Google contro i contenuti d’odio, in 10mila lavorano per segnalarli

Pubblicato il 16 marzo 2017 da ansa

ROMA. – Google dichiara guerra all’odio online e schiera un esercito di 10mila ‘valutatori’ per segnalare i siti con contenuti offensivi che finiscono tra i risultati delle ricerche sul web. L’obiettivo è togliere visibilità a chi usa la rete per spargere insulti, violenza, razzismo e discriminazioni, grazie a modifiche degli algoritmi che decidono cosa mostrare all’utente quando cerca informazioni online.

La compagnia di Mountain View ha appena aggiornato le oltre 150 pagine di linee guida rivolte alle 10mila persone che nel mondo sono incaricate di valutare la qualità e la pertinenza dei risultati sul suo motore di ricerca, aggiungendo una sezione dedicata ai “contenuti sconvolgenti-offensivi”.

I valutatori di Google ora sono chiamati a segnalare “contenuti che promuovono l’odio o la violenza contro gruppi di persone basati su criteri quali la razza o l’etnia, la religione, il genere, la nazionalità o la cittadinanza, le disabilità, l’età, l’orientamento sessuale”, si legge nelle linee guida. Insulti razziali, informazioni sul come perpetrare attività nocive e “violenza esplicita, tra cui crudeltà sugli animali e abusi sui bambini”, rientrano nell’elenco.

Tra gli esempi si cita la ricerca online della “storia dell’olocausto”: se tra i risultati compare il forum Stormfront, che sostiene la supremazia bianca e nega la Shoah, questo va segnalato. Allo stesso modo, se cercando la frase “razzismo contro i neri” compare tra i risultati un articolo secondo cui gli africani sono geneticamente più simili alle scimmie bonobo che agli uomini bianchi, va contrassegnato come offensivo.

Le segnalazioni non hanno effetto immediato, ma saranno prese in considerazione sia dai dipendenti di Google incaricati degli algoritmi che determinano i risultati delle ricerche, sia dai sistemi di intelligenza artificiale, nello specifico di apprendimento automatico, usati dalla compagnia.

Proprio sull’apprendimento automatico si basa Perspective, un software che il mese scorso Google ha messo a disposizione dei media per stanare l’odio in rete, in particolare nei commenti dei lettori alle notizie. La tecnologia assegna ai commenti un punteggio di “tossicità” da 1 a 100, e può essere usata a vari livelli.

Per individuare i commenti da moderare, ad esempio, o anche per rimuoverli automaticamente. O ancora per sottolineare all’utente che ha scritto frasi offensive e magari, in questo modo, spingerlo a moderare le parole.

(di Laura Giannoni/ANSA)

Ultima ora

12:48Migranti: assessore Turismo, no accoglienza in comuni Unesco

(ANSA) - CATANIA, 18 AGO - Una delle "emergenze che danneggia le nostre eccellenze è l'immigrazione. Non sono razzista e sono per l' accoglienza, ma con alcuni limiti di buon senso. Uno di questi: non distribuire i profughi nei comuni turistici. Non si possono fare Sprar con decine di migranti a Taormina, a Bronte o nel patrimonio Unesco. I migranti vanno distribuiti altrove. Perciò chiedo ai nostri solerti prefetti di esentare dall'obbligo di accoglienza i sindaci dei comuni turistici siciliani". Lo afferma l'assessore regionale al Turismo, Anthony Barbagallo, in un'intervista a La Sicilia. "La deroga - aggiunge - riguarderebbe circa una cinquantina di Comuni: tutti quelli sedi di siti Unesco, più quelli a evidente vocazione turistica. Non è difficile, secondo me si può fare. Sin da subito". Tra le altre emergenze che danneggiano il turismo nell'Isola, l'assessore ha citato "i pesantissimi danni d' immagine" causati dai "rifiuti, per i quali, oltre ai controlli, urge una rivoluzione culturale" e "quest'anno dagli incendi".

12:36Barcellona: arbitri e Figc, 1′ raccoglimento a Coverciano

(ANSA) - COVERCIANO (FIRENZE), 18 AGO - Un minuto di raccoglimento per l'attentato di Barcellona è stato osservato nel Centro tecnico federale di Coverciano, dove si svolge il tradizionale incontro organizzato dall'AIA in vista dell'inizio della Serie A. Di fronte agli arbitri impegnati nell'ultimo raduno precampionato, intervengono il Presidente federale Carlo Tavecchio, il Presidente dell'Associazione arbitri Marcello Nicchi ed i rappresentanti delle Leghe e delle componenti tecniche, i responsabili di CAN A e CAN B.

12:28Uno bianca: Occhipinti in vacanza-premio in Valle d’Aosta

(ANSA) - PADOVA, 18 AGO - Marino Occhipinti, condannato all'ergastolo per uno degli omicidi dei fratelli Savi della Uno bianca e attualmente sottoposto al regime della semilibertà dal 2012, ha ottenuto dal Tribunale di sorveglianza di Padova, dove è detenuto, la possibilità di trascorrere una settimana in un albergo a quattro stelle a Breuil. Secondo quanto riporta il Gazzettino, Occhipinti sarebbe stato invitato nella località valdostana in relazione ad una iniziativa promossa da Comunione e Liberazione e dalla Cooperativa Giotto, alle cui dipendenze lavora ormai da oltre 15 anni. Occhipinti sarebbe ospite dell'albergo dove viene organizzato l'evento.

12:27Barcellona: Farnesina, 2 italiani morti e 3 feriti

(ANSA) - ROMA, 18 AGO - "Ci sono due italiani tra le vittime e tre feriti". Lo afferma il capo dell'Unità di Crisi della Farnesina Stefano Verrecchia.

12:27Barcellona: sindaco Legnano conferma, Gulotta è morto

(ANSA) - MILANO, 18 AGO - "Nessuna conferma ufficiale dalla Farnesina, ma è sicuro che il nostro concittadino è morto": lo ha detto il sindaco di Legnano, Giambattista Fratus, in una conferenza stampa convocata a Legnano sulla scomparsa a Barcellona di Bruno Gulotta. Il sindaco ha parlato di una giovane vita spezzata in modo "assurdo". Intanto emerge che Gulotta, sulle Ramblas, ha appena fatto in tempo a mettere in salvo i figli prima di essere ucciso. A raccontarlo è stato il titolare della società di Legnano in cui Gulotta lavorava, Pino Bruno. Bruno ha parlato con la moglie di Gulotta, Martina, 28 anni, che gli ha raccontato l'accaduto: "Stavano passeggiando sulle Ramblas con i due figli, Aria, di 7 mesi, nel passeggino, e Alessandro, di 6 anni, che il padre teneva per mano. Il van è arrivato all'improvviso. Tutti d'istinto si sono chinati, come a proteggersi". Gulotta si è messo davanti ai figli, ed è stato travolto. (ANSA).

12:27Barcellona: sindaco Legnano conferma, Gulotta è morto

(ANSA) - MILANO, 18 AGO - "Nessuna conferma ufficiale dalla Farnesina, ma è sicuro che il nostro concittadino è morto": lo ha detto il sindaco di Legnano, Giambattista Fratus, in una conferenza stampa convocata a Legnano sulla scomparsa a Barcellona di Bruno Gulotta. Il sindaco ha parlato di una giovane vita spezzata in modo "assurdo". Intanto emerge che Gulotta, sulle Ramblas, ha appena fatto in tempo a mettere in salvo i figli prima di essere ucciso. A raccontarlo è stato il titolare della società di Legnano in cui Gulotta lavorava, Pino Bruno. Bruno ha parlato con la moglie di Gulotta, Martina, 28 anni, che gli ha raccontato l'accaduto: "Stavano passeggiando sulle Ramblas con i due figli, Aria, di 7 mesi, nel passeggino, e Alessandro, di 6 anni, che il padre teneva per mano. Il van è arrivato all'improvviso. Tutti d'istinto si sono chinati, come a proteggersi". Gulotta si è messo davanti ai figli, ed è stato travolto. (ANSA).

12:23Barcellona: sindaco Legnano conferma, Gulotta è morto

(ANSA) - LEGNANO (MILANO), 18 AGO - "Nessuna conferma ufficiale dalla Farnesina, ma è sicuro che il nostro concittadino è morto": lo ha detto il sindaco di Legnano, Giambattista Fratus, in una conferenza stampa convocata a Legnano sulla scomparsa a Barcellona di Bruno Gulotta.

Archivio Ultima ora