Alitalia stringe sul piano di rilancio,verso tagli da un miliardo

Pubblicato il 13 marzo 2017 da ansa

ROMA. – Ultimi giorni di lavoro sul piano di rilancio di Alitalia. Il consiglio di amministrazione tornerà a riunirsi a breve, probabilmente mercoledì, per dare il via libera definitivo al piano che punta a far ripartire la compagnia attraverso un ripensamento del business e ad un sforbiciata ai costi nell’ordine di un miliardo di euro solo per i primi tre anni.

Per attuarlo al meglio si punta anche ad una riorganizzazione del management, con un tandem al vertice della compagnia: l’amministratore delegato Cramer Ball dovrebbe essere affiancato da Luigi Gubitosi (probabilmente nel ruolo di presidente esecutivo), il cui arrivo potrebbe essere deciso nel prossimo board.

Il piano, che il consiglio della scorsa settimana, ha definito “serio e realistico”, ha l’ambizioso compito di far ridecollare una compagnia che, nonostante l’accordo da 1,758 miliardi di euro di due anni e mezzo fa con Etihad per ristrutturare la compagnia italiana e riportarla all’utile quest’anno, ha archiviato il 2016 con una perdita stimata intorno al mezzo miliardo e si trova ora a fare i conti con una liquidità sufficiente per uno al massimo due mesi.

La manovra, che dovrebbe valere tra 900 milioni e 1,2 miliardi in 5 anni, ridisegna il modello business, dividendo la compagnia in due: una ‘divisione’per il lungo raggio ed una con una formula ‘ibrida’ sul breve e medio raggio. Il piano si sviluppa sul doppio binario dell’aumento dei ricavi e del taglio dei costi.

In particolare su quest’ultimo fronte la sforbiciata potrebbe arrivare fino ad un miliardo entro il 2019, come indicato dal Wall Street Journal. Una cifra che comprenderebbe anche i risparmi derivanti dal costo del personale, attraverso la rinegoziazione del contratto di lavoro e il taglio di posti di lavoro. Questa voce però finora non è stata conteggiata, perché sarà oggetto della trattativa con i sindacati.

Sulla riduzione dei costi (escluso il costo del lavoro) l’a.d. Ball ha annunciato a gennaio di aver identificato 160 milioni di tagli per il 2017, cifra che ora, dopo le richieste delle banche, potrebbe lievitare fino a 190 milioni. Nell’arco di piano la riduzione dei costi potrebbe arrivare a regime a circa 300-320 milioni.

Tutti numeri cui andranno aggiunti i risparmi sul costo del personale. Su questo aspettano alla finestra i sindacati, che dovranno rinegoziare con l’azienda il nuovo contratto e trattare sul delicato tema degli esuberi, che indiscrezioni quantificano tra 1.600 e 2.000. A loro il piano verrà presentato probabilmente la prossima settimana, dopo che sarà stato presentato al Governo, che il 9 gennaio scorso aveva concesso 2-3 settimane all’azienda per un piano “dettagliato e condiviso”.

Intanto continua la polemica sulla decisione della compagnia di interrompere dal 27 marzo le operazioni su Reggio Calabria. A fianco dei calabresi si schiera il presidente dell’Anci e sindaco di Bari Antonio Decaro, che avverte: “Una città metropolitana non può essere isolata dal resto del Paese. Senza collegamenti efficienti, senza infrastrutture non può esserci sviluppo”.

Ball in una lettera inviata venerdì ai dipendenti spiega che “non sono decisioni prese a cuor leggero”, ma questi voli “producono ingenti perdite” e “per molti mesi abbiamo dialogato con le autorità del territorio” senza trovare una soluzione. Ball ribadisce comunque la disponibilità a valutare con le competenti autorità “nuovi scenari che consentano di ripristinare in maniera sostenibile i voli”.

(di Enrica Piovan/ANSA)

Ultima ora

20:46Migranti: Austria verso disdetta piano ricollocamenti

(ANSA) - BOLZANO, 27 MAR - Vienna potrebbe varare già domani il ritiro dal piano di ricollocamenti deciso dalla Ue. La proposta del ministro della Difesa Hanz Doskozil (socialdemocratici) è stata accolta dal ministro degli interni Wolfgag Sobotka (popolari). Secondo il ministro della Difesa, l'Austria ha "più che rispettato" gli obblighi europei.

20:39Trump: congresso nega credenziali stampa a Breibart

(ANSA) - NEW YORK, 27 MAR - Il Congresso americano nega le credenziali stampa a Breibart News, il sito ultraconservatore guidato per anni da Steve Bannon, lo stratega della Casa Bianca. La richiesta di Breibart e' stata negata ''fino a che non ci saranno risposte'' sui rapporti fra la pubblicazione e Bannon. Lo riporta il New York Post. L'amministratore delegato e presidente di Breibart, Larry Solov, aveva presentato la richiesta di accredito permanente, accompagnata da una lettera in cui precisava che Bannon non ricopre alcun ruolo da novembre 2016. Ma la commissione chiamata a concedere le credenziali ha espresso dubbi e chiesto ulteriori chiarimenti visto che non ci sono prove che Bannon abbia tagliato tutti i rapporti.

20:34Massacrato da branco, 9 in Procura di Frosinone

(ANSA) - ROMA, 27 MAR - Si è concluso nel pomeriggio il sopralluogo nella discoteca dove sarebbe avvenuta la lite che ha scatenato successivamente il pestaggio di Emanuele Morganti, morto per le lesioni riportate. Presente al sopralluogo, utile per cercare riscontri ai racconti degli indagati e dei testimoni, il procuratore capo della Procura della Repubblica di Frosinone Giuseppe De Falco e il comandante dei carabinieri della Compagnia di Alatri Antonio Contente. Successivamente i nove indagati sono stati convocati in Procura.

20:29Trump, ‘via fondi federali a ‘città santuario’

(ANSA) - WASHINGTON, 27 MAR - Gli Stati e le città santuario che continueranno a difendere gli immigrati clandestini violando le leggi sull'immigrazione potranno vedersi trattenere o cancellare alcuni fondi federali: lo ha annunciato l'attorney general Jeff Sessions.

20:29Calcio: Roma, Pallotta al lavoro a Londra

(ANSA) - ROMA, 27 MAR - Da Roma a Londra per continuare a programmare società e squadra del futuro: James Pallotta prosegue nella City gli incontri con il suo management, da Baldini a Baldissoni, passando per l'attuale ds Massara e il comparto commerciale. Secondo voci di mercato, smentite però da Trigoria, il presidente della Roma avrebbe incontrato anche quello che dovrebbe essere il nuovo direttore sportivo, lo spagnolo Monchi, per fargli sottoscrivere un contratto triennale. La trattativa fra le parti sembra ormai agli sgoccioli, tanto che il quotidiano "Mundo Deportivo" riporta la posizione del club citando un qualificato dirigente romanista: "Manca solo la firma. Monchi è tremendamente eccitato per la sfida".

20:07Calcio: ds Barcellona, “Dybala? Pronti ad ogni occasione”

(ANSA) - ROMA, 27 MAR - "Il Barcellona è attento a ogni movimento di mercato, specialmente a quelli che riguardano giocatori bravi che possano interessare anche altri club". Il ds del Barcellona, Robert Fernandez, usa un giro di parole per confermare l'interesse del club per lo juventino Paulo Dybala in un'intervista concessa a Mundo Deportivo. "E' un buon giocatore, non posso dire altro. E' chiaro che saremo pronti a sfruttare ogni situazione, sempre tenendo conto di quel cha abbiamo qui in casa". Fernandez ha anche parlato di Verratti, che potrebbe lasciare il Psg: "Questi giocatori sono sempre una questione di denaro. E a parte pagarlo quanto chiedono, poi è il club che non te lo vende. Vi ricordate quel che successe con Thiago Silva? Il Psg non volle trattare con il Barcellona".

20:06Un bambino di due anni cade da finestra, condizioni gravi

(ANSA) - POTENZA, 27 MAR - Sono gravi le condizioni di un bambino di due anni, caduto - per cause in fase di accertamento - da una finestra, da un'altezza di circa cinque metri, a Ruvo del Monte (Potenza): soccorso dal 118 "Basilicata soccorso" è stato trasportato in codice rosso all'ospedale San Carlo di Potenza. Sull'episodio indagini sono in corso da parte dei Carabinieri.

Archivio Ultima ora