Grillo sconfessa le comunarie di Genova, stop alla candidata

Pubblicato il 17 marzo 2017 da ansa

ROMA. – Doveva essere il nuovo tassello dell’avanzata del M5s alla guida del Paese, si è trasformata in una nuova debacle per Beppe Grillo e per tutto il sistema di cooptazione della classe dirigente del Movimento sui territori. La decisione del garante del Movimento di negare l’utilizzo del simbolo pentastellato alla vincitrice delle ‘comunarie’ di Genova, apre una nuova ferita nel Movimento, imbarazza la base e i parlamentari M5s rimasti silenti di fronte alla decisione di Grillo.

Oggi, di prima mattina, il leader del Movimento ha infatti rotto gli indugi e comunicato la sofferta decisione presa per Genova dove, a sorpresa, grazie al voto degli iscritti, era emersa la nuova candidata sindaco: Marika Cassimatis. “In qualità di garante M5s, al fine di tutelarne l’immagine e preservarne valori e principi, ho deciso, nel pieno rispetto del nostro metodo, di non concedere l’utilizzo del simbolo” alla sua lista dentro la quale, spiega, ci sarebbero “molti” esponenti che “hanno ripetutamente e continuativamente danneggiato l’immagine del M5s”.

Il M5s non può permettersi “di candidare persone su cui non siamo sicuri al 100%” nè alle “comunali, né alle politiche. Le nostre selezioni rispetteranno il voto online, ma saranno rigorose. Non c’è più spazio per chi cerca solo poltrone” spiega Grillo che indice subito una nuova tornata elettorale. La scelta, però, è sostanzialmente già scritta: gli iscritti vengono infatti chiamati a decidere se autorizzare la candidatura del secondo arrivato, il professore d’orchestra Luca Pirondini superato per sole 24 preferenze (362 contro 338) dalla Cassimatis, o se non presentare alcuna lista alle elezioni.

Passa la scelta su Pirondini che era già dato come il favorito essendo sostenuto dalla luogotenente di Grillo il Liguria, Alice Salvatore e che in questi giorni ha fatto fuoco e fiamme, chiedendo il riconteggio dei voti. E dopo aver definito la vincitrice “un’alleata dei voltagabbana”, quelli cioè che hanno lasciato il Movimento, che guardano all’esperienza di Federico Pizzarotti e che si incontreranno tutti questa domenica a Roma.

Il sindaco di Parma infatti non perde tempo e apre le porte a Cassimatis: “vieni con noi”. Grillo cerca invece di rassicurare la base: “Se qualcuno non capirà questa scelta, vi chiedo di fidarvi di me”. Ma sono in molti a non capire. La stessa candidata respinta ha provato fino alla fine a resistere: “siamo choccati. Aspetto che Grillo mi spieghi. Genova si è espressa in modo democratico” e, ricorda, “la presentazione della mia candidatura è avvenuta più di un mese fa. Se c’erano obiezioni potevano dirlo prima”.

La decisione di Grillo, tuttavia, oltre a provocare nuove delusioni (a Genova lascia oggi un altro attivista storico, Cristiano Panzera) lascia interdetta la base che sul blog si divide tra sostenitori della decisione del garante e critici. Mentre imperversa anche il caso Monza, dove la candidata a sindaco, Doride Falduto, che aveva vinto le comunarie con 20 voti in tutto, ha ritirato la sua candidatura per “questioni personali”.

In queste ore il Movimento deve decidere cosa fare ma sono in molti a paragonare il suo caso a quello della candidata a Milano Patrizia Bedori, convinta più o meno apertamente dai vertici M5s a lasciare. Una situazione di impasse che non sfugge al Pd che, attaccato duramente dal M5s per i casi Lotti e Minzolini, ne approfitta per colpire gli avversari.

I dem coniano l’hashtag #TirannoA5Stelle e ironizzano: “Il padrone, a sua insaputa, del blog impone di imperio il suo candidato”. Come evoca lo stesso Grillo cercando di rassicurare la base, l’andazzo delle primarie pone tuttavia una seria ipoteca anche sull’indicazione della squadra di governo nazionale che i 5 Stelle continuano a sostenere verrà scelta dalla base.

In molti infatti non si stupirebbero di vedere proposta una squadra per molti versi già decisa, composta dai nomi che ormai si sono già conquistati la vetrina, a partire da quelli che hanno già ruoli di rilievo come Di Maio, Di Battista, Toninelli, Bonafede, Fraccaro e Fico.

(di Francesca Chiri/ANSA)

Ultima ora

13:35Barcellona: terroristi in Francia prima dell’attacco

(ANSA) - PARIGI, 22 AGO - Alcuni membri della cellula terroristica responsabile degli attentati di Barcellona erano in Francia poche settimane prima dell'attentato. Lo ha affermato il ministro dell'Interno, Gerard Collomb, ai microfoni di Bfm-tv, sottolineando che l'Audi A3 utilizzata per l'attacco a Cambrils era stata fotografata da un autovelox nella regione parigina. "Questo gruppo è venuto a lavorare a Parigi ma è stata un'andata e ritorno rapida", ha poi affermato Collomb.

13:25Morto Faccia da mostro: Procura sequestra casa e barca

(ANSA) - CATANZARO, 22 AGO - La Procura antimafia di Reggio Calabria ha disposto il sequestro probatorio della casa, della barca e del telefono cellulare di Giovanni Aiello, l'ex poliziotto della Mobile di Palermo conosciuto come "Faccia da mostro", deceduto ieri mattina sulla spiaggia di Montauro. Il provvedimento è stato disposto dal procuratore aggiunto Giuseppe Lombardo titolare dell'inchiesta "'Ndrangheta stragista" che vedeva coinvolto lo stesso Aiello già sottoposto a perquisizione lo scorso 24 luglio. Si tratta di un sequestro probatorio in attesa degli esiti dell'autopsia disposta dalla Procura di Catanzaro. Gli accertamenti degli uomini della Squadra mobile sono proseguiti fino a tarda notte. Gli investigatori hanno raccolto anche la testimonianza della moglie di Aiello. Nell'attesa che venga effettuato l'esame autoptico, il corpo di Aiello si trova nel policlinico universitario di Catanzaro.

13:09Calcio: ufficiale, Kalinic nuovo giocatore del Milan

(ANSA) - MILANO, 22 AGO - Nikola Kalinic è ufficialmente un nuovo giocatore del Milan, l'undicesimo acquisto del club rossonero in questa sessione di mercato. "Ac Milan comunica - si legge sul sito - di avere acquisito a titolo temporaneo, con obbligo di riscatto, da Ac Fiorentina le prestazioni sportive di Nikola Kalinic che ha firmato un contratto con il Club rossonero fino al 30 giugno 2021". Kalinic indosserà la maglia numero 7.

13:02Barcellona: atterrato a Verona volo con feretri italiani

(ANSA) - VERONA, 22 AGO - E' atterrato poco fa all'aeroporto militare di Villafranca di Verona il Boeing 767 dell'Aeronautica militare che ha trasportato le salme di due dei tre italiani morti nell'attentato di Barcellona, Luca Russo, di Bassano del Grappa (Vicenza) e Bruno Gulotta, di Legnano (Milano). Dopo gli onori militari e l'accoglienza da parte delle autorità - per il Veneto è presente il governatore Luca Zaia - i feretri proseguiranno verso le rispettive città di provenienza.

12:43Ischia:salvato Mattias, vigili ormai vicini a Ciro

(ANSA) - ROMA, 22 AGO - E' stato estratto vivo dai vigili del fuoco uno dei due bambini sotto le macerie ad Ischia. Si tratta di Mattias: il bimbo sta bene. I vigili del fuoco hanno ormai raggiunto e stanno lavorando per estrarre anche Ciro. Anche lui sta bene, secondo le informazioni dei vigili del fuoco.

12:41Polizia sequestra 300 pastiglie di yaba, un arresto

(ANSA) - MONFALCONE (GORIZIA), 22 AGO - Oltre 300 pastiglie di yaba, una micidiale sostanza sintetica nota come "Droga della pazzia" o "Droga di Hitler", sono state sequestrate dagli agenti del commissariato di Polizia di Monfalcone (Gorizia) che hanno arrestato un cittadino bengalese - N.M., di 36 anni - che vive a Monfalcone ed é regolarmente impiegato in una ditta di carpenteria L'uomo è stato fermato durante servizi straordinari di controllo del territorio, intensificati in seguito ai recenti atti di terrorismo. La yaba é una sostanza stupefacente a base di metanfetamina; a volte viene miscelata con i residui della lavorazione dell'eroina ed è molto diffusa nei paesi asiatici (Bangladesh e India, in particolare). Induce mancanza di sonno per lunghi periodi, scatena comportamenti violenti e crea subito una forte dipendenza causando gravi danni alla salute. Veniva utilizzata dall'esercito tedesco per rendere i soldati insensibili alla fatica durante la Seconda guerra mondiale.

12:31Mondiali 2018: il 25/8 convocati della Spagna per l’Italia

(ANSA) - ROMA, 22 AGO - Julen Lopetegui diramerà la lista dei convocati della Nazionale spagnola per le partite contro Italia e Liechtenstein venerdì 25 agosto, alle 12,30. Lo annuncia la Federcalcio spagnola. Le 'Furie rosse' affronteranno la Nazionale di Ventura il 2 settembre nello stadio Bernabeu di Madrid e il 5 torneranno in campo a Vaduz, per la sfida contro il Liechtenstein. Entrambe le partite, che si disputeranno alle 20,45, fanno parte della fase di qualificazione ai Mondiali dell'anno prossimo in Russia. Sempre il 25 agosto, ma alle 12,45, fa sapere la Federcalcio spagnola, verranno resi noti anche i convocati della Spagna Under 21: la squadra di Albert Celades affronterà l'Italia a Toledo il primo settembre, il giorno prima del match fra le Nazionali maggiori. (ANSA).

Archivio Ultima ora