Corsa alla FVF, Tony Carrasco: “Nelle prossime elezioni vogliamo più fair play”

Corsa alla FVF: Tony Carrasco: “Nelle prossime elezioni vogliamo più fair play”
Corsa alla FVF: Tony Carrasco: “Nelle prossime elezioni vogliamo più fair play”
Corsa alla FVF: Tony Carrasco: “Nelle prossime elezioni vogliamo più fair play”

CARACAS – Durante una conferenza stampa, l’ex giocatore e presentatore tv Tony Carrasco ha presentato la sua proposta Gran Federación Venezolana de Fútbol (GFVF) con cui aspira vincere le elezioni per diventare presidente della Federación Venezolana de Fútbol.

Il cammino dell’ex giocatore del Deportivo Italia al momento è in salita. Carrasco, durante l’incontro coi giornalisti ha denunciato che dall’interno della FVF stanno interponendo ostacoli per far si che il suo progetto non avanzi. Il presentatore televisivo ha dichiarato che sta ancora aspettando i requisiti richiesti dalla Federcalcio per postularsi alla poltrona di Sabana Grande. Nella corsa alla Federcalcio ci sono altri due aspiranti: Laureano González in rappresentanza della FVF e Richard Páez con il suo progetto Somos Vinotinto.

“Noi continueremo la nostra lotta dal punto di vista elettorale. Sappiamo che ci sono tanti ostacoli che rendono sempre più difficoltoso il nostro cammino. Però noi continueremo a lavorare per far cambiare gli attuali statuti”.

L’ex portiere del Deportivo Italia, ha detto che arriverà fino in fondo per far si che il suo progetto avanzi. “Se sarà necessario impugnerò le elezioni”.

Tra le proposte che offre il progetto Gran Federación Venezolana de Fútbol ci sono: la creazione di un’università del calcio, capacitazione permanente per arbitri ed allenatori, centro medico del calcio e della salute per il benessere dei calciatori. Inoltre, che le Liga de Fútbol Profesional sia indipendente ed autonoma, la costruzione di una sede per ogni associazione regionale, la costruzione di un museo del calcio e lo sviluppo del marchio vinotinto.

Le elezioni della Federación Venezolana de Fútbol sono in programma per il mese di marzo dell’anno venturo.

(Fioravante De Simone)

Condividi: