Brasile: dopo quello di Rio, altro Stato sull’orlo della bancarotta

Porto ALegre, Rio Grande do Sul / Foto: Embratur
Porto ALegre, Rio Grande do Sul / Foto: Embratur
Porto ALegre, Rio Grande do Sul / Foto: Embratur

RIO DE JANEIRO. – Dopo quello di Rio de Janeiro, un altro Stato brasiliano è sull’orlo della bancarotta, per effetto indiretto della grave recessione che ha colpito il Brasile: il governo del Rio Grande do Sul ha decretato lo stato di “calamità finanziaria” nei suoi conti pubblici.

Il governatore, José Ivo Sartori, aveva annunciato un pacchetto di misure di austerità che prevedono, tra l’altro, l’estinzione di nove fondazioni, la fine di tre assessorati e la privatizzazione di una compagnia pubblica, oltre alle dimissioni di 1.200 statali.