McDonald’s a San Pietro, la rivolta dei cardinali

Pubblicato il 13 ottobre 2016 da ansa

McDonald's a San Pietro, "rivolta" dei cardinali

McDonald’s a San Pietro, “rivolta” dei cardinali

CITTA’ DEL VATICANO. – Non ci sono solo i residenti di Borgo Pio a ribellarsi contro la prossima, prevista apertura di un nuovo McDonald’s nel tipico rione romano a due passi da Piazza San Pietro. Lo sbarco, ancora in cantiere, del colosso americano dei fast-food in un locale da tempo sfitto di un palazzo di proprietà del Vaticano, che si estende su Borgo Pio da un lato e su via del Mascherino dall’altro, irrita parecchio anche i cardinali che lì risiedono.

E non solo per i motivi legati alla protesta di commercianti ed esercenti della zona che temono che l’apertura del fast-food stravolga i connotati all’impostazione tradizionale del rione. Ma soprattutto per il trattamento che hanno subito dall’Apsa, l’Amministrazione del Patrimonio della Sede apostolica, l’ente vaticano proprietario dell’immobile che ha chiesto un contributo spese ai porporati-inquilini.

Tutto nasce da una lettera spedita quest’estate agli inquilini dello stabile con ingresso in piazza della Città Leonina, tra cui i cardinali Gianfranco Ravasi, Giuseppe Versaldi, Gilberto Agustoni, Andrea Cordero Lanza di Montezemolo, Dario Castrillon Hoyos e Manuel Monteiro de Castro, con cui l’Apsa comunicava loro che gli sarebbe stato decurtato dall’indennità il costo di “lavori in corso” nello stabile.

Questo perché nel frattempo, con una trattativa riservata, l’Apsa aveva concordato l’affitto del locale di 538 metri quadri, da tempo sfitto dopo essere stato lasciato libero anni fa da una banca, alla società McDonald’s Development Italy con un canone che si aggira intorno a qualche decine di migliaia euro mensili, di tre volte superiore alle ultime offerte che l’Apsa aveva ricevuto.

Perché la McDonald’s possa però effettivamente aprire i battenti e sfornare i suoi famosi hamburger, l’Apsa ha dovuto predisporre lavori, oltre che di ristrutturazione, anche per la realizzazione di una canna fumaria. Struttura necessaria, che si è potuta costruire sfruttando un vano ascensore presente nell’edificio ma inutilizzato.

Nell’adiacente ala dello stesso stabile risiedono altri cardinali, come Gerhard Ludwig Mueller (nell’appartamento abitato prima di lui da Joseph Ratzinger), Lorenzo Baldisseri, Angelo Amato, Walter Kasper, Mauro Piacenza, ma loro non sono stati interessati dalla richiesta di contribuire ai lavori.

Allo stato attuale, tra l’altro, l’edificazione della canna fumaria rappresenterebbe un ipotetico abuso edilizio, dal momento che la normativa italiana non consente strutture di quel tipo nel rione Borgo Pio e l’immobile, anche se di proprietà vaticana, non gode dell’extraterritorialità poiché i suoi locali non sono adibiti ad uso ufficio ma ad uso abitativo.

Ecco che dunque l’Apsa, per coprire il costo dei lavori straordinari, ha pensato bene di farlo con una decurtazione dall’indennità dei cardinali residenti nello stabile. Una modalità che non è andata giù ai porporati interessati che si sono lamentati non tanto, dicono, per la spesa imprevista, quanto per il modo in cui si è voluto procedere. In sostanza, a loro dire, senza avere avuto la cortesia di consultarsi con loro e discutere della questione. Insomma, l’Apsa incassa (l’affitto) e i cardinali pagano.

Intanto è bufera anche a Firenze per l’apertura di un McDonald’s nella storica piazza del Duomo. La multinazionale ha fatto ricorso al Tar con la richiesta di sospendere e annullare il Regolamento Unesco approvato dal consiglio comunale il 18 gennaio scorso che, di fatto, le ha impedito di aprire il suo punto vendita. La catena chiede inoltre 18 milioni di risarcimento per il mancato incasso, più i danni di immagine, ancora da quantificare.

(di Nina Fabrizio/ANSA)

Ultima ora

10:07Abbigliamento contraffatto venduto sul web, otto denunce

(ANSA) - TORINO, 24 OTT - La guardia di finanza di Ivrea ha denunciato otto persone, residenti in Canavese, per contraffazione, alterazione o uso di marchi o segni distintivi. Gli investigatori, coordinati dalla procura eporediese, hanno individuato una serie di soggetti che acquistavano e rivendevano capi di abbigliamento ed accessori appartenenti a note griffe della moda contraffatti, attraverso un noto social network. I canali di approvvigionamento della merce erano dislocati in varie regioni d'Italia. Otto le perquisizioni eseguite nelle case di altrettanti venditori di nazionalità italiana e oltre 600 i capi di abbigliamento e gli accessori contraffatti sequestrati, per un valore di mercato di oltre 30mila euro. Veri e propri appartamenti-magazzino nei quali erano stoccate le merci ordinate, in attesa di essere piazzate ai clienti.(ANSA).

10:06Sicurezza: cominciato vertice bis Balcani a Trieste

(ANSA) - TRIESTE, 24 OTT - Lotta alla criminalità organizzata, al traffico di droga, di esseri umani e terrorismo sono gli argomenti che verranno trattati nel corso di incontri bilaterali prima e di una sessione plenaria dopo, della conferenza conclusiva del progetto IPA Balcani 2013, sulla sicurezza, cominciata in Prefettura poco prima delle nove. Al vertice partecipa il ministro dell'Interno Marco Minniti e gli omologhi ministri di sei Paesi balcanici non facenti parte dell'Ue (Albania, Bosnia Erzegovina, Kosovo, Macedonia, Montenegro, Serbia), vertici delle polizie, rappresentanti delle istituzioni europee, diplomatici. L'incontro segue un analogo vertice tenutosi sempre a Trieste in luglio, cui parteciparono anche primi ministri di vari Paesi.

10:02Violenza sessuale: Cc,arrestato sanitario ospedale Cattolica

(ANSA) - BOLOGNA, 24 OTT - La scorsa notte i Carabinieri della Compagnia di Riccione, a compimento di un'indagine condotta sotto la direzione della Procura della Repubblica di Rimini, hanno notificato un'ordinanza di custodia cautelare a un operatore socio-sanitario 66enne servizio all'ospedale di Cattolica, nel Riminese, "ritenuto responsabile di un episodio di violenza sessuale avvenuto all'interno della struttura sanitaria ai danno di una giovane paziente". E' quanto si legge in una nota dell'Arma. Ulteriori particolari saranno illustrati alle 11 in una conferenza stampa presso la sede del Comando Provinciale Carabinieri di Rimini.(ANSA).

09:09Cina: Xi Jinping nella Costituzione del Pcc

(ANSA) - PECHINO, 24 OTT - Le teorie e il nome di di Xi Jinping, segretario generale del Partito comunista cinese, sono state iscritte nella costituzione del Pcc insieme al suo nome. In questo modo, Xi raggiunge i "padri nobili" Mao Zedong e Deng Xiaoping. Lo ha deciso il 19/mo congresso del Pcc, che si è appena chiuso.

09:07Siria: tv Stato, raid aereo su Dayr Zor, almeno 14 morti

(ANSAmed) - BEIRUT, 24 OTT - E' di almeno 14 uccisi e oltre 30 feriti il bilancio di raid aerei effettuati nella notte sulla città siriana di Dayr az Zor, in parte ancora controllata dallo 'Stato islamico'. Lo riferisce la tv di Stato siriana attribuendo i bombardamenti alla Coalizione anti-Isis, che tuttavia smentisce parlando di "falsità". L'emittente afferma che i raid hanno colpito il quartiere di Qusur, nella parte controllata dalle forze governative siriane.

08:39Cina: Xi, futuro radioso e senso responsabilità

(ANSA) - PECHINO, 24 OTT - Il popolo e la nazione cinesi "hanno un luminoso futuro davanti. In questo grande momento, ci sentiamo più fiduciosi e orgogliosi e,allo stesso tempo, avvertiamo un forte senso di responsabilità". Lo ha detto Xi Jinping, segretario generale del Partito comunista cinese e presidente della Repubblica popolare, chiudendo i lavori del 19/mo congresso del Pcc. Tra gli applausi, i leader si sono scambiati le prime strette di mano.

00:04Calcio: Cristiano Ronaldo premiato come miglior giocatore

(ANSA) - ROMA, 23 OTT - Cristiano Ronaldo ha ricevuto il Best Fifa Awards come miglior giocatore della scorsa stagione, nel corso della cerimonia di premiazione svoltasi a Londra. La stella del Real Madrid e della nazionale portoghese, vincitore dell'ultima edizione della Champions League, ha battuto la concorrenza di altri due 'marziani' del calcio come Neymar (da questa stagione al Psg) e Messi (Barcellona). Il premio come miglior allenatore è andato al tecnico del Real Madrid, Zinedine Zidane, che ha superato due tecnici italiani: Massimiliano Allegri ed Antonio Conte, vincitori rispettivamente del campionato italiano con la Juventus e della Premier inglese con il Chelsea.

Archivio Ultima ora