Nuovo record del debito italiano. Ue: “Si deve ridurlo”

Pubblicato il 15 giugno 2017 da ansa

LUSSEMBURGO. – Il debito pubblico italiano segna un nuovo record e la Commissione europea torna a chiedere al Governo di intervenire ma invita anche a non “drammatizzare”. Perché il dialogo con le autorità di Roma è stato sempre buono e proseguirà con lo stesso spirito e obiettivo convergente: sostenere la crescita, ancora bassa, di un Paese che si avvia a diventare la terza economia d’Europa una volta che il Regno Unito sarà uscito. Anche l’Ecofin ribadirà la necessità di proseguire con il risanamento, ma accettando l’apertura di Bruxelles a un nuovo sconto per il 2018.

E’ la Banca d’Italia a registrare il nuovo picco dell’indebitamento: ad aprile è risultato pari a 2.270,4 miliardi, in aumento di 10,1 miliardi rispetto a marzo. Un numero di cui Bruxelles non può essere soddisfatta, soprattutto mentre è in corso la trattativa con l’Italia sulla manovra 2018 e la correzione dei conti è ancora da quantificare. Perciò il commissario Ue agli affari economici Pierre Moscovici non commenta direttamente il nuovo dato, ma ribadisce il concetto che ripete ogni volta che si parla di conti italiani: il debito va ridotto, nell’interesse dell’Italia ma di tutta la zona euro.

“L’Italia è un grande Paese, è la terza economia della zona euro, sarà la terza economia d’Europa dopo la Brexit”, ha detto il francese, esprimendo “l’esigenza, l’aspettativa, che continui a giocare pienamente il suo ruolo nelle istituzioni europee e che rispetti i suoi impegni di finanza pubblica”, perché “è interesse comune” che “l’alto livello di debito pubblico sia progressivamente ridotto”.

La Commissione vuole aiutare, ed “è in questo spirito che lavoriamo”, ha concluso. Moscovici è stato fin dall’inizio al fianco dell’Italia nella partita sui conti pubblici. A maggio, in occasione della pubblicazione delle raccomandazioni, era già pronto ad accordare subito lo sconto all’Italia sul risanamento 2018, dimezzando la cifra richiesta dalle regole: 0,3% al posto di 0,6%.

Dalla sua parte aveva i commissari dei Paesi del Sud, mentre quelli del Nord, tra cui il lettone Valdis Dombrovskis e il finlandese Jyrki Katainen, chiedevano maggiore cautela avendo paura di una sconfessione dell’Ecofin. Si è quindi trovato un compromesso tra le due posizioni, decidendo per un approccio che apre la porta allo sconto ma senza quantificarlo. Qualche settimana dopo, forte della revisione in positivo dei dati sul pil del primo trimestre, il ministro dell’economia Pier Carlo Padoan ha inviato una lettera a Bruxelles proponendo proprio lo 0,3% come target per l’aggiustamento 2018.

“Risponderemo al momento opportuno”, ha glissato Moscovici, confermando l’approccio scelto a maggio, quando la Commissione ha deciso di superare le regole e lasciarsi campo libero. Vorremmo “un margine di discrezionalità in modo che le misure prese dagli Stati consentano alla crescita di proseguire”, ha spiegato. In realtà, l’apertura verso la richiesta italiana da parte della Commissione c’è già. Ma Moscovici e Dombrovskis devono confrontarsi con l’Ecofin che è chiamato ad approvare le raccomandazioni del 22 maggio.

Anche i ministri dell’economia sono ormai consapevoli che le regole del Patto di stabilità non funzionano più, e quindi confermeranno la decisione della Commissione di non fissare un target basato solo sulla ‘Matrice’. Ma allo stesso tempo ricorderanno che l’Italia deve fare uno “sforzo sostanzioso”, oltre a ribadire la necessità di riformare il catasto, la giustizia civile, e di accelerare le privatizzazioni.

(dell’inviata Chiara De Felice/ANSA)

Ultima ora

16:07Calcio: Oddo, Udinese club che ha ambizioni

(ANSA) - UDINEE, 21 NOV - "Sono molto contento di questa opportunità, al di là della contentezza per avere una grande chance in serie A, questa è una società che ha ambizioni". Sono le prime parole da neotecnico dell'Udinese pronunciate oggi da Massimo Oddo che ha anche rivolto un pensiero a Delneri. "Quando le cose non vanno bene non è colpa sempre e solo di un allenatore, ma è il primo a pagare. E' una cosa che può succedere a tutti. Lo stimo moltissimo. Lo ringrazio per quello che troverò, per il suo lavoro".

16:04Renzi da Macron, cordialità e conferma forti punti contatto

(ANSA) - PARIGI, 21 NOV - Un incontro più che cordiale, con la conferma di forti punti di contatto, già emersi in passato: queste le impressioni riferite al termine dell'incontro all'Eliseo fra Matteo Renzi ed Emmanuel Macron. Fra i due, il rapporto è apparso consolidato e l'incontro ha confermato le analogie programmatiche di tempi recenti, dal bonus cultura - una proposta fatta propria dal presidente francese che ha sempre sottolineato di essersi ispirato al provvedimento italiano - al jobs act, dall'elezione del presidente della Commissione Ue al varo di liste transnazionali per avere veri partiti europei.

16:04Pensioni: Martina, impegni governo garantiscono equità

(ANSA) - ROMA, 21 NOV - "Gli impegni che il governo ha preso al tavolo di confronto con i sindacati vanno nel senso giusto e garantiscono maggiore equità, perché come abbiamo sempre detto non tutti i lavori sono uguali". Lo scrive su Facebook il ministro Maurizio Martina, vicesegretario del Pd. "In particolare - spiega - l'immediata esenzione dall'innalzamento previsto per il 2019 del requisito anagrafico per la pensione di vecchiaia e del requisito contributivo per la pensione anticipata per le undici categorie già individuate per l'anticipo pensionistico sociale e quattro categorie aggiuntive (operai e braccianti agricoli, marittimi, addetti alla pesca, siderurgici di prima e seconda fusione e lavoratori del vetro addetti ad alte temperature) costituisce una novità molto importante per tutelare concretamente migliaia di lavoratori interessati. Sono tutti temi essenziali su cui il Partito Democratico continuerà a lavorare con concretezza e massimo impegno".

15:45Calcio: ufficiale, Oddo nuovo allenatore Udinese

(ANSA) - TRIESTE, 21 NOV - Massimo Oddo é il nuovo allenatore dell'Udinese. Lo rende noto la società con un comunicato. Oddo sarà presentato in conferenza stampa tra poco alla Dacia Arena di Udine e subito dopo dirigerà il primo allenamento al Bruseschi.

15:41Atletica:10 dicembre a Trieste la prima ‘Corsa del Ricordo’

(ANSA) - ROMA, 21 NOV - Il successo delle quattro edizioni romane della Corsa del Ricordo, che rinnoverà l'appuntamento con i podisti romani il prossimo 4 febbraio 2018 quando nelle vie del quartiere Giuliano-Dalmata della Capitale si correrà per la quinta volta, avrà per la prima volta come teatro anche Trieste. La manifestazione, nata da un'idea di Roberto Cipolletti presidente dell'Asi Lazio, si è ritagliata nel corso degli anni uno spazio importante nel panorama del podismo capitolino, ed ha recitato sin dalla prima edizione, un ruolo fondamentale per polarizzare l'attenzione dei media e dell'opinione pubblica sulla tragedia delle Foibe e sul drammatico esodo delle Popolazioni Giuliano-Dalmate. La Corsa del Ricordo naturalmente non poteva non avere come teatro anche Trieste, città simbolo dell'esodo. Nel capoluogo giuliano si correrà il prossimo 10 dicembre, con partenza ed arrivo dalla splendida piazza dell'Unità d'Italia, su un percorso particolarmente suggestivo e significativo per le popolazioni Giuliano-Dalmate.

15:38Golf: Hong Kong, subito rivincita tra Fleetwood e Rose

(ANSA) - ROMA, 21 NOV - Il golf non si ferma mai. Da Dubai a Hong Kong, nemmeno il tempo di esultare o smaltire le delusioni. Riparte la sfida tra il numero uno della Race To Dubai 2017, Tommy Fleetwood, e il grande sconfitto Justin Rose. Allo Ubs Hong Kong open (23-26 novembre) si affrontano le stelle del golf mondiale ed europeo. Tra i grandi protagonisti del torneo anche il campione Masters, Sergio Garcia, alla prima apparizione a Fanling. E' il primo evento della stagione 2018 e i big intendono partire col piede giusto. Davvero un field di alto livello quello in scena a Hong Kong con la presenza, tra gli altri, anche di altri due iberici: Rafa Cabrera Bello e Miguel Angel Jimenez, ma anche degli statunitensi Daniel Brooks e Julian Suri, oltre che del britannico Matthew Fitzpatrick, del thailandese Kiradech Aphibarnrat, del gallese Jamie Donaldson, dello svedese Alexander Bjork e dell'australiano Marcus Fraser. A rappresentare l'Italia Edoardo Molinari, Nino Bertasio e Matteo Manassero.

15:31Incendiato negozio presidente Camera commercio Reggio C.

(ANSA) - REGGIO CALABRIA, 21 NOV - Attentato incendiario la scorsa notte contro il negozio dell'azienda vinicola di proprietà della famiglia del presidente della Camera di commercio di Reggio Calabria, Antonino Tramontana. Il portone d'ingresso del negozio, nel rione "Gallico", é stato cosparso di benzina e dato alle fiamme. I danni dell'incendio sono ingenti. Sempre durante la notte scorsa, inoltre, nello stesso rione Gallico, sono stati sparati numerosi colpi di pistola contro le saracinesche di un supermercato. La zona di Gallico é stata teatro negli ultimi mesi di una faida scoppiata dopo l'uccisione del boss Domenico Chirico, esponente di primo piano del raggruppamento mafioso che fa riferimento al boss ergastolano Pasquale Condello, detto "'u supremu". Nei giorni scorsi, inoltre, sette persone erano state arrestate nell'ambito delle indagini sull'omicidio di Giuseppe Canale, un giovane pregiudicato indicato dagli inquirenti come elemento legato alla cosca Condello. (ANSA).

Archivio Ultima ora