Dura Repressione contro il “Gran Planton Nacional”

Pubblicato il 15 maggio 2017 da redazione

CARACAS – Nuova giornata di mobilitazione di piazza a Caracas e nelle principali città del Venezuela per esigere elezioni nazionali e respingere la proposta di una Assemblea Costituente, lanciata dal presidente Nicolas Maduro.
L’ex candidato presidenziale ed esponente dell’Opposizione, Henrique Capriles Radonski, ad inizio della giornata della protesta aveva detto alla stampa che la manifestazione nelle strade sarebbe durata “12 ore o finché il nostro corpo ci sosterrà”.
Dal canto suo, Freddy Guevara, vicepresidente del Parlamento, dominato dall’Opposizione, ha affermato che “finchè ci sarà dittatura ci saranno proteste”. Secondo il giovane deputato di Voluntad Popular, uno dei partiti del Tavolo dell’Unità Democratica, “ciò che conta è dimostrare al governo che possiamo paralizzare tutto il paese, non solo i quartieri benestanti di Caracas”.
E proteste vanno e repressione viene. Il Plantón, forma di protesta civile che riunisce persone in un determinato luogo o via pubblica e per un determinato tempo, ha rivisto l’alba in molti stati del Venezuela: Anzoategui, Carabobo, Cojedes, Lara, Merida, Miranda, Nueva Esparta e Zulia, tra tanti altri. Ma le forze dell’ordine hanno represso brutalmente un’altra volta. Il risultato nello Stato Carabobo, specificamente nella cittá industriale di Valencia, è di 7 feriti da pallettoni e 30 detenuti da parte della polizia, sembra con un ragazzo gravemente ferito. Mentre a Barquisimeto, Lara, un veicolo ha cercato di scansare i manifestanti investendone 3. In Cojedes e a Mérida città, i gruppi sono stati dispersi con lacrimogeni e la repressione è arrivata anche contro i contadini in piccoli centri abitati come Pueblo Llano dove da giorni la Gnb si sta scagliando sulla popolazione, distruggendo barricate e terrorizzando il paese con lanci di lacrimogeni e pallettoni. Il gas orticante ha disperso le manifestazioni pure in Anzoategui.
Anche Fedenaga (La Federazione Nazionale degli Allevatori di Bestiame) ha partecipato al Plantón in 25 punti del paese, facendo sentire il suo dissenso verso le politiche governative che negli ultimi anni hanno inciso negativamente sulla produzione di carne.
Non sono mancate le detenzioni per ragioni politiche. In prima mattinata è stato detenuto il lider studentesco Pancho Martinez a Mérida città, e il deputato Yanet Fermin quando si trovava protestando a Porlamar, Nueva Esparta.
Malgrado la repressione che questa volta sembra aver risparmiato alcune zone simbolo di Caracas, il popolo non cede bensì resiste in una situazione di caos generale che giorno per giorno si sta espandendo su tutto territorio con un saldo crescente di morti, feriti e detenuti.
Si attendono altri “sit in” e manifestazioni nei prossimi giorni.

Ultima ora

21:20Tennis: Roland Garros, Fognini al secondo turno

(ANSA) - ROMA, 29 MAG - Anche Fabio Fognini si aggiunge alla piccola pattuglia di azzurri che ha raggiunto il secondo turno al Roland Garros. Il tennista ligure e' riuscito solo al quinto set ad avere ragione del giovane statunitense Frances Tiafoe, col punteggio di 6-4, 6-3, 3-6, 1-6, 6-0, in due ore e 45 minuti di gioco. L'incrocio del tabellone lo porta ad affrontare un altro italiano, Andreas Seppi.

21:02Totti: Spalletti “Francesco vuole fare vicepresidente Roma”

(ANSA) - ROMA, 29 MAG - "Totti? Gli devono far fare il vicepresidente della Roma, è quello che lui vuole. I fischi di ieri? Mi hanno fatto pagare il conto". Così Luciano Spalletti, in una intervista che andrà in onda integralmente in serata (alle ore 21) nel corso della trasmissione di Sportitalia 'La Partita Perfetta'. Il tecnico della Roma annuncerà il suo futuro domani in una conferenza stampa: "Dirò cose molto importanti, la prima di tutte è che la Roma è in Champions. Di Francesco? Ne parlerò domani..." aggiunge l'allenatore toscano, rifilando una stoccata al collega Sarri: "Il suo Napoli gioca un calcio da paradiso, ma non parli dei nostri rigori".

20:47Migranti: sbarchi 2017 a quota 60mila, +48% rispetto a 2016

(ANSA) - ROMA, 29 MAG - Con i quasi diecimila arrivi negli ultimi tre giorni il conto degli sbarchi nel 2017 ha superato quota 60mila, il 48% in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, quando erano stati 40mila. Lo indicano i dati del Viminale. I nigeriani sono testa tra le nazionalità delle persone sbarcate (8.120), seguiti da bengalesi (7.567) e guineani (6.144). I minori non accompagnati sono 6.242, ma non sono ancora stati conteggiati i numerosi arrivati degli ultimi giorni. La Lombardia è sempre in testa tra le regioni per la quota di migranti8 ospitati (il 14% del totale), seguita da Campania e Lazio (9%).(ANSA).

20:45Alfano, con Renzi posizioni distanti, 1/6 Ap deciderà

(ANSA) - ROMA, 29 MAG - "Le posizioni sono distanti sia sul tema della legge elettorale e sia sul tema della durata della legislatura. Sarebbe stato naturale per il Pd cercare prima un accordo con il suo alleato di governo e non con le forze che sono all'opposizione. Ho convocato la direzione nazionale del partito il primo giugno e in quella sede prenderemo le nostre decisioni". Lo afferma il leader di Ap e ministro degli Esteri Angelino Alfano parlando da Fabriano.

20:43Gb: custode zoo Cambridgeshire uccisa da una tigre

(ANSA) - LONDRA, 29 MAG - Una custode dello zoo di Hamerton nel Cambridgeshire è stata uccisa da una tigre. Ne dà notizia la polizia locale che ha evacuato e chiuso la struttura assicurando che nessun animale è fuggito. Secondo la ricostruzione, la tigre è riuscita ad entrare nella recinzione che doveva proteggere l'addetta dello zoo. I visitatori non sarebbero mai stati in pericolo.

20:33Ue: Mattarella, servono interventi più ambiziosi

(ANSA) - ROMA, 29 MAG - "La gravità della situazione, con forti squilibri, l'elevata disoccupazione giovanile e di lunga durata, richiedono interventi più ambiziosi per una crescita sostenibile, con occupazione di qualità e compensi equi". Lo afferma il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in un messaggio inviato al Segretario generale della Confederazione Europea dei Sindacati, Luca Visentini, in occasione della conferenza della Ces per il 60esimo anniversario del Trattato di Roma, che il presidente definisce "un'opportunità preziosa per ribadire l'importanza della costruzione europea per tutti i lavoratori, per tutti i cittadini europei".

20:15Rally: auto fuoristrada uccide bimbo,spunta filmato schianto

(ANSA) - TORINO, 29 MAG - I carabinieri della compagnia di Venaria Reale hanno acquisito un video amatoriale, realizzato da uno spettatore, che ha ripreso l'incidente in cui sabato, al rally Città di Torino, ha perso la vita un bambino di sei anni, investito da un'auto in gara. Nel video, secondo quanto si apprende, si vedrebbe chiaramente la Skoda Fabia S2000 del pilota Cristian Milano e del navigatore Luca Pieri, che finisce 'dritta' a una curva, andando a travolgere la famiglia della piccola vittima, Aldo. I genitori hanno riportato lievi ferite, mentre il fratellino, tre anni appena, è rimasto miracolosamente illeso. Secondo gli accertamenti della procura di Ivrea, le persone investite dall'auto si trovavano in mezzo al prato, non a ridosso della strada, ma in una zona interdetta al pubblico. L'autopsia del bimbo morto, in un primo momento prevista per oggi, è stata rinviata a mercoledì. Si tratta di un atto dovuto per far luce sulle cause e sulle eventuali responsabilità dell'incidente.(ANSA).

Archivio Ultima ora