Ecco la manovra: da impresa 4.0 a una nuova voluntary

Pubblicato il 14 ottobre 2016 da ansa

Ecco la manovra: da impresa 4.0 a nuova voluntary

Ecco la manovra: da impresa 4.0 a nuova voluntary

ROMA. – Equitalia che ‘scompare’ (forse riassorbita dall’Agenzia delle Entrate) e un fisco ‘light’ nei confronti dei contribuenti. Un miliardo in meno per il Fondo sanitario (112 miliardi il rifinanziamento invece che 113). Bonus alle future mamme (800 euro) e bonus per aiutare le famiglie a sostenere le spese per l’asilo, anche se forse non subito ma durante l’iter parlamentare. Sforbiciata alle slot nei bar con un ‘pacchetto giochi’.

Sono alcuni dei dettagli dell’ultima ora che si aggiungono alle ‘grandi voci’ della manovra (come il pacchetto pensioni, la spinta agli investimenti e a ‘Industria 4.0’, il pubblico impiego, lo stop all’aumento dell’Iva) che il governo si appresta a varare.

La nuova legge di Bilancio avrà un impatto per il 2017 da 22,5 miliardi (più 2 miliardi per finanziare misure già adottate) e, nelle intenzioni, porterà la crescita al tanto agognato 1% pieno, con un deficit, però, che potrebbe essere indicato al 2,2-2,3%. Diverse misure, soprattutto sul fronte delle coperture, sono ancora in via di definizione ma alcuni capitoli ormai vengono dati per assodati, a partire dalla conferma delle agevolazioni per le ristrutturazioni e la messa in sicurezza antisismica. Scontata, nonostante le polemiche, anche la voluntary disclosure-bis.

Ecco le principali novità in arrivo con la manovra:

VIA EQUITALIA: Il premier Renzi annuncia che Equitalia scomparirà. Non è ancora noto se sarà assorbita dall’Agenzia delle Entrate e attraverso quali meccanismi opererà per il recupero dell’evasione. Si tratterebbe però di una norma ‘ordinamentale’, quindi incompatibile con la manovra. Potrebbe quindi ‘viaggiare’ come collegato insieme ad una riforma fiscale più complessiva (catasto, processo tributario e semplificazioni varie). Non esclusa nemmeno la rottamazione delle cartelle, con l’eliminazione delle sanzioni e interessi limitati al 3%. L’incasso stimato è di circa un miliardo.

FAMIGLIA, SPUNTA BONUS 800 EURO A FUTURE MAMME: Si tratterebbe di un contributo che le coppie potrebbero ricevere prima della nascita del figlio, 800 euro per far fronte alle prime spese. A questi si aggiungerebbe un bonus per il nido. Oltre a continuare con l’applicazione del piano contro la povertà il governo sta però studiando anche un sostegno ai nuclei che abbiano da due figli in su. Si tratterebbe di famiglie non sotto la soglia di povertà, per le quali appunto opera il Piano, ma comunque in difficoltà. Nuovi fondi in arrivo anche per la non autosufficienza.

P.A., CONCORSO PER 10MILA. SI STUDIANO ASSUNZIONI SCUOLA: Oltre alle risorse aggiuntive per il rinnovo del contratto, nel pubblico impiego il premier annuncia una riapertura del turnover e quindi possibili concorsi pubblici per 10mila posti (tra infermieri, forze dell’ordine e forse medici). In manovra potrebbe entrare anche un pacchetto di assunzioni per il mondo della scuola, tra personale Ata e stabilizzazione di 25mila insegnanti precari. Possibile conferma del bonus per i 18enni.

CONFERMA ECOBONUS E SISMABONUS RAFFORZATO: Saranno confermate le attuali agevolazioni per le ristrutturazioni (al 50%) e per l’efficienza energetica (al 65%), compreso il bonus mobili introdotto lo scorso anno (sempre al 50%). Dovrebbe invece essere “fortemente potenziato” il ‘sismabonus’, cioè lo sconto per i lavori di messa in sicurezza antisismica. L’agevolazione dovrebbe passare almeno dal 50% al 65%.

PER LE IMPRESE INCENTIVI E MENO TASSE: conferma del superammortamento al 140% e ‘iperammortamento’ al 250% per gli investimenti in innovazione, sgravi aggiuntivi per quelli in ricerca e sviluppo. Per le imprese scatterà da gennaio anche la riduzione dell’Ires dal 27,5% al 24%. Attenzione anche alle Pmi con l’introduzione dell’Iri (sempre al 24%) e una riduzione dei contributi per gli autonomi iscritti alla gestione separata Inps (al 26%) sul fronte fiscale e con il rifinanziamento del Fondo di Garanzia (per 900 milioni) e della ‘Nuova Sabatini’. Possibili nuove risorse anche per il Made in Italy.

IN FORSE SGRAVIO ASSUNTI,RADDOPPIA SU PREMI PRODUTTIVITA’: novità in arrivo anche per i lavoratori, che potranno contare sul raddoppio dello sgravio fiscale sui premi di produttività. La cedolare secca al 10% si applicherà infatti ai premi fino a 4mila euro e per redditi fino a 80mila. Ancora non è stata presa una decisione, invece, sulla decontribuzione.

ARRIVA FLESSIBILITA’ PENSIONI: L’Ape entrerà in vigore dal 1 maggio 2017. La rata di restituzione del prestito sarà pari a circa 4,5-4,6% per ogni anno di anticipo. Potranno accedere all’Ape agevolata i disoccupati, disabili e alcune categorie di lavoratori impegnati in attività faticose (maestre, edili, e alcune categorie di infermieri) purché abbiano un redito inferiore ai 1.350 euro lordi. Per accedere bisognerà avere almeno 30 anni di contributi se disoccupati e 35 se lavoratori attivi. Le risorse per l’intero pacchetto pensioni (con gli interventi anche sulle minime) ammonteranno a circa 1,5-1,6 miliardi per il 2017 (6 miliardi in tre anni).

COPERTURE, TRA VOLUNTARY BIS E POCA SPENDING: Le coperture arriverebbero dalla spending (2,6 miliardi), una riduzione di 1 miliardo al rifinanziamento del fondo sanitario rispetto a quanto fino ad oggi programmato, poco meno di 2 miliardi dalla voluntary mentre altri 3-4 dalla rimodulazione (trimestrale) dei pagamenti Iva (insieme a reverse charge e split payment). Circa 1,5 miliardi potrebbe arrivare dalla rimodulazione dell’Ace. Tra i 60-80 milioni dovrebbero arrivare dalla base d’asta della gara per la licenza del SuperEnalotto e 1 miliardo dalle frequenze. La scelta di indicare il deficit al 2,2% aumenterebbe le risorse impiegabili di 3,5 miliardi che salirebbero ad oltre 5 con un deficit programmato al 2,3%.

Ultima ora

02:22Calcio: a Verona tifoso giù da tribuna, adesso è in ospedale

(ANSA) - VERONA, 21 FEB - E' in gravi condizioni, ricoverato all'ospedale di Borgo Trento, un tifoso ferrarese caduto ieri sera dalla tribuna superiore dello stadio Bentegodi durante il secondo tempo del posticipo di B tra Verona e Spal. L'uomo è volato nel vuoto per diversi metri, finendo sui gradoni sottostanti: è stato soccorso dagli assistenti del 118 e avrebbe riportato diverse fratture. All'ospedale è stato accolto in codice rosso. Dopo l'incidente i sostenitori emiliani hanno ritirato gli striscioni e smesso di tifare.

01:48Calcio: il Sutton si risveglia, Arsenal avanti in Fa cup

(ANSA) - ROMA, 21 FEB - La bella favola del Sutton, squadra di 5/a Divisione inglese, si conclude negli ottavi della Fa cup. In uno stadio piccolo come su un campo da Subbuteo, vince l'Arsenal (2-0), che così prosegue il proprio cammino nel torneo. Adesso i 'Gunners' se la dovranno vedere con un'altra sorpresa, il Lincoln City, che ha eliminato il Burnley. Più che per il punteggio, piuttosto scontato, la serata del Borough Sports Ground rimarrà alla storia per la grande ressa del pubblico e per il fuoriprogramma del secondo portiere della squadra di casa, Wayne Shaw, 45 anni e un fisico non proprio atletico che, a un certo punto della partita, ha tirato fuori un panino e se l'è mangiato mentre si trovava in panchina, fra decine di flash di macchine fotografiche e telefonini. I gol sono stati realizzati da Perez e Walcott. (ANSA).

01:10Calcio: 2-1 al Las Palmas, a Malaga il posticipo della Liga

(ANSA) - ROMA, 20 FEB - Il Malaga si aggiudica in rimonta per 2-1 il posticipo della 23/a giornata della Liga. In casa contro il Las Palmas, la squadra andalusa va sotto per il gol di Lemos dopo 19', ma pareggia al 27' con Fornals, quindi passa a condurre definitivamente con Charles al 35', su assist di Keko. Con questa vittoria, il Malaga sale al 13/o posto, scavalcando con 26 punti il Betis Siviglia, fermo a 24. Il Las Palmas, invece, è sempre 12/o con 28 lunghezze. Mercoledì, nel Mestalla di Valencia, si giocherà il recupero della 16/a fra la squadra della Comunidad e il Real Madrid, che avrebbero dovuto trovarsi di fronte il 18 dicembre e invece hanno dovuto rinviare l'appuntamento per permettere alla squadra di Zidane di volare in Giappone per la fase finale del Mondiale per club. Appuntamento alle 18,45. (ANSA).

00:23Calcio: Brasile esonera Micale, selezionatore dell’oro a Rio

(ANSA) - ROMA, 20 FEB - L'oro olimpico conquistato a Rio lo scorso agosto, solo sei mesi fa, non ha salvato dall'esonero il tecnico della nazionale juniores del Brasile, Rogerio Micale. La federcalcio brasiliana (Cbf) ha dato oggi il benservito all'allenatore che portò Neymar e i suoi giovani compagni a conquistare l'attesissimo titolo ai Giochi olimpici ma che ha deluso nel campionato sudamericano under 20, ottenendo solo il quinto posto e mancando anche la qualificazione al Mondiale di categoria. (ANSA).

00:16Calcio: Serie B, la nuova classifica

(ANSA) - ROMA, 20 FEB - Classifica del campionato di calcio di Serie B dopo il posticipo della 26/a giornata, Verona-Spal 0-0: Frosinone punti 48; Benevento (-1) e Verona 46; Spal 45; Cittadella e Perugia 39; Spezia 38; Bari 37; Carpi 36; Virtus Entella 35; Novara e Ascoli 34; Salernitana e Avellino 32; Cesena 29; Brescia, Vicenza e Pisa 28; Latina 26; Pro Vercelli 25; Ternana 23; Trapani 22. Benevento un punto di penalizzazione per violazioni Covisoc.

00:15Calcio: serie B, Verona-Spal 0-0

(ANSA) - VERONA, 20 FEB - Pareggio senza reti nella sfida del Bentegodi tra Verona e Spal, posticipo della 26/a giornata di serie B. Una divisione della posta che certifica il momento no dei gialloblù, reduci dalla sconfitta di Avellino e dal pareggio interno con il Benevento. Gara equilibrata, poco vivace nella prima frazione, piu' combattuta nella ripresa dove la Spal va vicino alla rete con Zigoni e il Verona replica con Cappelluzzo, bravi Nicolas e Meret. Una traversa di Vicari e' l'altra grande emozione, poi l'espulsione, assurda, di Zaccagni nel recupero. Il Verona va a 46 punti e aggancia il Benevento al secondo posto, a -2 dal Frosinone capolista. La Spal è quarta con 45 punti.

23:46Calcio: Zaza, Valencia può mettere in crisi il Real Madrid

(ANSA) - ROMA, 20 FEB - "Il gol era troppo importante per me, segnare è stata una liberazione". Così Simone Zaza, attaccante del Valencia e azzurro all'Europeo in Francia dell'anno scorso, 'saluta' il primo sigillo stagionale con la maglia della squadra spagnola, ieri nella sfida casalinga della Liga contro l'Athletic Bilbao. Battere il portiere basco Iraizoz non è da tutti, ma all'attaccante italiano è riuscito, grazie all'assist di El Haddadi. Mercoledì, però, nel Mestalla arriva il Real Madrid capolista (si recupera una partita rinviata a dicembre 2016) e Zaza ci riproverà. "Possiamo metterli in crisi, crear loro delle difficoltà - le sue parole, a margine della presentazione di uno sponsor -: e poi, io voglio continuare così. Quando ho visto che il pallone s'insaccava ho pensato ai momenti difficile che ho vissuto in questi mesi. Segnare nel Mestalla è stata per me una grande emozione. Non meritiamo questa classifica, perché siamo una squadra forte, voglio continuare a segnare, per tirare su il Valencia". (ANSA).

Archivio Ultima ora