Da droga a lavoro nero, il sommerso sale a 211 miliardi

Pubblicato il 14 ottobre 2016 da ansa

Da droga a lavoro nero,sommerso sale a 211 miliardi

Da droga a lavoro nero,sommerso sale a 211 miliardi

ROMA. – Sommerso e illegale in Italia valgono 211 miliardi, un bottino che non conosce crisi. Solo nell’ultimo anno il giro di affari è salito di circa 5 miliardi, arrivando a toccare il 13% del Pil. A dare la stima ufficiale di quella che gli economisti chiamano “economia non osservata” è l’Istat, che ha così aggiornato le cifre al 2014. Anno in cui una spinta è arrivata anche dal lavoro irregolare, tanto che i posti in nero hanno raggiunto quota 3,7 milioni. Ecco allora la mappa delle attività che sfuggono al fisco e anche alla legge, visto che l’Istat ormai punta la lente anche su traffico di stupefacenti e prostituzione.

SOMMERSO SPA, UN’AZIENDA CHE NON CONOSCE FRENI. Dal 2011 al 2014 il Pil dell’economia nascosta è salito da 203 a 211 miliardi di euro, rappresentando una fetta sempre più larga del Pil ufficiale (dal 12,4% al 13,0%). Finora la ‘colpa’ di questa crescita era stata data alla recessione, ma adesso la tesi diventa più difficile da sostenere: se per l’Italia il 2013 è stato un anno di crisi non è così per il 2014.

LE BUGIE AL FISCO VALGONO 100 MILIARDI. L’economia non osservata ha il suo bacino più profondo nel sommerso, per un controvalore di 194 miliardi. Sommerso che a sua volta è spacchettato in più voci e la più rilevante, in termini di euro, è la sottodichiarazione: da sola pesa per 99 miliardi. Si tratta delle ‘bugie’ su fatturato e costi, in altre parole si dichiara meno per pagare meno tasse.

LAVORO NERO IN RIPRESA, 3,7 MILIONI DI POSTI IRREGOLARI. Spesso le “dichiarazioni mendaci” riguardano anche le unità di lavoro impiegate. L’Istat conta 3 milioni e 677 posizioni lavorative a tempo pieno, le teste potrebbe essere ancora di più quindi, per cui qualcosa non torna a fini contributivi o fiscali. Tanto si è ridotto il lavoro regolare tanto è aumentato quello irregolare, rileva l’Istat stimando sull’anno un aumento di 180 mila unità.

DROGA E PROSTITUZIONE, UN ‘TESORETTO’ DA 17 MILIARDI. Da due anni l’Istituto di statistica, seguendo le linee guida di Eurostat, ha allargato il monitoraggio anche ad altre attività illegali, coprendo per ora tre settori: traffico di stupefacenti, prostituzione e contrabbando di sigarette. Il tutto in Italia vale circa 17 miliardi, l’1% del Pil. Anche in questo caso la cifra di anno in anno si arrotonda, con la parte da leone che spetta agli scambi di droga (11,6 miliardi). Segue la prostituzione (3,7 miliardi), per cui l’Istat individua tre forme: strada, appartamento e night-club.

LE MANCE, DALLA PIZZERIA AL TAXI UN ‘GETTITO’ CHE SFUGGE. In pochi possono pensare che una mancia data al ristorante, in hotel o dopo una corsa in taxi possa avere effetti collaterali. Tutto quello che non può essere formalmente tracciato è invece fumo nell’occhio per gli statistici e non solo. Le mance insieme agli affitti in nero vengono messe così nel calderone del sommerso, in una categoria ad hoc, intitolata altro, che vale 18,2 miliardi.

E GLI ALTRI? UN CONFRONTO CHE IN UE ANCORA MANCA. All’Istat ritengono che la metodologia italiana per sondare il sommerso sia tra le più avanzate. In effetti i criteri scelti dai diversi paesi europei non sono ancora omogenei. Per un confronto a livello Ue tocca quindi aspettare.

Ultima ora

17:46Kenya: Odinga fa ricorso a Corte Suprema

(ANSA) - NAIROBI, 16 AGO - In Kenya l'opposizione ha oggi deciso di sfidare la Commissione elettorale in merito al risultato delle elezioni presidenziali e ha annunciato che farà ricorso alla Corte Suprema, invitando la popolazione a una campagna di "disobbedienza civile". Raila Odinga, leader dell'opposizione e candidato sconfitto da Uhuru Kenyatta, ha dichiarato oggi ai giornalisti che non accetterà tranquillamente il "massacro della democrazia". Subito dopo l'inizio dello spoglio dei voti aveva denunciato brogli, parlando di "voto farsa". La settimana scorsa aveva dichiarato che non avrebbe presentato ricorso alla Corte Suprema come nel 2013 quando, sconfitto sempre da Kenyatta, aveva presentato analogo ricorso che però aveva avuto esito negativo. Sempre oggi gli osservatori dell'Unione Europea hanno chiesto al governo di rendere noti al più presto tutti i risultati definitivi delle contrastate elezioni presidenziali dello scorso 8 agosto.

17:45Niccolò Ciatti, Alfano a Madrid, punire i responsabili

(ANSA) - ROMA, 16 AGO - Angelino Alfano ha avuto oggi un colloquio telefonico con l'omologo spagnolo Alfonso Dastis per sensibilizzarlo in merito alla tragedia di Niccolò Ciatti. "L'Italia è profondamente addolorata e sgomenta per quello che è accaduto a Lloret de Mar", ha detto Alfano. Nel pieno rispetto dell'indipendenza della magistratura spagnola, Alfano ha chiesto a Dastis di fare il possibile perché tutti i responsabili del delitto siano presto giudicati e condannati: "La scarcerazione di due dei tre ceceni inizialmente arrestati ha suscitato perplessità e inquietudine nell'opinione pubblica italiana".

17:42Accoltellato a morte per diverbio stradale nel Barese

(ANSA) - BITONTO (BARI), 16 AGO - Un giovane di 25 anni è stato accoltellato a morte durante un diverbio per motivi di circolazione stradale a Bitonto, nel nord Barese. L'omicida sarebbe un uomo di 60 anni. Sull'episodio indagano i carabinieri. Secondo una prima ricostruzione fatta dai carabinieri, tutto sarebbe scaturito da un tamponamento tra due auto nel centro abitato del paese, all'incrocio tra via Garibaldi e via Verdi. I conducenti delle auto avrebbero spostato le vetture per verificare i danni e uno dei due avrebbe messo il veicolo di traverso. A quel punto sarebbe sopraggiunto il 60enne a bordo di un'auto di colore scuro che avrebbe litigato con il conducente dell'auto posta di traverso sulla carreggiata. L'uomo all'improvviso avrebbe estratto un coltello colpendo al torace destro il 25enne, il quale avrebbe compiuto alcuni passi prima di chiedere aiuto ai passanti. Il giovane è stato trasportato all'ospedale San Paolo di Bari, ma per lui non c'è stato nulla da fare.

17:40Usa: Lincoln Memorial a Washington imbrattato con spray

(ANSA) - NEW YORK, 16 AGO - Il Lincoln Memorial a Washington, uno dei monumenti simbolo della capitale Usa, è stato imbrattato con una scritta oscena ('F.. law', 'si fotta la legge') scoperta dagli agenti del National Park Service (l'autorità che vigila su monumenti e parchi nazionali). Si sta al momento lavorando per rimuovere lo spray in modo da non danneggiare il marmo con cui è costruito il monumento in onore del 16mo presidente degli Usa. Il Lincoln Memorial si trova ad una delle estremità del National Mall di fronte al Washington Monument a forma di obelisco. Oltre a quelle sul Lincoln Memorial, gli agenti hanno scoperto anche altre scritte sulle mappe di alcuni dei musei Smithsonian che si trovano sempre lungo il Mall.

17:39Calcio: Matuidi a Torino, visite mediche al Jmedical

(ANSA) - ROMA, 16 AGO - Blaise Matuidi, il rinforzo per il centrocampo della Juventus, è arrivato nel pomeriggio al 'JMedical' per sostenere le visite mediche prima della firma del contratto con il club bianconero. Matuidi era sbarcato mezz'ora prima all'aeroporto di Torino Caselle.

17:22Venezia, sindaco per un giorno fa il netturbino

(ANSA) - VENEZIA, 16 AGO - Guanti d'ordinanza e divisa della municipalizzata, il sindaco di Venezia Luigi Brugnaro si è improvvisato netturbino per un giorno, assistendo oggi gli operatori di 'Veritas' nella raccolta dei rifiuti porta a porta lungo le calli di Dorsoduro. La raccolta 'porta a porta' dei rifiuti a Venezia, iniziata recentemente, è stata un progetto sul quale Brugnaro ha voluto puntare fin dal suo insediamento e che, e in questi ultimi due anni ha già toccato quasi tutti i sestieri del centro storico. Ad ottobre sarà estesa anche a Cannaregio e la copertura totale del territorio lagunare avverrà entro febbraio 2018 con Castello. Al termine della raccolta porta a porta, il sindaco ha voluto seguire il tragitto delle imbarcazioni fino alla stazione di travaso di Sacca San Biagio. "Ho voluto toccare con mano la fatica di raccogliere la spazzatura nel centro storico - ha detto - e capire di persona la validità di questo progetto, avviato sperimentalmente a settembre del 2015 e ormai allargato a quasi tutta la città". (ANSA).

17:21Tenta espatriare con figlie minori, bloccato alla frontiera

(ANSA) - RIMINI, 16 AGO - Tenta di espatriare con le figlie minorenni, contro il volere della madre delle ragazzine approfittando del ponte di Ferragosto, ma la sua fuga è finita alla frontiera con la Svizzera, grazie all'intervento della Questura di Rimini. A presentare denuncia e ottenere il provvedimento d'urgenza del giudice tutelare di Rimini nei confronti dell'ex, la madre delle due, una di 16 l'altra di 9 anni, domiciliate nel Riminese. L'uomo, 43 anni, campano, secondo le informazioni fornite dalla donna all'ufficio passaporti e poi agli investigatori della Questura, sarebbe dovuto passare per prendere con sé le figlie e portarle all'estero, nel tentativo di non farle più vedere alla madre. Immediate le misure della polizia che prima ha contattato il 43enne per tentare di dissuaderlo annunciando la notifica del blocco dell'espatrio e poi ha diramato la segnalazione alla frontiera. Domenica una pattuglia ha rintracciato l'uomo con le due figlie poco prima che lasciassero l'Italia su un pullman. La madre è andata a riprenderle.(ANSA).

Archivio Ultima ora