Raggi ad Antimafia: “Trovato il Far West, lotta al malaffare”

Pubblicato il 19 ottobre 2016 da ansa

Foto Fabio Cimaglia / LaPresse 21-09-2016 Roma Politica Campidoglio. Conferenza stampa sulle Olimpiadi "Roma 2024" Nella foto Virginia Raggi Photo Fabio Cimaglia / LaPresse 21-09-2016 Rome (Italy) Politic Campidoglio. Press Conference on the Olympics "Roma 2024" In the pic Virginia Raggi

Foto Fabio Cimaglia / LaPresse
21-09-2016 Roma
Politica
Campidoglio. Conferenza stampa sulle Olimpiadi "Roma 2024"
Nella foto Virginia Raggi
Photo Fabio Cimaglia / LaPresse
21-09-2016 Rome (Italy)
Politic
Campidoglio. Press Conference on the Olympics "Roma 2024"
In the pic Virginia Raggi

ROMA. – “Il Far West” trovato nei conti del Campidoglio, con bandi di gara per gli appalti che erano l’eccezione e non certo la regola. Ma anche l’inizio dello “sradicamento” delle infiltrazioni criminali nella macchina del Comune di Roma, dopo lo choc dell’inchiesta Mafia Capitale. La sindaca M5S Virginia Raggi si presenta per la prima volta in Commissione parlamentare Antimafia, rivendicando risultati e buoni propositi di oltre tre mesi di amministrazione, nel fuoco di fila di domande sull’assessore all’Ambiente indagata Paola Muraro e su Ostia.

Il tempo non le basta a rispondere su questi temi e Raggi dovrà tornare. Una relazione “lacunosa” la sua secondo diversi commissari, in particolare quelli del Pd; “esaustiva” invece per la deputata M5S Giulia Sarti.

La prima sindaca di Roma post indagine ‘Mafia Capitale’ parla di “un sistema che dobbiamo sradicare e che abbiamo iniziato a sradicare”. “Bisogna invitare tutti i cittadini a mantenere la guardia molto alta – aggiunge Raggi, accompagnata dagli assessori al Bilancio e alle Politiche sociali -. Mafia Capitale va combattuta tutti i giorni” perché è un fenomeno che “riguarda la cosa pubblica”.

“La nostra parola d’ordine è discontinuità”, scandisce. Ma i membri dell’Antimafia la incalzano su Muraro e le sue consulenze all’Ama e sugli incontri del deputato M5S Stefano Vignaroli con il ras delle discariche Manlio Cerroni, da loro considerati segnali di continuità negativa.

Il senatore Pd Stefano Esposito, ex assessore della giunta Marino, chiede a Raggi cosa intenda fare a Ostia, unico Municipio sciolto per mafia. Tra i due frecciate e tensione, come con altri esponenti dem. “Occorre ancora vigilare su settori come ambiente, rifiuti, servizi sociali e politiche abitative – dice Raggi -, noi lo stiamo facendo e probabilmente a ciò sono legati alcuni atti di intimidazione ricevuti. Vuole dire che abbiamo messo il dito nella piaga”.

“Spesso dietro la gestione dei rifiuti si nascondono le mire della criminalità organizzata – afferma -. A Roma con questa amministrazione non c’è e non ci sarà alcuno spazio per queste attività e questi soggetti”. Gli appalti dovranno tornare a gare regolari dopo anni di proroghe e affidamenti diretti, spiega la sindaca. E poi la prima rotazione dei dirigenti entro la fine di ottobre.

“Sul patrimonio immobiliare – afferma Raggi – abbiamo trovato una situazione disastrosa, Roma non lo conosce. Per anni é stato affidato a società esterne”, come “la Romeo Gestioni che dopo la fine del contratto ha portato via tutti i dati su pc. Dobbiamo recuperarli in qualche modo”.

E ancora la situazione dei conti, “con debiti fuori bilancio per 230 milioni”, che assieme ai bandi di gara fa dire a Raggi “abbiamo trovato un Far West”.

Intanto il governatore del Lazio Nicola Zingaretti, testimone nel processo Mafia Capitale, oggi si è avvalso della facoltà di non rispondere, in quanto indagato in attesa di archiviazione nello stesso procedimento. L’esponente Pd ha denunciato per calunnia Salvatore Buzzi, presunto numero due dell’ organizzazione, “che ha accusato me e altre decine di persone di aver commesso alcuni reati”.

“Chiederò io stesso – dice Zingaretti – di essere sentito nel processo contro di lui”. Ma Alessandro Di Battista deputato M5S é sarcastico: “Pensate cosa direbbe il TG1 se io, Luigi Di Maio, Roberto Fico o Virginia Raggi, in un processo come Mafia Capitale, o non rispondessimo o ci avvalessimo della facoltà di non rispondere”.

(di Luca Laviola/ANSA)

Ultima ora

20:59Travolta da un’onda, 15enne ungherese muore in Gallura

(ANSA) - OLBIA, 25 LUG - Una ragazza ungherese di 15 anni è morta annegata questo pomeriggio a Costa Paradiso, nel comune di Trinità d'Agultu, in Gallura. La giovane è stata travolta da un'onda mentre si trovava sopra uno scoglio, forse per ammirare lo spettacolo del mare in burrasca a causa del forte vento di maestrale. Il corpo è stato recuperato dall'elicottero dei vigili del fuoco di Sassari con a bordo una equipe medica del 118 che ha tentato di rianimare la 15enne per oltre mezz'ora. Purtroppo per l'adolescente non c'è stato nulla da fare. Sul posto è intervenuta anche una motovedetta della Capitaneria di Porto Torres.

20:53Sesso in cambio di favori, arrestato cc ispettorato lavoro

(ANSA) - LIVORNO, 25 LUG - I carabinieri del Nucleo investigativo di Livorno hanno eseguito, su ordine della Procura livornese, un'ordinanza di custodia cautelare a carico di un sottufficiale dell'Arma che ha comandato il nucleo carabinieri dell'ispettorato del lavoro livornese. Il cc è accusato di avere ottenuto prestazioni sessuali in cambio di favori. Le indagini, spiega una nota della procura, "hanno fatto emergere fatti per i quali viene ipotizzata la sistematica strumentalizzazione dei poteri connessi alla funzione di controllo dell'ispettorato del lavoro per ottenere favori di vario genere ed in particolare prestazioni personali". Il gip Antonio Del Forno ha perciò ritenuto sussistenti gravi indizi di concussione continuata, consumata e tentata e ha emesso l'ordinanza di arresto per il sottufficiale ora in servizio a Firenze: l'uomo si trova ai domiciliari, dopo il trasferimento fuori dalla Toscana. Le indagini proseguono: gli inquirenti non escludono che possano esserci altri casi non ancora venuti alla luce.

20:35Siccità: Regione Calabria chiede stato calamità naturale

(ANSA) - CATANZARO, 25 LUG - La Giunta regionale della Calabria, riunitasi sotto la presidenza di Mario Oliverio, ha chiesto al Governo il riconoscimento dello stato di calamità naturale per la siccità. La decisione dell'esecutivo é stata presa su proposta dello stesso presidente Oliverio. "La siccità - si afferma in una nota dell'ufficio stampa della Giunta - ha già fatto registrare centinaia di migliaia di euro di danni nel settore agricolo".

20:27Nuoto: Mondiali, King oro e record mondo

(ANSA) - ROMA, 25 LUG - Medaglia d'oro e record del mondo per la statunitense Lilly King che trionfa nei 100 metri rana con il tempo di 1'04"13 ai Mondiali di nuoto di Budapest. Il primato precedente era della lituana Ruta Meilutyte che ai Mondiali di Barcellona 2013 aveva nuotato in 1'04"35. Medaglia d'argento per un'altra statunitense, Katie Meili (1'05"03), bronzo alla russa Yuliya Efimova (1'05"05).

20:15Calcio: Cassano, un invito dal Legino

(ANSA) - SAVONA, 25 LUG - "Cassano venga a giocare a Savona: sarà vicino a casa e non sentirà la nostalgia". È l'invito lanciato dalla società Unione Sportiva Legino 1910, squadra di Savona che milita nel campionato di Promozione e che ha visto i 'primi passi' di Stefan el Shaarawy. A lanciare la proposta l'allenatore e dirigente Fabio Tobia con l'appoggio dall'assessore allo sport Maurizio Scaramuzza. Se l'ingaggio di Fantantonio potrebbe rappresentare un ostacolo insormontabile per un club di Promozione, l'allenatore e l'assessore hanno trovato una soluzione: "Il Legino calcio non può permettersi, per il budget limitato, di sostenere i costi per un campione di questo calibro. Tuttavia a Antonio Cassano garantiremo l'ospitalità e l'accoglienza della città e tutte le volte che lo desidererà, la nostra farinata bianca".

20:06Migranti: Gentiloni, dopo impegni Juncker ora fatti

(ANSA) - ROMA, 25 LUG - "Agli impegni su immigrazione presi da Juncker e Commissione, che ringrazio, corrisponda la mobilitazione dei partner Ue a fianco dell'Italia". Così il premier Paolo Gentiloni su twitter dopo le affermazioni del presidente della commissione europea.

20:01Nuoto: Pellegrini, domani sarà una bella lotta

(ANSA) - ROMA, 25 LUG - "E' stata una bella gara, sono contenta. Le altre hanno viaggiato un bel po', non si sono mai visti questi tempi per una finale Mondiale". Federica Pellegrini è felice della finale conquistata ai Mondiali di nuoto a Budapest ma è cosciente che domani è attesa ad una dura lotta per salire sul podio. "Io ho risposto presente - aggiunge ai microfoni della Rai l'azzurra - è la mia settima finale Mondiale, sono contenta di esserci e domani sarà una bella lotta".

Archivio Ultima ora