Mattarella in Argentina e Uruguay, patria di migranti italiani

Pubblicato il 02 maggio 2017 da ansa

Il Presidente Sergio Mattarella durante il suo intervento per la celebrazione della Festa del Lavoro.(Ufficio Stampa Quirinale)

ROMA. – Almeno 20 milioni di italo-argentini pari a quasi la meta dell’attuale popolazione. Circa 1,5 milioni di italo-uruguaiani, pari al 44% della popolazione. Su questi dati impressionanti si svilupperà la prima visita di Sergio Mattarella in sud America, tra Argentina e Uruguay. Numeri determinati dall’emigrazione italiana che dopo la metà dell’800 registrò flussi impressionanti favoriti dalla mancanza di lavoro in Italia e dalla politica fondiaria dell’Argentina che aveva disperato bisogno di braccia per popolare e coltivare territori sterminati.

Si stima che nell’arco di circa un secolo partirono dall’Italia verso l’Argentina 3 milioni di persone. La storia oggi si ripete e il presidente della Repubblica avrà l’opportunità di toccare con mano gli effetti di un’integrazione riuscita e raccogliere antiche storie familiari di povertà e sofferenze. Molto simili a quelle che oggi stanno dietro ai viaggi della speranza attraverso il Mediterraneo.

Inevitabile quindi che il tema dei migranti sarà il “fil rouge” della visita di sei giorni del capo dello Stato. Partenza da Buenos Aires, tappa in Patagonia a Bariloche e conclusione a Montevideo. Un’immersione in un’Italia dell’altro mondo, ricca di suggestioni, empatia e facilità di rapporti. Una missione che non trascurerà il taglio economico con la partecipazione di Mattarella e il ministro Alfano a un “business forum” nella capitale argentina.

Che ci sia laggiù “tanta Italia” lo dimostra il fatto che in Argentina addirittura festeggino la “Giornata dell’emigrante italiano” e che in Uruguay il Parlamento abbia formalmente celebrato 70 anni della Costituzione italiana.

Intensa l’agenda: la prima giornata a Buenos Aires si aprirà con una sosta altamente simbolica al monumento dei “desaparecidos” dove vedrà una delegazione delle madri de Plaza de Mayo. Quindi, al di là degli incontri ufficiali come quello con il presidente Mauricio Macri alla casa Rosada, Mattarella visiterà una scuola italiana.

La seconda giornata sarà centrata sull’intervento che pronuncerà al Congresso a Camere riunite. Tappa di taglio “spaziale” quella di mercoledì 9 maggio a Bariloche, con la visita all’impresa di Stato Invap specializzata in satelliti. Non è la prima di questo tipo per il presidente che ha già visitato l’Esa a Parigi e la Nasa a Houston.

Tuffo nella storia infine a Montevideo dove la storia di Giuseppe Garibaldi è ancora viva: il presidente visiterà la casa dove visse l’eroe dei due mondi insieme a Ana Ribeiro da Silva, cioè Anita Garibaldi che sposò proprio in Uruguay. A Montevideo vedrà il Presidente Tabaré Vazquez e pronuncerà un discorso alle Camere.

(Di Fabrizio Finzi/ANSA)

Ultima ora

01:30Azzurri:Bonucci,Ventura unico colpevole è brutto e riduttivo

(ANSA) - ROMA, 18 NOV - ''Trovare un unico colpevole nel Ct Ventura è brutto e riduttivo, l'eliminazione arriva non per il Ct in panchina ma perché abbiamo tralasciato i segnali che arrivavano''. Dopo il match con il Napoli, il difensore del Milan e della Nazionale italiana torna sulla mancata qualificazione dell'Italia ai Mondiali. ''Gli altri - afferma Bonucci a Sky - crescono e noi ci affidiamo alla buona sorte. Ancelotti prossimo CT? Per lui parla la carriera, è un grandissimo allenatore, è un vincente ma ci sono altre cose che bisogna decidere prima del commissario tecnico"

01:16Azzurri:Sarri’nessuno ha difeso Ventura e non mi è piaciuto’

(ANSA) - ROMA, 18 NOV - ''Nessuno ha preso le difese di Ventura. Qualcuno avrebbe dovuto farlo. Non ho sentito le parole dell'associazione allenatori e questo mi ha fatto male''. Il tecnico del Napoli Maurizio Sarri prende le difese dell'ex ct della nazionale Giampiero Ventura assediato dai media dopo la mancata qualificazione ai Mondiali. ''Nessuno l'ha difeso e non mi è piaciuta la gogna mediatica a cui è stato sottoposto''. ''Io ct? Più facile - aggiunge Sarri - che io faccia il politico''.

00:41Calcio: Liga, finisce a reti inviolate il derby di Madrid

(ANSA) - ROMA, 18 NOV - Finisce a reti inviolate il derby di Madrid. Nella 12/a giornata della Liga, l'Atletico, prossimo avversario della Roma in Champions League, non va oltre lo 0-0 in casa contro il Real di Cristiano Ronaldo. Ne approfitta il Barcellona che allunga sempre di più in classifica dopo la larga vittoria 3-0 sul campo del Leganes. Ora i blaugrana hanno 7 punti di vantaggio sul Valencia impegnato domani contro l'Espanyol e 10 sulle due squadre di Madrid.

00:40Calcio:Insigne’dispiace molto per Mondiale,ma no polemiche’

(ANSA) - ROMA, 18 NOV - "E' stata una grande vittoria contro una grande come il Milan. Noi ci abbiamo messo grinta e cuore, poi i tifosi ci sono sempre vicino e noi li ringraziamo sempre e cercheremo di non deluderli''. A Premium Sport l'attaccante del Napoli Lorenzo Insigne torna sulla mancata qualificazione al Mondiale: Scudetto possibile? ''Sappiamo che possiamo fare grandi cose quest'anno, stiamo dando il massimo e speriamo che basterà. Il Napoli per dimenticare la panchina in Nazionale? A me è dispiaciuto di più non andare al Mondiale rispetto a non aver giocato. Non voglio fare polemica, ho accettato le scelte del mister. Per il CT quegli erano gli uomini giusti ma io sono stato orgoglioso di far parte di quel gruppo. Dispiace molto, ma ora devo pensare al Napoli".

00:24Basket: Serie A, Cremona-Reggio Emilia 68-71

(ANSA) - CREMONA, 18 NOV - Colpo grosso per Reggio Emilia che in emergenza totale passa al PalaRadi di Cremona contro una Vanoli troppo svagata (71-68). La squadra di Menetti si è affidata al suo giocatore più forte, Amedeo Della Valle, e alla fine ha ragione visto che il numero 8 realizza ben 24 punti. Reggio ha sfruttato una grande difesa, riuscendo a limitare per quasi tutti i 40' il giocatore più pericoloso della Vanoli: Johnson Odom. La gara, nonostante la supremazia di Reggio, si è decisa a pochi secondi dalla fine. Cremona era riuscita a passare in vantaggio ma ha sprecato troppo facendosi riprendere e superare da un canestro di Wright. Sul -1 la palla persa decisiva di Odom con contropiede decisivo di Reggio che ha di fatto chiuso il conto sul 71-68. Migliori marcatori da una parte Della Valle con 24 e dall'altra Sims con 15.

00:13Serie A: il Napoli batte il Milan 2-1

(ANSA) - ROMA, 18 NOV - Il Napoli ha battuto il Milan 2-1 (1-0) al San Paolo nel secondo dei due anticipi della 13/a giornata del campionato di Serie A. Apre le marcature Insigne (gol convalidato dalla Var al 33' pt) e chiude Zielinski al 28' st. Tardivo il gol nel finale di Romagnoli (47' st). Gli azzurri allungano in testa alla classifica a +4 punti dalla Juventus attesa domani a Genova dalla Sampdoria.

00:01Gerry Adams, ‘lascio la guida del Sinn Fein nel 2018’

(ANSA) - ROMA, 18 NOV - Gerry Adams ha annunciato che l'anno prossimo lascerà la guida del Sinn Fein, il partito di riferimento della causa repubblicana nella comunità cattolica dell'Irlanda del Nord, dopo 34 anni di leadership. Adams ha comunicato che non si presenterà alle prossime elezioni parlamentari irlandesi. "La leadership è sapere quando è il momento di cambiare e questo è il momento", ha detto alla riunione del partito a Dublino. La sua decisione era attesa.

Archivio Ultima ora