Santos: “La Costituente non è la soluzione per la crisi venezuelana”

BOGOTÁ.- Si specula che Juan Manuel Santos, Presidente colombiano, sia stato troppo “tiepido” riguardo la politica di Maduro in passato, ma la crisi venezuelana che ogni giorno peggiora di più non conviene al paese vicino. Santos avrebbe suggerito all’omologo Maduro che convocare un’Assemblea Costituente non sarebbe la miglior via d’uscita per la crisi.

“E prima necessario stabilire un calendario elettorale, ripristinare le facoltà perse dell’Assemblea Legislativa e rispettare la costituzione per poi iniziare un processo che permetta la liberazione dei prigionieri politici”, queste le parole di Santos durante un’intervista a RCN una emittente colombiana.

L’ aggravarsi della crisi, tempestata da continue manifestazioni da quasi un mese e 37 vittime, ha portato Maduro a convocare un’Assemblea Costituente come unica alternativa per ricuperare la pace. E Santos, sostiene che è importante mantenere buone relazioni con il Venezuela, malgrado le “differenze” perché esistono vincoli storici tra i due paesi e non soltanto. In Venezuela vivono molti colombiani e viceversa perciò la stabilità politica e sociale è prioritaria e un’implosione del paese comporterebbe conseguenze molto negative per la Colombia.

Durante l’ intervista, Santos si è mostrato tranquillo per quanto concerne l’avvertimento che gli avrebbe fatto Maduro di svelare dettagli sul dialogo di pace con le Farc.

“Cosa potrebbe svelare mai? È stato tutto fatto con molta trasparenza” ha concluso il governante colombiano.