Per le pensioni fino a 1.000 euro, quattordicesima di 350-500

Pubblicato il 13 ottobre 2016 da ansa

Per le pensioni fino 1.000 euro, quattordicesima di 350-500

Per le pensioni fino 1.000 euro, quattordicesima di 350-500

ROMA,. – Tra i 330 e i 500 euro di quattordicesima in arrivo per i pensionati fino a 1.000 euro, tra i 100 e i 150 euro di aumento per chi già percepisce la quattordicesima mensilità e un ‘costo’ per l’ Ape “tra il 4,5% e il 5% per ogni anno di anticipo”. A poche ore dall’incontro tra Governo e sindacati sugli interventi in materia previdenziale da inserire nella legge di bilancio il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Tommaso Nannicini fornisce alcuni dettagli su come sarà composta la parte previdenziale.

Un confronto quello con i sindacati che secondo il premier, Matteo Renzi, “è oggettivamente un passo in avanti significativo” anche se al momento non è prevedibile quale possa essere l’effettivo successo di quella che il governo definisce ”un’opportunità”.

“Non so quanti accetteranno”, ha specificato Renzi. Mancano ancora diversi tasselli del puzzle a partire dall’identificazione della platea che potrà avere accesso all’Ape agevolata, ovvero al reddito ponte verso la pensione senza costi per il lavoratore over 63 anni in condizioni di bisogno.

Secondo le ultime indiscrezioni è difficile che si scrivano le diverse attività gravose come chiedono i sindacati. E’ probabile invece che si dia da subito l’accesso al beneficio ai disoccupati, i disabili e i parenti di disabili (è possibile che si usi il criterio di chi ha già la legge 104) rinviando all’anno prossimo la definizione dei lavori faticosi.

La “coperta” dell’Ape agevolata rischia di essere comunque corta e resta aperto il tema dell’importo del reddito ponte verso la pensione (a livello Naspi, l’assegno di disoccupazione con un limite a 1.300 euro, o inferiore). La Ragioneria preme per un reddito di sussistenza che renda meno conveniente l’accesso, mentre i sindacati chiedono che sia quanto più possibile vicino alla pensione che si è maturata.

Si stanno facendo i conti anche sull’Ape volontaria. Se, infatti, fino a pochi giorni fa si era parlato di un intervento neutro per le casse dello Stato (quindi con un carico per il lavoratore che decide di uscire dal lavoro superiore al 6% annuo), nei giorni scorsi il premier, Matteo Renzi, ha parlato di una restituzione per il prestito di circa il 5% annuo.

Percentuale confermata anche da Nannicini che ha puntualizzato la necessità di un aiuto fiscale dello Stato per tenere bassa la percentuale di penalizzazione. Questo significa, dato che il prestito va restituito in 20 anni, che il carico degli interessi e del premio assicurativo per i casi di premorienza sarà a carico dello Stato, probabilmente spalmato in avanti sugli anni.

E’ previsto infatti che le rate residue in caso di morte non pesino sugli eredi. E anche questo confermato da Nannicini che spiega: “gli eredi non rischiano niente”. La scommessa probabilmente è legata alla scarsa appetibilità dello strumento che dovrebbe far sì che la platea degli utilizzatori sia bassa e quindi non troppo gravosi anche i costi per lo Stato. E’ probabile invece che si definiscano delle agevolazioni per le aziende che in vista di ristrutturazioni decidono di pagare contributi per i lavoratori più anziani in uscita.

Appare sostanzialmente definito invece l’aumento per le pensioni più basse attraverso il meccanismo della quattordicesima, una somma aggiuntiva da dare una volta l’anno legata ai contributi versati.

Si prevede l’estensione della platea (2,1 milioni di persone over 64 che hanno redditi personali complessivi inferiori a una volta e mezza il minimo, circa 750 euro al mese) di circa 1,2 milioni estendendo il limite di reddito a due volte il minimo (circa 1.000 euro al mese). Gli importi (da 336 a 504 euro l’anno a seconda dei contributi versati) saranno aumentati del 30% per coloro che la percepiscono già (quindi la somma di 504 euro passerebbe a 666 euro).

La misura però non tiene conto né del reddito familiare (teoricamente può prendere la quattordicesima la moglie di un uomo benestante che ha versato pochi anni di contributi) né degli anni di pensione ricevuti (ad esempio una baby pensionata, uscita a 40 anni e a riposo da 25 dopo meno di 20 anni di contributi versati).

La discussione è ancora aperta sulle ricongiunzioni dei periodi contributivi (i costi sembrano superiori a quelli inizialmente ipotizzati) e sul possibile riscatto della laurea sia ai fini della pensione di vecchiaia sia di quella anticipata.

Si va inoltre verso l’equiparazione della no tax area tra lavoratori e pensionati e verso il “bonus” previdenziale per i lavoratori precoci impegnati in attività faticose o disoccupati con l’accesso alla pensione una volta raggiunti i 41 anni di contributi. Per le attività usuranti si allargheranno le maglie eliminando il vincolo dell’impiego in questa attività nell’ultimo anno di lavoro.

Ultima ora

00:50Trump, diserterò cena corrispondenti Casa bianca

(ANSA) - WASHINGTON, 25 FEB - "Non parteciperò alla cena dell'associazione dei corrispondenti della Casa Bianca quest'anno": lo ha annunciato su Twitter Donald Trump, augurando sarcasticamente a tutti "una buona serata". E' l'ennesima dichiarazione di guerra ai media.

00:47Calcio: Allegri ‘per lo scudetto è ancora lunga’

(ANSA) - ROMA, 25 FEB - "Sesto Scudetto consecutivo sempre più vicino dopo la sconfitta del Napoli? No, assolutamente, la Roma potenzialmente ha ancora 7 punti di distanza e mancano tante partite''. Ai microfoni di Premium Sport, l'allenatore della Juventus Massimiliano Allegri afferma di veder il campionato ancora aperto: ''Dovremo fare ancora molte vittorie, la Roma ha un potenziale tale che può anche vincerle tutte. Noi dobbiamo guardare solo a noi stessi. Contro l'Empoli abbiamo interpretato bene la gara, siamo stati ordinati, giocare contro loro non è mai semplice. Nel primo tempo non abbiamo concretizzato le occasioni avute, nella ripresa sì, sono contento perché è stata una bella vittoria''. ''Al momento però - aggiunge Allegri - non abbiamo vinto ancora niente, dobbiamo pensare a una gara alla volta. Contro il Porto siamo stati bravi così come contro l'Empoli e ora avremo la gara di Coppa Italia''.

00:22Usa: Dem eleggono come presidente Tom Perez

(ANSA) - WASHINGTON, 25 FEB - I democratici hanno eletto ad Atlanta come presidente del comitato nazionale del partito Tom Perez, 55 anni, di origini ispaniche, ex avvocato per la difesa dei diritti civili, segretario al lavoro nell'amministrazione di Barack Obama, che era il suo principale sostenitore.

00:09Serie A: Juve sbriga ‘pratica’ Empoli con 2-0 allo Stadium.

(ANSA) - ROMA, 25 FEB - La Juventus ha battuto l'Empoli 2-0 (0-0) nell'anticipo della 26/a giornata del campionato di Serie A. Bianconeri in vantaggio al 7' st grazie ad una autorete di Skorupski e raddoppio di Alex Sandro al 20' st. La squadra di Allegri in testa alla classifica aumenta il vantaggio sulla Roma, seconda, a +10 punti. Giallorossi impegnati domani a San Siro contro l'Inter

23:14Superenalotto: esce il 6, vinti 93 milioni

(ANSA) - ROMA, 25 FEB - E' uscito stasera il 6 nel concorso del Superenalotto: al vincitore, che ha giocato i numeri in una tabaccheria a Mestrino, in provincia di Padova, vanno 93.720.843,46 euro. La vincita di questa sera è stata realizzata con un sistema. Il 6 non usciva dal 27 ottobre scorso, quando in una tabaccheria a Vibo Valentia fu realizzata la vincita record di oltre 163 milioni.

22:20Lotta:Transgender a 1 match da titolo Texas,polemiche in Usa

(ANSA) - CYPRESS (USA), 25 FEB - Ancora polemiche sui transgender nello sport. Dopo il caso della pallavolista Tifany in Italia, tocca ora al 17enne Mack Beggs che in attesa di diventare uomo gareggia e vince nella lotta libera femminile. Ora è a un match (finora ne ha vinti 56) dalla conquista del titolo scolastico regionale del Texas, e non si placano le polemiche sul suo conto. Gli stessi genitori di Beggs, dopo aver ricordato che Mack da tempo assume ormoni per trasformarsi in uomo, hanno fatto presente che vorrebbe competere in campo maschile. Stessa idea da parte di alcune lottatrici che, tramite un gruppo di avvocati, hanno sollevato il caso e chiesto che venisse "ristabilita la parità" spiegando che la quantità di testosterone presente nell'organismo di Beggs lo rende troppo forte per lottare contro le ragazze. Ma la polizia dello stato ha stabilito che fa testo il certificato di nascita e finché non verrà in qualche modo modificato Mack Beggs può competere solo in campo femminile. Inutile dire che le polemiche continuano.

22:15Rugby: 6 Nazioni, vincono Scozia e Irlanda, domani Italia

(ANSA) - DUBLINO, 25 FEB - La Scozia ha battuto il Galles per 29-13 (9-13) in una partita della terza giornata del 6 Nazioni, giocata al Murrayfield di Edimburgo. Per i padroni di casa 19 punti di Russell (5 calci piazzati e 2 trasformazioni) e una meta a testa per Seymour e Visser. Per i gallesi meta di L. Williams e una trasformazione e due calci piazzati di Halfpenny. Nel secondo match di oggi, l'Irlanda ha battuto la Francia per 19-9 (7-6) all'Aviva Stadium di Dublino. Per i verdi meta di Murray, 11 punti di Sexton (una trasformazione, un drop e due calci piazzati) e un calcio piazzato di Jackson. Per i francesi 3 calci piazzati del mediano d'apertura Lopez. Questa la classifica del torneo alla vigilia di Inghilterra-Italia, che si gioca domani a Twickenham: Irlanda 10; Scozia 9; Inghilterra 8; Galles e Francia 5; Italia 0.

Archivio Ultima ora