Alta tensione in Siria, raid Usa contro le forze filo-regime

Pubblicato il 18 maggio 2017 da ansa

BEIRUT. – Gli Stati Uniti hanno mandato un avvertimento esplicito alle forze filo-regime siriano di non avvicinarsi a una zona della Siria sud-orientale, usata da Washington e dai suoi alleati per sconfiggere l’Isis e stabilire una zona di influenza vicino all’Iraq e alla Giordania. In un comunicato ufficiale diffuso in serata, la Coalizione anti-Isis a guida Usa ha informato di aver bombardato “forze filo-regime che stavano avanzando dentro un’area di de-escalation” vicino al valico frontaliero di Tanf, tra Siria e Giordania. I caccia coinvolti sono statunitensi.

Secondo l’accordo di Astana del 5 maggio scorso firmato da Russia, Iran e Turchia, le zone di “de-escalation” sono quattro e la loro ampiezza deve essere ancora definita da esperti dei tre paesi che si riuniscono domani a Istanbul e, successivamente, a Teheran.

L’attacco aereo è stato compiuto nel giorno in cui i media americani, che citano l’intelligence statunitense, affermano che lo Stato islamico sta formando una nuova ‘cellula per le armi chimiche’ composta da tutti i suoi esperti in questo campo provenienti dall’Iraq e dalla Siria. Il luogo operativo di questa cellula sarebbe la regione di Dayr az Zor, al confine con l’Iraq e non lontana dal valico di Tanf dove è avvenuto il raid della Coalizione contro forze filo-regime siriano.

E nella Siria centrale sempre l’Isis è al centro della cronaca perché da più parti indicato come responsabile di un massacro di civili nella regione di Hama, nel distretto di Salamiya, nei pressi del villaggio di Aqareb. Qui, secondo media governativi che citano fonti mediche locali, sono stati uccisi 52 civili, tra cui donne e 15 minori di età compresa tra i 3 e i 13 anni.

Alla luce di quanto avvenuto nel sud-est della Siria, sembra comunque evidente che il braccio di ferro regionale e internazionale per la spartizione della Siria in aree di influenza si stia spostando verso la zona sud-orientale, nella regione di Tanf al confine tra Iraq e Giordania, dove da mesi si concentrano milizie siriane sostenute e addestrate da militari americani, britannici e giordani.

Nei giorni scorsi infatti forze siriane e i loro alleati filo-iraniani avevano annunciato di voler recarsi nella stessa zona. Le forze in campo, rivali fra loro, giustificano le loro mire affermando che “combattono contro il terrorismo dell’Isis”.

Poco lontano da quell’area, nell’altra area frontaliera tra Siria e Iraq, nel distretto di Albukamal, la Coalizione avrebbe condotto – secondo media arabi – un’operazione dietro le linee nemiche dell’Isis. Il comunicato di questa sera della Coalizione a guida Usa afferma che il raid contro le forze filo-regime è stato effettuato dopo che la Russia, alleata di Damasco e Teheran, ha tentato di dissuadere le forze lealiste a muoversi verso Tanf.

A quel punto – prosegue la versione americana – i caccia della Coalizione hanno sparato dei colpi di avvertimento, che non hanno però arrestato l’avanzata delle milizie filo-Damasco, che sono state dunque colpite.

(di Lorenzo Trombetta/ANSAmed)

Ultima ora

22:56Voto Gb: Corbyn, ‘con noi non ci sarà Brexit senza accordo’

(ANSA) - LONDRA, 29 MAG - La Brexit ci sarà, ma non avverrà "senza un accordo" con l'Ue se al governo in Gran Bretagna andrà il Labour. Lo ha detto il leader laburista, Jeremy Corbyn, nel dibattito televisivo elettorale a distanza di stasera, assicurando di voler "rispettare il risultato del referendum", ma di voler negoziare anche "un accordo di libero scambio con Bruxelles" e mantenere rapporti stretti con l'Europa. Il leader laburista si è poi detto pronto a pagare all'Ue "quanto legalmente dovuto" per il divorzio. Quanto all'immigrazione, Corbyn ha infine detto di ritenere "probabile" una leggera riduzione dell'immigrazione, ma senza fare alcuna promessa di limitarla. Secondo Corbyn, l'attentato di Manchester è stato un gesto orribile e non ci sono giustificazioni per chi la commesso, ma deve suggerire anche una revisione della politica estera, che "non significa una politica estera più soft", bensì una politica che punti a stabilizzare i Paesi devastati da guerre e interventi militari, come la Siria e la Libia.

21:29Auto ‘impazzita’ travolge 5 persone a Roma, 2 gravi

(ANSA) - ROMA, 29 MAG - Un'auto ha travolto 5 pedoni stasera a Roma. E' accaduto in via dei Colli Portuensi. I 5 feriti sono stati trasportati in ospedale dal 118 di Roma. Secondo quanto si è appreso, il più grave è un ragazzo di circa 30 anni rimasto incastrato sotto le ruote della macchina. Trasportata in ospedale in codice rosso anche una donna con vari traumi alla schiena. Gli altri tre sembrerebbero meno gravi. Sul posto polizia e polizia locale per i rilievi. Alla guida della Smart c'era una donna. Non si esclude che possa aver avuto un malore.

21:20Tennis: Roland Garros, Fognini al secondo turno

(ANSA) - ROMA, 29 MAG - Anche Fabio Fognini si aggiunge alla piccola pattuglia di azzurri che ha raggiunto il secondo turno al Roland Garros. Il tennista ligure e' riuscito solo al quinto set ad avere ragione del giovane statunitense Frances Tiafoe, col punteggio di 6-4, 6-3, 3-6, 1-6, 6-0, in due ore e 45 minuti di gioco. L'incrocio del tabellone lo porta ad affrontare un altro italiano, Andreas Seppi.

21:02Totti: Spalletti “Francesco vuole fare vicepresidente Roma”

(ANSA) - ROMA, 29 MAG - "Totti? Gli devono far fare il vicepresidente della Roma, è quello che lui vuole. I fischi di ieri? Mi hanno fatto pagare il conto". Così Luciano Spalletti, in una intervista che andrà in onda integralmente in serata (alle ore 21) nel corso della trasmissione di Sportitalia 'La Partita Perfetta'. Il tecnico della Roma annuncerà il suo futuro domani in una conferenza stampa: "Dirò cose molto importanti, la prima di tutte è che la Roma è in Champions. Di Francesco? Ne parlerò domani..." aggiunge l'allenatore toscano, rifilando una stoccata al collega Sarri: "Il suo Napoli gioca un calcio da paradiso, ma non parli dei nostri rigori".

20:47Migranti: sbarchi 2017 a quota 60mila, +48% rispetto a 2016

(ANSA) - ROMA, 29 MAG - Con i quasi diecimila arrivi negli ultimi tre giorni il conto degli sbarchi nel 2017 ha superato quota 60mila, il 48% in più rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso, quando erano stati 40mila. Lo indicano i dati del Viminale. I nigeriani sono testa tra le nazionalità delle persone sbarcate (8.120), seguiti da bengalesi (7.567) e guineani (6.144). I minori non accompagnati sono 6.242, ma non sono ancora stati conteggiati i numerosi arrivati degli ultimi giorni. La Lombardia è sempre in testa tra le regioni per la quota di migranti8 ospitati (il 14% del totale), seguita da Campania e Lazio (9%).(ANSA).

20:45Alfano, con Renzi posizioni distanti, 1/6 Ap deciderà

(ANSA) - ROMA, 29 MAG - "Le posizioni sono distanti sia sul tema della legge elettorale e sia sul tema della durata della legislatura. Sarebbe stato naturale per il Pd cercare prima un accordo con il suo alleato di governo e non con le forze che sono all'opposizione. Ho convocato la direzione nazionale del partito il primo giugno e in quella sede prenderemo le nostre decisioni". Lo afferma il leader di Ap e ministro degli Esteri Angelino Alfano parlando da Fabriano.

20:43Gb: custode zoo Cambridgeshire uccisa da una tigre

(ANSA) - LONDRA, 29 MAG - Una custode dello zoo di Hamerton nel Cambridgeshire è stata uccisa da una tigre. Ne dà notizia la polizia locale che ha evacuato e chiuso la struttura assicurando che nessun animale è fuggito. Secondo la ricostruzione, la tigre è riuscita ad entrare nella recinzione che doveva proteggere l'addetta dello zoo. I visitatori non sarebbero mai stati in pericolo.

Archivio Ultima ora