Obama a Milano il 9 maggio, riceverà chiavi città

MILANO,. – Aveva provato a lungo a portarlo a Milano durante i sei mesi di Expo, ma alla fine il sindaco Giuseppe Sala non ce l’aveva fatta: a giugno del 2015 arrivarono a visitare i padiglioni dell’esposizione universale Michelle Obama con le figlie Sasha e Malia, senza l’allora presidente degli Stati Uniti. A due anni di distanza, il sindaco ha raggiunto l’obiettivo e Barack Obama sarà l’ospite più prestigioso di Seeds&Chips – The Global Food Innovation Summit, che si terrà a Milano dall’8 all’11 maggio.

“Sarà probabilmente la prima uscita pubblica del presidente dopo la fine del mandato, mi sembra una cosa straordinaria che venga a Milano, peraltro con un obiettivo così alto”, ha spiegato Sala.

L’importanza e l’impatto delle nuove tecnologie sul cambiamento climatico e sull’alimentazione mondiale saranno i temi della conferenza che Obama terrà il pomeriggio del 9 maggio a FieraMilano Rho ed è per ora questo l’unico appuntamento confermato della sua visita milanese, durante la quale potrebbe incontrare anche Matteo Renzi.

Sala gli consegnerà il Sigillo di Milano, l’equivalente delle chiavi della città, e si augura di poterlo fare a Palazzo Marino, sede del Comune: “Ci terrei – ha detto il sindaco – stiamo verificando la sua agenda. Sarebbe il luogo ideale per consegnare il Sigillo, altrimenti andrò io da lui”.

Al termine della sua conferenza, Obama dialogherà con Sam Kass, per cinque anni suo chef-consigliere alla Casa Bianca nonché executive director di ‘Let’s Move’, la campagna ideata da Michelle Obama contro l’obesità infantile. “E’ un sogno che si realizza”, ha commentato Marco Gualtieri, fondatore di Seeds&Chips, che porterà al summit milanese anche i ministri dello Sviluppo Economico Carlo Calenda e delle Politiche Agricole Maurizio Martina, oltre a centinaia di startup, aziende, università e istituzioni del settore food e food-tech.

(di Enrico Martinelli/ANSA)