La Germania blocca comizi turchi. Erdogan: “Siete nazisti”

Pubblicato il 06 marzo 2017 da ansa

ROMA. – Nuvole da tempesta fra Turchia e Germania: il presidente turco, Recep Tayyip Erdogan, senza troppi giri di parole ha accusato Berlino di “praticare il nazismo”, oggi come oltre 70 anni fa. A scatenare l’ira del ‘sultano’ sono stati i dinieghi a ministri turchi in visita di tenere comizi presso le comunità turche di Germania, in vista del referendum con cui Ankara progetta di modificare la propria costituzione, conferendo ancora più poteri al presidente.

Dinieghi peraltro decisi dalle autorità locali tedesche per motivi di “sicurezza” e nei quali il governo della cancelliera Angela Merkel ufficialmente non ha un ruolo. Ma che segnano un nuovo ‘picco’ nei tempestosi rapporti fra i due Paesi alleati Nato, dopo quello toccato quando la Turchia ha di recente arrestato il giornalista turco Deniz Yucel, corrispondente del tedesco Die Welt, incriminato per “propaganda terroristica” e per essere “agente tedesco”.

L’escalation, che si era già impennata con le epurazioni seguite al fallito colpo di stato turco di luglio, è continuata nei giorni scorsi con la convocazione dell’ambasciatore ad Ankara dopo la cancellazione giovedì del comizio che il ministro della Giustizia turco, Bekir Bozdag, avrebbe dovuto tenere a Gaggenau, nel Baden-Wuerttemberg e il conseguente annullamento del previsto incontro con l’omologo tedesco, Heiko Maas. Solo dal Land della Renania-Vestfalia è venuta una parziale concessione: una manifestazione, blindata dalle forze di sicurezza, in un teatro della città renana, per il ministro delle finanze turco, Nihat Zeybekci.

Il referendum, previsto il 16 aprile ed esteso alle comunità della diaspora all’estero – fra 2,5 e 4 milioni i turchi nella sola Germania -, prevede, fra l’altro, la cancellazione della carica di primo ministro, la concentrazione del potere esecutivo nelle mani del presidente: insomma, la fine della repubblica parlamentare. Un’ulteriore, fondamentale tappa nella deriva autoritaria imboccata dalla Turchia di Erdogan agli occhi dell’Occidente.

“In Germania – ha detto Erdogan, arringando la folla a una manifestazione di donne a Istanbul – non permettono ai nostri amici di parlare. Lasciateglielo fare. Pensate forse che impedendo loro di parlare i voti in Germania saranno per il no invece che per il sì?. Germania, tu non hai niente a che fare con la democrazia. Queste vostre pratiche odierne – ha concluso Erdogan – non sono affatto differenti da quelle del Nazismo del passato. Pensavamo fossero finite, ma ci sbagliavamo”.

Fra le repliche a caldo alle parole incandescenti di Erdogan, quella del deputato verde Volker Beck, che lo scorso giugno fu arrestato ad una manifestazione di gay pride a Istanbul: “Ora Erdogan sta veramente esagerando”. Per la numero uno della Cdu, Julia Kloeckner, il ‘sultano’ “sta reagendo come un bambino testardo che non riesce ad averla vinta”.

E poi la palla al balzo l’ha afferrata ‘pro domo sua’ in Olanda il leader populista anti-islamico di estrema destra olandese, Geert Wilders, accreditato in testa con un 16% a dieci giorni nelle elezioni nel suo Paese: l’Olanda, ha detto, deve proibire le visite di stato dei dirigenti di Ankara, dopo che il ministro degli esteri turco, Mavlut Cavusoglu, ha annunciato l’intenzione di tenere un comizio referendario a Rotterdam, dove c’è una nutrita comunità turca. Un comizio che Rutte ha definito “non auspicabile”. Wilders per l’occasione ha definito Erdogan un leader “islamo-fascista”.

(di Fabio Govoni/ANSA)

Ultima ora

18:02Gb: allerta in un bowling, forse presi ostaggi

(ANSA) - LONDRA, 22 OTT - Allarme in una sala bowling in un centro commerciale del Warwickshire, in Inghilterra, dove secondo alcune informazioni non confermate un uomo potrebbe aver preso degli ostaggi. La polizia locale, secondo quanto riferiscono i media britannici, parla per ora di "un incidente in corso" nel Bermuda Park di Nuneaton invitando le persone a evitare il posto. Testimoni citati dalla Bbc, riferiscono che l'area appare al momento "in lockdown", chiusa al pubblico.

18:01Calcio: Kolarov, ho segnato davanti al mio idolo

(ANSA) - ROMA, 22 OTT - "Ci tenevo a fare gol, soprattutto perché c'era Mihajlovic. Era il mio idolo da piccolo quando giocava nella Stella Rossa e ci tenevo a fare gol. Sono contento per la vittoria". Così Aleksander Kolarov, match-winner di Torino-Roma. "La vittoria di oggi è soprattutto una prova di continuità. Abbiamo fatto una bella partita a Londra dove, secondo me, potevamo vincere. Oggi era difficile giocare dopo tre, quattro giorni, in campionato, soprattutto a Torino, che è un'ottima squadra. Abbiamo sofferto un po', non abbiamo giocato benissimo, però, abbiamo vinto ed è quello che conta. La Roma c'era prima dell'inizio del campionato e ci sarà anche tra 10 giornate - aggiunge il serbo -. Sappiamo che siamo una squadra forte, però, nel calcio bisogna sempre vincere per dimostrarlo. La stagione è lunga, noi c'impegniamo a provare a vincere ogni partita e poi vedremo dove potremo arrivare".

17:48Calcio: Serie A, la classifica dopo la nona giornata

(ANSA) - ROMA, 22 OTT - La classifica del campionato di calcio di Serie A dopo le partite della 9/a giornata (Udinese-Juventus alle 18 e Lazio-Cagliari alle 20,45): Napoli punti 25; Inter 23; Lazio e Juventus 19; Roma 18; Sampdoria 17; Chievo 15; Bologna 14; Torino 13, Milan e Fiorentina 13; Atalanta 12; Sassuolo 8; Cagliari, Udinese, Crotone, Verona e Genoa 6; Spal 5; Benevento 0. Roma, Sampdoria, Udinese, Juventus, Lazio e Cagliari una partita in meno.

17:37Calcio: fischi sul Milan dopo 0-0 con Genoa

(ANSA) - ROMA, 22 OTT - Fischi sul Milan e soprattutto su Vincenzo Montella, al termine della partita con il Genoa, chiusa senza gol. I rossoneri non vincono in campionato dal 20 settembre vale a dire da oltre un mese (2-0 alla Spal). Adesso la panchina di Montella è davvero rovente.

17:36Calcio: Benevento nono ko consecutivo, è record assoluto

(ANSA) - ROMA, 22 OTT - Il Benevento continua a mancare l'appuntamento con il primo punto della propria storia nella classifica di Serie A. La squadra allenata da Marco Baroni ha perso anche oggi, 3-0 in casa contro la Fiorentina: si tratta del nono ko in altrettante giornate di campionato. E' un inizio di campionato pessimo, e anche un record assoluto, visto che fino a oggi i sanniti condividevano questo primato, a quota 8, con il Venezia della stagione 1949/50 che, per i lagunari, si concluse con l'ultimo posto e la retrocessione in Serie B.

17:34Calcio: Serie A, risultati della nona giornata

(ANSA) - ROMA, 22 OTT - I risultati della nona giornata del campionato italiano di calcio di Serie A. A Bergamo: Atalanta-Bologna 1-0, A Benevento: Benevento-Fiorentina 0-3. A Verona: Chievo-Verona 3-2. A Roma: Lazio-Cagliari ore 20,45. A Milano: Milan-Genoa 0-0. A Napoli: Napoli-Inter 0-0 (ieri). A Genova: Sampdoria-Crotone 5-0 (ieri). A Ferrara: Spal-Sassuolo 0-1. A Torino: Torino-Roma 0-1. A Udine: Udinese-Juve ore 18.

17:15Due appartamenti in fiamme a Torino, evacuati condomini

(ANSA) - TORINO, 22 OTT - Due appartamenti sono stati devastati da un incendio in largo Castelfidardo, a Torino. Una dozzina gli inquilini evacuati dai vigili del fuoco, intervenuti con l'autoscala e il carro aria. Per sei di loro, intossicati dalle esalazioni di monossido di carbonio, è stato necessario ricorrere alle cure dei sanitari. Sono stati ricoverati all'ospedale Cto e per quattro di loro si è resa necessaria la terapia dell'ossigeno. Ancora da accertare le cause del rogo, che hanno reso inagibili i due appartamenti.(ANSA).

Archivio Ultima ora