Il governo chiede la fiducia sul decreto legge penale

Pubblicato il 14 marzo 2017 da ansa

Andrea Orlando ministro della giustizia
ANSA / MATTEO BAZZI

ROMA. – Il Guardasigilli Andrea Orlando riesce a tirar fuori dalle secche del Senato la riforma del processo penale (era stata approvata alla Camera nel settembre 2015 e in commissione Giustizia del Senato il 1 agosto 2016) e a rimetterla al centro del dibattito politico ottenendo il voto di fiducia per domani (e l’immediato voto finale) ma la polemica anche nella maggioranza non si placa, con il ministro Enrico Costa (Ncd) che ribadisce il suo “no” al testo e alle norme sulla prescrizione che “allungano a dismisura i processi”.

E perplessi sono anche i senatori del “Movimento Democratici e progressisti”. Annunciano in Aula, come fa Nerina Dirindin, che voteranno la fiducia al provvedimento, ma chiedono che “almeno in sede di decreti delegati” le cose migliorino, a cominciare dalla norma che rischia di rimettere in discussione il superamento degli ospedali psichiatrici giudiziari prevedendo la destinazione alle “Residenze di Esecuzione delle Misure di Sicurezza” (REMS) delle persone riconosciute inferme al momento della commissione del reato.

Mentre altri, come Felice Casson (Mdp), uno dei relatori della riforma, avvertono che non voteranno il testo perché “mediocre”, “non risolve i problemi” e ha “solo la funzione di essere la bandierina per il ministro della Giustizia”.

Anche il gruppo di Ncd parla di “testo migliorabile”, ma dopo una breve riunione, decide che “tutto sommato”, dirà sì alla fiducia perché “il provvedimento comunque dei passi avanti li ha fatti rispetto alla versione della Camera”. I termini per la prescrizione ad esempio, sottolinea la sottosegretaria alla Giustizia, Federica Chiavaroli (Ncd), “siamo riusciti a farli passare da 3 anni a 18 mesi ed è già qualcosa”.

Nella riforma si prevede infatti che dopo la sentenza di condanna in primo grado il termine di prescrizione resti sospeso fino al deposito della sentenza di appello, e comunque non oltre 18 mesi. Stesso tempo per la condanna in appello. Netta invece la contrarietà di FI (l’indicazione del gruppo è di votare contro anche se alcuni assicurano che usciranno dall’Aula”), della Lega, di Cor-Di e del M5S.

“Ma non preoccupatevi – spiega un senatore di Ala ai cronisti – nessuno anche su un provvedimento così mediocre metterà in difficoltà il governo. Ricordatevi che si deve arrivare al 2018…”. E, in attesa che domani l’Aula si esprima sulla fiducia, a complicare le cose è la commissione Bilancio che dà un parere condizionato sull’emendamento del governo che punta a ridurre e uniformare la spesa delle intercettazioni. Chiede in sostanza che, trattandosi di una delega, il decreto interministeriale che si dovrà fare e che conterrà previsioni di spesa dovrà ripassare alla Bilancio per un parere.

Sulle prime nel Pd si discute “perché non sta scritto da nessuna parte che un atto amministrativo debba passare all’esame del Parlamento”. Poi si sospendono i lavori della commissione e si cerca un’intesa, con il capogruppo Luigi Zanda che arriva in commissione e incontra a quattr’occhi il presidente della commissione Bilancio Giorgio Tonini. Mentre molti nella maggioranza parlano di “un problema politico”, di “un braccio di ferro tra renziani e orlandiani”. Alla fine la commissione Giustizia decide di non recepire il parere.

E una “ricomposizione” si troverà solo per il maxiemendamento (il testo uscito dalla commissione sul quale il governo chiede la fiducia) che deve passare comunque il vaglio della Bilancio. Questa, infatti, insiste: il parere sul decreto interministeriale dovrà essere dato, “ma il governo – come sottolinea in Aula il viceministro dell’Economia Enrico Morando – potrà anche non tenerne conto…”.

(di Anna Laura Bussa/ANSA)

Ultima ora

05:09Terremoto Ischia: estratto vivo bimbo sette mesi

(ANSA) - ISCHIA (NAPOLI), 22 AGO - E' stato estratto vivo il neonato di sette mesi rimasto intrappolato sotto le macerie di una casa crollata a Casamicciola, ad Ischia, in seguito al terremoto. Lunghissimo applauso dei soccorritori che dicono 'sta benissimo'. La mamma è corsa sulle macerie per andargli incontro. Ora si scava per estrarre i suoi fratellini.

04:06Terremoto Ischia: ultimo bilancio, due donne le vittime

(ANSA) - ISCHIA (NAPOLI), 22 AGO - Al momento sale a due morti, quattro persone tratte in salvo e tre bimbi ancora sotto le macerie il bilancio del terremoto che ieri sera ha colpito il comune di Casamicciola, sull'isola di Ischia. Poco dopo mezzanotte un uomo ed una donna sono stati estratti vivi dalle macerie, poi è stata salvata un'anziana risultata ferita. Poco fa, tratto in salvo anche il papà dei bimbi che sono ancora sotto le macerie.

01:33Barcellona: a Ciampino bare italiani avvolte da tricolore

(ANSA) - CIAMPINO, 22 AGO - I feretri di Luca Russo e Bruno Gulotta, vittime dell'attentato di Barcellona, sono sbarcati all'aeroporto militare di Ciampino avvolti dal tricolore. dal Boeing dell'Aeronautica sono scesi prima 13 familiari che hanno viaggiato con le salme dei propri congiunti, accompagnati dal sottosegretario agli Esteri, Vincenzo Amendola, e dal Capo dell'Unità di crisi della Farnesina, Stefano Verrecchia, assieme ad alcuni funzionari del ministero degli Esteri che hanno seguito tutte le fasi del rientro delle due salme in Italia. I due carri funebri si sono poi stati benedetti dal cappellano militare, don Salvo Nicotra. Quindi si è avvicinato il capo dello Stato, Sergio Mattarella, rimanendo in piedi a qualche metro di distanza in raccoglimento. In un clima di profondo ma composto dolore, è stata la volta, a turno, dei familiari di Russo e Gulotta. Alcuni si sono avvicinati ai feretri e li hanno accarezzati. I carri funebri hanno poi lasciato lo scalo per il policlinico Gemelli per lo svolgimento dell'autopsia.

01:19Terremoto a Ischia: Ingv, 4.0 nuova stima magnitudo

(ANSA) - ROMA, 22 AGO - Al momento il valore di 4.0 è la stima più attendibile della magnitudo terremoto avvenuto a Ischia. Il valore è riportato sul sito dell'Ingv e si riferisce alla magnitudo calcolata sulla base della durata dell'evento (MD). Il precedente valore di 3.6 si riferiva invece alla magnitudo locale (ML). I sismologi del Centro Nazionale Terremoti dell'Ingv sono al lavoro per calcolare il valore definitivo. Il primo valore della magnitudo, pari a 3.6, è stato calcolato in modo automatico, come sempre quando si verifica un terremoto. Il nuovo valore di 4.0 si è basato sui dati rilevati dalla rete simica dell'Osservatorio Vesuviano dell'Ingv, che ha quattro stazioni a Ischia. Il valore definitivo della magnitudo, chiamato magnitudo momento, viene calcolato dai ricercatori e si basa sulla stima del momento sismico, ossia su una durata più ampia del sismogramma. Insieme alla nuova stima, la rete sismica dell'Osservatorio Vesuviano ha permesso di ricalcolare la profondità dell'evento da dieci a cinque chilometri.

01:09Terremoto Ischia: 25 feriti, tre dispersi, un morto

(ANSA) - NAPOLI, 22 AGO - Venticinque feriti (dei quali due in pericolo di vita), tre persone disperse, una donna deceduta: è l'ultimo bilancio delle conseguenze del terremoto registrato poco prima delle 21 nell'isola di Ischia secondo quanto riferiscono fonti del Comando provinciale dei carabinieri.

00:46Terremoto Ischia: Napoli ‘vicini a famiglie colpite’

(ANSA) - ROMA, 22 AGO - ''Vicini alle famiglie colpite dal terremoto: Ischia''. Con un breve tweet che termina con un cuore azzurro sul suo profilo social, il Napoli, impegnato domani nel ritorno del preliminare di Champions League a Nizza, dimostra la sua vicinanza alla popolazione di Ischia colpita dal terremoto.

00:21Trump e Melania ammirano eclissi, lui sbircia senza occhiali

(ANSA) - WASHINGTON, 21 AGO - Anche Donald Trump e Melania hanno osservato l'eclissi di sole in Usa: il presidente e la first lady l'hanno ammirata dal Truman Balcony della Casa Bianca. Ma il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha sbirciato per qualche secondo il sole durante l'eclissi senza occhiali protettivi, contravvenendo così ai consigli ripetuti da più parti di proteggere accuratamente gli occhi.

Archivio Ultima ora