Gaza, 10 anni fa Hamas prendeva il potere a spese dell’Anp

Pubblicato il 06 giugno 2017 da ansa

GAZA. – Dieci anni fa, fra il 10 e il 15 giugno, una grande frattura si apriva nella politica palestinese quando le forze di Hamas, al termine di una battaglia cruenta nelle strade di Gaza (161 morti), espulsero dalla Striscia gli apparati di sicurezza dell’Anp fedeli ad Abu Mazen (al-Fatah), che da allora non vi hanno piu’ fatto ritorno. Per l’occasione Hamas non ha finora annunciato celebrazioni di sorta. Ma un suo dirigente, Sallah el-Bardawil, ha ribadito che il suo movimento e’ determinato a restare al potere: ”Abbiamo resistito per dieci anni – ha detto – e possiamo resistere altri dieci”.

Si riferiva probabilmente al potenziale militare messo a punto da Hamas, che in tre occasioni – nel 2008, nel 2012 e nel 2014 – ha messo a dura prova l’esercito israeliano. Nelle dichiarazioni pubbliche i dirigenti di Hamas elencano una serie di successi conseguiti in questi anni di potere esclusivo sui circa due milioni di abitanti della Striscia.

Rilevano di aver estirpato dalle strade di Gaza il terribile caos di sicurezza (centinaia di morti negli anni 2004-2007) e di aver ripristinato l’ordine. Aggiungono di aver dimostrato al popolo palestinese che le trattative condotte dall’Anp con Israele hanno portato ad un vicolo cieco, e che solo la lotta armata ad oltranza potrà mettere fine alla occupazione. Già fra pochi anni, prevedono, ”Gerusalemme sarà liberata”.

Ormai le Brigate Ezzedin al-Qassam (ala militare di Hamas) rappresentano una minaccia che non può più essere sottovalutata: al punto che adesso Israele sta approntando una grande barriera difensiva sotterranea lungo le linee di demarcazione, nel timore dei tunnel di Hamas. Infine, e questo è un altro successo di cui Hamas si fregia, la diffusione dell’Islam è adesso molto più capillare. ”Siamo un partito di Dio”, dicono i suoi portavoce.

Ma in una Gaza afflitta da mille difficoltà economiche c’è anche chi offre un quadro meno lusinghiero dei dieci anni di Hamas. Fra questi il grande scrittore Abdullah Abu Sharkh, che all’inizio del mese è stato arrestato (e poi rimesso in libertà) per aver espresso critiche su Facebook. Anche il politologo Hani Habib, della Università a-Zahar di Gaza, in una conversazione con l’ANSA, sembra incline allo sconforto. ”Siamo tornati indietro al secolo scorso” lamenta, riferendosi alla incapacità per gran parte della popolazione di soddisfare le proprie necessità più elementari.

Oggi a Gaza chi vuole una bombola di gas da cucina deve prenotarla con due mesi di anticipo. L’acqua dei rubinetti non è potabile, e la corrente elettrica è erogata tre-quattro ore al giorno. Per riparare questi disastri, viene affermato, occorrerebbe un accordo politico che consentisse ad Abu Mazen di recuperare il controllo dei valichi esterni di Gaza e di assumere le redini dei ministeri. Ma finora né le spinte interne né quelle esterne sono bastate.

”Per superare la frattura fra Hamas ed al-Fatah – secondo Habib – va mobilitata la opinione pubblica popolare”. Di fronte alle lacerazioni della politica palestinese, aggiunge, Israele ha buon gioco a portare avanti la politica di colonizzazione, ed i Paesi arabi hanno una ottima scusa per esimersi dai loro impegni verso i palestinesi. Proprio in questi giorni uno dei maggiori sostenitori di Gaza, il Qatar, versa in brutte acque. Negli anni Hamas ha anche perso il sostegno della Siria, mentre si è affievolito quello della Turchia e dell’Iran.

Non a caso il nuovo leader di Gaza, Yihya Sinwar, è impegnato in questi giorni in una missione al Cairo per ricucire i rapporti almeno con l’Egitto. Di questi tempi anche una parziale riapertura del valico di Rafah, fra Gaza ed il Sinai, darebbe alla popolazione un po’ di fiato. Quanto a celebrazioni, a quanto pare, non c’è in giro una grande voglia di festeggiare.

(di Sami al-Ajrami/ANSAmed)

Ultima ora

11:49Calcio: As, Real rifiuta offerta Juve di 75 mln per Kovacic

(ANSA) - ROMA, 19 AGO - Il grande momento di forma di Mateo Kovacic non è passato inosservato ai grandi club europei, in particolar modo alla Juventus. Secondo quanto scrive oggi il quotidiano sportivo spagnolo As il Real Madrid ha rifiutato un'offerta di 75 milioni di euro fatta pervenire dal club bianconero per il centrocampista croato ex Inter. Il tecnico merengue Zinedine Zidane non avrebbe alcuna intenzione di privarsi del giocatore e da Madrid hanno quindi fatto sapere che il centrocampista non è in vendita. Dopo aver essere rimasto in panchina nella Supercoppa Europea vinta a Skopje contro il Manchester United, Kovacic è stato schierato titolare entrambi i match giocati contro il Barcellona e validi per la Supercoppa di Spagna: dopo entrambe le partite Kovacic ha avuto i complimenti del suo allenatore e al ritorno il Santiago Bernabeu gli ha tributato standing ovation e cori.

11:29Incendio Cosenza, in cenere le opere del filosofo Telesio

(ANSA) - COSENZA, 19 AGO - La prima stampa del 'De rerum natura iuxta propria principia', l'opera più importante del filosofo Bernardino Telesio, è andata distrutta, insieme a pergamene e manoscritti antichi, nell'incendio sviluppatosi ieri in un edificio del centro storico di Cosenza in cui sono morte tre persone. Sopra l'appartamento incendiato, infatti, era ospitata la biblioteca della famiglia Bilotti Ruggi D'Aragona, che con le proprie donazioni ha consentito l'apertura del Museo all'aperto Bilotti e proprietaria dello stabile e dell'attiguo palazzo Ruggi D'Aragona. I corpi delle vittime, intanto, non sono stati ancora recuperati. I vigili del fuoco attendono che si siano le condizioni di sicurezza per operare. Le vittime non sono state identificate ufficialmente, ma sembrano esserci pochi dubbi sul fatto che si tratti di Antonio Noce, del nipote Roberto e della fidanzata di quest'ultimo Serafina Speranza. I tre occupavano abusivamente l'appartamento e soffrivano di patologie mentali. La Procura ha aperto un'inchiesta.

11:04Barcellona: amici Bruno aprono raccolta fondi per famiglia

(ANSA) - MILANO, 19 AGO - Come avevano annunciato i colleghi di Bruno Gulotta, ucciso nell'attentato di Barcellona, hanno organizzato una raccolta fondi per aiutare la compagna Martina e i due figli, Alessandro di 5 anni e Aria di 7 mesi. Per questo hanno creato l'indirizzo paypal paypal.me/famigliabrunogulotta spiegando la scelta sul loro sito, Tom's Hardware. "Martina e i suoi due figli, piccolissimi - hanno scritto -, devono affrontare una perdita indescrivibile. Forse non possiamo aiutarli ad affrontare il dolore, ma possiamo e vogliamo aiutarli a rendere un po' meno pesante questo tremendo fardello. E chiediamo a tutti voi di aiutarci ad aiutarli". (ANSA).

10:55Usa: Florida agente ucciso in sparatoria, un altro ferito

(ANSA) - KISSIMMEE, (FLORIDA), 19 AGO - Un poliziotto è stato ucciso e un altro è rimasto gravemente ferito in una sparatoria avvenuta nella cittadina di Kissimmee, in Florida. La polizia ha arrestato tre persone e un quarto è tuttora ricercato. In base alle prime informazioni, i due poliziotti stavano pattugliando una zona frequentata da spacciatori quando sono stati colpiti dai proiettili in un'imboscata. "Non hanno avuto tempo di reagire", ha detto il capo della polizia, Jeff O'Dell. In un altro incidente, avvenuto a Jacksonville, due poliziotti sono rimasti feriti a colpi di pistola dopo essere intervenuti in una sparatoria.

10:54Tennis: Wta Cincinnati, Giorgi eliminata agli ottavi

(ANSA) - ROMA, 19 AGO - E' finita agli ottavi di finale la corsa di Camila Giorgi al torneo di Cincinnati. La tennista azzurra si è arresa in tre set (6-3 4-6 6-0) alla ceca Karolina Pliskova, numero uno del mondo e campionessa in carica, nel match sospeso giovedì per pioggia. Pliskova si è poi qualificata per le semifinali dopo aver battuto 6-2 6-4 la danese Caroline Wozniacki. La ceca affronterà per un posto in finale la spagnola Garbine Muguruza che ha piegato la russa Svetlana Kuznetsova per 6-2 5-7 7-5. La spagnola ha giocato con la visierina sulla fronte listata a lutto per i tragici fatti di Barcellona. L'altra semifinale sarà tra Simona Halep e Sloane Stephens: la romena ha battuto 6-4 7-6 (7-1) la britannica Johanna Konta mentre la statunitense ha prima eliminato negli ottavi per 2-6 6-3 6-4 la russa Ekaterina Makarova e poi nei quarti per 6-1 7-6 (7-3) la tedesca Julia Goerges. Quest'ultima aveva a sua volta battuto negli ottavi per 7-5 6-4 l'ucraina Elina Svitolina, vincitrice la settimana scorsa a Toronto.

10:51Pallavolo: amichevole Olanda-Italia 0-3

(ANSA) - ROMA, 19 AGO - L'Italia batte 3-0 (25-21, 25-16, 25-23) l'Olanda in un'amichevole di preparazione ai campionati europei di pallavolo maschile e giocato a Doetichem. Gli uomini del ct Gianlorenzo Blengini non sono stati particolarmente brillanti e il loro gioco è apparso fluido solo a tratti. In generale c'è stato qualche black out, ma nel complesso sono stati sicuramente superiori agli avversari che non hanno saputo approfittare di qualche passaggio a vuoto degli azzurri. Nel complesso incoraggiante la prova di Mazzone autore di 14 punti (con 5 muri), top scorer dell'incontro seguito da Vettori con 13. Al termine del match giocato un ulteriore set concluso sul 25-20 per l'Olanda. Oggi si replica alle ore 16 ad Apeldoorn.

10:47Tennis: Atp Cincinnati, Kyrgios elimina Nadal

(ANSA) - ROMA. 19 AGO - E' stato l'australiano Nick Kyrgios il protagonista della giornata al torneo Atp di Cincinnati, settimo Masters 1000 della stagione. Arrivato a due punti dalla sconfitta nel match di ottavi di finale contro il croato Ivo Karlovic, ha poi battuto nei quarti lo spagnolo Rafael Nadal che lunedì tornerà ufficialmente n.1 del tennis mondiale, scalzando lo scozzese Andy Murray. Kyrgios ha prima superato Karlovic per 4-6 7-6(8-6) 6-3 e ha poi piegato per 6-2 7-5 Nadal che in precedenza, nel match di ottavi rinviato giovedì per pioggia, aveva avuto la meglio per 7-6 (7-1) 6-2 del connazionale Albert Ramos Vinolas. Ad attendere l'australiano in semifinale un altro spagnolo, David Ferrer, che ha eliminato con un doppio 6-3 l'austriaco Dominic Thiem. L'altra semifinale vedrà di fronte il bulgaro Grigor Dimitrov (6-2 6-1 al giapponese Yuichi Sugita) e lo statunitense John Isner (7-6 7-5 al connazionale Jared Donaldson).

Archivio Ultima ora