Migrazioni ieri e oggi nelle pagine di Goffredo Palmerini

Pubblicato il 19 aprile 2017 da redazione

di Luisa Prayer

Ero presente, all’Università di Teramo, insieme a un folto pubblico, il giorno in cui Elio Di Rupo è stato insignito della laurea honoris causa. Ero presente alla sua bellissima lectio, che è rimasta nella mia memoria come altissimo ed emozionante momento di consapevolezza rispetto ai principi e ai valori che ci fanno dire: siamo europei.

Ritrovo qui, nel libro di Goffredo Palmerini, che mi ricordo salutai con gioia nell’Aula magna quella mattina, tutta la lectio di Di Rupo: meraviglioso poterla rileggere e davvero confortante sapere che grazie a Goffredo essa verrà conosciuta da moltissimi che non erano lì con noi quella indimenticabile mattina.

Goffredo Palmerini è un testimone avido di positività: è un narratore di storie esemplari che hanno come protagonisti quegli italiani e quelle italiane che hanno vissuto la condizione di migranti e emigrati come una opportunità, e grazie al loro impegno e al loro talento hanno vinto una sfida difficile ma importante.

E’ innamorato delle storie che racconta, delle persone che incontra, perché è capace di una meravigliosa disposizione interiore, aperta, disinteressata, pronta a gioire dei successi dei protagonisti dei suoi reportage, e soprattutto a rappresentare con intelligenza e sincera adesione il senso profondo di quelle esistenze, viste nella prospettiva della migrazione.

Questo suo ormai decennale lavoro di raccolta di storie di italiani fuori d’Italia assume infine, nella dimensione quantitativa e cronologica che si è venuta configurando, un significato generale che non solo trascende il singolo caso, ma si rivela oggi come un percorso di grande attualità. Che porta la nostra riflessione oltre le storie che lui stesso racconta.

Cosa vuol dire ai nostri giorni la parola migrante, come essa risuona diversa e più problematica e – perché negarlo – dolorosa in noi, anche solo rispetto a dieci anni fa, ci si chiarisce interiormente scorrendo il sommario di questo diario di viaggio: non possiamo, leggendo i titoli, i nomi, gli argomenti, non percepire che il tema centrale, quello della migrazione, è “il tema” che oggi più scuote le nostre coscienze.

E con Goffredo comprendiamo perché noi italiani, nipoti e pronipoti di generazioni che hanno patito emarginazione e povertà, abbiamo proprio in queste radici l’origine di una sensibilità diversa rispetto a questo tema. Una sensibilità che ci ha reso Paese differente nel soccorso e nella accoglienza.

Come guardare noi italiani, che siamo stati migranti, alle folle dei derelitti che approdano fortunosamente nelle nostre isole? Qui Goffredo ci porge le parole di monito ma anche di speranza pronunciate da Elio Di Rupo quella mattina a Teramo, una speranza che si è illuminata nella sua vita perché, ci ha testimoniato, grazie al sistema sociale belga lui aveva potuto studiare, si era potuto affrancare da una condizione di emarginazione.

Detto nell’Aula magna di una università, questo messaggio si è amplificato, e ci è giunto come insegnamento: l’educazione può essere la chiave dell’integrazione. Ed è quanto dimostrano tante altre storie che troviamo nel suo bel libro. E non è superfluo, appunto, ricordarlo. Grazie, Goffredo!

Luisa Prayer, musicista, si è formata come pianista al Conservatorio e all’Accademia di S. Cecilia, e al Mozarteum di Salisburgo. Allieva di insigni musicisti, si è perfezionata alla Accademia Chigiana e ai corsi della Fondazione Kempff di Positano. Concertista, si è esibita in festival e rassegne concertistiche in molti Paesi europei, in Giappone, Cina, Stati Uniti. Ha fondato nel 2000 il Festival internazionale di musica “Pietre che cantano”, e dal settembre 2015 è direttore artistico dell’Istituzione Sinfonica Abruzzese.

Ultima ora

12:42Agguato nel Nuorese, ucciso operaio a Fonni

(ANSA) - NUORO, 24 GIU - Omicidio questa mattina nelle campagne di Fonni (Nuoro). La vittima è Salvatore Nolis, un operaio forestale, di 47 anni. L'uomo è stato ucciso a colpi di arma da fuoco sul fuoristrada, mentre rientrava a casa. Sul posto i carabinieri di Fonni e del Comando provinciale di Nuoro.

12:37Diciottenne precipita dal secondo piano, è grave

(ANSA) - PISA, 24 GIU - Uno studente universitario di 18 anni, torinese, è precipitato dal secondo piano di un appartamento del centro storico a Pisa ed è ricoverato in gravi condizioni nel reparto di rianimazione dell'ospedale. Il giovane forse in stato di ebbrezza, come accertato dal personale del 118 intervenuto sul posto, ha riportato fratture esposte a entrambe le gambe e probabili altre lesioni interne tuttora in fase di valutazione da parte dei medici che si sono riservati la prognosi. Sull'episodio indaga la polizia. Secondo quanto appreso, lo studente stava giocando sul balcone dell'abitazione dove aveva trascorso la serata insieme ad altri quattro amici quando per cause non ancora del tutto chiare è precipitato da un'altezza di circa 10 metri.

12:21Rugby: O’Shea, orgoglioso della squadra

(ANSA) - ROMA, 24 GIU - "Sono orgoglioso di quello che i ragazzi hanno fatto oggi e nel corso dell'intero tour". Così il ct dell'Italrugby Conor O'Shea dopo la sconfitta 40-27 contro l'Australia a Brisbane che ha chiuso il tour azzurro nell'emisfero sud. "Questa performance è la conferma del fatto che, se continueremo ad apportare i cambiamenti necessari al nostro sistema, potremo diventare molto competitivi nelle stagioni che ci aspettano. Oggi - ha proseguito O'Shea - i ragazzi hanno prodotto uno sforzo incredibile, ma soprattutto sono cresciuti nel corso di queste settimane: abbiamo costruito una grande opportunità e lo abbiamo fatto giocando come l'Italia, puntando sulla mischia che è stata brillante anche questa settimana ma anche sui trequarti e sulla magia di campo. Sono dispiaciuto per il risultato, ma fiero di quanto la squadra ha fatto vedere oggi sul campo".

12:20Estate: traffico intenso e code sull’A22

(ANSA) - BOLZANO, 24 GIU - Traffico intenso sull'A22 con code di 6 km tra Brennero e Vipiteno per l'arrivo di turisti da nord. Rallentamenti sull'Autobrennero si verificano anche in direzione sud tra San Michele e Trento e in direzione nord tra Verona e Egna-Ora. Lo comunica la centrale della viabilità di Bolzano.

11:58Calcio: Fiorentina, striscione protesta contro Della Valle

(ANSA) - FIRENZE, 24 GIU - Nuovo striscione di protesta dei tifosi della Fiorentina, questa volta contro i Della Valle. Sui cancelli dello stadio Franchi stamani è stato esposto un lenzuolo bianco con scritto 'Vendereste anche i' fumo delle candele DV vattene'. Il clima si sta infiammando per le continue voci di mercato riguardanti le cessioni di Borja Valero all'Inter, di Bernardeschi alla Juventus e di Kalinic al Milan.

11:57Droga: Osservatorio San Patrignano, aumenta consumo giovani

(ANSA) - RIMINI, 24 GIU - Problema tossicodipendenza sempre più giovane, a 30 anni di distanza dalla prima Giornata mondiale per la lotta alla droga, che ricorrerà lunedì. Secondo i dati dell' 'Osservatorio San Patrignano 2017', ricavati analizzando le 517 persone accolte nel 2016, l'età media di chi ha richiesto aiuto si è abbassata a 28 anni, uno in meno rispetto all'anno precedente. Il 77,4% dei neo ingressi sono under 35 e 32 i minorenni entrati in percorso. L'età media del primo contatto con le sostanze è 14 anni, perlopiù attraverso hascisc e marijuana con una veloce escalation nell'uso di sostanze, passando per ecstasy, allucinogeni e anfetamina, per arrivare a cocaina (18 anni) ed eroina (19). La cocaina resta la sostanza più utilizzata, dal 90,3% dei neoentrati, segue la cannabis (88,8%). Se invece si guarda alla dipendenza primaria, cioè la principale sostanza da cui dipende chi entra in comunità, l'eroina la fa da padrona per il 46% dei ragazzi, la cocaina per il 37% e il resto è suddiviso fra le altre sostanze. (ANSA).

11:51Gb: Jeremy Corbyn parlerà al festival di Glastonbury

(ANSA) - ROMA, 24 GIU - Jeremy Corbyn parlerà al Glastonbury Festival, la famosa tre giorni di concerti che si svolge ogni anno nel Somerset. Non è la prima volta che politici laburisti partecipano alla Woodstock del Regno Unito ma non era mai successo che il leader del partito intervenisse. Corbyn introdurrà l'esibizione del rapper americano Run The Jewels, grande sostenitore di Bernie Sanders, sul palco principale del festival rock. L'arrivo del leader del Labour è stato anticipato ieri sera durante uno degli eventi quando i tanti giovani presenti hanno cominciato a intonare il suo nome al ritmo di Seven Nation Army, il pezzo degli White Stripes diventato l'inno dei Mondiali di calcio 2006, proprio come ai suoi comizi durante la campagna elettorale.

Archivio Ultima ora