Arlésienne de L’Occitane, un aroma de flores de la Provenza para estas navidades

Pubblicato il 13 dicembre 2016 da redazione

Occitan

CARACAS.- La reconocida marca francesa L’Occitane regresa con su nueva colección decembrina para damas llamada Arlésienne, donde la mujer se define por un bouquet de flores de la Provenza: rosa, violeta y azafrán. Una vez más, L’Occitane trae para las mujeres venezolanas una exquisita fragancia para celebrar las festividades navideñas.
Arlésienne es la encarnación de la mujer de Occitania, que es libre y misteriosa.

En esta región es muy famosa por su increíble gracia y su radiante belleza. Un ramillete de tres flores de la Provenza la definen como una fusión femenina: agraciada como una rosa, misteriosa como una violeta y feroz como el azafrán. A lo largo de los años ella ha inspirado a muchos artistas, escritores, pintores y músicos.

Como musa de las tierras del sur, Arlésienne deja su rastro de aroma único y para honrar a las mujeres de la Provenza – alegre y radiante, capaz de inspirar a muchos artistas, escritores, pintores y músicos – se crea la nueva línea Arlésienne.

Esta colección está encabezada por el Eau de Toilette (75ml) y la composición de su aroma comienza con la frescura de la mandarina y el carácter picante de la flor de azafrán. Seguido de la rosa de la región Grasse que complementa con el lirio del valle. En la base se siente la violeta acompañada del sándalo, maderas claras y semillas de tonka.

También podrás acompañar el perfume con el resto de la gama Arlésienne: la crema de ducha (250ml), la crema hidratante (250ml), crema de manos sedosa (30ml), aceite corporal (75ml) y jabón perfumado (50gr).

Dada su gran variedad de productos, L’Occitane les brinda a sus clientes la oportunidad de armar sus propios kits de regalos, combinando sus elecciones y creando obsequios totalmente personalizados y únicos. Para ello, L’Occitane ofrece distintas y hermosas cajas de regalo, decoradas acorde con esta época del año.

Esta Navidad activa tus sentidos con L’Occitane

Ultima ora

05:09Terremoto Ischia: estratto vivo bimbo sette mesi

(ANSA) - ISCHIA (NAPOLI), 22 AGO - E' stato estratto vivo il neonato di sette mesi rimasto intrappolato sotto le macerie di una casa crollata a Casamicciola, ad Ischia, in seguito al terremoto. Lunghissimo applauso dei soccorritori che dicono 'sta benissimo'. La mamma è corsa sulle macerie per andargli incontro. Ora si scava per estrarre i suoi fratellini.

04:06Terremoto Ischia: ultimo bilancio, due donne le vittime

(ANSA) - ISCHIA (NAPOLI), 22 AGO - Al momento sale a due morti, quattro persone tratte in salvo e tre bimbi ancora sotto le macerie il bilancio del terremoto che ieri sera ha colpito il comune di Casamicciola, sull'isola di Ischia. Poco dopo mezzanotte un uomo ed una donna sono stati estratti vivi dalle macerie, poi è stata salvata un'anziana risultata ferita. Poco fa, tratto in salvo anche il papà dei bimbi che sono ancora sotto le macerie.

01:33Barcellona: a Ciampino bare italiani avvolte da tricolore

(ANSA) - CIAMPINO, 22 AGO - I feretri di Luca Russo e Bruno Gulotta, vittime dell'attentato di Barcellona, sono sbarcati all'aeroporto militare di Ciampino avvolti dal tricolore. dal Boeing dell'Aeronautica sono scesi prima 13 familiari che hanno viaggiato con le salme dei propri congiunti, accompagnati dal sottosegretario agli Esteri, Vincenzo Amendola, e dal Capo dell'Unità di crisi della Farnesina, Stefano Verrecchia, assieme ad alcuni funzionari del ministero degli Esteri che hanno seguito tutte le fasi del rientro delle due salme in Italia. I due carri funebri si sono poi stati benedetti dal cappellano militare, don Salvo Nicotra. Quindi si è avvicinato il capo dello Stato, Sergio Mattarella, rimanendo in piedi a qualche metro di distanza in raccoglimento. In un clima di profondo ma composto dolore, è stata la volta, a turno, dei familiari di Russo e Gulotta. Alcuni si sono avvicinati ai feretri e li hanno accarezzati. I carri funebri hanno poi lasciato lo scalo per il policlinico Gemelli per lo svolgimento dell'autopsia.

01:19Terremoto a Ischia: Ingv, 4.0 nuova stima magnitudo

(ANSA) - ROMA, 22 AGO - Al momento il valore di 4.0 è la stima più attendibile della magnitudo terremoto avvenuto a Ischia. Il valore è riportato sul sito dell'Ingv e si riferisce alla magnitudo calcolata sulla base della durata dell'evento (MD). Il precedente valore di 3.6 si riferiva invece alla magnitudo locale (ML). I sismologi del Centro Nazionale Terremoti dell'Ingv sono al lavoro per calcolare il valore definitivo. Il primo valore della magnitudo, pari a 3.6, è stato calcolato in modo automatico, come sempre quando si verifica un terremoto. Il nuovo valore di 4.0 si è basato sui dati rilevati dalla rete simica dell'Osservatorio Vesuviano dell'Ingv, che ha quattro stazioni a Ischia. Il valore definitivo della magnitudo, chiamato magnitudo momento, viene calcolato dai ricercatori e si basa sulla stima del momento sismico, ossia su una durata più ampia del sismogramma. Insieme alla nuova stima, la rete sismica dell'Osservatorio Vesuviano ha permesso di ricalcolare la profondità dell'evento da dieci a cinque chilometri.

01:09Terremoto Ischia: 25 feriti, tre dispersi, un morto

(ANSA) - NAPOLI, 22 AGO - Venticinque feriti (dei quali due in pericolo di vita), tre persone disperse, una donna deceduta: è l'ultimo bilancio delle conseguenze del terremoto registrato poco prima delle 21 nell'isola di Ischia secondo quanto riferiscono fonti del Comando provinciale dei carabinieri.

00:46Terremoto Ischia: Napoli ‘vicini a famiglie colpite’

(ANSA) - ROMA, 22 AGO - ''Vicini alle famiglie colpite dal terremoto: Ischia''. Con un breve tweet che termina con un cuore azzurro sul suo profilo social, il Napoli, impegnato domani nel ritorno del preliminare di Champions League a Nizza, dimostra la sua vicinanza alla popolazione di Ischia colpita dal terremoto.

00:21Trump e Melania ammirano eclissi, lui sbircia senza occhiali

(ANSA) - WASHINGTON, 21 AGO - Anche Donald Trump e Melania hanno osservato l'eclissi di sole in Usa: il presidente e la first lady l'hanno ammirata dal Truman Balcony della Casa Bianca. Ma il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha sbirciato per qualche secondo il sole durante l'eclissi senza occhiali protettivi, contravvenendo così ai consigli ripetuti da più parti di proteggere accuratamente gli occhi.

Archivio Ultima ora