Ciclismo: Balsamo oro rosa, per Italia è festa Mondiale

Pubblicato il 14 ottobre 2016 da ansa

Elisa Balsamo of Italy celebrates while crossing the finish line to win the Women Junior Road Race over 74.5 km of the 2016 UCI Road Cycling World Championships in Qatar, Doha, 14 October 2016.  EPA/STR

Elisa Balsamo of Italy celebrates while crossing the finish line to win the Women Junior Road Race over 74.5 km of the 2016 UCI Road Cycling World Championships in Qatar, Doha, 14 October 2016. EPA/STR

ROMA. – Ai Mondiali di ciclismo su strada, a Doha, il primo titolo iridato dell’Italia è donna. Lo regala la 18enne Elisa Balsamo, nella prova in linea Juniores, lunga 74,5 km e ovviamente flagellata da una canicola insopportabile. La cuneese, suggellando un 2016 difficilmente ripetibile per lei, è andata oltre il caldo torrido, regalando all’Italia una soddisfazione immensa, non senza il supporto delle compagne Letizia Paternoster, Lisa Morzenti e Chiara Consonni. Il gioco di squadra è stato determinante, negli ultimi km di gara, con un’epilogo allo sprint degno di un film di Hitchcock.

L’azzurra ha messo in fila la statunitense Skylar Schneider e la norvegese Susanne Andersen, trionfando e urlando la propria gioia. Sul podio, la Balsamo è stata incoronata da Eddy Merckx, uomo immagine di questi Mondiali in Qatar.

“Siamo una squadra fantastica, devo dire grazie alle mie compagne per l’aiuto che mi hanno dato, in gara e non solo. Le ringrazio una per una. Grandi meriti per loro e qualcuno anche a me: la vittoria comunque è nostra. Spero che gli altri azzurri facciano bene anche nel prosieguo del Mondiale”, il commento della Balsamo, dopo il trionfo a Doha.

Soddisfatto anche il ct ‘Dino’ Salvoldi. “Se il Mondiale l’atleta più forte posso dire tranquillamente che questo di Doha ha centrato l’obiettivo: Elisa, in questa stagione, ha dimostrato di essere la migliore – le sue parole -. In realtà siamo al cospetto di un gruppo straordinario, con un tasso di talento particolarmente elevato. È sempre difficile fare previsioni riguardo atleti di quest’età, ma mi sento di affermare, con buona certezza di non sbagliare, che sono il futuro del nostro movimento. Siamo sempre andati bene, ma riuscire in questa stagione a raccogliere successi in modo così trasversale – dal quartetto su pista alla velocità, fino ai mondiali strada – è veramente gratificante. Oggi più che mai sarebbe stato bello ricevere cinque medaglie d’oro, perché ogni atleta ha svolto un grande lavoro”.

Questa medaglia suggella una già ricca stagione per la Balsamo, che si somma al titolo mondiale dell’Omnium e nell’inseguimento a squadre, oltre all’argento agli Europei. Elisa è successivamente salita di nuovo sul podio, con la maglia iridata addosso e insieme a tutta la Nazionale donne Junior, per la premiazione della Coppa Nazioni, nella quale l’Italia ha ottenuto il secondo posto alle spalle dell’Olanda, ma davanti alla Francia.

“Stiamo parlando di una ragazza straordinaria, un talento assoluto: è in crescita e questa medaglia è bellissima – infine il commento di Renato Di Rocco, presidente della Federciclismo -. È stata una grande prova di tutto il team, si è vista dalla loro gioia, da come tutte hanno cantato l’inno. Per noi è il frutto del lavoro duro che abbiamo svolto in questi anni, dopo le stagioni buie del doping: questa è la 19/a medaglia stagionale del settore femminile. E adesso aspettiamo di assistere ad altre buone prove dagli altri in gara, siamo competitivi in tutte le prove”.

Ultima ora

18:49Calcio: Vicenza, ingaggiato Marco Amelia

(ANSA) - VICENZA, 27 FEB - La carriera di Marco Amelia, classe 1982, campione del mondo 2006 con la nazionale italiana (era il terzo portiere), riparte da Vicenza. La società biancorossa ha comunicato oggi pomeriggio in via ufficiale l'ingaggio dell'estremo difensore, con un contratto sino al prossimo 30 giugno. Nell'ultima stagione Amelia aveva militato nel Chelsea, in Premier League. Nel corso della sua carriera ha vestito le maglie anche di Palermo, Genoa e Milan. Il mercato degli svincolati si chiuderà domani alle ore 19.

18:35Tiro a volo: Cenci uccisi da mafia burocrati

(ANSA) - NEW DELHI, 27 FEB - "Oggi in pedana non ci sono state ansia e tensione agonistica, solo rabbia e amarezza. vorrei raccontare la storia di venti anni di impegno, sacrificio e amore per lo sport. Quello vero, dove i sogni si realizzano sulle pedane e non nei ristoranti e nelle sale dei grandi alberghi, in cui 3 burocrati decidono il destino degli atleti: è mia convinzione che 3 siano i burattinai che hanno tirato i fili di questo teatrino". E' lo sfogo del ct dell'Italia del Double Trap Mirco Cenci che oggi ha parlato al termine della prova di Cdm disputata a New Delhi - vinta dall'australiano James Willet - dell'esclusione dai prossimi giochi di Tokyo 2020 della disciplina del tiro a volo. "Non posso mascherare il mio rancore - attacca Cenci - verso coloro che, solo pochi mesi fa all'Olimpiade di Rio, mi hanno stretto la mano mentre di nascosto affilavano il coltello per colpire l'agnello sacrificale e uccidere la nostra passione e la più spettacolare delle discipline del tiro a volo".

18:26Carnevale: omaggio a Dante alle sfilate di Rio de Janeiro

(ANSA) - SAN PAOLO, 27 FEB - Omaggio a Dante Alighieri alle sfilate del Carnevale di Rio de Janeiro. La scuola di samba di Salgueiro, che con nove vittorie è una delle più titolate del Carnevale carioca, ha dedicato i propri carri allegorici alla Divina commedia. Gli autori hanno intitolato la sfilata 'La Divina commedia del Carnevale' ed il pubblico ha molto apprezzato soprattutto il carro dedicato all'Inferno, con un imponente diavolo col forcone che sovrastava decine di ballerini mascherati denominati 'luogotenenti del diavolo'. "Sono in pieno inferno, ardendo di una incontrollabile febbre di allegria", erano le parole della canzone che accompagnava la sfilata di Salgueiro. (ANSA)

18:23Migranti: fonti, Ue apre strada infrazioni su relocation

(ANSA) - BRUXELLES, 27 FEB - Con una comunicazione sui ricollocamenti, attesa per mercoledì, dopo l'ok del collegio dei commissari Ue, Bruxelles apre la strada alla possibilità di aprire procedure di infrazione ai Paesi che "non tengono il passo" sullo schema delle 98.255 'relocation' previste da Italia e Grecia, da completare entro settembre 2017. Lo riferiscono fonti Ue all'ANSA. Inoltre, per i servizi legali dell'esecutivo comunitario, il programma dovrà essere completato e non si potrà ritenere concluso sulla base della scadenza di settembre.

18:19Casa Bianca, aumento spese Difesa per 54 miliardi dollari

(ANSA) - NEW YORK, 27 FEB - La Casa Bianca punta ad aumentare le spese per la difesa di 54 miliardi di dollari attraverso un taglio corrispettivo sul fronte delle spese di altre agenzie e dipartimenti. Lo riporta la Casa Bianca nel corso di una conference call con i giornalisti. In particolare - si spiega - tagli consistenti sono previsti sul fronte degli aiuti all'estero. (ANSA).

18:13Calcio: Scarpa d’Oro, Messi balza in testa

(ANSA) - ROMA, 27 FEB - Grazie alla rete decisiva segnata contro l'Atletico Madrid, l'argentino del Barcellona Lionel Messi è salito al comando della classifica della Scarpa d'Oro 2016/17 con 40 punti. Gonzalo Higuaín ed Edin Dzeko, a digiuno di gol nel weekend, sono stati scavalcati anche da Edinson Cavani, che ha firmato il suo 26/o gol in 25 partite di Ligue 1 con il Psg. Al terzo posto, alla pari con gli attaccanti di Juventus e Roma, ci sono anche due bomber di Bundesliga, Pierre-Emerick Aubameyang e Robert Lewandowski. L'attaccante del Borussia Dortmund ha realizzato una splendida doppietta contro il Friburgo mentre il polacco addirittura una tripletta nel travolgente 8-0 del Bayern Monaco contro l'Amburgo.

18:00Bus turistici contro Comune Firenze,no rispetta sentenze Tar

(ANSA) - FIRENZE, 27 FEB - "Nardella rispetta le sentenze": questo uno degli striscioni esposti nel corso del presidio organizzato stamani in centro a Firenze dal sindacato dei noleggiatori di bus turistici Emet Toscana per protestare contro "il mancato rispetto delle sentenze del Tar da parte del Comune di Firenze sulla questione degli abbonamenti per l'accesso alla città". Gestori dei bus turistici e Palazzo Vecchio sono da tempo impegnati in un braccio di ferro che ha portato alla sospensione da parte del tar della normativa con cui l'amministrazione limitava di numero e rincarava i pass per l'ingresso dei mezzi a Firenze, ripristinando la precedente disciplina, meno restrittiva. Il Comune ha dichiarato di voler ricorrere contro la decisione, rinviando però la restituzione delle somme maggiori percepite dopo la pronuncia dell'appello. Decisione che ha fatto infuriare i noleggiatori dei bus: "Palazzo Vecchio non attua le sentenze - hanno detto i noleggiatori - e a Firenze ci viene impedito di lavorare correttamente".(ANSA).

Archivio Ultima ora