Per le pensioni fino a 1.000 euro, quattordicesima di 350-500

Pubblicato il 13 ottobre 2016 da ansa

Per le pensioni fino 1.000 euro, quattordicesima di 350-500

Per le pensioni fino 1.000 euro, quattordicesima di 350-500

ROMA,. – Tra i 330 e i 500 euro di quattordicesima in arrivo per i pensionati fino a 1.000 euro, tra i 100 e i 150 euro di aumento per chi già percepisce la quattordicesima mensilità e un ‘costo’ per l’ Ape “tra il 4,5% e il 5% per ogni anno di anticipo”. A poche ore dall’incontro tra Governo e sindacati sugli interventi in materia previdenziale da inserire nella legge di bilancio il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Tommaso Nannicini fornisce alcuni dettagli su come sarà composta la parte previdenziale.

Un confronto quello con i sindacati che secondo il premier, Matteo Renzi, “è oggettivamente un passo in avanti significativo” anche se al momento non è prevedibile quale possa essere l’effettivo successo di quella che il governo definisce ”un’opportunità”.

“Non so quanti accetteranno”, ha specificato Renzi. Mancano ancora diversi tasselli del puzzle a partire dall’identificazione della platea che potrà avere accesso all’Ape agevolata, ovvero al reddito ponte verso la pensione senza costi per il lavoratore over 63 anni in condizioni di bisogno.

Secondo le ultime indiscrezioni è difficile che si scrivano le diverse attività gravose come chiedono i sindacati. E’ probabile invece che si dia da subito l’accesso al beneficio ai disoccupati, i disabili e i parenti di disabili (è possibile che si usi il criterio di chi ha già la legge 104) rinviando all’anno prossimo la definizione dei lavori faticosi.

La “coperta” dell’Ape agevolata rischia di essere comunque corta e resta aperto il tema dell’importo del reddito ponte verso la pensione (a livello Naspi, l’assegno di disoccupazione con un limite a 1.300 euro, o inferiore). La Ragioneria preme per un reddito di sussistenza che renda meno conveniente l’accesso, mentre i sindacati chiedono che sia quanto più possibile vicino alla pensione che si è maturata.

Si stanno facendo i conti anche sull’Ape volontaria. Se, infatti, fino a pochi giorni fa si era parlato di un intervento neutro per le casse dello Stato (quindi con un carico per il lavoratore che decide di uscire dal lavoro superiore al 6% annuo), nei giorni scorsi il premier, Matteo Renzi, ha parlato di una restituzione per il prestito di circa il 5% annuo.

Percentuale confermata anche da Nannicini che ha puntualizzato la necessità di un aiuto fiscale dello Stato per tenere bassa la percentuale di penalizzazione. Questo significa, dato che il prestito va restituito in 20 anni, che il carico degli interessi e del premio assicurativo per i casi di premorienza sarà a carico dello Stato, probabilmente spalmato in avanti sugli anni.

E’ previsto infatti che le rate residue in caso di morte non pesino sugli eredi. E anche questo confermato da Nannicini che spiega: “gli eredi non rischiano niente”. La scommessa probabilmente è legata alla scarsa appetibilità dello strumento che dovrebbe far sì che la platea degli utilizzatori sia bassa e quindi non troppo gravosi anche i costi per lo Stato. E’ probabile invece che si definiscano delle agevolazioni per le aziende che in vista di ristrutturazioni decidono di pagare contributi per i lavoratori più anziani in uscita.

Appare sostanzialmente definito invece l’aumento per le pensioni più basse attraverso il meccanismo della quattordicesima, una somma aggiuntiva da dare una volta l’anno legata ai contributi versati.

Si prevede l’estensione della platea (2,1 milioni di persone over 64 che hanno redditi personali complessivi inferiori a una volta e mezza il minimo, circa 750 euro al mese) di circa 1,2 milioni estendendo il limite di reddito a due volte il minimo (circa 1.000 euro al mese). Gli importi (da 336 a 504 euro l’anno a seconda dei contributi versati) saranno aumentati del 30% per coloro che la percepiscono già (quindi la somma di 504 euro passerebbe a 666 euro).

La misura però non tiene conto né del reddito familiare (teoricamente può prendere la quattordicesima la moglie di un uomo benestante che ha versato pochi anni di contributi) né degli anni di pensione ricevuti (ad esempio una baby pensionata, uscita a 40 anni e a riposo da 25 dopo meno di 20 anni di contributi versati).

La discussione è ancora aperta sulle ricongiunzioni dei periodi contributivi (i costi sembrano superiori a quelli inizialmente ipotizzati) e sul possibile riscatto della laurea sia ai fini della pensione di vecchiaia sia di quella anticipata.

Si va inoltre verso l’equiparazione della no tax area tra lavoratori e pensionati e verso il “bonus” previdenziale per i lavoratori precoci impegnati in attività faticose o disoccupati con l’accesso alla pensione una volta raggiunti i 41 anni di contributi. Per le attività usuranti si allargheranno le maglie eliminando il vincolo dell’impiego in questa attività nell’ultimo anno di lavoro.

Ultima ora

16:45Libia: Sì da Fi ad intervento se sarà efficace

(ANSA) - ROMA, 27 LUG - "Se l'intervento di cui si parla in queste ore prevederà il blocco delle partenze di migranti dalla Libia, l'immediato ritorno e sbarco sulle coste libiche dei barconi intercettati, regole di ingaggio degli assetti militari impiegati chiare ed efficaci, noi saremo favorevoli. È quello che chiediamo da tempo ed è ciò che andava fatto da tempo". Lo dichiarano Renato Brunetta e Paolo Romani, capigruppo FI di Camera e Senato, Maurizio Gasparri ed Elio Vito, responsabili Consulta sicurezza di FI e Laura Ravetto presidente Comitato Schengen.

16:45Bomba in centro migranti: parrocchia reagisce con foto su Fb

(ANSA) - NUORO, 27 LUG - Il parroco di Santa Caterina D'Alessandria, don Michele Casula, reagisce all'attentato contro il centro di accoglienza di Dorgali. Lo fa attraverso una foto postata sul profilo Facebook della parrocchia, che ritrae i giovani migranti ospiti di "Su Babbu Mannu" insieme al parroco, e affidandosi alla forza delle parole di Charles de Foucauld, il religioso francese proclamato beato il 13 novembre 2005 da papa Benedetto XVI: "Se tu credi che ciò che riunisce gli uomini è più importante di ciò che li divide, Se per te lo straniero che incontri è un fratello, Se tu dividi il tuo pane e sai aggiungere ad esso un pezzo del tuo cuore, allora…La pace verrà". "Forse per tutti noi questo fatto - scrive don Michele - è una occasione per donare agli altri parole 'buone' e mettere da parte sentimenti e parole che certamente non aiutano a crescere… ma specialmente non aiutano i più giovani: facciamo un piccolo sforzo e lavoriamo per questo!". Poi un invito ai cittadini di Dorgali: "Questa sera alle 20 ci ritroveremo davanti al centro di Su Babbu Mannu per esprimere la nostra vicinanza...si può portare un segno di affetto per questi ragazzi. Ciascuno si muova liberamente". (ANSA).

16:43F.1: Vettel, riportare Ferrari dove merita

(ANSA) - ROMA, 27 LUG - "E' bellissimo far parte della famiglia Ferrari. Siamo concentrati per portarla al posto che le compete, questa è la missione e il nostro obiettivo". Così Sebastian Vettel alla vigilia del Gp d'Ungheria di F1. "Qui penso che avremo un buona opportunità - ha aggiunto il pilota tedesco - Tornando indietro con la memoria quest'anno è stato molto positivo per gran parte della stagione Ancora non ho firmato un contratto - spiega Vettel nella conferenza stampa Fia - ma l'obiettivo è avere buoni risultati, non firmare le carte. Siamo in ritardo? Lavoriamo sodo io e il team, pensiamo alle cose che ci sono da fare. In estate avremo più tempo per pensarci, siamo concentrati sul lavoro e sulla macchina. Un pezzo di carta si firma in fretta. Comunque nessuno ha fretta, con la Ferrari siamo sempre in contatto conclude Vettel - mi diranno loro quando è il momento, non vedo problemi".

16:32Esami da avvocato truccati: undici condanne a Bari

(ANSA) - BARI, 27 LUG - Il gup del Tribunale di Bari Giulia Romanazzi ha condannato a pene comprese fra i 3 anni e 6 mesi e i 4 mesi di reclusione 11 dei 16 imputati accusati, a vario titolo, di aver truccato il regolare svolgimento delle prove scritte dell'esame da avvocato svoltosi a Bari nel dicembre 2014. Altri due imputati sono stati assolti, per altri due è stata disposta la 'messa alla prova', un altro ancora è stato prosciolto. I reati riconosciute dal giudice sono, a vario titolo, falsa attribuzione di un lavoro altrui, falso ideologico, rivelazione ed utilizzazione di segreti di ufficio, corruzione e truffa aggravata ai danni dello Stato. L'ex funzionaria dell'Università di Bari Tina Laquale è stata condannata alla pena di 2 anni e 8 mesi di reclusione; sua figlia Innocenza Losito, funzionaria Adisu, a 3 anni e 6 mesi (condannata anche al risarcimento danni nei confronti dell'Adisu); l'avvocato barese Giuseppe Colella a 3 anni. Nell'ambito di questa indagine i tre furono arrestati nell'aprile 2016.

16:28Fincantieri: Alfano, no ad ultimatum,vediamo cosa fa Francia

(ANSA) - MILANO, 27 LUG - "Noi non accettiamo ultimatum, vediamo cosa farà la Francia. Non mi pare ci siano grandi precedenti di nazionalizzazioni tecniche. Vedremo quale sarà dal punto di vista giuridico la decisione finale del governo francese e poi noi assumeremo le nostre decisioni". Lo ha detto il ministro degli Esteri, Angelino Alfano, commentando coi giornalisti a Milano la volontà del governo francese di nazionalizzare Stx.

16:27Calcio: Inter-Bayern Monaco 2-0, doppietta Eder

(ANSA) - MILANO, 27 LUG - Una doppietta di Eder regala la vittoria all'Inter contro il Bayern Monaco, nella seconda partita dell'International Champions Cup (Icc). Inter in vantaggio al 9' grazie al colpo di testa di Eder su cross dalla destra di Candreva, al 30' è ancora l'attaccante della Nazionale a castigare la difesa non perfetta del Bayern: ottimo passaggio dalla sinistra di Perisic con Eder che dalle retrovie impatta sempre di testa. Nerazzurri cinici sotto porta e ordinati in difesa. Skriniar, Borja Valero e Perisic tra i migliori in campo, oltre ovviamente ad Eder. Nella ripresa il Bayern Monaco, senza alcuni giocatori chiave tra cui Vidal che è nel mirino proprio dell'Inter, fa la partita e prova ad accorciare le distanze ma i nerazzurri escono imbattuti. In una delle rare disattenzioni di Miranda, Handanovic si fa trovare pronto e gli evita anche l'autogol. Sabato ultima sfida dell'Inter nella tournèe asiatica contro il Chelsea di Antonio Conte.

16:27Sparano in friggitoria Vieste, ucciso il proprietario

(ANSA) - VIESTE (FOGGIA), 27 LUG - Il proprietario di una friggitoria, in via Cesare Battisti, a Vieste, è stato ucciso con diversi colpi di pistola sparati da due persone che sono entrate nel locale facendo fuoco. La vittima è Omar Trotta, di 30 anni, con precedenti penali, di Vieste. L'omicidio è avvenuto, a quanto si è saputo, sotto gli occhi della moglie e della figlia di pochi mesi della vittima. Un giovane che in quel momento era seduto allo stesso tavolo, insieme con Omar Trotta, è rimasto ferito. E' stato trasportato all'ospedale di San Giovanni Rotondo (Foggia) dove è stato ricoverato. Non si conoscono le sue condizioni. Sull'episodio indagano i carabinieri del Comando provinciale di Foggia che sono giunti subito sul posto. Secondo i militari i due killer dopo la sparatoria sono fuggiti a bordo di uno scooter. Gli investigatori stanno acquisendo le immagini di telecamere di videosorveglianza presenti nella zona.

Archivio Ultima ora