Convegno “Salute Mentale dei Migranti: tendenze a livello Europeo e approccio transculturale”

Pubblicato il 06 giugno 2017 da redazione

“Salute Mentale dei Migranti: tendenze a livello Europeo e approccio transculturale” è il tema del convegno organizzato dall’Istituto Nazionale per la promozione della salute delle popolazioni Migranti e per il contrasto delle malattie della Povertà (INMP), che si terrà il 7 giugno alle ore 9:00 presso l’Aula Agostini dello stesso Istituto, in Via San Gallicano 25/a – Roma.

Il convegno, a cui parteciperanno studiosi e specialisti di numerose Università e istituzioni sanitarie nazionali e internazionali, ha lo scopo di sollecitare un dialogo sull’attuale situazione della salute mentale delle popolazioni migranti in Europa, e sugli approcci innovativi per affrontare la sua complessità, non solo dal punto di vista terapeutico ma anche socioculturale.

In apertura, il Prof. Dinesh Bhugra, Professore Emerito di Salute Mentale e Diversità Culturale presso l’Istituto di Psichiatria, Psicologia e Neuroscienze del King’s College di Londra, Presidente dell’Associazione Mondiale di Psichiatria, e uno dei massimi esperti a livello internazionale di psichiatria transculturale, terrà una lezione magistrale sulla salute mentale dei migranti in Europa.

“È fondamentale aprire maggiori spazi di riflessione su temi rilevanti come la salute mentale delle popolazioni migranti, che è l’obiettivo principale di questo evento – dichiara Concetta Mirisola, Direttore Generale dell’INMP, ente pubblico afferente al Ministero della Salute. Il crescente numero di rifugiati, richiedenti protezione internazionale e migranti che arrivano o transitano in Italia, pone diverse e complesse sfide in termini di salute mentale anche nel nostro Paese: dalle politiche ai programmi da attuare, fino ai servizi all’assistenza da assumere e garantire.

Per questo, è importante riflettere insieme sulle possibili strategie efficaci per affrontare le sfide poste dal fenomeno attuale e in crescita. In particolare, è importante che gli operatori socio-sanitari che assistono le popolazioni migranti abbiano le giuste competenze acquisite attraverso una formazione specifica che tenga conto anche e soprattutto degli aspetti transculturali, oppure che vengano supportati da figure professionali, come i mediatori transculturali, esperti in ambito sanitario. Da una parte, questo permetterebbe loro di comporre un quadro ancora più completo relativamente alla valutazione dello stato di salute di queste persone particolarmente vulnerabili e a forte rischio di esclusione sociale, e dall’altra rappresenterebbe un importante sostegno nell’offrire risposte diagnostico-terapeutiche efficaci e appropriate ai bisogni di salute, spesso complesse, dei migranti”.

Un impegno che tutto il Personale dell’Istituto persegue giornalmente attraverso un modello socio-assistenziale integrato di presa in carico delle persone più svantaggiate, quali sono i migranti che arrivano nel nostro Paese dopo aver subìto indescrivibili violenze e traumi. Tale impegno è mirato a fronteggiare, all’interno del Servizio pubblico, le complessità sociosanitarie poste da queste popolazioni, attraverso un approccio olistico orientato alla persona, che prevede un “ascolto attivo” e rispettoso delle diversità e si concretizza attraverso équipe multidisciplinari e transculturali, delle quali fanno parte il personale medico così come psicologi, assistenti sociali, antropologi e mediatori transculturali esperti in ambito sanitario.

Inoltre, per ampliare la comprensione dei fenomeni legati all’immigrazione e all’impatto della povertà sulla salute della popolazione, l’INMP si avvale del lavoro dell’Osservatorio Epidemiologico nazionale e del Centro di riferimento della Rete nazionale per le problematiche di assistenza in campo socio-sanitario legate alle popolazioni migranti e alla povertà, operanti all’interno dell’INMP, che di conseguenza può ritenersi punto di riferimento pubblico per l’assistenza d’avanguardia ai neglectis rejectisque del nostro tempo.

“E’ una sfida volta a superare le distanze e riconoscere a tutti, nessuno escluso, i diritti fondamentali e universali. Il primo diritto umano è il diritto alla salute – conclude Mirisola – perché salute vuol dire sviluppo, vuol dire vita. Come la vita di tanti minori stranieri, accompagnati e non, che arrivano in Italia e che curiamo sia negli ambulatori di Roma sia negli hotspot di Lampedusa e Trapani-Milo.

I più deboli tra i deboli, testimoni e vittime di crudeltà aberranti, a rischio più degli altri di sviluppare patologie mentali invalidanti. E’ soprattutto a questi bambini e ragazzi (aumentati del 20% i minori stranieri non accompagnati sbarcati in Italia nei primi cinque mesi del 2017, e da gennaio 5.500 quelli registrati) che dobbiamo garantire il diritto alla vita e alla salute costruendo attorno ai loro bisogni, quella rete di protezione e di cura necessarie, quella ‘visione’ attenta e inclusiva capace di tenere insieme la società, attraverso un tessuto connettivo di valori e principi oggi non più negoziabili”.

www.inmp.it

Ultima ora

11:49Calcio: As, Real rifiuta offerta Juve di 75 mln per Kovacic

(ANSA) - ROMA, 19 AGO - Il grande momento di forma di Mateo Kovacic non è passato inosservato ai grandi club europei, in particolar modo alla Juventus. Secondo quanto scrive oggi il quotidiano sportivo spagnolo As il Real Madrid ha rifiutato un'offerta di 75 milioni di euro fatta pervenire dal club bianconero per il centrocampista croato ex Inter. Il tecnico merengue Zinedine Zidane non avrebbe alcuna intenzione di privarsi del giocatore e da Madrid hanno quindi fatto sapere che il centrocampista non è in vendita. Dopo aver essere rimasto in panchina nella Supercoppa Europea vinta a Skopje contro il Manchester United, Kovacic è stato schierato titolare entrambi i match giocati contro il Barcellona e validi per la Supercoppa di Spagna: dopo entrambe le partite Kovacic ha avuto i complimenti del suo allenatore e al ritorno il Santiago Bernabeu gli ha tributato standing ovation e cori.

11:29Incendio Cosenza, in cenere le opere del filosofo Telesio

(ANSA) - COSENZA, 19 AGO - La prima stampa del 'De rerum natura iuxta propria principia', l'opera più importante del filosofo Bernardino Telesio, è andata distrutta, insieme a pergamene e manoscritti antichi, nell'incendio sviluppatosi ieri in un edificio del centro storico di Cosenza in cui sono morte tre persone. Sopra l'appartamento incendiato, infatti, era ospitata la biblioteca della famiglia Bilotti Ruggi D'Aragona, che con le proprie donazioni ha consentito l'apertura del Museo all'aperto Bilotti e proprietaria dello stabile e dell'attiguo palazzo Ruggi D'Aragona. I corpi delle vittime, intanto, non sono stati ancora recuperati. I vigili del fuoco attendono che si siano le condizioni di sicurezza per operare. Le vittime non sono state identificate ufficialmente, ma sembrano esserci pochi dubbi sul fatto che si tratti di Antonio Noce, del nipote Roberto e della fidanzata di quest'ultimo Serafina Speranza. I tre occupavano abusivamente l'appartamento e soffrivano di patologie mentali. La Procura ha aperto un'inchiesta.

11:04Barcellona: amici Bruno aprono raccolta fondi per famiglia

(ANSA) - MILANO, 19 AGO - Come avevano annunciato i colleghi di Bruno Gulotta, ucciso nell'attentato di Barcellona, hanno organizzato una raccolta fondi per aiutare la compagna Martina e i due figli, Alessandro di 5 anni e Aria di 7 mesi. Per questo hanno creato l'indirizzo paypal paypal.me/famigliabrunogulotta spiegando la scelta sul loro sito, Tom's Hardware. "Martina e i suoi due figli, piccolissimi - hanno scritto -, devono affrontare una perdita indescrivibile. Forse non possiamo aiutarli ad affrontare il dolore, ma possiamo e vogliamo aiutarli a rendere un po' meno pesante questo tremendo fardello. E chiediamo a tutti voi di aiutarci ad aiutarli". (ANSA).

10:55Usa: Florida agente ucciso in sparatoria, un altro ferito

(ANSA) - KISSIMMEE, (FLORIDA), 19 AGO - Un poliziotto è stato ucciso e un altro è rimasto gravemente ferito in una sparatoria avvenuta nella cittadina di Kissimmee, in Florida. La polizia ha arrestato tre persone e un quarto è tuttora ricercato. In base alle prime informazioni, i due poliziotti stavano pattugliando una zona frequentata da spacciatori quando sono stati colpiti dai proiettili in un'imboscata. "Non hanno avuto tempo di reagire", ha detto il capo della polizia, Jeff O'Dell. In un altro incidente, avvenuto a Jacksonville, due poliziotti sono rimasti feriti a colpi di pistola dopo essere intervenuti in una sparatoria.

10:54Tennis: Wta Cincinnati, Giorgi eliminata agli ottavi

(ANSA) - ROMA, 19 AGO - E' finita agli ottavi di finale la corsa di Camila Giorgi al torneo di Cincinnati. La tennista azzurra si è arresa in tre set (6-3 4-6 6-0) alla ceca Karolina Pliskova, numero uno del mondo e campionessa in carica, nel match sospeso giovedì per pioggia. Pliskova si è poi qualificata per le semifinali dopo aver battuto 6-2 6-4 la danese Caroline Wozniacki. La ceca affronterà per un posto in finale la spagnola Garbine Muguruza che ha piegato la russa Svetlana Kuznetsova per 6-2 5-7 7-5. La spagnola ha giocato con la visierina sulla fronte listata a lutto per i tragici fatti di Barcellona. L'altra semifinale sarà tra Simona Halep e Sloane Stephens: la romena ha battuto 6-4 7-6 (7-1) la britannica Johanna Konta mentre la statunitense ha prima eliminato negli ottavi per 2-6 6-3 6-4 la russa Ekaterina Makarova e poi nei quarti per 6-1 7-6 (7-3) la tedesca Julia Goerges. Quest'ultima aveva a sua volta battuto negli ottavi per 7-5 6-4 l'ucraina Elina Svitolina, vincitrice la settimana scorsa a Toronto.

10:51Pallavolo: amichevole Olanda-Italia 0-3

(ANSA) - ROMA, 19 AGO - L'Italia batte 3-0 (25-21, 25-16, 25-23) l'Olanda in un'amichevole di preparazione ai campionati europei di pallavolo maschile e giocato a Doetichem. Gli uomini del ct Gianlorenzo Blengini non sono stati particolarmente brillanti e il loro gioco è apparso fluido solo a tratti. In generale c'è stato qualche black out, ma nel complesso sono stati sicuramente superiori agli avversari che non hanno saputo approfittare di qualche passaggio a vuoto degli azzurri. Nel complesso incoraggiante la prova di Mazzone autore di 14 punti (con 5 muri), top scorer dell'incontro seguito da Vettori con 13. Al termine del match giocato un ulteriore set concluso sul 25-20 per l'Olanda. Oggi si replica alle ore 16 ad Apeldoorn.

10:47Tennis: Atp Cincinnati, Kyrgios elimina Nadal

(ANSA) - ROMA. 19 AGO - E' stato l'australiano Nick Kyrgios il protagonista della giornata al torneo Atp di Cincinnati, settimo Masters 1000 della stagione. Arrivato a due punti dalla sconfitta nel match di ottavi di finale contro il croato Ivo Karlovic, ha poi battuto nei quarti lo spagnolo Rafael Nadal che lunedì tornerà ufficialmente n.1 del tennis mondiale, scalzando lo scozzese Andy Murray. Kyrgios ha prima superato Karlovic per 4-6 7-6(8-6) 6-3 e ha poi piegato per 6-2 7-5 Nadal che in precedenza, nel match di ottavi rinviato giovedì per pioggia, aveva avuto la meglio per 7-6 (7-1) 6-2 del connazionale Albert Ramos Vinolas. Ad attendere l'australiano in semifinale un altro spagnolo, David Ferrer, che ha eliminato con un doppio 6-3 l'austriaco Dominic Thiem. L'altra semifinale vedrà di fronte il bulgaro Grigor Dimitrov (6-2 6-1 al giapponese Yuichi Sugita) e lo statunitense John Isner (7-6 7-5 al connazionale Jared Donaldson).

Archivio Ultima ora