Calcio femminile: la Vinotinto sfida le azteche sognando la semifinale

Calcio femminile: La vinotinto sfida le azteche sognando la semifinale
Calcio femminile: La vinotinto sfida le azteche sognando la semifinale
Calcio femminile: La vinotinto sfida le azteche sognando la semifinale

CARACAS – Domani la vinotinto femminile Under 17 cercherá di bissare la prestazione della scorsa edizione del mondiale quando finì ai piedi del podio alle spalle dell’Italia. Per raggiungere quest’obiettivo dovrá prima superare il Messico.

La nazionale centroamericana si é qualificata come prima del girone A con 7 punti a pari merito con la Spagna. Le azteche hanno ottenuto 2 vittorie: 5-0 contro la Nuova Zelanda e 4-1 vs Giordania. Nella gara che ha chiuso il girone ha pareggiato 1-1 con la Spagna. Le messicane con 10 reti arrivano a questa gara come il secondo miglior attacco del torneo iridato, soltanto superate dalle giapponesi (13).

Dal canto suo la Vinotinto di Zsemereta, ha timbrato il suo biglietto per i quarti di finale dopo aver chiuso il girone B con 6 punti, frutto di 2 sucessi ed un ko. Dopo la battuta d’arresto nella gara d’esordio contro la Germania sono arrivate le vittorie contro Camerun (2-1) e Canada (2-0). Fino a questo momento la nazionale venezuelana ha segnato 5 reti, tre di queste sono state segnate da Deyna Castellanos.

“Il Messico é una squadra molto ordinata ed ha giocatrici molto interessanti sopratutto dalla metá campo in su. Proprio questo é il blocco che dovremo cercare di neutralizzare” ha dichiarato l’allenatore della Vinotinto.

Prima di partire verso la Giordania, l’obiettivo di questa nazionale era quello di migliorare la prestazione della passata edizione disputata in Costa Rica. Una vittoria contro le messicane permetterebbe di eguagliare il rendimento del 2014, dove Zsemereta e le sue guerriere arrivarono alle semifinali.

Per la gara contro le azteche il tecnico della vinotinto avrá tre assenze di peso: Nikol González (espulsa nella gara contro il Canada), Olimar Castillo (ha un problema alla gamba sinistra) e María Gabriela García (trauma al ginocchio destro).

Zsemereta non si tira indietro e carica le sue guerriere: “Anche se siamo stati colpiti da diversi infortunii, abbiamo una squadra che si é saputa adattare. Questo ci permette di disegnare diversi schemi in ogni gara” ha commentato il mister.

Lo scenario di questa storica gara sará lo stadio Internazionale della cittá di Ammá ed il fischio d’inizio é fissato per le 9 del mattino.

(Fioravante De Simone)

Condividi: