Raggi ad Antimafia: “Trovato il Far West, lotta al malaffare”

Pubblicato il 19 ottobre 2016 da ansa

Foto Fabio Cimaglia / LaPresse 21-09-2016 Roma Politica Campidoglio. Conferenza stampa sulle Olimpiadi "Roma 2024" Nella foto Virginia Raggi Photo Fabio Cimaglia / LaPresse 21-09-2016 Rome (Italy) Politic Campidoglio. Press Conference on the Olympics "Roma 2024" In the pic Virginia Raggi

Foto Fabio Cimaglia / LaPresse
21-09-2016 Roma
Politica
Campidoglio. Conferenza stampa sulle Olimpiadi "Roma 2024"
Nella foto Virginia Raggi
Photo Fabio Cimaglia / LaPresse
21-09-2016 Rome (Italy)
Politic
Campidoglio. Press Conference on the Olympics "Roma 2024"
In the pic Virginia Raggi

ROMA. – “Il Far West” trovato nei conti del Campidoglio, con bandi di gara per gli appalti che erano l’eccezione e non certo la regola. Ma anche l’inizio dello “sradicamento” delle infiltrazioni criminali nella macchina del Comune di Roma, dopo lo choc dell’inchiesta Mafia Capitale. La sindaca M5S Virginia Raggi si presenta per la prima volta in Commissione parlamentare Antimafia, rivendicando risultati e buoni propositi di oltre tre mesi di amministrazione, nel fuoco di fila di domande sull’assessore all’Ambiente indagata Paola Muraro e su Ostia.

Il tempo non le basta a rispondere su questi temi e Raggi dovrà tornare. Una relazione “lacunosa” la sua secondo diversi commissari, in particolare quelli del Pd; “esaustiva” invece per la deputata M5S Giulia Sarti.

La prima sindaca di Roma post indagine ‘Mafia Capitale’ parla di “un sistema che dobbiamo sradicare e che abbiamo iniziato a sradicare”. “Bisogna invitare tutti i cittadini a mantenere la guardia molto alta – aggiunge Raggi, accompagnata dagli assessori al Bilancio e alle Politiche sociali -. Mafia Capitale va combattuta tutti i giorni” perché è un fenomeno che “riguarda la cosa pubblica”.

“La nostra parola d’ordine è discontinuità”, scandisce. Ma i membri dell’Antimafia la incalzano su Muraro e le sue consulenze all’Ama e sugli incontri del deputato M5S Stefano Vignaroli con il ras delle discariche Manlio Cerroni, da loro considerati segnali di continuità negativa.

Il senatore Pd Stefano Esposito, ex assessore della giunta Marino, chiede a Raggi cosa intenda fare a Ostia, unico Municipio sciolto per mafia. Tra i due frecciate e tensione, come con altri esponenti dem. “Occorre ancora vigilare su settori come ambiente, rifiuti, servizi sociali e politiche abitative – dice Raggi -, noi lo stiamo facendo e probabilmente a ciò sono legati alcuni atti di intimidazione ricevuti. Vuole dire che abbiamo messo il dito nella piaga”.

“Spesso dietro la gestione dei rifiuti si nascondono le mire della criminalità organizzata – afferma -. A Roma con questa amministrazione non c’è e non ci sarà alcuno spazio per queste attività e questi soggetti”. Gli appalti dovranno tornare a gare regolari dopo anni di proroghe e affidamenti diretti, spiega la sindaca. E poi la prima rotazione dei dirigenti entro la fine di ottobre.

“Sul patrimonio immobiliare – afferma Raggi – abbiamo trovato una situazione disastrosa, Roma non lo conosce. Per anni é stato affidato a società esterne”, come “la Romeo Gestioni che dopo la fine del contratto ha portato via tutti i dati su pc. Dobbiamo recuperarli in qualche modo”.

E ancora la situazione dei conti, “con debiti fuori bilancio per 230 milioni”, che assieme ai bandi di gara fa dire a Raggi “abbiamo trovato un Far West”.

Intanto il governatore del Lazio Nicola Zingaretti, testimone nel processo Mafia Capitale, oggi si è avvalso della facoltà di non rispondere, in quanto indagato in attesa di archiviazione nello stesso procedimento. L’esponente Pd ha denunciato per calunnia Salvatore Buzzi, presunto numero due dell’ organizzazione, “che ha accusato me e altre decine di persone di aver commesso alcuni reati”.

“Chiederò io stesso – dice Zingaretti – di essere sentito nel processo contro di lui”. Ma Alessandro Di Battista deputato M5S é sarcastico: “Pensate cosa direbbe il TG1 se io, Luigi Di Maio, Roberto Fico o Virginia Raggi, in un processo come Mafia Capitale, o non rispondessimo o ci avvalessimo della facoltà di non rispondere”.

(di Luca Laviola/ANSA)

Ultima ora

19:48Voto scambio: Fi, indagati deputato e 2 consiglieri Campania

(ANSA) - ROMA, 20 GEN Il deputato di Forza Italia Luigi Cesaro e due consiglieri regionali azzurri - Armando Cesaro, capogruppo e figlio di Luigi, e Flora Beneduce - hanno ricevuto avvisi di conclusione indagini da parte della procura di Napoli, per un'ipotesi di voto di scambio in relazione a fatti che, secondo la tesi accusatoria, sarebbero avvenuti tra il maggio ed il giugno del 2015, in occasione cioè delle ultime elezioni regionali. Commenta il capogruppo Fi alla Camera, Renato Brunetta: "La solita giustizia ad orologeria. Gli italiani il 4 marzo giudicheranno anche questo". E replica Armando Cesaro: "Non ho nulla da temere. Quando si ha la coscienza pulita si affronta tutto con serenità. Io ho fiducia nella verità, che presto o tardi arriva. Per tutti".

19:42Giorno Memoria: Bruno Segre, Shoah non è finita

(ANSA) - ASCOLI PICENO, 20 GEN - "Il Giorno della Memoria è particolarmente difficile da celebrare perché o vale per i giovani che devono rendersi conto di una pagina fondamentale della storia d'Europa del secolo scorso, oppure non vale nulla. Per questo io non credo alle celebrazioni che si limitino a dire che queste cose non devono accadere mai più, perché è un discorso che non porta da nessuna parte". Lo ha detto lo studioso di storia e cultura ebraica Bruno Segre, 87 anni, che oggi ad Ascoli Piceno ha incontrato gli studenti del liceo classico 'Stabili', lo stesso da lui frequentato nel 1943, quando si rifugiò nella città marchigiana, con la madre e la sorella, e dove riprese gli studi dopo la guerra. Segre, che fu ospitato da un ciabattino anarchico ascolano, non considera finita la Shoah: "E' un genocidio che è ancora in corso oggi, purtroppo. Ci sono situazioni in cui intere popolazioni vengono sacrificate, mandate in tutti i continenti".

19:14Egitto: Pence al Cairo, prima tappa visita in Medio Oriente

(ANSA) - IL CAIRO, 20 GEN - Il vicepresidente americano Mike Pence è arrivato al Cairo, la prima tappa del suo viaggio che fino a martedì lo porterà poi in Giordania e Israele. Lo riferiscono fonti aeroportuali al Cairo. Il viaggio era previsto per metà dicembre ma era stato rinviato dopo la svolta del presidente americano Donald Trump che solo pochi giorni prima aveva annunciato di voler riconoscere Gerusalemme quale capitale di Israele, facendo infuriare palestinesi e mondo arabo. Pence è il primo esponente di spicco statunitense ad affacciarsi nell'area dopo l'annuncio di Trump su Gerusalemme. Nel pomeriggio è previsto un suo incontro con il presidente egiziano Abdel Fattah Al Sisi.

19:10Siria: offensiva turca anti-curdi battezzata ‘Ramo d’Ulivo’

(ANSA) - ANKARA, 20 GEN - Un comunicato dei militari turchi ha reso noto che l'operazione militare lanciata la notte scorsa dalla Turchia contro l'enclave curda nel nordovest della Siria è stata denominata 'Ramo d'Ulivo'. Nel comunicato si dice anche che l'operazione militare intende proteggere i confini della Turchia, "neutralizzare" i combattenti curdi siriani nell'enclave di Afrin e salvare la popolazione locale da "pressioni e oppressione". Il testo dei militari turchi afferma pure che l'offensiva rientra nel diritto internazionale della Turchia di attuate una legittima autodifesa del suo territorio e che la Turchia intende rispettare l'integrità territoriale della Siria. Ankara infatti - aggiunge il comunicato - intende colpire "i terroristi", i loro rifugi e i loro arsenali. Sarà inoltre usata "estrema attenzione" affinché i civili non siano colpiti.

19:04Festa tesseramento CasaPound Genova,antifascisti in presidio

(ANSA) - GENOVA, 20 GEN - Situazione tranquilla in piazza Alimonda dove circa 300 manifestanti antifascisti hanno dato vita a un presidio dietro allo striscione 'Genova antifascista', manifestazione che avviene in contemporanea alla 'festa del tesseramento' che si tiene nella sede di CasaPound. Gli antifascisti, cantando 'Bella ciao', distribuiscono volantini con lo slogan 'se toccano uno di noi toccano tutti' facendo riferimento all'accoltellamento avvenuto venerdì scorso ai danni di un antifascista nella zona di piazza Tommaseo. "Rovineremo la festa a CasaPound perché non c'è nessuno spazio per questa feccia" hanno spiegato gli antifascisti. Intanto, mentre dentro la sede di CasaPound si trovano una cinquantina di attivisti, un cordone di polizia tiene divisi i manifestanti da via Montevideo dove si trova la sede dei neofascisti.

18:59Biathlon: Cdm, norvegese B› domina pursuit ad Anterselva

(ANSA) - BOLZANO, 20 GEN - Con un'altra prestazione straordinaria il norvegese Johannes Thingnes B› ha bissato ad Anterselva il successo ottenuto solo 24 ore prima nella sprint, aggiudicandosi anche la 12,5 km di inseguimento, davanti al francese Martin Fourcade ed al russo Anton Shipulin. Miglior azzurro in gara, il beniamino locale Dominik Windisch, 17/o. B› sta dominando la Coppa del mondo di biathlon. Dopo aver vinto nettamente la sprint, oggi nella pursuit non ha lasciato scampo ai suoi avversari. Perfetto al poligono, dove non ha sbagliato un colpo, nonostante abbia tirato molto velocemente, e fortissimo anche sugli sci, ha staccato Martin Fourcade di oltre un minuto. Per il 24enne norvegese è l'ottava vittoria stagionale, la terza in carriera ad Anterselva. Fourcade anche oggi è salito sul podio. Cosa che gli è riuscita in questa stagione in tutte le 14 gare disputate. Con il secondo posto difende anche la leadership in Coppa del mondo, proprio davanti a B›.

18:58Calcio: Serie B, Frosinone momentaneamente primo

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - Classifica di Serie B dopo la 22/a giornata (Spezia-Palermo alle 18, Cesena-Bari alle 20.30, Brescia-Avellino domani alle 15): Frosinone 40; Palermo 39; Empoli 37; Cremonese e Cittadella 35; Bari 34; Parma 33; Pescara 31; Spezia 30; Venezia, Salernitana e Carpi 29; Perugia e Novara 27; Avellino 25; V.Entella 24; Cesena e Brescia 23; Foggia 22; Ternana 21; Ascoli 20; Pro Vercelli 18.

Archivio Ultima ora