Fatima: Papa, pastorelli saranno santi il 13 maggio

Pubblicato il 20 aprile 2017 da ansa

CITTA’ DEL VATICANO. – Il Papa, venendo incontro al sentire della Chiesa non solo portoghese, ha deciso: i pastorelli di Fatima, Francisco e Giacinta, diventeranno santi a cento anni esatti dalla prima apparizione della Madonna. Bergoglio presiederà il rito durante il suo viaggio nel santuario portoghese, in agenda da tempo per il 12 e 13 maggio. Sarà la terza volta che papa Francesco presiederà una canonizzazione fuori Roma, dopo quelle di Giuseppe Vaz a Colombo, nello Sri Lanka il 14 gennaio 2015 e di Junipero Serra a Washington, il 23 settembre dello stesso anno.

L’atteso annuncio è giunto dal concistoro, nel quale il Papa ha anche stabilito di annoverare nel registro dei santi i 30 martiri del Rio Grande del Norte, i tre adolescenti protomartiri messicani, un sacerdote spagnolo, e il predicatore cappuccino italiano Angelo D’Acri. Tutti questi saranno canonizzati il 15 ottobre.

“Cinque dei beati” presentati al Papa perché ne decidesse la canonizzazione, ha affermato durante il concistoro il cardinale Angelo Amato, prefetto della Congregazione per il culto dei santi, “sono bambini e adolescenti, questo è molto significativo perché nella storia dei nostri giorni, non di rado, bimbi e adolescenti sono oggetto di sfruttamento e di mercificazione”.

I futuri piccoli santi, ha commentato Amato, sono invece “testimoni di verità e libertà, messaggeri di pace di una umanità riconciliata nell’amore”. E questa è indubbiamente una delle chiavi di lettura del viaggio del Papa latinoamericano in Portogallo: la santità non ha età. Oggi forse sembra scontato, ma c’è stato un tempo in cui la Chiesa dubitava di poter riconoscere la santità dei piccoli, pensando che non avessero la maturità dovuta.

Un’altra chiave di lettura del viaggio a Fatima Bergoglio l’ha fornita lo scorso 5 aprile, ricordando che il centenario delle apparizioni di Fatima vuole significare che il male non avrà il sopravvento, il male si può sconfiggere. Chi conosce la sua devozione mariana, inoltre, può trovare un’altra chiave, senza timore di sbagliare, nella figura di Maria come colei che sa piangere di compassione e intercedere per sostenere i deboli.

E’ comunque la santità dei piccoli che è in luce oggi, con l’annuncio della data della canonizzazione dei due pastorelli che dal 13 maggio al 13 ottobre 2017, una volta al mese, ebbero apparizioni della Vergine, mentre durante il 1916 avevano assistito alla apparizione dell’angelo della pace.

Francisco e Giacinta, insieme con la cugina Lucia dos Santos, – poi diventata suor Lucia, vissuta fino al 2005 e custode per lunghi anni dei ‘segreti’ di Fatima – andavano a accudire il gregge nella Cova da Iria, avevano 8 e 7 anni, lì ebbero la visione di una signora vestita di luce, ma anche visione dei tormenti dell’inferno.

I piccoli presero molto sul serio le visioni e, come ha ricordato il cardinale Saraiva Martins in una recente conversazione con la Cns, si opposero anche al tentativo del sindaco, di far dichiarare loro che si erano inventati tutto. Il sindaco per raggiungere il suo scopo isolò anche i due pastorelli dalla cugina Lucia, dicendo loro di averla bruciata viva perché non aveva negato le apparizioni, ma i due non si fecero convincere.

Un atto di coraggio da adulti, che tanti adulti non avrebbero saputo compiere. Francisco si ammalò poi di influenza “spagnola” e morì nel 1919 dopo mesi di malattia. Giacinta si ammalò ugualmente di spagnola, patì di più e più a lungo, e morì nel 1920.

“Avvenire” riferisce che il miracolo che ha portato alla canonizzazione dei pastorelli è la guarigione, inspiegabile per la scienza, completa e irreversibile, di un bimbo brasiliano caduto dalla finestra, da un trauma cranico con perdita di materia cerebrale.

(giovanna.chirri@ansa.it)

Ultima ora

20:37Distrutta a Milano la targa dedicata a Yizhak Rabin

(ANSA) - MILANO, 30 APR - Distrutta a Milano da vandali la targa dedicata a Yithazak Rabin. Lo ha denunciato l'Associazione Nazionale Partigiani d'Italia, esprimendo "profonda indignazione e ferma condanna per l'odioso oltraggio antisemita". L'episodio si sarebbe verificato la notte scorsa. La targa era stata collocata nei giardini di piazza Tripoli, intitolati lo scorso anno al primo Ministro israeliano, insignito nel 1994 del Premio Nobel per la pace. "Alla Comunità Ebraica di Milano esprimiamo tutta la nostra affettuosa solidarietà e vicinanza" ha detto il presidente dell'Anpi Provinciale di Milano, Roberto Cenati.

20:31Attacco a Parlamento Skopje, 15 incriminati

(ANSA) - SKOPJE, 30 APR - Il ministero dell'Interno della Macedonia ha incriminato 15 persone per l'attacco violento di manifestanti al Parlamento nazionale, avvenuto il 27 aprile dopo l'elezione di un nuovo presidente dell'Assemblea legislativa. Cinque incriminati sono stati già arrestati riferisce l'agenzia macedone Mia. Durante gli scontri, un centinaio di persone erano rimaste ferite: oltre agli assalitori, anche alcuni parlamentari, giornalisti e 25 poliziotti.

20:16Calcio: Novara-Brescia 2-3

(ANSA) - NOVARA, 30 APR - Terza sconfitta consecutiva per il Novara, superato in casa 3-2 dal Brescia che esce così dalla zona Play-out. E' Coly, difensore ospite, l'eroe di giornata, per la sua doppietta e, soprattutto, per il gol del 3-2 un attimo dopo che il Novara si era portato sul 2-2. Nel primo tempo la partita è stata molto equilibrata, con il Brescia avanti con un colpo di testa di Ferrante e il Novara a pareggiare con una identica azione conclusa da Galabinov. Nella ripresa i lombardi hanno accentuato la loro pressione e trovato il gol, sempre di testa, con Coly. Al 33' Chiosa ha riportato di testa il Novara sul 2-2 ma un minuto dopo ecco il definitivo 3-2 di Coly, con un gran destro a giro. All'ultimo istante Adorjan ha avuto la palla del 3-3, ma ha tirato letteralmente in faccia al portiere ospite Minelli.

20:15Auto: il Reventino incorona Scola su Osella

(ANSA) - ROMA, 30 APR - Domenico Scola su Osella FA 30 Zytek, la prototipo monoposto di gruppo E2SS con gomme Avon, con il miglior tempo di 2'51"10 ottenuto in grande rimonta in gara 2, ha vinto la 19/a Cronoscalata del Reventino, la competizione calabrese organizzata da Racing Team Lamezia e Lamezia Motorsport con il patrocinio dell'AC Catanzaro, che sul bagnato ha inaugurato il calendario del Campionato Italiano Velocità Montagna 2017. La pioggia è arrivata sul finire della prima salita di gara e da quel momento ha accompagnato ed allungato tutto lo svolgimento della corsa. Sul podio di una gara imprevedibile sono saliti il sardo di CST Sport Omar Magliona su Norma M20 Fc Zytek, biposto di gruppo E2SC, dotata di gomme Pirelli e Christian Merli, vincitore di gara 2 sulla ufficiale monoposto prototipo Osella FA 30 EVO Fortech equipaggiata con pneumatici Avon, ma sul trentino di Vimotorport ha pesato una penalità di 10 secondi per via di un ritardo allo start di gara 1.

20:06Lasciato agonizzante in auto dopo incidente,arrestato pirata

(ANSA) - MILANO, 30 APR - Un automobilista di 55 anni è stato lasciato agonizzante nella sua auto a Milano dopo essere stato investito frontalmente da un'altra auto, un suv nero, condotta da un automobilista che è poi fuggito a piedi. L'uomo intrappolato nell'auto è poi morto poco dopo essere giunto in ospedale. L'incidente è avvenuto all'alba in viale Monza. L'uomo è rimasto intrappolato a bordo della sua vettura e i vigili del fuoco hanno dovuto lavorare a lungo per estrarlo dall'abitacolo. In serata è stato arrestato un uomo, un italiano, con l'accusa di omicidio stradale.

20:06Calcio: forfait di Miranda, difensore Inter out col Napoli

(ANSA) - MILANO, 30 APR - Joao Miranda dà forfait. Il difensore dell'Inter non sarà a disposizione per la sfida contro il Napoli di stasera per un risentimento muscolare al retto anteriore della gamba destra. L'allenatore dell'Inter, Stefano Pioli, dovrebbe quindi sostituirlo con Murillo, che andrà a formare la coppia di centrali con Medel.

20:02Champions: inglese Atkinson arbitra derby Real-Atletico

(ANSA) - ROMA, 30 APR - Sarà l'inglese Martin Atkinson a dirigere la semifinale di andata di Champions tra Real Madrid e Atletico Madrid, in programma il 2 maggio al Bernabeu. Lo ha stabilito l'Uefa.

Archivio Ultima ora