Amazon: negozi di alimentari senza casse e code, basta l’app

amazon-go-store

ROMA. – Entrare in un negozio usando lo smartphone come fosse un badge, quindi fare la spesa e uscire senza passare dalla cassa o tirar fuori il portafogli. La nuova frontiera delle vendite è stata messa a punto da Amazon, che ha aperto un negozio d’alimentari hi-tech: grazie a tecnologie come intelligenza artificiale, riesce a tracciare tutto quel che i clienti prendono, e addebita la spesa come fossero acquisti fatti online.

Il colosso del commercio elettronico ha aperto un alimentari di 160 metri quadrati nella sua città natale, a Seattle. Chiamato Amazon Go, al momento è disposizione dei dipendenti dell’azienda per una fase di test, ma agli inizi del 2017 aprirà anche al pubblico. Stando al Wall Street Journal, la società avrebbe intenzione di lanciare duemila negozi.

La particolarità è la tecnologia che consente di riconoscere sia ciò che viene preso dagli scaffali, sia ciò che viene rimesso a posto e quindi non comprato, identificando ogni singolo utente attraverso la app sullo smartphone. Il sistema, di cui Amazon non ha rivelato molto, sfrutta intelligenza e visione artificiali, insieme ad alcune tecnologie presenti sulle auto a guida autonoma.

Nel negozio sono in vendita cibi freschi e confezionati di marche note e produttori locali. Ci sono pane e prodotti da forno, latte e formaggi, ma anche pasti pronti e “Meal Kit”, confezioni con tutti gli ingredienti per cucinare un pasto per due in mezz’ora.

Dopo il digitale, Amazon sta investendo sempre di più nei negozi fisici: ha aperto tre librerie tradizionali in California, Oregon e Washington altre due sono in programma in Illinois e Massachusetts.