McDonald’s a San Pietro, la rivolta dei cardinali

Pubblicato il 13 ottobre 2016 da ansa

McDonald's a San Pietro, "rivolta" dei cardinali

McDonald’s a San Pietro, “rivolta” dei cardinali

CITTA’ DEL VATICANO. – Non ci sono solo i residenti di Borgo Pio a ribellarsi contro la prossima, prevista apertura di un nuovo McDonald’s nel tipico rione romano a due passi da Piazza San Pietro. Lo sbarco, ancora in cantiere, del colosso americano dei fast-food in un locale da tempo sfitto di un palazzo di proprietà del Vaticano, che si estende su Borgo Pio da un lato e su via del Mascherino dall’altro, irrita parecchio anche i cardinali che lì risiedono.

E non solo per i motivi legati alla protesta di commercianti ed esercenti della zona che temono che l’apertura del fast-food stravolga i connotati all’impostazione tradizionale del rione. Ma soprattutto per il trattamento che hanno subito dall’Apsa, l’Amministrazione del Patrimonio della Sede apostolica, l’ente vaticano proprietario dell’immobile che ha chiesto un contributo spese ai porporati-inquilini.

Tutto nasce da una lettera spedita quest’estate agli inquilini dello stabile con ingresso in piazza della Città Leonina, tra cui i cardinali Gianfranco Ravasi, Giuseppe Versaldi, Gilberto Agustoni, Andrea Cordero Lanza di Montezemolo, Dario Castrillon Hoyos e Manuel Monteiro de Castro, con cui l’Apsa comunicava loro che gli sarebbe stato decurtato dall’indennità il costo di “lavori in corso” nello stabile.

Questo perché nel frattempo, con una trattativa riservata, l’Apsa aveva concordato l’affitto del locale di 538 metri quadri, da tempo sfitto dopo essere stato lasciato libero anni fa da una banca, alla società McDonald’s Development Italy con un canone che si aggira intorno a qualche decine di migliaia euro mensili, di tre volte superiore alle ultime offerte che l’Apsa aveva ricevuto.

Perché la McDonald’s possa però effettivamente aprire i battenti e sfornare i suoi famosi hamburger, l’Apsa ha dovuto predisporre lavori, oltre che di ristrutturazione, anche per la realizzazione di una canna fumaria. Struttura necessaria, che si è potuta costruire sfruttando un vano ascensore presente nell’edificio ma inutilizzato.

Nell’adiacente ala dello stesso stabile risiedono altri cardinali, come Gerhard Ludwig Mueller (nell’appartamento abitato prima di lui da Joseph Ratzinger), Lorenzo Baldisseri, Angelo Amato, Walter Kasper, Mauro Piacenza, ma loro non sono stati interessati dalla richiesta di contribuire ai lavori.

Allo stato attuale, tra l’altro, l’edificazione della canna fumaria rappresenterebbe un ipotetico abuso edilizio, dal momento che la normativa italiana non consente strutture di quel tipo nel rione Borgo Pio e l’immobile, anche se di proprietà vaticana, non gode dell’extraterritorialità poiché i suoi locali non sono adibiti ad uso ufficio ma ad uso abitativo.

Ecco che dunque l’Apsa, per coprire il costo dei lavori straordinari, ha pensato bene di farlo con una decurtazione dall’indennità dei cardinali residenti nello stabile. Una modalità che non è andata giù ai porporati interessati che si sono lamentati non tanto, dicono, per la spesa imprevista, quanto per il modo in cui si è voluto procedere. In sostanza, a loro dire, senza avere avuto la cortesia di consultarsi con loro e discutere della questione. Insomma, l’Apsa incassa (l’affitto) e i cardinali pagano.

Intanto è bufera anche a Firenze per l’apertura di un McDonald’s nella storica piazza del Duomo. La multinazionale ha fatto ricorso al Tar con la richiesta di sospendere e annullare il Regolamento Unesco approvato dal consiglio comunale il 18 gennaio scorso che, di fatto, le ha impedito di aprire il suo punto vendita. La catena chiede inoltre 18 milioni di risarcimento per il mancato incasso, più i danni di immagine, ancora da quantificare.

(di Nina Fabrizio/ANSA)

Ultima ora

01:03Calcio: Pioli “stop che non ci voleva, loro ‘chirurgici'”

(ANSA) - ROMA, 26 FEB - "Questa sconfitta è uno stop che non volevamo subire: sapevamo che il nostro avversario era forte, ma la nostra prestazione sarebbe dovuta salire di un livello più alto". Questo il primo commento dell'allenatore nerazzurro. Stafano Pioli, alla sconfitta con la Roma. "È stata un partita complicata, delicata, ma anche equilibrata: una partita nella quale i nostri avversari sono stati chirurgici nell'approfittare le palle gol create, mentre noi, che ne abbiamo avute altrettante, non ci siamo riusciti", ha spiegato il tecnico. "I discussi episodi arbitrali? Non commento. In conferenza stampa ho detto che nell'arco della stagione influiscono e basta. E anche il discorso sui rigori: ho risposto a una domanda ammettendo che c'era differenza tra quelli dati alla Roma e quelli dati all'Inter. Nulla di polemico, poi qualcuno può interpretare come vuole".

00:54Calcio: Spalletti,parlare arbitri mancanza rispetto per Roma

(ANSA) - ROMA, 26 FEB - "La Roma ha vinto meritatamente. A me non interessano le situazioni arbitrali, anzi parlarne è una mancanza di rispetto nei confronti dei giocatori della Roma.". Cosi' l'allenatore giallorosso, Luciano Spalletti, dopo la vittoria a S.Siro. "Per tutta la settimana tutti gli ex interisti sono stati sguinzagliati in tutte le trasmissioni per parlare dei fatti arbitrali ma a me non interessa - prosegue a Premium -. Quest'anno sembra che la differenza tra noi e l'Inter si possa spiegare nella differenza tra i rigori avuti".

00:42Basket: serie A, Milano vince a Caserta e allunga ancora

(ANSA) - ROMA, 26 FEB - Risultati della 20/a giornata del campionato di serie A di basket. Germani Basket Brescia-Sidigas Avellino 91-87; Red October Cantù-Betaland Capo d'Orlando 73-79; Vanoli Cremona-Umana Reyer Venezia 91-82; Consultinvest Pesaro-Banco di Sardegna Sassari 76-71; Grissin Bon Reggio Emilia-Dolomiti Energia Trentino 75-87; Fiat Torino-Enel Brindisi 90-88; Pasta Reggia Caserta-EA7 Emporio Armani Milano 74-78; domani Openjobmetis Varese-The Flexx Pistoia Classifica: Milano 34 punti; Avellino 26; Venezia 24; Trento, Reggio Emilia, Sassari, Capo d'Orlando 22; Pistoia, Brescia, Torino 20, Brindisi 18, Caserta 18; Cantù, Pesaro 14; Cremona 12; Varese 10.

00:41Liga: Real prima trema poi rimonta, superato Barca

(ANSA) - ROMA, 26 FEB - Il Real Madrid trema, rimonta, vince e torna in testa solitaria alla Liga, e con una partita ancora da recuperare (col Celta Vigo). Il posticipo della24ma giornata di Liga regala emozioni sul campo del Villareal a cui non bastano due gol di vantaggio (50' Trigueros e 56' Bakambu) per superare i campioni d'Europa che recuperano con Bale (64'), Ronaldo (74' su rigore) e Morata (83'), da poco in campo. Con questa vittoria i prossimi rivali del Napoli in Champions si issano a 55 punti, contro i 54 del Barcellona e i 52 del Siviglia, con una gara ancora da recuperare.

00:19Migranti: migliaia in piazza a Madrid per l’accoglienza

(ANSA) - MADRID, 26 FEB - Al grido di 'No all'Europa dei muri', almeno 2mila persone hanno manifestato a Madrid davanti al ministero degli Esteri a difesa dei migranti e per rivendicare una nuovo politica di asilo in cui la vita dei rifugiati sia una priorità. I manifestanti tenevano cartelli con la scritta 'Poniamo fine a questa vergogna' e 'Madrid vuole dare il benvenuto' e hanno chiesto che il Paese accolga i rifugiati, contro l'accordo tra l'Unione Europea e la Turchia sul controllo del flusso di immigrati. Sabato scorso, migliaia di persone erano scese in piazza a Barcellona per chiedere al governo centrale di Madrid di rispettare gli impegni presi sull'accoglienza dei rifugiati.

00:13Calcio: serie A, Inter-Roma 1-3

(ANSA) - ROMA, 26 FEB - La Roma vince 3-1 dominando il big match di san Siro contro l'Inter, resta a -7 dalla Juve e allunga a +5 sul Napoli prima dello scontro diretto con i partenopei. L'Inter, che si vede scavalcare dalla Lazio e per ora è fuori dall'Europa, comincia con un buon pressing, ma la Roma non si fa sorprendere e al 12' va in vantaggio. Nainggolan appoggia su Dzeko che lo lancia sulla sinistra, il belga si accentra e di destro batte imparabilmente Handanovic. Il gol dà tranquillità ai giallorossi, che gestiscono la gara senza fatica, mentre Icardi troppo solo non riesce a rendersi pericoloso. Nella ripresa, l'Inter più intraprendente chiama all'intervento in più occasioni Szczesny, ma all'11' Nainggolan vince un contrasto con Galiardini e si invola verso Handanovic, fulminandolo con un potente destro da 25 metri. Icardi al 36' accorcia le distanze ma poco dopo Medel abbatte Dzeko in area e Perotti dal dischetto chiude la partita.

23:22Pallavolo: Superlega, chiusa regular season

(ANSA) - ROMA, 26 FEB - Risultati dell'ultima giornata della regular season del campionato di Superlega di pallavolo. Exprivia Molfetta-Cucine Lube Civitanova 3-2 (18-25, 25-14, 25-22, 17-25, 15-12); Gi Group Monza-Diatec Trentino 0-3 (22-25, 20-25, 21-25); Sir Safety Conad Perugia-Calzedonia Verona 3-0 (25-15, 25-21, 25-22); Top Volley Latina-Revivre Milano 0-3 (22-25, 23-25, 23-25); Azimut Modena-LPR Piacenza 3-1 (25-19, 19-25, 25-21, 25-19); Kioene Padova-Biosì Indexa Sora 3-0 (40-38, 25-23, 25-20); Bunge Ravenna-Tonno Callipo Calabria Vibo Valentia 1-3 (24-26, 23-25, 25-12, 23-25). Classifica: Civitanova 68 punti; Trentino 62; Perugia 62; Modena 53; Verona 50; Piacenza 40; Monza 34; Vibo Valentia 32 e Ravenna 32; Molfetta 27; Latina 26; Padova 22; Sora 20; Milano 18. Le prime otto della classifica sono nell'ordine già in lizza per lo scudetto, che si assegna in quarti su tre gare, e semifinali e finale al meglio delle cinque gare. I quarti cominciano il 4-5 marzo.

Archivio Ultima ora