Passa l’esame la casa spaziale gonfiabile per le colonie su Marte

Pubblicato il 29 maggio 2017 da ansa

ROMA. – Dopo un anno di sperimentazione sta funzionando la casa spaziale gonfiabile e i dati dimostrano che potrebbe diventare la base per costruire le future colonie umane su Luna e Marte. Il test è realizzato per la Nasa dall’azienda privata Bigelow Aerospace ed è installato sulla Stazione Spaziale Internazionale.

Il modulo Beam (Bigelow Expandable Activity), così si chiama, dovrebbe restare per due anni e raccogliere informazioni utili a progettare i moduli gonfiabili destinati alle future missioni umane nello spazio. Beam è l’equivalente di una tenda familiare da campeggio, ha un diametro di 3,22 metri, una lunghezza di 4 metri e fornisce un volume di circa 16 metri cubi.

Da quando è stata gonfiata nel maggio 2016 gli astronauti sono entrati nella nuova ‘stanza’ nove volte per recuperare i dati forniti dai sensori che permetteranno di valutare le condizioni del modulo in microgravità. L’equipaggio lavora con i ricercatori a terra per monitorare l’integrità strutturale del modulo, la stabilità termica, la resistenza ai detriti spaziali ma anche alla radiazione e alla crescita di batteri.

Finora la sperimentazione dimostra che i materiali morbidi, come quello con cui è stato costruito Beam, nello spazio hanno le stesse prestazioni dei materiali rigidi. I primi dati, che sono stati analizzati dai ricercatori del Langley Research Center della Nasa, sono stati quelli provenienti dai sensori che monitorano gli impatti esterni da detriti e minuscoli meteoriti. Le analisi mostrano che la casa gonfiabile, finora, ha sempre resistito agli urti, grazie a uno schermo fatto di più strati protettivi, i cui requisiti sono addirittura superiori a quelli della schermatura della Stazione Spaziale.

Nei prossimi mesi, la Nasa e Bigelow valuteranno la capacità del modulo gonfiabile di proteggere gli esseri umani dalle forti radiazioni dello spazio e si concentreranno sulla misura della quantità di radiazione all’interno del modulo. A questo scopo, alla fine di aprile, gli astronauti hanno stampato in 3D uno scudo che protegge ulteriormente il modulo dalle radiazioni e lo hanno installato nella casa gonfiabile. Nei prossimi mesi questo primo scudo sarà sostituito da altri due, sempre stampati in 3D ma più spessi, dallo spessore di circa 3,3 millimetri e 10 millimetri.

Le informazioni raccolte serviranno a valutare le prestazioni e le differenze di tutti e tre gli schermi. La capacità di proteggere gli astronauti da livelli alti di radiazioni è, infatti, un aspetto fondamentale dei moduli destinati alle future missioni umane su Luna e Marte.

Ultima ora

19:53Attore Diele: pm dispone nuovi esami tossicologici

(ANSA) - SALERNO, 28 GIU - Domenico Diele dovrà ripetere gli esami tossicologici, questa volta con un prelievo di materiale cheratinico, come i capelli. Lo ha disposto il pm della procura della repubblica di Salerno, Elena Cosentino, che ha notificato un avviso sia all'indagato per omicidio stradale aggravato, sia ai familiari di Ilaria Dilillo, la 48enne travolta dall'attore lungo l'autostrada A2 del Mediterraneo all'altezza dell'uscita di Montecorvino Pugliano (Salerno). L'accertamento tecnico irripetibile si svolgerà venerdì prossimo. Diele, pur avendo ottenuto il beneficio degli arresti domiciliari, resta nel carcere di Salerno - Fuorni, dove si trova ormai da sabato scorso, perché non è ancora stato trovato un braccialetto elettronico, misura necessaria per il trasferimento ai domiciliari.

19:50Indagato dirigente Turismo Torino

(ANSA) - TORINO, 28 GIU - Dopo il presidente Maurizio Montagnese c'è un secondo indagato nella partecipata comunale Turismo Torino in uno dei procedimenti aperti dalla magistratura per i fatti del 3 giugno in piazza San Carlo. E' Danilo Bessone, responsabile del servizio di prevenzione e protezione, che nei prossimi giorni sarà ascoltato dagli inquirenti. "Nonostante tutto quello che si dice - commenta il suo legale, l'avvocato Anna Ronfani - noi siamo convinti che a Torino esista la serenità. Che si accerterà la verità e che si avrà giustizia. Una giustizia che nel nostro tribunale non verrà mai meno". Nuove denunce sono state presentate in procura a Torino da persone rimaste ferite. Alcune contengono la richiesta di avviare indagini per accertare le eventuali responsabilità del sindaco, del questore e del prefetto. Una delle querele è di un trentacinquenne che ha riportato la frattura di un femore. Le denunce non comportano automaticamente l'iscrizione nel registro degli indagati.(ANSA).

19:47Corea Nord minaccia ex presidente Seul

(ANSA) - SEUL, 28 GIU - La Corea del Nord ha minacciato di uccidere l'ex presidente sudcoreana Park Geun-hye e l'ex capo del National Intelligence Service, Nis, Lee Byoung-ho, entrambi accusati da Pyongyang di avere ideato un piano per assassinare il leader supremo leader Kim Jong-un. Lo ha reso noto l'agenzia di stampa ufficiale nordcoreana. Pyongyang ha avvertito che entrambi saranno "giustiziati" e riceveranno una "morte miserevole da cani con qualunque metodo a partire da adesso". La Corea del Nord ha richiesto a Seul di consegnarli. Non è la prima volta che la propaganda nordcoreana si lancia in accuse simili. Lo scorso maggio Pyongyang aveva accusato gli Usa e gli 007 sudcoreani di avere cercato di uccidere Kim Jong-un con armi biochimiche.

19:10Londra: polizia, circa 80 morti in incendio Grenfell Tower

(ANSA) - LONDRA, 28 GIU - E' di "circa 80 morti" il bilancio delle vittime nell'incendio della Grenfell Tower di Londra. Lo ha detto la polizia della capitale britannica, che non può ancora fornire un bilancio definitivo per le difficoltà incontrate nel recupero e l'identificazione dei corpi.

19:05Russia-Germania: Lavrov a Berlino il 13 luglio

(ANSA) - MOSCA, 28 GIU - Il ministro degli Esteri russo Serghiei Lavrov sarà a Berlino il 13 luglio per la cerimonia di chiusura dell'Anno di scambi giovanili bilaterali tra Russia e Germania a cui parteciperà anche il capo della diplomazia tedesca Sigmar Gabriel: lo ha annunciato lo stesso ministro degli Esteri russo, citato dall'agenzia Interfax.

19:05Oltre 40 mila beni culturali in Italia a rischio alluvione

(ANSA) - ROMA, 28 GIU - Piazza Navona e il Pantheon a Roma, la basilica di Santa Croce e il Battistero a Firenze: ci sono anche veri e propri gioielli del patrimonio storico culturale italiano tra i beni culturali presenti nel nostro paese che potrebbero essere sepolti o distrutti da alluvioni e frane. La mappa delle bellezze italiane esposte ai rischi naturali è stata realizzata dall'Ispra e presentata nel corso di un convegno organizzato da Italiasicura, la struttura del governo contro il dissesto idrogeologico che ha messo a punto un piano di interventi per la messa in sicurezza dell'intero territorio italiano, con 10 mld a disposizione e 1.500 cantieri in corso o ultimati. Dalla mappa emerge che i beni culturali a rischio alluvione, nello scenario massimo, sono complessivamente 40.393 mentre quelli a rischio frane sono 38.829, di cui 10.909 nelle classi a pericolosità elevata e molto elevata. Quasi ottantamila opere d'arte in migliaia di borghi e città. Più di tremila sono a Roma e quasi 1.300 a Firenze.

19:03Usa: in estate al via prototipi per il muro col Messico

(ANSA) - NEW YORK, 28 GIU - Al via una nuova fase nella costruzione del muro anti-clandestini al confine con il Messico voluto dal presidente Donald Trump. Ronald Vitiello, vice commissario in pectore della US Customs and Border Protection, ha affermato che quest'estate verranno scelte da 4 a 8 società, che avranno 30 giorni di tempo per costruire i prototipi della barriera. La proposta di Trump per il bilancio 2018 comprende 1,6 miliardi di dollari per la costruzione di una parte di muro nella Rio Grande Valley, in Texas, e a San Diego, in modo di proseguire la porzione di recinzione già esistente. Il tycoon ha rivelato l'intenzione di installare pannelli solari sulla barriera, un progetto che a suo parere permetterà di ripagare il muro. E l'idea compare anche nel prototipo realizzato dalla Gleason Partners LLC di Las Vegas, secondo cui la vendita dell'elettricità prodotta dai pannelli solari permetterebbe di ripagare i costi in meno di 20 anni.

Archivio Ultima ora