L’italo-venezuelano Cardona calibra la sua moto per la Dakar

Pubblicato il 30 dicembre 2016 da redazione

Photo Frederic Le Floc’h / DPPI

CARACAS – Il conto alla rovescia per il rally di Dakar é iniziato, tutti i piloti si stanno dando daffare a calibrare ed oleare i pezzi dei propri mezzi per questa impegnativa gara: uno di questi é l’italo-venezuelano Nicolás Cardona.
Il centauro barquisimetano attualmente si trova in Paraguay dove ha aspettato l’arrivo dei pezzi per mettere a punto la KTM del team Pedrega Racing.

Il raid che si correrà dal 2 al 14 gennaio prossimi si estenderà su quasi 9 mila chilometri tra Argentina, Bolivia e Paraguay, imponendo ai partecipanti una “resistenza estrema”. La partenza è stata fissata ad Asunción, nella capitale del Paraguay.

Cardona che é alla sua quarta presenza nell’impegnativa gara ha iniziato oggi a calibrare la sua motocicletta.

“Oggi la scuderia ha finito di assemblare la motocicletta ed inmediatamente siamo usciti a testarla. Dato che é nuova dovevamo vedere in fretta se tutto era a posto e che la messa a punto fosse ottima. Il test tecnico é in programma per sabato alle 10 del mattino”.

Nicolás Cardona si é preparato per questa importantissima gara partecipando a delle gare negli Stati Uniti nelle specialità di enduro, cross country e hare scrambles. Durante gli allenamenti ha svolto una tappa di quindici giorni nelle Ande venezuelane per adattarsi all’altitudine.

Una delle sfide più grandi che attendono i protagonisti sarà la corsa in quota. Una settimana si correrà infatti sull’Altopiano Boliviano, con 5 frazioni che oscilleranno tra i 3.500 e i 4.500 metri di altezza. Sei prove speciali di oltre 400 km ciascuna affronteranno passaggi in dune di sabbia particolarmente difficili e forse decisivi per la classifica conclusiva.

Il raid che si correrà dal 2 al 14 gennaio prossimi si estenderà su quasi 9 mila chilometri tra Argentina, Bolivia e Paraguay, imponendo ai partecipanti una “resistenza estrema”. La partenza è stata fissata ad Asunción, nella capitale del Paraguay.

Sono già 316 i veicoli registrati al via, tra le 83 auto e 146 moto spiccano i nomi degli italo-venezuelani Nicolás Cardona (moto) e Nunzio Coffaro (fuori strada).

(Fioravante De Simone)

Ultima ora

13:19Boldrini, la politica vada oltre i sondaggi, Moro un esempio

(ANSA) - ROMA, 20 SET - "Oggi più che mai serve una politica che sia animata da principi e valori, che sia capace di alzare lo sguardo e di proporre un progetto che vada oltre il sondaggio delle ultime ore. Aldo Moro, in tutta la sua vita, propose questa idea alta della politica". Lo ha detto la presidente della Camera Laura Boldrini nel corso del suo intervento alla presentazione "Immagini di una vita. Una mostra per Aldo Moro". "Politica come vocazione, come sobrietà. Oggi - ha proseguito la presidente - abbiamo visto su un quotidiano nazionale delle belle foto di Aldo Moro: rigoroso e formale nel porsi, anche tra i bambini. Ripercorrerne la vicenda umana e politica, come si propone di fare questa mostra, rappresenta dunque un grande contributo di qualità al dibattito politico e alla vita delle istituzioni."

13:18Violenza sessuale: Boldrini, nuove misure, più tutele

(ANSA) - ROMA, 20 SET - "Un appello alle forze politiche perché si approvi un provvedimento che aumenti la protezione e le tutele per le donne e rafforzi le misure di interdizione contro gli uomini violenti". A lanciarlo è la presidente della Camera Laura Boldrini in riferimento agli episodi di violenza contro le donne che si sono registrati ultimamente.

13:06Confindustria: maxi ammanco edili Vda, ex presidente ammette

(ANSA) - AOSTA, 20 SET - Un maxi ammanco di oltre 400 mila euro dalle casse della sezione edile di Confindustria Valle d'Aosta: è quanto è emerso dalla contabilità dopo l'elezione del nuovo presidente Gian Luca Berger, che subentra dopo 24 anni di guida interrotta del collega Federico Jacquin. E' stato lo stesso ex presidente a risolvere il mistero del buco finanziario, ammettendo, in una intervista pubblicata oggi dal quotidiano La Stampa, di aver preso i soldi dopo un momento di difficoltà della propria azienda: "Sono pronto a restituire tutto", assicura Jacquin. "E' in corso una scrupolosa attività di verifica contabile per i periodi antecedenti all'elezione del nuovo presidente", precisa una nota di Confindustria. "Si tratta di una vicenda molto delicata - commentano dall'associazione degli industriali valdostani - che non coinvolge Confindustria Valle d'Aosta in quanto la stessa non gestisce in alcun modo i fondi a disposizione della Sezione edile". (ANSA).

13:03Calcio: Real, Benzema firmerà domani rinnovo fino al 2021

(ANSA) - ROMA, 20 SET - Karim Benzema resterà al Real Madrid due anni di più, fino al 2021, quando avrà 33 anni. L'attaccante francese, anticipa oggi 'AS', firmerà domani a mezzogiorno allo Stadio Bernabeu il prolungamento del suo contratto col club merengue (che sarebbe scaduto nel 2019) fino al 2021, ritoccando l'ingaggio che oggi è di 7,5 milioni netti l'anno e con una clausola monstre di un miliardo. Arrivato a Madrid nel 2009, quando in panchina sedeva il cileno Manuel Pellegrini, venne acquistato per 35 milioni da Lione.

13:01Catalogna: 14 arresti e 22 perquisizioni in blitz

(ANSA) - MADRID, 20 SET - Sono ora 14 le persone arrestate e 22 le perquisizioni in corso nel blitz della Guardia Civil spagnola contro il governo catalano. Secondo la Efe, che cita fonti dell'operazione, i detenuti al termine dell'operazione potrebbero essere 17. Fra gli ultimi arrestati, il direttore del dipartimento di attenzione ai cittadini del governo Jordi Graell e il presidente del Centro delle telecomunicazioni Jordi Puignero.

13:00Terremoto: il romanista Moreno sconvolto “Fuerza Mexico”

(ANSA) - ROMA, 20 SET - "In questo momento sono molto scosso, non ci sono parole per descrivere il dolore che provo per la tragedia che ha colpito la mia popolazione". Hector Moreno, difensore della nazionale messicana e della Roma, vive ore di angoscia nel ritiro della squadra giallorossa impegnata oggi a Benevento, per il terremoto che ha provocato centinaia di vittime nel Paese latino-americano. Continuamente in contatto con il Messico, segue l'evolversi della situazione e ci tiene a mandare attraverso l'Ansa un messaggio di sostegno: "Voglio inviare un abbraccio forte a tutte le famiglie colpite dal terremoto - conclude - e un pensiero all'eccezionale lavoro dei soccorritori. Fuerza Mexico".

12:53Albania: barca con una tonnellata marijuana,fermato italiano

(ANSA) - TIRANA, 20 SET - Un cittadino italiano è stato fermato oggi a bordo della barca a vela "Nano Nini" battente bandiera italiana, dalla polizia albanese nel corso di un'operazione antidroga, che ha portato al sequestro di circa una tonnellata di marijuana. L'imbarcazione è stata identificata nella notte vicino alla costa di Valona, nel sud dell'Albania, dai radar della polizia di frontiera che ha subito dato l'allarme. All'inseguimento del veliero sono state impegnate unità della Guardia costiera albanese e del nucleo della Guardia di Finanza italiana presente in Albania. Durante l'inseguimento il carico di droga è stato buttato al mare. Finora sono stati raccolti almeno 90 grossi pacchi. A bordo della barca, insieme al cittadino italiano di cui non vengono date le generalità, è stato fermato anche un albanese. (ANSA)

Archivio Ultima ora