Il bar modello di riferimento per il lavoro dei giovani

Pubblicato il 17 ottobre 2016 da ansa

Il bar modello di riferimento per il lavoro dei giovani

Il bar modello di riferimento per il lavoro dei giovani

ROMA. – Quello del barman “è il mestiere ideale per i giovani. E’ in questi locali pubblici, frequentati da ben l’85% degli italiani, che sono nati casi di successo internazionale come l’espresso e il Prosecco, veri e propri alfieri del nostro export, e testimonial del nostro stile di vita conviviale. Eppure, lungo la Penisola, quella dietro il bancone del bar resta una economia familiare, di estrazione padronale, con piccole imprese che soffrono di competitività sia per fronteggiare la concorrenza in casa che per cogliere le possibilità dell’internazionalizzazione”.

Lo ha detto Andrea Illy, presidente di Illycaffè e di Altagamma, in occasione della premio Illy “Bar dell’anno”, andato ai giovani gestori del Marelet di Treviglio (Bergamo) durante la presentazione della 17/a edizione della guida Bar d’Italia del Gambero Rosso 2017.

Il settore bar, ha sottolineato Andrea Illy, esprime un fatturato aggregato di 18 miliardi, stabile. In Italia, ha precisato l’imprenditore triestino, “c’è un bar ogni 380 abitanti, forse una rete eccessivamente capillare. E, secondo uno studio Deloitte, si tratta di una imprenditoria marginale che, contrariamente a quanto avvenuto in Germania, non è cresciuta durante la crisi. Eppure il mondo dei bar non ha particolari barriere d’accesso per chi intende far impresa. Tuttavia, non la stanno facendo i giovani, ma gli immigrati, che oggi già rappresentano il 14% dell’imprenditoria di settore in Italia, con un numero di gestori stranieri cresciuti del 54% negli ultimi tre anni”.

“Ai giovani italiani, e in particolare a quel 42% di disoccupati sotto i 25 anni di età e quelli che né studiano né cercano lavoro, dico che ci sono elevate opportunità nel settore – è l’appello di Andrea Illy – anche per preservare uno stile di vita italiano che non ha pari nel mondo e un luogo di incontro che ci rappresenta. Solo gli italiani, con la loro capacità di trasformare l’offerta nei cinque momenti di consumo al bar (colazione, pausa, pranzo, aperitivo, cena e notturno), possono contrastare il dilagare del Frappuccino, che è un caso di italian sounding”.

“Il mondo adora il caffè italiano – ha aggiunto il presidente di Illycaffé -. Se vogliamo preservare la nostra cultura, il bar deve essere un modello di riferimento professionale per i giovani. E il gruppo, col progetto “Artisti del gusto”, intende aumentare gli investimenti per la formazione, per i servizi finanziari e di assistenza alle imprese del comparto, nonché agevolare, ove necessario, il dialogo con le istituzioni, per facilitare la vita dei gestori di bar”.

Ultima ora

02:53Referendum: Lupi, questa maggioranza non c’è più

(ANSA) - ROMA, 5 DIC - "Questa maggioranza non c'è più, il governo di larghe intese ha finito il suo compito. Non c'è la possibilità che possa andare avanti, adesso serve una nuova fase, in cui starà al presidente della Repubblica cercare una nuova maggioranza". Lo dichiara il capogruppo di Area popolare alla Camera, Maurizio Lupi dopo il discorso del premier Matteo Renzi.(ANSA).

02:32Referendum: Salvini, pronti a voto con ogni legge

(ANSA) - MILANO, 5 DIC - "Attendiamo rispettosamente la sentenza della Consulta, che speriamo arrivi presto. Ma al di là di qualunque scelta della Consulta siamo pronti a votare il prima possibile con qualunque legge elettorale". Così il segretario della Lega, Matteo Salvini, commenta le dimissioni di Matteo Renzi. Sulla richiesta di Renzi al fronte del No di formulare una proposta di legge elettorale, Salvini aggiunge: "Non pensiamo che l'Italia possa permettersi mesi di dibattito sulla nuova legge elettorale", ha aggiunto. Salvini ha aggiunto che quella del 4 dicembre deve essere considerata una "giornata eccezionale, una giornata di liberazione nazionale". (ANSA).

02:28Referendum: de Magistris, respinto stalker autoritario

(ANSA) - NAPOLI, 5 DIC - "Da Napoli già liberata: la Costituzione è salva. Grande vittoria della democrazia. Renzi, stalker autoritario, è stato respinto. Ora lotta popolare per liberare l'Italia e per la sovranità al popolo - dice il sindaco de Magistris - Lavoreremo, con i movimenti popolari, per attuare la più bella Costituzione nata dalla Resistenza. Nessun politicante, vecchio e nuovo, si permetta di mettere il cappello sulla vittoria. Il vincitore è solo uno:il Popolo,viva la libertà e la Rivoluzione".

02:20Renzi, mia esperienza al governo finisce qui

(ANSA) - ROMA, 5 DIC - "Questa riforma è stata quella che abbiamo portato al voto, non siamo stati convincenti, mi dispiace, ma andiamo via senza rimorsi. Come era chiaro sin dall'inizio l'esperienza del mio governo finisce qui". Lo afferma Matteo Renzi in conferenza stampa da Palazzo Chigi.

01:32Quinto exit poll Ipr-Piepoli Rai, Sì 40,9%, No 59,1%

(ANSA) - ROMA, 4 DIC - In base al quinto exit poll, elaborato ponderando anche i primi dati dello spoglio, di Ipr Marketing-Istituto Piepoli per la Rai sul referendum il Sì è al 40,9% ed il No al 59,1%. Il dato si basa su una copertura del 40% del campione.

01:22Quarto exit poll Ipr-Piepoli Rai, Sì 40-42%, No 58-60%

(ANSA) - ROMA, 4 DIC - In base al quarto exit poll, elaborato ponderando anche i primi dati dello spoglio, di Ipr Marketing-Istituto Piepoli per la Rai sul referendum il Sì è al 40-42% ed il No al 58-60%.

01:20Prima proiezione Emg per La7, Sì 40,8%, No 59,2%

(ANSA) - ROMA, 4 DIC - In base alla prima proiezione Emg per La7 sul referendum, con una copertura del 10%, il Sì si attesta al 40,8%, il no al 59,2%.

Archivio Ultima ora