Inter: Pioli non si fa distrarre dalle voci del toto-allenatore

Pubblicato il 06 aprile 2017 da ansa

MILANO. – Conte, Simeone, Spalletti e forse anche Sampaoli, tutti in fila per sedersi alla panchina dell’Inter. Almeno secondo i rumors che insistentemente ipotizzano gli scenari possibili per la prossima stagione. Pioli però è tranquillo, anzi ci ride addirittura sopra: “Io apro la porta ma non vedo nessuno”.

Il tecnico nerazzurro non si fa distrarre dalle voci e dal ‘toto-allenatore’ che impazza. ”

Sono molto concentrato, motivato e sereno. Nella mia carriera – dice a Top Calcio 24 – ho dovuto sempre conquistare e sudare ogni passo ed è così che sto facendo e che farò in futuro. Mi sento un allenatore da Inter. E’ un punto di partenza che può diventare un punto d’arrivo”.

Certezze che forse arrivano proprio dalla società con cui Pioli racconta di parlare “sia di presente che di futuro, visto che condividiamo Appiano Gentile”. E proprio al club e al Suning, Marco Tronchetti Provera affida la difficile decisione sul futuro della panchina: “Conte è un grande allenatore ma le scelte le fa la società e nessuno deve interferire”.

L’amministratore delegato di Pirelli preferisce non esporsi ed evita consigli espliciti. Ci pensa invece l’ex presidente Massimo Moratti ad indicare la via. Lui che da numero uno dell’Inter si è spesso lasciato andare ad improvvisi ribaltoni, questa volta afferma: “Conte mi piace, certo. Ma non credo che sia il caso di cambiare ancora allenatore”.

Tronchetti Provera e Moratti sono però d’accordo nel giudicare positivamente il lavoro di Pioli. “E’ un bravo allenatore – dice l’ad di Pirelli – spero che siano stati solo incidenti di percorso”. L’ex presidente ricorda la difficile situazione ereditata da Frank De Boer: “Dobbiamo essere sinceri: era molto complicata. Sarebbe stato un vero e proprio miracolo arrivare al terzo posto”.

L’obiettivo Champions è stato abbandonato anche dall’allenatore nerazzurro. “Dobbiamo essere realistici – ammette – e pensare solo che abbiamo otto partite da fare nostre. Sono sette squadre a lottare per le prime posizioni. Se penso negativamente al sesto posto? Alle volte ci si dimentica quale era il punto di partenza”.

Mancano ancora gli scontri diretti con Napoli e Lazio, oltre al derby della prossima settimana. Domenica ci sarà il Crotone e Pioli tiene alta l’attenzione: “Non sarà facile, abbiamo sofferto anche con il Palermo. La sconfitta con la Sampdoria ci ha tolto entusiasmo e ora dobbiamo reagire”.

Non ci sarà Gagliardini, un’assenza che pesa ma non deve essere vista come un dramma. Anche perché l’allenatore difende con fermezza la scelta di schierare la coppia Kondogbia-Brozovic: “Con loro in campo in molte partite abbiamo fatto bene”.

Ora l’Inter deve voltare pagina, cercare di chiudere al meglio una stagione movimentata e poi lavorare per essere per colmare il gap con le prime tre del campionato. “Bisogna fare un passo alla volta, poi il mercato e altre situazioni ci avvicineranno a Juventus, Napoli e Roma”. Pioli è sicuro, forse perché sa già di restare al timone dell’Inter.

Ultima ora

00:40Spagna: Zaza-gol regala la vittoria al Valencia

(ANSA) - ROMA, 19 AGO - Un gol di Simone Zaza ha permesso al Valencia di aprire con una vittoria la Liga 2017/18. Il centravanti italiano, al 22', su assist di Soler, ha battuto l'ex spezino Leandro Chichizola, regalando al Valencia il successo per 1-0 sul Las Palmas (che ha giocato dal 33' pt in 10 per l'espulsione di Halilovic), nella sfida disputata sul terreno del Mestalla, dove Cancelo - futuro interista - ha salutato i propri sostenitori. La squadra dei 'pipistrelli' si porta a tre punti, come il Leganes che, nel pomeriggio, ha battuto con lo stesso punteggio (1-0) in casa l'Alaves. A Leganes, così come a Valencia, grande commozione durante il minuto di raccoglimento per commemorare le vittime del terrorismo.

00:26Calcio: Ancelotti “vittoria importante, Bayern crescerà”

(ANSA) - ROMA, 18 AGO - "Possiamo migliorare la fase difensiva, siamo destinati a crescere e io sono fiducioso. La squadra può solo crescere, ma era importante partire bene, con una vittoria". Così Carlo Ancelotti ha commentato la vittoria del Bayern Monaco per 3-1 sul Bayer Leverkusen, con i gol dei nuovi Suele e Tolisso, ma soprattutto con il rigore di Lewandowski, concesso con l'ausilio del Var, che ha chiuso definitivamente la partita dell'Allianz arena. Il centravanti polacco è stato trattenuto in area, ma l'arbitro non aveva visto il fallo del giocatore ospite.

23:28Francia: il Monaco non si ferma più, 1-0 al Metz

(ANSA) - ROMA, 18 AGO - Un gol di Radamel Falcao ha regalato vittoria e primato momentaneo al Monaco, al termine dell'anticipo della 3/a giornata della Ligue 1. I monegaschi, privi di Mbappè, proprio grazie al punto del centravanti colombiano a 12' dalla fine (su assist di Ghezzal), sono riusciti a vincere per 1-0 sul campo del Metz, salendo così a quota 9 punti in classifica, con tre partite e altrettante vittorie. Il Metz, invece, è sempre fermo all'ultimo posto, a 0 punti, come il Nizza di Balotelli che, però, ha una partita in meno. Il PSG sarà in campo domenica sera, alle 21, in casa contro il Tolosa. Domani Lione, Marsiglia e Saint-Etienne possono raggiungere la squadra di Principato.

23:14Calcio: Germania, Bayern che inizio e tris al Laverkusen

(ANSA) - ROMA, 18 AGO - Il Bayern Monaco è partito con il piede sull'acceleratore, nella Bundesliga 2017/18. La squadra allenata da Carlo Ancelotti ha battuto per 3-1 il Bayer Leverkusen, chiudendo i conti in soli 52'. In vantaggio con il neoacquisto Suele (ex Hoffenheim), dopo soli 9' e grazie a un preciso colpo di testa su punizione di Rudy, i bavaresi hanno raddoppiato con un altro neoacquisto, Tolisso (ex Lione), al 19', su assist di Vidal. Ci ha pensato il solito Robert Lewandowski a calare il tris al 7' della ripresa, mentre a Mehmedi è rimasta solo la soddisfazione del gol della bandiera al 20' st. Pioggia e tanta umidità nell'Allianz arena per questo esordio del Bayern che ha aperto alla grande la nuova stagione. Prima del match un minuto di raccoglimento è stato osservato per commemorare le vittime del terrorismo a Barcellona.

22:44Calcio: Spagna, il Leganes parte bene e piega 1-0 l’Alaves

(ANSA) - ROMA, 18 AGO - Il Leganes ha battuto l'Alaves 1-0, nella partita che ha inaugurato la Liga 2017/18. La squadra allenata da Asier Garitano, nello stadio Municipal de Butarque, si è assicurata i primi tre punti della stagione grazie al gol di Appelt, realizzato dopo 24' di gioco. I padroni di casa poco prima, al 17', avevano comunque rischiato di andare sotto su calcio di rigore, ma Garcia ha sbagliato la trasformazione. I giocatori delle due squadre sono entrati in campo con in mano uno striscione sul quale era scritto #ContigoBarcelona #StopTerrorismo, per commemorare le vittime dell'attacco terroristico di Barcellona. Grande atmosfera nello stadio Municipal de Butarque, dove è andato in scena il primo minuto di raccoglimento con il pubblico in rigoroso silenzio.

22:41Incendio in appartamento nel centro di Cosenza, 3 vittime

(ANSA) - COSENZA, 18 AGO - Tre persone sono morte nell'incendio di un appartamento in uno stabile di corso Telesio, nel centro storico di Cosenza. Lo hanno accertato i vigili del fuoco dopo che sono riusciti ad ispezionare i locali una volta spente le fiamme. Le vittime sono due uomini ed una donna che non sono stati ancora identificati ufficialmente. Si dovrebbe comunque trattare delle tre persone che vivevano nell'appartamento - pare abusivamente - due fratelli e la fidanzata di uno di loro. L'incendio è divampato nel pomeriggio e subito si è diffuso il timore che potessero esserci delle vittime, dal momento che i tre - che i vicini dicevano abitare l'appartamento - non erano stati rintracciati all'esterno dell'edificio. Solo il sopralluogo dei vigili del fuoco, avvenuto in serata con molte cautele a causa del rischio di crolli nel vecchio edificio, ha portato alla certezza che i tre erano morti. (ANSA).

22:14Inter: adesso è ufficiale, Murillo al Valencia

(ANSA) - MILANO, 18 AGO - L'Inter ha ceduto Jeison Murillo al Valencia. L'accordo, annuncia il club nerazzurro in una nota, è stato raggiunto grazie a un prestito biennale con obbligo di riscatto. Il difensore non si era allenato con il resto della squadra ad Appiano Gentile e ha raggiunto la Spagna nel primo pomeriggio. "Al giocatore - scrive l'Inter - i migliori auguri da parte di tutto il club per la sua nuova avventura professionale".

Archivio Ultima ora