Addio a voucher e referendum. Gentiloni: “Ora nuove norme “

Pubblicato il 17 marzo 2017 da ansa

Il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni (S) e il ministro del Lavoro Giuliano Poletti a Palazzo Chigi durante la conferenza stampa al termine del Consiglio dei ministri, Roma, 17 marzo 2017. ANSA/GIUSEPPE LAMI

ROMA. – Addio ai voucher e al referendum, in coppia con il quesito sugli appalti, promosso dalla Cgil, che incassa il successo. Il consiglio dei ministri ha approvato il decreto legge che cancella i buoni lavoro – quelli già acquistati fino all’entrata in vigore saranno utilizzabili fino al 31 dicembre 2017 – e ripristina “integralmente” la responsabilità solidale del committente con l’appaltatore e gli eventuali subappaltatori per garantire le tutele dei lavoratori.

I due temi oggetto del referendum convocato il 28 maggio e destinato così a saltare. L’ultima parola sarà comunque della Cassazione, a cui spetta la decisione ufficiale e finale. “Nel momento in cui sarà legge, lo considereremo un grande risultato” visto che quello tracciato dal decreto è “esattamente l’obiettivo che ci siamo proposti con i quesiti referendari”, ha commentato la segretaria generale della Cgil, Susanna Camusso.

Con l’abrogazione dei voucher, il governo si prepara a mettere in campo nuove norme: “Useremo le prossime settimane – ha spiegato il premier Paolo Gentiloni, al termine del Cdm – per una regolazione seria del lavoro saltuario e occasionale”, aprendo “un confronto” con le parti sociali ed il Parlamento.

Perché “avevamo la risposta sbagliata ad una esigenza giusta”, ha detto ancora il presidente del Consiglio spiegando di aver agito “nella consapevolezza” che l’Italia “non aveva certo bisogno nei prossimi mesi di una campagna elettorale” su questi temi e “nella consapevolezza che la decisione è coerente con l’orientamento maturato nelle ultime settimane in Parlamento”.

E, ha proseguito, “dividere il Paese tra chi demonizza i voucher e chi ne voleva circoscrivere i limiti sarebbe stato un errore e un danno per l’Italia”. Così, invece, “si libera il tavolo da una discussione ideologica che non ci avrebbe aiutato e conferma il nostro impegno per regolare in modo moderno e avanzato il mercato del lavoro”.

E’ questo il tema “vero”, ha detto anche il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, rimarcando la linea di azione dell’esecutivo: “Non è previsto un cambio di passo nelle politiche del governo sul lavoro, perché il voucher non era materia del Jobs act”, è “improprio” collegarli, “affrontiamo un tema che doveva essere affrontato”.

Poletti ha respinto anche le voci di chi parla di vittoria per la Cgil e di sconfitta per il governo: “Non era in campo una gara”. E sulla posizione espressa dai ministri di Ap, contraria all’abrogazione dei voucher, il ministro si è limitato a far notare che il decreto “è stato votato”.

Un voto, però, che appunto non trova il pieno consenso né nel fronte politico, né sindacale-imprenditoriale. Anzi. Contrarie si sono dette Confindustria, Confcommercio, Confapi, che hanno parlato di “scelta sbagliata”. Molto critica anche la Cisl, secondo cui la decisione di eliminare i voucher è “tutta politica ed incomprensibile dal punto di vista del merito”. La Uil sottolinea, invece, come occorra subito “trovare una soluzione” per regolare le attività occasionali (per studenti, pensionati, disoccupati) e per questo “ora vogliamo puntare a un accordo con il governo”.

Pronto a dare battaglia il presidente della commissione Lavoro del Senato, Maurizio Sacconi, che parla di una scelta “gravissima e inaccettabile. Ora decide la Cgil per tutti. Non voterò mai questo decreto”. Con la cancellazione dei voucher “siamo passati dall’abuso indiscriminato a zero per paura della Cgil”, dice il segretario della Lega Nord, Matteo Salvini, e “il risultato è il lavoro nero”.

Un rischio, questo, sottolineato da più parti, da Forza Italia a Scelta civica. No anche dall’ex ministro del Lavoro, Elsa Fornero: “Eliminare i voucher è sbagliato, mi sembra un’operazione dettata dalla paura. La necessità di regolare il lavoro occasionale c’è, con o senza voucher”. Mentre l’M5S parla di “piroetta alla Nureyev” del Governo. Resta in campo il fattore tempo. “Certo noi pensiamo che bisogna convertire presto” il decreto in legge, dice Poletti.

Ultima ora

05:09Terremoto Ischia: estratto vivo bimbo sette mesi

(ANSA) - ISCHIA (NAPOLI), 22 AGO - E' stato estratto vivo il neonato di sette mesi rimasto intrappolato sotto le macerie di una casa crollata a Casamicciola, ad Ischia, in seguito al terremoto. Lunghissimo applauso dei soccorritori che dicono 'sta benissimo'. La mamma è corsa sulle macerie per andargli incontro. Ora si scava per estrarre i suoi fratellini.

04:06Terremoto Ischia: ultimo bilancio, due donne le vittime

(ANSA) - ISCHIA (NAPOLI), 22 AGO - Al momento sale a due morti, quattro persone tratte in salvo e tre bimbi ancora sotto le macerie il bilancio del terremoto che ieri sera ha colpito il comune di Casamicciola, sull'isola di Ischia. Poco dopo mezzanotte un uomo ed una donna sono stati estratti vivi dalle macerie, poi è stata salvata un'anziana risultata ferita. Poco fa, tratto in salvo anche il papà dei bimbi che sono ancora sotto le macerie.

01:33Barcellona: a Ciampino bare italiani avvolte da tricolore

(ANSA) - CIAMPINO, 22 AGO - I feretri di Luca Russo e Bruno Gulotta, vittime dell'attentato di Barcellona, sono sbarcati all'aeroporto militare di Ciampino avvolti dal tricolore. dal Boeing dell'Aeronautica sono scesi prima 13 familiari che hanno viaggiato con le salme dei propri congiunti, accompagnati dal sottosegretario agli Esteri, Vincenzo Amendola, e dal Capo dell'Unità di crisi della Farnesina, Stefano Verrecchia, assieme ad alcuni funzionari del ministero degli Esteri che hanno seguito tutte le fasi del rientro delle due salme in Italia. I due carri funebri si sono poi stati benedetti dal cappellano militare, don Salvo Nicotra. Quindi si è avvicinato il capo dello Stato, Sergio Mattarella, rimanendo in piedi a qualche metro di distanza in raccoglimento. In un clima di profondo ma composto dolore, è stata la volta, a turno, dei familiari di Russo e Gulotta. Alcuni si sono avvicinati ai feretri e li hanno accarezzati. I carri funebri hanno poi lasciato lo scalo per il policlinico Gemelli per lo svolgimento dell'autopsia.

01:19Terremoto a Ischia: Ingv, 4.0 nuova stima magnitudo

(ANSA) - ROMA, 22 AGO - Al momento il valore di 4.0 è la stima più attendibile della magnitudo terremoto avvenuto a Ischia. Il valore è riportato sul sito dell'Ingv e si riferisce alla magnitudo calcolata sulla base della durata dell'evento (MD). Il precedente valore di 3.6 si riferiva invece alla magnitudo locale (ML). I sismologi del Centro Nazionale Terremoti dell'Ingv sono al lavoro per calcolare il valore definitivo. Il primo valore della magnitudo, pari a 3.6, è stato calcolato in modo automatico, come sempre quando si verifica un terremoto. Il nuovo valore di 4.0 si è basato sui dati rilevati dalla rete simica dell'Osservatorio Vesuviano dell'Ingv, che ha quattro stazioni a Ischia. Il valore definitivo della magnitudo, chiamato magnitudo momento, viene calcolato dai ricercatori e si basa sulla stima del momento sismico, ossia su una durata più ampia del sismogramma. Insieme alla nuova stima, la rete sismica dell'Osservatorio Vesuviano ha permesso di ricalcolare la profondità dell'evento da dieci a cinque chilometri.

01:09Terremoto Ischia: 25 feriti, tre dispersi, un morto

(ANSA) - NAPOLI, 22 AGO - Venticinque feriti (dei quali due in pericolo di vita), tre persone disperse, una donna deceduta: è l'ultimo bilancio delle conseguenze del terremoto registrato poco prima delle 21 nell'isola di Ischia secondo quanto riferiscono fonti del Comando provinciale dei carabinieri.

00:46Terremoto Ischia: Napoli ‘vicini a famiglie colpite’

(ANSA) - ROMA, 22 AGO - ''Vicini alle famiglie colpite dal terremoto: Ischia''. Con un breve tweet che termina con un cuore azzurro sul suo profilo social, il Napoli, impegnato domani nel ritorno del preliminare di Champions League a Nizza, dimostra la sua vicinanza alla popolazione di Ischia colpita dal terremoto.

00:21Trump e Melania ammirano eclissi, lui sbircia senza occhiali

(ANSA) - WASHINGTON, 21 AGO - Anche Donald Trump e Melania hanno osservato l'eclissi di sole in Usa: il presidente e la first lady l'hanno ammirata dal Truman Balcony della Casa Bianca. Ma il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha sbirciato per qualche secondo il sole durante l'eclissi senza occhiali protettivi, contravvenendo così ai consigli ripetuti da più parti di proteggere accuratamente gli occhi.

Archivio Ultima ora