Ultimatum Ue ai paesi che rifiutano i ricollocamenti dei profughi

Pubblicato il 16 maggio 2017 da ansa

BRUXELLES. – Bruxelles lancia l’ultimatum ai Paesi che non ricollocano i richiedenti asilo da Italia e Grecia: tempo un mese, e la procedura di infrazione potrebbe diventare una realtà. Ma la Commissione europea sollecita anche l’Italia ad accelerare sulle registrazioni per le candidature dei profughi da trasferire. L’asticella della ridistribuzione segna 18mila sui 98.255 previsti (12.707 dalla Grecia e 5.711 dall’Italia), e comunque, evidenzia una relazione tecnica dell’Unione, il numero di migranti eleggibili presenti nei due Paesi è di gran lunga inferiore, in particolare in Italia, dove nel 2017 gli eritrei (unica nazionalità davvero candidabile) sono in calo e rappresentano solo il 2,3% degli arrivi.

Per la prima volta il commissario europeo alla Migrazione Dimitris Avramopoulos indica nome per nome i Paesi ‘ribelli’, a partire da Polonia e Ungheria, gli unici due che fino ad oggi non hanno accolto un solo profugo e che non hanno dato alcun segnale di volerlo fare. In testa alla lista nera ci sono anche l’Austria, che tuttavia di recente ha espresso l’intenzione di voler iniziare ad aiutare l’Italia, e la Repubblica Ceca, che dopo un timido avvio, è inattiva ormai da un anno.

Il ‘cahier de doléances’ prosegue con Slovacchia e Bulgaria, che con i loro rigidi ‘casting’ (la prima ammette solo donne con bambini e profughi con documenti di viaggio, l’altra non accetta volentieri gli eritrei) rendono impossibile trovare candidati dall’Italia. E anche Estonia e Irlanda, che col pretesto di richieste di rassicurazioni aggiuntive all’Italia sull’identità dei profughi, per il momento non ne hanno accolto neppure uno.

Poi ci sono tutti gli altri, come Spagna, Belgio e Croazia, che devono aumentare il loro impegno mensile nei confronti di Italia e Grecia. Germania, Romania, Slovacchia che devono fare di più per dare sollievo alla Grecia, e la Francia all’Italia. Quanto ai trasferimenti dei minori non accompagnati dall’Italia, siamo ancora ai primi timidi passi, con due ragazzini che solo di recente sono stati accettati dall’Olanda.

“Siamo di fronte alla possibilità di lanciare le procedure di infrazione, ma non abbiamo ancora raggiunto questo punto”, avverte Avramopoulos, che non vuole parlare di ‘ultimatum’ ma di “scadenza”. “La differenza tra le due parole – sottolinea – è che c’è ancora spazio. I Paesi hanno ancora un mese di tempo” per rispettare i propri obblighi. Pur lasciando la porta aperta, il commissario però mette in guardia: “abbiamo esaurito tutti i mezzi. Abbiamo aspettato una risposta per gli ultimi dodici mesi, e ora stiamo correndo gli ultimi metri della procedura”.

Se non terranno fede ai loro impegni la procedura potrebbe essere inevitabile, non ci sono altre opzioni, “è una questione di credibilità, politica e istituzionale dell’Ue”. L’Italia, dal canto suo, “deve urgentemente accelerare con le identificazioni ai fini delle candidature” per la ‘relocation’: fino ad ora sono state registrate 8.300 persone, di queste 5.711 ricollocate.

Altre 700 dovrebbero essere trattate a breve e secondo le stime sono in tutto 1.100 gli eritrei arrivati nel 2017 ancora da esaurire. Infatti – evidenzia la relazione della Commissione Ue – nonostante in Italia nei primi mesi del 2017 siano già arrivati 45.130 migranti, la maggior parte non appartengono a nazionalità in chiara necessità di protezione.

(di Patrizia Antonini/ANSA)

Ultima ora

21:20Tennis: Roland Garros, Fognini al secondo turno

(ANSA) - ROMA, 29 MAG - Anche Fabio Fognini si aggiunge alla piccola pattuglia di azzurri che ha raggiunto il secondo turno al Roland Garros. Il tennista ligure e' riuscito solo al quinto set ad avere ragione del giovane statunitense Frances Tiafoe, col punteggio di 6-4, 6-3, 3-6, 1-6, 6-0, in due ore e 45 minuti di gioco. L'incrocio del tabellone lo porta ad affrontare un altro italiano, Andreas Seppi.

21:02Totti: Spalletti “Francesco vuole fare vicepresidente Roma”

(ANSA) - ROMA, 29 MAG - "Totti? Gli devono far fare il vicepresidente della Roma, è quello che lui vuole. I fischi di ieri? Mi hanno fatto pagare il conto". Così Luciano Spalletti, in una intervista che andrà in onda integralmente in serata (alle ore 21) nel corso della trasmissione di Sportitalia 'La Partita Perfetta'. Il tecnico della Roma annuncerà il suo futuro domani in una conferenza stampa: "Dirò cose molto importanti, la prima di tutte è che la Roma è in Champions. Di Francesco? Ne parlerò domani..." aggiunge l'allenatore toscano, rifilando una stoccata al collega Sarri: "Il suo Napoli gioca un calcio da paradiso, ma non parli dei nostri rigori".

20:47Migranti: sbarchi 2017 a quota 60mila, +48% rispetto a 2016

(ANSA) - ROMA, 29 MAG - Con i quasi diecimila arrivi negli ultimi tre giorni il conto degli sbarchi nel 2017 ha superato quota 60mila, il 48% in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, quando erano stati 40mila. Lo indicano i dati del Viminale. I nigeriani sono testa tra le nazionalità delle persone sbarcate (8.120), seguiti da bengalesi (7.567) e guineani (6.144). I minori non accompagnati sono 6.242, ma non sono ancora stati conteggiati i numerosi arrivati degli ultimi giorni. La Lombardia è sempre in testa tra le regioni per la quota di migranti8 ospitati (il 14% del totale), seguita da Campania e Lazio (9%).(ANSA).

20:45Alfano, con Renzi posizioni distanti, 1/6 Ap deciderà

(ANSA) - ROMA, 29 MAG - "Le posizioni sono distanti sia sul tema della legge elettorale e sia sul tema della durata della legislatura. Sarebbe stato naturale per il Pd cercare prima un accordo con il suo alleato di governo e non con le forze che sono all'opposizione. Ho convocato la direzione nazionale del partito il primo giugno e in quella sede prenderemo le nostre decisioni". Lo afferma il leader di Ap e ministro degli Esteri Angelino Alfano parlando da Fabriano.

20:43Gb: custode zoo Cambridgeshire uccisa da una tigre

(ANSA) - LONDRA, 29 MAG - Una custode dello zoo di Hamerton nel Cambridgeshire è stata uccisa da una tigre. Ne dà notizia la polizia locale che ha evacuato e chiuso la struttura assicurando che nessun animale è fuggito. Secondo la ricostruzione, la tigre è riuscita ad entrare nella recinzione che doveva proteggere l'addetta dello zoo. I visitatori non sarebbero mai stati in pericolo.

20:33Ue: Mattarella, servono interventi più ambiziosi

(ANSA) - ROMA, 29 MAG - "La gravità della situazione, con forti squilibri, l'elevata disoccupazione giovanile e di lunga durata, richiedono interventi più ambiziosi per una crescita sostenibile, con occupazione di qualità e compensi equi". Lo afferma il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in un messaggio inviato al Segretario generale della Confederazione Europea dei Sindacati, Luca Visentini, in occasione della conferenza della Ces per il 60esimo anniversario del Trattato di Roma, che il presidente definisce "un'opportunità preziosa per ribadire l'importanza della costruzione europea per tutti i lavoratori, per tutti i cittadini europei".

20:15Rally: auto fuoristrada uccide bimbo,spunta filmato schianto

(ANSA) - TORINO, 29 MAG - I carabinieri della compagnia di Venaria Reale hanno acquisito un video amatoriale, realizzato da uno spettatore, che ha ripreso l'incidente in cui sabato, al rally Città di Torino, ha perso la vita un bambino di sei anni, investito da un'auto in gara. Nel video, secondo quanto si apprende, si vedrebbe chiaramente la Skoda Fabia S2000 del pilota Cristian Milano e del navigatore Luca Pieri, che finisce 'dritta' a una curva, andando a travolgere la famiglia della piccola vittima, Aldo. I genitori hanno riportato lievi ferite, mentre il fratellino, tre anni appena, è rimasto miracolosamente illeso. Secondo gli accertamenti della procura di Ivrea, le persone investite dall'auto si trovavano in mezzo al prato, non a ridosso della strada, ma in una zona interdetta al pubblico. L'autopsia del bimbo morto, in un primo momento prevista per oggi, è stata rinviata a mercoledì. Si tratta di un atto dovuto per far luce sulle cause e sulle eventuali responsabilità dell'incidente.(ANSA).

Archivio Ultima ora