Vaccini, appello per prepararsi a nuove epidemie emergenti

Pubblicato il 12 aprile 2017 da ansa

ROMA. – Dalla Sars a Zika, fino a Ebola e ai virus dell’influenza che potrebbero scatenare nuove pandemie: la comparsa di nuove minacce internazionali per la salute ha ormai accelerato il passo, ogni anno emerge una nuova epidemia e la nuova sfida è imparare a reagire tempestivamente. “Serve un approccio proattivo”, ha detto ANSA il pioniere della ricerca sui vaccini, Rino Rappuoli, chief scientist della GSK Vaccini e principale autore dell’articolo pubblicato sulla rivista dell’Accademia Nazionale delle Scienze degli Stati Uniti, Pnas, con David Bloom dell’università di Harvard e con Steven Black, del Centro per la salute globale dell’ospedale di Cincinnati.

“Negli ultimi tempi abbiamo assistito alla comparsa di infezioni come la Sars e la pandemia di influenza, poi Ebola e Zika: ogni anno c’è nuova emergenza e il trend è destinato a proseguire. La prima domanda da porsi – ha osservato Rappuoli – è perchè succeda questo”.

Una prima risposta è nella crescita della popolazione mondiale: “nemmeno un secolo fa era inferiore a due miliardi e si prevede che nel 2022 possa raggiungere otto miliardi di abitanti: la conseguenza di questa impennata della popolazione – ha rilevato Rappuoli – è che persona è un potenziale incubatore di nuovi microrganismi, che evolvono più velocemente”.

Un altro fattore di accelerazione delle epidemie sono i viaggi intercontinentali, insieme all’urbanizzazione: “ormai il mondo si concentra nelle metropoli, soprattutto in Asia e in Africa, e questo cambia completamente il modo in cui i microrganismi circolano e vengono controllati”, ha osservato Rappuoli. Non è un caso, ha aggiunto, che passando dai villaggi alle grandi città il virus Ebola abbia avuto un’evoluzione inaspettata.

La quarta ragione è il clima, con riscaldamento globale che porta i vettori di molte malattie sempre più vicine a Europa e Nord America. Per tutte queste ragioni “le epidemie saranno più frequenti, quindi dobbiamo essere pronti. Finora – ha rilevato Rappuoli – non lo siamo stati”.

La risposta dei governi, ha proseguito, consiste soprattutto nello stanziare fondi per preparare i vaccini, ma “in nessuna occasione siamo stati in grado di avere contromisure prima della fine del picco di un’epidemia”. Finita un’epidemia, si dimentica e “non impariamo nulla per prevenire la prossima”.

Ci vuole innanzitutto un atteggiamento proattivo. Una soluzione è realizzare piattaforme per i vaccini, basate sul geni sintetici, ossia geni progettati al computer. Questo permetterebbe di accelerare moltissimo i tempi necessari per ottenere un vaccino perchè, ha spiegato Rappuoli, “la piattaforma è pronta, basta introdurre gene adatto a contrastare la malattia”.

E’ anche possibile avere a disposizione 20 o 30 di queste piattaforma, contro altrettante malattie emergenti: “abbiamo la soluzione tecnica, il problema è chi investe in questo campo”. Per questo, secondo Rappuoli, serve “un’iniziativa internazionale”, una “governance globale che metta in rete tutti i ricercatori impegnati in questo campo”.

(di Enrica Battifoglia/ANSA)

Ultima ora

16:42Mafia: Dna, indagine voto di scambio elezioni 2012 a Lignano

(ANSA) - TRIESTE, 22 GIU - Un'indagine su "evidenti irregolarità" del voto amministrativo del Comune di Lignano Sabbiadoro (Udine) nel 2012, è stata aperta dalla Procura distrettuale antimafia di Trieste ed è tuttora in corso. Lo rivela la Direzione nazionale antimafia nella Relazione 2016 presentata oggi dal procuratore nazionale Antimafia e Antiterrorismo, Franco Roberti, e dalla presidente della Commissione Antimafia, Rosy Bindi. Fra il 2011 e il 2012 - si legge nel documento - in prossimità del voto comunale si sarebbe verificata una "organizzata migrazione" dalla Campania a Lignano, con nuclei familiari che avrebbero ottenuto la residenza a pochi mesi dal voto. Sarebbero così state spostate circa 400 preferenze a vantaggio - afferma la Direzione Nazionale Antimafia - dell'allora vicesindaco, poi risultato primo fra gli eletti in Consiglio Comunale. L'allora Comandante della Polizia Municipale è stato indagato per reati connessi all'accelerazione delle pratiche per la residenza.

16:38Incendi: stop circolazione treni in Emilia su Bologna-Verona

(ANSA) - BOLOGNA, 22 GIU - La circolazione ferroviaria è stata interrotta dalle 15.15 sulla linea Bologna-Verona, tra le stazioni di San Felice sul Panaro (Modena) e Crevalcore (Bologna) per alcuni focolai di incendio di sterpaglie. La tratta interessata al momento è libera, cioè non ci sono treni fermi. Lo stop è stato adottato su indicazione della Polizia Ferroviaria. (ANSA).

16:26Basket: Europei donne, Belgio-Italia 79-66,azzurre eliminate

(ANSA) - ROMA, 22 GIU - Si interrompe nei quarti di finale il sogno della Nazionale Femminile di tornare tra le prime quattro d'Europa a 22 anni di distanza da Brno. Le azzurre sono state sconfitte alla O2 Arena di Praga dal Belgio (79-66) ma il loro Europeo non è finito: sabato si torna in campo per affrontare la perdente di Lettonia-Spagna, in palio c'è un posto per il Mondiale 2018. La miglior marcatrice delle azzurre è stata Cecilia Zandalasini (23 punti), che si è confermata come una delle giocatrici più interessanti dell'EuroBasket Women. In doppia cifra anche Giorgia Sottana con 17 punti, tutti realizzati nel secondo tempo. "Abbiamo commesso qualche errore difensivo in avvio e il Belgio ci ha punito - ha commentato il tecnico Andrea Capobianco - poi le ragazze sono state brave a rimontare punto su punto fino al -2. Sapevamo di affrontare una squadra che ha tante giocatrici di alto livello, nel finale il loro talento ci ha condannato''.

16:18F1:Azeirbaigian, Alonso, in Mercedes nel 2018?’Ora fantasia’

(ANSA) - ROMA, 22 GIU - 'E' abbastanza fantasia ora, vediamo questa estate, quando verrà il momento cercherò di prendere la decisione migliore che mi permetta di vincere''. Ai microfoni di Sky il pilota della McLaren, Fernando Alonso, risponde così ad una domanda sulla possibilità di vederlo nel suo prossimo futuro, nel 2018, alla Mercedes.

16:02Isis: Mosca, non abbiamo ancora prove su morte al-Baghdadi

(ANSA) - MOSCA, 22 GIU - La portavoce del ministero degli Esteri russo Maria Zakharova ha detto oggi "di non essere in possesso di prove" sulla morte del capo dell'Isis al-Baghdadi. Mentre il vice ministro degli Esteri Oleg Syromolotov, in un'intervista rilasciata oggi a Ria Novosti, ha ribadito, facendo riferimento a quanto già dichiarato dal ministero della Difesa, che è "altamente probabile" che al-Baghdadi sia stato ucciso nel corso del raid russo di fine maggio a sud di Raqqa. Quell'informazione, ha sottolineato, è ora "in corso di verifica attraverso vari canali".(ANSA).

15:57Gb: Harry, nessuno nella famiglia reale vuole la corona

(ANSA) - LONDRA, 22 GIU - In realtà nessuno vuole portare il peso della corona britannica fra i Windsor. A dirlo è stato il principe Harry in una intervista al magazine americano Newsweek in cui ha sottolineato che non regnano per un loro desiderio ma per il dovere di servire i sudditi. Per Harry inoltre il suo ruolo e quello degli altri giovani reali è quello di contribuire a modernizzare la monarchia. "Se mai fossi re - ha aggiunto - farei da solo shopping". Ha inoltre ricordato il 'trauma' subito la volta in cui ha dovuto seguire il feretro ai funerali della madre Diana nel 1997, quando aveva solo 12 anni. "A nessun bambino dovrebbe essere chiesta una cosa del genere in nessuna circostanza".

15:56Francia: blogger muore per esplosione bomboletta spray

(ANSA) - PARIGI, 22 GIU - La blogger francese Rebecca Burger, 33 anni, è morta per arresto cardiaco in seguito all'esplosione di una bomboletta spray per montare la panna. Trasportata d'urgenza all'ospedale di Mulhouse, Burger non è sopravvissuta alle ferite al torace riportate in seguito allo scoppio. A darne l'annuncio i familiari con un post su Facebook: "E' con grande tristezza che annunciamo la morte di Rebecca, domenica 18 giugno, a causa di un incidente domestico". Esperta di fitness con più di 150mila follower su Instagram e 50mila su Facebook, la blogger viveva in Alsazia e gestiva un canale Youtube insieme a un sito internet su cui scriveva di sport e lifestyle. (ANSA)

Archivio Ultima ora