L’italo-venezuelano Gianni Patino dirigente sportivo dei Marinos

CARACAS – Il figliol prodigo torna a casa, recita la parabola del Signore. Anche nello sport succede, come nel caso dell’italo-venezuelano Gianni Patino che é stato nominato Dirigente Sportivo dei Marinos de Anzoátegui. Circa un anno fa, il dirigente di origine italiana aveva abbandonato la zona orientale del Venezuela sposando la proposta dei Guaros de Lara con cui ha vinto la Coppa Intercontinantale.

“Sono felice di ritornare a casa” ha dichiarato Patino. Sul suo ritorno ha influito la famiglia, che risiede nella cittá di Puerto La Cruz, casa dei Marinos. “Loro sono felici, staró piú tempo con loro. So che non avró un compito facile, però mi adatteró in fretta”.

Tanto per incominciare, il dirigente di origine italica si riunirà con Carl Herrera e Ramón Urdaneta, membri dello staff dirigenziale dell’”acorazado oriental”: “Ho in mente tante cose, ma prima voglio riunirmi con loro per scambiare opinioni. Lavoro sempre per il bene della squadra”.

Ricordiamo che i Marinos hanno un pizzico d’italianità nel certificato di nascita. La squadra venne fondata dall’italo-venezuelano Domingo Cirigliano ed un gruppo d’imprenditori locali. Ha partecipato a 40 tornei e si è qualificata alle ultime 21 post-season.

Entra a far parte del campionato a partire della stagione 1976, nel terzo anno dell’allora Liga Especial de Baloncesto. Nel 1986 la franchigia si trasferisce a Cumaná, dove prende il nome di Marinos (prima si chiamava Caribes).

Per breve periodo si chiama Carteros (1981-1982), poi torna a chiamarsi Marinos de Sucre (1987), poi Marinos de Oriente. Nel 2005 prende il nome attuale di Marinos de Anzoátegui.

Nel roster del 2011 figura il nome dell’italo-venezolano Leonardo Cappare, classe ’80, di ruolo fa la guardia tiratore.

I Marinos giocano le gare interne nel “Gimnasio Luis Ramos” di Puerto la Cruz, noto come “Caldera del diablo”.
Si è qualificata ben 31 volte alla post-season, disputando 16 finali dove ha vinto in 11 occasioni il campionato (1991, ’93, ’98, ’03, ’04, ’05, ’09, ’11, ’12, ’14 e ‘15) ed in cinque occasioni é arrivata seconda (1990, 1995, 1996, 2010 e 2013).

(Fioravante De Simone)