Atletica, Golden Gala: la sfida di Tortu ai big dei 200

Pubblicato il 07 giugno 2017 da ansa

Filippo Tortu ai Mondiali Under 20

ROMA. – Per molti è la “gara del futuro”. I 200 metri di domani saranno sicuramente l’evento principale da seguire al 36esimo Golden Gala – Pietro Mennea, all’Olimpico. Dei big manca solo Usain Bolt, il cui addio alle porte offre grandi chance sia nei 100 che nei 200. Tolto il giamaicano, in prima fila per il ruolo di erede ci sono Christophe Lemaitre, il primo bianco ad aver abbattuto il muro dei 20” nei 200 e il canadese Andre De Grasse, rispettivamente medaglie di bronzo e argento a Rio 2016.

Tra loro, domani il giovanissimo Filippo Tortu che all’esordio individuale in Diamond League tenterà di sorprendere e ottenere un pass per Londra: “Sono due anni che non corro i 200, ma l’obiettivo è scendere sotto i 20’50”, ammette l’atleta delle Fiamme Gialle.

Argento dei 100 metri ai Mondiali Under 20 e campione italiano assoluto, gareggiare contro campioni del calibro di Andre De Grasse e Christophe Lemaitre, per il velocista azzurro “sarà straordinario: seguivo Lemaitre fin da bambino alla tv, gareggiare domani contro di lui sarà un’emozione”, aggiunge Tortu, che tra i suoi obiettivi a medio-lungo termine figura anche il 20”28 di Andrew Howe: “Non mi sono posto come obiettivo quel risultato ma se poi arriva il record italiano sono contento”.

Domani correrà sulla stessa distanza di icone come Livio Berruti e Pietro Mennea: “Ho avuto la fortuna di conoscerli entrambi, due persone straordinarie, mi sento legato a loro due e mi rende felice essere accostato a loro”. Anche i suoi avversari non vedono l’ora di abbracciare il pubblico romano: “E’ la prima volta che corro qui e lo farò per provare a vincere”, si dice sicuro De Grasse. Per Christophe Lemaitre, a Roma “ci sono le condizioni ideali – sottolinea il francese – per me è un ritorno sempre gradito. Uno dei miei obiettivi è quello di battere il record europeo di 19”72 di Mennea ma non è la mia priorità”.

Il Golden Gala non sarà soltanto i 200, come spiega il presidente della Fidal, Alfio Giomi: “Stiamo parlando di uno dei meeting più importanti al mondo, è la punta di diamante di sei giorni di atletica in cui noi abbiamo declinato attraverso tutti i suoi aspetti la nostra disciplina, in particolare sociale e giovani”, rivela il presidente della Fidal annunciando che il Premio Zauli sarà assegnato quest’anno al campione del salto in alto, Gianmarco Tamberi e all’oro olimpico nel judo a Rio 2106, Fabio Basile.

Da palati fini i 1500 donne, con l’olimpionica Faith Kipyegon e la stella emergente Laura Muir, e nei 5000 la primatista del mezzofondo Genzebe Dibaba. Fari puntati anche su Andrew Howe nel lungo allenato da Fabrizio Donato. Nell’alto femminile, a sfidare l’olimpionica Beitia, la Vlasic e la Kuchina, ci sarà anche Alessia Trost. C’à anche la gara dei 100 metri paralimpici che nel femminile vedrà impegnata Martina Caironi: “Sono abbastanza emozionata per la gara di domani, non vedo l’ora”, le parole della medaglia d’oro paralimpica a Rio 2016.

A sviscerare i numeri della 36esima edizione del Golden Gala, è stato il meeting director, Luigi D’Onofrio: “Ci saranno atleti di 55 nazioni in rappresentativa di tutti i continenti. Il livello della manifestazione sarà in linea con quanto annunciato in passato, anche se non posso negare che due o tre rinunce di atleti importanti molto dolorose per noi ci hanno creato qualche difficoltà senza però inficiare il contenuto globale che resta di altissimo livello”.

In tribuna ci saranno anche 50 studenti di Amatrice grazie a un’iniziativa delle Fiamme Gialle sostenuta dalla Fidal.

Ultima ora

00:45Georgia: hotel in fiamme a Batumi, almeno 12 morti

(ANSA) - ROMA, 24 NOV - E' di almeno 12 morti il bilancio di un incendio divampato in un hotel a Batumi, cittadina della Georgia che si affaccia sul Mar Nero. Lo scrivono i media russi citando il ministero dell'Interno georgiano. "In base alle nostre informazioni, 12 persone hanno perso la vita nell'incendio e sono state tutte identificate", ha precisato la stessa fonte, aggiungendo che oltre 100 persone sono state evacuate dalla struttura in fiamme. Un'inchiesta è stata aperta per chiarire le cause del rogo. (ANSA)

23:01Undicenne incinta dopo violenza, arrestato vicino casa

(ANSA) - TORINO, 24 NOV - Incinta, dopo una violenza sessuale, a soli 11 anni. Un uomo di 35 anni è stato arrestato dalla polizia, a Torino, perché accusato di aver abusato della figlia di una vicina di casa di cui si prendeva cura quando i genitori non c'erano. La piccola, lo scorso 17 novembre, è stata accompagnata all'ospedale dalla mamma perché "aveva la pancia gonfia". I medici le hanno spiegato che, in realtà, aspettava un bimbo. Al momento l'uomo, difeso dall'avvocato Wilmer Perga, si è avvalso della facoltà di non rispondere. (ANSA).

22:59Droga: cocaina in thermos figlio 14 mesi, padre arrestato

(ANSA) - SINALUNGA (SIENA), 24 NOV - Nascondeva la cocaina nel thermos del figlio di 14 mesi per svolgere indisturbato la sua attività di spaccio. Per questo un 32enne di origini albanesi ma da tempo in Italia, residente a Sinalunga (Siena) è stato arrestato dalla Polizia con l'accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L'uomo, giudicato per direttissima, si trova ora ai domiciliari. Gli investigatori della Sezione Antidroga della Squadra Mobile da tempo monitoravano le attività dell'uomo e ieri sera, lo hanno fermato a bordo della sua auto per un controllo. A bordo c'erano due pacchetti sottovuoto con 50 grammi di cocaina ciascuno. A casa, nel corso della perquisizione, i poliziotti hanno trovato altri due pacchetti sottovuoto di oltre 50 grammi ciascuno di cocaina e un altro involucro termosaldato, contenente più di 12 grammi della stessa droga, nascosto dentro al thermos del piccolo, in cucina.

22:58Sieropositivo fa credere di essere sano per rapporti,fermato

(ANSA) - FIRENZE, 24 NOV - Avrebbe preteso rapporti non protetti pur sapendo di esser sieropositivo, convincendo i partner di essere sano e di avere un'allergia al lattice. In questo modo l'uomo, un 24enne originario della Romania, residente a Firenze, avrebbe infettato il suo compagno, e dopo la fine della loro relazione avrebbe continuato ad avere rapporti non protetti con altri partner, risultati poi negativi al test dell'Hiv. Per il 24enne è scattato l'arresto, in esecuzione di una misura di custodia cautelare in carcere disposta dal gip di Firenze Paola Belsito su richiesta della pm Christine Von Borries: lesioni gravissime e tentate lesioni gravissime le accuse contestate.

22:48Calcio:striscioni pro Mladic,Zenit sotto inchiesta da Uefa

(ANSA) - NYON (SVIZZERA), 24 NOV - L'Uefa ha avviato un procedimento a carico dello Zenit di San Pietroburgo, dopo che i suoi tifosi, ieri nel corso del match di Europa League contro i macedoni del Vardar, hanno srotolato uno striscione di dieci metri inneggiante al criminale di guerra Ratko Mladic. Si tratta del generale serbo che, per le atrocità commesse durante il conflitto nella ex Jugoslavia, mercoledì scorso è stato condannato all'ergastolo per genocidio e crimini contro l'umanità dal Tribunale internazionale delle Nazioni Unite. In Russia Mladic ha sempre goduto di simpatie tra gruppi di fanatici nazionalisti e razzisti e ora anche gli ultrà dello Zenit gli hanno voluto testimoniare la loro 'vicinanza'. Per questo ora il club allenato da Roberto Mancini rischia un provvedimento disciplinare da parte dell'Uefa.

22:38Calcio: già in 50.000 per Napoli-Juventus

(ANSA) - NAPOLI, 24 NOV - Sono già 50.000 gli spettatori che hanno il biglietto in tasca per Napoli-Juventus di venerdì primo dicembre. Il Napoli ha, infatti, comunicato che, finora, sono circa 50.000 i biglietti venduti, compresa la quota abbonati, che a Napoli da anni è particolarmente bassa e conta solo 6.000 fedelissimi. Per il big match contro i bianconeri ci sarà quindi il tutto esaurito e, verosimilmente, si va verso un record d'incasso.

22:17Violenza donne: ‘Non sei da sola’ su grattacielo Pirelli

(ANSA) - MILANO, 24 NOV - In vista della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, che ricorre domani, la facciata principale di Palazzo Pirelli, sede del Consiglio regionale della Lombardia, si è illuminata questa sera con la scritta "Non sei da sola": un'iniziativa simbolica, viene spiegato in una nota, "per dire basta alle violenze sulle donne e ricordare che in Lombardia ci sono leggi per la tutela delle vittime". Lo stesso messaggio si "accenderà" sul Pirellone anche domani e domenica sera. Nel primo semestre 2017 sono state 3 mila e 737 le donne che hanno chiesto aiuto ai centri antiviolenza, mentre 189 donne e 154 minori sono ospiti delle case rifugio. "La retorica non serve. Servono azioni mirate e concrete di educazione, rispetto e insieme di prevenzione e contrasto ad un fenomeno che ha dati preoccupanti", sottolinea il presidente dell'Assemblea lombarda Raffaele Cattaneo.

Archivio Ultima ora