Brasile: Carnevale tra crisi, insicurezza e febbre gialla

Pubblicato il 24 febbraio 2017 da ansa

RIO DE JANEIRO. – La crisi economica si abbatte per il secondo anno consecutivo sul carnevale del Brasile, in recessione dal 2015: le casse dei municipi sono vuote e molti eventi, sono stati quindi cancellati o drasticamente ridotti. Ma stavolta sulla decisione di limitare la festa hanno inciso anche almeno altri due fattori: l’insicurezza provocata dalle rivolte carcerarie scoppiate il mese scorso nel nord-est del Paese e dallo sciopero della polizia militare innescatosi nelle ultime settimane a Espirito Santo e Rio de Janeiro (che hanno costretto i due Stati a invocare l’aiuto dell’esercito per pattugliare le strade), nonché una nuova emergenza sanitaria causata dall’epidemia di febbre gialla.

Se al carnevale dell’anno scorso a fare paura era la Zika, ora l’allarme è scattato per quest’altra infezione virale, altrettanto pericolosa, propagatasi in almeno 64 città dallo scorso dicembre e che ha già causato finora 83 morti. Come per Dengue, Zika e Chikungunya, la responsabile per il contagio della febbre gialla è sempre la zanzara Aedes aegypti. Ma in questo caso esiste già un antidoto e il ministero della Salute brasiliano ha organizzato una campagna di vaccinazione di massa che ha visto la consegna di 9,9 milioni di dosi supplementari.

Ma ad attenuare il ritmo della ‘folia’, è stato soprattutto il quadro economico poco incoraggiante, con un Pil che ancora stenta a recuperare e un tasso di disoccupazione ai massimi storici (quasi 13 milioni le persone rimaste senza lavoro, secondo un rapporto divulgato dall’Istituto brasiliano di geografia e statistica).

In base a uno studio di ‘Folha de S.Paolo’, il principale quotidiano nazionale, sono almeno 37 le manifestazioni allegoriche finanziate con risorse pubbliche annullate quest’anno in 13 Stati, tra cui i tre più ricchi, San Paolo, Rio de Janeiro e Minas Gerais, oltre che Bahia, Paranà e Pernambuco, regioni in cui si concentrano le sfilate in maschera più tradizionali.

A Rio, capitale mondiale del carnevale, l’apertura della baldoria è invece accompagnata da un’insolita polemica: alcuni organizzatori dei ‘blocos de rua’ (sfilate di strada) hanno deciso di eliminare dal loro repertorio le ‘marchinhas’ (marcette) che fanno allusione al colore della pelle o all’orientamento sessuale perché giudicate offensive o discriminanti. Una scelta che, per molti, equivale alla censura.

In questo clima di controversia e provocazione è stata criticata anche l’opzione del sindaco evangelico di Rio, Marcelo Crivella, di non partecipare alle sfilate in programma nel Sambodromo carioca. Se l’assenza sarà confermata, sarà la prima volta dal 1984, quando venne inaugurata la Sapucaì disegnata da Oscar Niemeyer, che un primo cittadino dà forfait a un appuntamento così importante.

(di Leonardo Cioni/ANSA)

Ultima ora

19:42Ius soli: Ap, nessun accordo sottobanco, non è nel programma

(ANSA) - ROMA, 23 AGO - "Lo ius soli non rientra né tra le emergenze né tra le necessità impellenti del Paese e non fa parte del programma di Governo. Dunque, non ha nessun legame né con la Legge di Stabilità né con nessun altro aspetto politica. Inoltre, dal momento che riguarda un argomento delicato soprattutto per l'opinione pubblica, non può essere alla base di accordi politici". A dirlo è Valentina Castaldini, portavoce nazionale di Alternativa Popolare. "Il nostro obiettivo ora è portare a casa una Legge di Stabilità che dia slancio alla ripresa dell'economia e favorisca il lavoro dei giovani. Chi racconta di falsi accordi sottobanco - conclude - è fuori strada o si presta a inutili strumentalizzazioni".

19:37Cavalli usati per carrozze in ore calde, multe a Napoli

(ANSA) - NAPOLI, 23 AGO - Nonostante l'ordinanza del Comune di Napoli, hanno utilizzato i cavalli che trainano le carrozze nelle ore più calde della giornata, dalle ore 13 alle 16. Per questo, a piazza Municipio, sono scattate multe per quattro conduttori; uno di loro è stato trovato in pieno divieto per due giorni di seguito ed altrettante volte sanzionato. Ad un secondo conduttore che esercitava al posto della madre titolare è stata ritirata la licenza e sarà trasmessa al servizio comunale che gestisce il rilascio delle licenze per il noleggio con conducente, per gli ulteriori provvedimenti. Tutti saranno segnalati alla direzione sanitaria veterinaria per valutare eventuali sofferenze patite dai cavalli e alla direzione tutela animali del Comune e alla garante degli animali. La sanzione prevista dall'ordinanza comunale va da 25 a 500 euro ma in questi casi non si esclude l'ipotesi del maltrattamento o la sospensione delle licenze.

19:30Anarchici: giudici, su Fuoriluogo no prove piano criminale

(ANSA) - BOLOGNA, 23 AGO - In quasi due anni di intercettazioni non è mai stata colta "nessuna pianificazione di imprese criminali" da parte degli anarchici di Fuoriluogo. E' l'osservazione nelle motivazioni della sentenza della Corte di Appello di Bologna che ha confermato le assoluzioni per frequentatori del circolo di via San Vitale, sequestrato nel 2011 quando scattarono misure cautelari. Il Pm Morena Plazzi aveva portato a processo 21 militanti, assolti a marzo 2014. Poi ha impugnato la decisione per 14 posizioni per associazione a delinquere, ma i giudici di appello hanno condiviso l'impostazione del tribunale sulla mancanza del 'pactum sceleris' tra imputati. Le conversazioni intercettate, si legge, "hanno ad oggetto la ricerca di una strategia capace di diffondere l'ideologia anarchica e di attirare l'attenzione su temi sociali ritenuti di assoluto rilievo" e "possono giungere al compiacimento quando è colpita la repressione", ma "non contengono la benché minima traccia di progettazione criminosa, né la presuppongono".(ANSA).

19:22Brasile: affonda nave passeggeri, almeno 7 morti

(ANSA) - RIO DE JANEIRO, 23 AGO - Una nave passeggeri con 70 persone a borda è affondata nel fiume Xingu, nel nord del Brasile. Sono almeno 7 i morti accertati ma ci sono decine di dispersi. Ancora ignote la cause del naufragio. Venticinque persone sono riuscite a nuotare fino alla sponda, secondo i servizi di emergenza dello Stato del Parà. La nave era salpata lunedì notte da Santarem ed era diretta a Vitoria do Xingu. Nel nord del Brasile non ci sono grandi strade e usare la nave come mezzo di trasporto è molto comune.

19:13Seu: bimba francese ricoverata a Bari,condizioni stazionarie

(ANSA) - BARI, 23 AGO - Sono stazionarie e al momento sotto controllo le condizioni di una bambina francese di 18 mesi ricoverata con sindrome Seu (Sindrome emolitico-uremica) all'ospedale pediatrico Giovanni XXIII di Bari. La bambina era ospite per turismo con la famiglia in una masseria di Copertino (Lecce) quando ha avvertito i primi sintomi domenica mattina ed è stata inizialmente ricoverata nell'ospedale del paese. Nel pomeriggio di domenica la bimba è stata trasferita a Bari e ricoverata nell'ospedale Giovanni XXIII. Qui, sottoposta ad accertamenti, è stata confermata la patologia e sono state avviate le cure del caso con dialisi ed emotrasfusioni. Parallelamente sono state avviate dalla ASL di Lecce le indagini epidemiologiche per individuare eventuali altri casi. L'ipotesi è che la minore abbiamo contratto il batterio da formaggio fresco fatto con latte non adeguatamente pastorizzato.

19:05Daily Mail, ‘l’Isis vuole colpire le chiese in Europa’

(ANSA) - ROMA, 23 AGO - "I servizi di intelligence temono che l'Isis stia pianificando di attaccare chiese in Europa e l'ultimo numero di Rumiyah - il magazine del gruppo - compare una foto della cattedrale di Dresda". Lo scrive il Daily Mail, dopo la conferma che il piano originale della cellula spagnola era quella di colpire la Sagrada Familia. La cattedrale di Colonia, afferma il Daily Mail, è stata isolata con blocchi di cemento. Il capo della polizia di Dresda conferma di aver ricevuto dagli 007 il dossier sulla minaccia Isis.

19:02Vuelta: Lutsenko vince la 5/a tappa

(ANSA) - ROMA, 23 AGO - Il kazako Alexey Lutsenko (Astana) ha vinto in solitaria la quinta tappa della Vuelta, la Benicassim-Alcossebre di 175,5 chilometri, con arrivo in salita, precedendo di 42'' secondi l'eritreo Merhawi Kudus e di 56 lo spagnolo Marc Soler-Gimenez. L'inglese Chris Froome, che conserva la maglia rossa, è arrivato a oltre 4 minuti e mezzo insieme ad altri uomini di classifica come lo statunitense Van Garderen e il colombiano Chavez, guadagnando qualche secondo sugli italiani Fabio Aru e Vincenzo Nibali, che hanno perso contatto con i migliori nell'ultimo strappo. Ora il siciliano è sesto in classifica a 36 secondi dall'inglese, il sardo settimo a 49''.

Archivio Ultima ora