Il bar modello di riferimento per il lavoro dei giovani

Pubblicato il 17 ottobre 2016 da ansa

Il bar modello di riferimento per il lavoro dei giovani

Il bar modello di riferimento per il lavoro dei giovani

ROMA. – Quello del barman “è il mestiere ideale per i giovani. E’ in questi locali pubblici, frequentati da ben l’85% degli italiani, che sono nati casi di successo internazionale come l’espresso e il Prosecco, veri e propri alfieri del nostro export, e testimonial del nostro stile di vita conviviale. Eppure, lungo la Penisola, quella dietro il bancone del bar resta una economia familiare, di estrazione padronale, con piccole imprese che soffrono di competitività sia per fronteggiare la concorrenza in casa che per cogliere le possibilità dell’internazionalizzazione”.

Lo ha detto Andrea Illy, presidente di Illycaffè e di Altagamma, in occasione della premio Illy “Bar dell’anno”, andato ai giovani gestori del Marelet di Treviglio (Bergamo) durante la presentazione della 17/a edizione della guida Bar d’Italia del Gambero Rosso 2017.

Il settore bar, ha sottolineato Andrea Illy, esprime un fatturato aggregato di 18 miliardi, stabile. In Italia, ha precisato l’imprenditore triestino, “c’è un bar ogni 380 abitanti, forse una rete eccessivamente capillare. E, secondo uno studio Deloitte, si tratta di una imprenditoria marginale che, contrariamente a quanto avvenuto in Germania, non è cresciuta durante la crisi. Eppure il mondo dei bar non ha particolari barriere d’accesso per chi intende far impresa. Tuttavia, non la stanno facendo i giovani, ma gli immigrati, che oggi già rappresentano il 14% dell’imprenditoria di settore in Italia, con un numero di gestori stranieri cresciuti del 54% negli ultimi tre anni”.

“Ai giovani italiani, e in particolare a quel 42% di disoccupati sotto i 25 anni di età e quelli che né studiano né cercano lavoro, dico che ci sono elevate opportunità nel settore – è l’appello di Andrea Illy – anche per preservare uno stile di vita italiano che non ha pari nel mondo e un luogo di incontro che ci rappresenta. Solo gli italiani, con la loro capacità di trasformare l’offerta nei cinque momenti di consumo al bar (colazione, pausa, pranzo, aperitivo, cena e notturno), possono contrastare il dilagare del Frappuccino, che è un caso di italian sounding”.

“Il mondo adora il caffè italiano – ha aggiunto il presidente di Illycaffé -. Se vogliamo preservare la nostra cultura, il bar deve essere un modello di riferimento professionale per i giovani. E il gruppo, col progetto “Artisti del gusto”, intende aumentare gli investimenti per la formazione, per i servizi finanziari e di assistenza alle imprese del comparto, nonché agevolare, ove necessario, il dialogo con le istituzioni, per facilitare la vita dei gestori di bar”.

Ultima ora

17:26Fassone a Pallotta, su debiti-fatturato Milan meglio di Roma

(ANSA) - MILANO, 28 LUG - "Io non so come Pallotta possa pensare che gli stipendi del Milan un domani possano essere uguali ai ricavi. Tutto il nostro piano prevede che gli stipendi rimangano entro una soglia pari al 50-60% dei ricavi della società. Quest'anno è così". Marco Fassone replica così al n.1 della Roma, sottolineando che "il livello dell'indebitamento del club, e cioè di 120 milioni, rispetto al fatturato del club è straordinariamente migliore percentualmente di quello che ha la Roma che - ha continuato l'ad rossonero nel video sulla pagina Facebook del Milan -, essendo quotata in Borsa, ha un bilancio che è pubblico. Io non mi permetto minimamente di commentarlo ma chiunque può andare a vedere e verificare il livello di indebitamento".

17:09Uomo accoltella clienti supermarket Amburgo, un morto

(ANSA) - AMBURGO, 28 LUG - Un uomo ha accoltellato alcuni clienti di un supermarket di Amburgo: il bilancio è di "un morto e diversi feriti" Lo riferisce la Bild citando la polizia locale. L'aggressore, che ha tentato di darsi alla fuga, è stato arrestato.

16:53Migranti: Viminale, passi avanti con ong, lunedì firma

(ANSA) - ROMA, 28 LUG - Sul codice di condotta delle Ong durante i soccorsi di migranti in mare ci sono stati "passi avanti" e sono state accolte alcune delle richieste delle organizzazioni. Lo ha fatto sapere il Viminale che al termine di una riunione questa mattina durata circa due ore ha indicato lunedì prossimo come data per la firma del documento. Rimangono però ancora delle distanze, come emerge dalle dichiarazioni dei rappresentanti di alcune delle principali sigle, tra cui Medici senza Frontiere, Save the Children, Sea Watch, che hanno chiesto modifiche su alcuni punti. Due i più critici: l'impegno a non effettuare trasbordi delle persone salvate su altre navi e quello ad accettare la presenza di personale di polizia giudiziaria a bordo. Su quest'ultimo in particolare le visioni sono divergenti e le Ong chiedono che la polizia non sia armata. Senza un accordo su questo aspetto "potremo non firmare", dice Sea Watch. Le Ong si dicono comunque fiduciose in un'intesa e sottolineano le aperture manifestate dal Viminale.

16:39Calcio: l’agente di Rodriguez, al Milan è felicissimo

(ANSA) - ROMA, 28 LUG - "Ricardo si trova molto bene, il Milan è un gruppo unito e questo è importante per lui che è nuovo nel campionato italiano". Lo ha detto a radio Crc Gianluca Di Domenico, procuratore di Ricardo Rodriguez, ieri nel suo debutto in rossonero autore del gol partita al Craiova, nel terzo turno preliminare di Europa League. "Il Milan - ha proseguito l'agente del 24enne difensore - ha cercato Ricardo e lui è felicissimo; lavorerà molto e sono contento che sia in Italia. Anche la sua compagna lo è. Uno come Ricardo, che ha trascorso 5 anni a Wolfsburg, potrebbe restare tutta la vita a Milano. Il calcio italiano è migliorato tantissimo: se si vuole giocare per soldi, si va in Cina; in Italia, invece, mancano solo le infrastrutture e spero che l'Uefa aiuti le società. Il campionato? Sarà molto equilibrato. Napoli e Juve sono compatte, hanno cambiato poco, ma anche Milan e Inter faranno la loro parte. Quando si prendono 10 giocatori nuovi, bisogna creare un'amalgama, spero che il Milan disputi un buon campionato".

16:36F1:Ungheria,Vettel scherza in italiano ‘oggi insalata mista’

(ANSA) - ROMA, 28 LUG - E' stata un po' un'insalata mista, non so se mi spiego. Oggi è stato un po' altalenante''. Sebastian Vettel gioca con le parole tra l'italiano e l'inglese ma fa capire di essere abbastanza ottimista dopo il venerdì di prove libere in vista del Gran Premio d'Ungheria a Budapest. ''Ho avuto alti e bassi - aggiunge il pilota tedesco della Ferrari ai microfoni di Sky - non è andata troppo male e sembriamo tutti vicini. Dovrebbe essere divertente domani, lavorando più sulle gomme dovremmo andare meglio''. La gara? ''Se ci sarà l'opportunità cercheremo di vincere''. Tutto sommato soddisfatto anche l'altro ferrarista Kimi Raikkonen: ''non è andata male, abbiamo provato diverse cose anche se non abbiamo girato quanto avremmo voluto. La partenza è importante come sempre, ma qui è il momento più semplice per guadagnare posizioni''.

16:31Calcio: Milan “Caro Pallotta, pronti a confronto bilanci”

(ANSA) - ROMA, 28 LUG - "Caro Pallotta, siamo pronti a un confronto sui bilanci del Milan e della Roma". E' questo il senso immediato della risposta che l' A.d. del Milan, Fassone, dà al presidente della Roma, James Pallotta. "Siamo sbalorditi per lo stile - afferma Fassone in una dichiarazione che tra poco andrà sulla pagina facebook della società rossonera - e per il fatto veramente inusuale che un club attacchi in modo così diretto una consorella. Tra l'altro, quante imprecisioni...".

16:31Iran: dimostrazioni contro Israele e Myanmar a Teheran

(ANSA) - TEHERAN, 28 LUG - Manifestazioni contro Israele e Myanmar, per "condannare i recenti crimini contro i musulmani", si sono svolte oggi a Teheran. Numerose persone sono scese in piazza dopo la preghiera del venerdì urlando slogan e issando cartelli di protesta. A conclusione della manifestazione è stato diffuso un comunicato nel quale i manifestanti hanno rimarcato il loro "sostegno all'Intifada palestinese" e hanno "condannato la violenza della moschea di Al-Aqsa da parte dei sionisti". Nel comunicato viene inoltre criticato l'atteggiamento degli organismi internazionali "per il loro silenzio verso l'uccisione brutale dei musulmani in Myanmar".

Archivio Ultima ora