La siccità minaccia l’Italia, il Sud rischia di diventare un deserto

Pubblicato il 15 giugno 2017 da ansa

ROMA. – La Terra “ha sete”. Desertificazione e siccità, denuncia Agire-rete di 19 Ong impegnate soprattutto in Africa, sono “le nuove catastrofi naturali a bassa intensità e di lunga durata” e “stanno stravolgendo gli assetti sociali e economici di intere regioni del mondo, causando gravissime perdite in vite umane”. E l’Italia non è risparmiata dall’assenza di acqua: circa un quinto del territorio è ritenuto a rischio desertificazione e la siccità che sta prosciugando numerosi bacini idrici “rende necessaria e urgente una reazione operativa”, denuncia il Wwf in vista della Giornata Mondiale contro la Desertificazione e la siccità indetta dall’Onu per il 17 giugno.

E’ il Sud Italia il più minacciato di desertificazione (Molise, Campania, Basilicata, Puglia, Sardegna e Sicilia), ricorda il Wwf, ma il fenomeno coinvolge anche Emilia-Romagna, Marche, Umbria e Abruzzo. Secondo gli scenari del cambiamento climatico realizzati in particolare dal Centro Euromediterraneo per i Cambiamenti Climatici (Cmcc), entro fine secolo si stimano incrementi di temperature tra 3 e 6 gradi con riduzione delle precipitazioni, soprattutto nei periodi estivi.

Il Piano nazionale di adattamento ai cambiamenti climatici predisposto da numerosi specialisti coordinati dal Ministero dell’Ambiente e in via di approvazione definitiva non potrà non andare in questa direzione, afferma l’associazione che lancia l’Sos per le Oasi Wwf dove i livelli delle acque delle aree umide stanno calando e ci sono aree già secche. Le falde si sono abbassate in più luoghi. La vegetazione di alcune aree è già in stress idrico avanzato e si stanno comunque monitorando le condizioni per prevenire incendi o danni alla fauna.

Agire richiama lo studio “Atlas of the Human Planet 2017: Global Exposure to Natural Hazards” (Atlante del Pianeta umano 2017: esposizione globale ai rischi naturali) del Joint research Centre della Commissione Europea, secondo cui “l’esposizione globale ai rischi di catastrofi naturali è raddoppiato tra il 1975 e il 2015, soprattutto a causa di urbanizzazione, crescita della popolazione e sviluppo socio-economico.

Nel mondo una persona su tre è esposta a terremoti, un numero che è quasi raddoppiato negli ultimi 40 anni. Circa un miliardo di persone in 155 paesi sono esposti a inondazioni e 414 milioni vivono nei pressi di uno dei 220 vulcani più pericolosi”.

Ultima ora

14:34Marocchino sgozzato a Sassuolo, polizia arresta connazionale

(ANSA) - MODENA, 21 AGO - Un 41enne marocchino, in attesa del rinnovo del permesso di soggiorno e senza fissa dimora, è stato arrestato con l'accusa di omicidio volontario a seguito della morte, ieri sera a Sassuolo in via Radici in Piano, di un connazionale 37enne. La vittima è stata sgozzata con un coccio di bottiglia. Le indagini lampo condotte dagli agenti di polizia del commissariato di Sassuolo, insieme ai colleghi della squadra Mobile di Modena, hanno portato a individuare il 41enne, alle 3 del mattino, a ridosso dei binari della stazione ferroviaria di Modena: l'omicida era in attesa per fuggire in Calabria, dove abita suo fratello. Probabilmente entrambi ubriachi, la scintilla è scattata per un cliente conteso negli ambienti dello spaccio. (ANSA).

14:21Calcio: Genoa, visite mediche per centrocampista Brlek

(ANSA) - GENOVA, 21 AGO - Viste mediche in corso per il centrocampista croato Peter Brlek, ultimo acquisto del Genoa di Enrico Preziosi. Brlek, 23 anni, si è messo in luce in Polonia con la maglia del Wisla Cracovia ed ha seguito tutta la trafila nella sua nazionale dall'Under 15 sino all' Under 21. Al termine delle visite raggiungerà il Signorini dove firmerà il contratto con il Genoa e nel pomeriggio dovrebbe sostenere il primo allenamento. Tempi più lunghi invece per il centrocampista argentino Esteban Rolon, la trattativa con l'Argentinos Juniors non è stata ancora definita e potrebbe chiudersi nei prossimi giorni. Si intensificano invece i contatti con l'Inter per il possibile ritorno di Cristian Ansaldi. Il suo arrivo al Genoa è legato alla possibile partenza di Laxalt che raggiungerebbe l'Atalanta di Gasperini per sostituire Spinazzola destinato alla Juventus.

14:15Barcellona: pacco sospetto su un autobus, polizia in azione

(ANSA) - MADRID, 21 AGO - Un'operazione della polizia è in corso a Barcellona dopo il ritrovamento di un pacco sospetto a bordo di un bus. Lo ha confermato il capo dei Mossos d'Esquadra, la polizia catalana, Josep LLuis Trapelo. Intanto il ministro degli Interni catalano ha dichiarato che il bilancio ufficiale delle vittime degli attentati è di 15 morti. La polizia ha infatti stabilito che Pau Perez, il giovane trovato morto all'interno di un'auto che aveva forzato un posto di blocco sulla Meridiana poco dopo la strage della Rambla, è stato ucciso dal terrorista Younes Abouyaaqoub, in fuga dopo l'attentato.

14:04Calcio: Benevento-Bologna, in tribuna sarà Mastella-Casini

(ANSA) - BENEVENTO, 21 AGO - Una sconfitta con onore. Così la pensa la maggior parte dei tifosi del Benevento dopo l'esordio assoluto dei giallorossi in serie A, match finito 2-1 per la Sampdoria, che giocava in casa al 'Ferraris'. Il risultato comunque, secondo la maggior parte della tifoseria della Strega, non rispecchia il reale andamento della partita. Archiviata la sconfitta, il club giallorosso si prepara all'esordio casalingo di sabato prossimo contro il Bologna dove l'allenatore Marco Baroni conta molto sull'appoggio del pubblico: "sarà il 12/o uomo". Di sicuro ci sarà il tutto esaurito. Intanto nelle prossime ore potrebbe esserci il chiarimento definitivo tra il patron della squadra sannita, Oreste Vigorito, ed il direttore sportivo Salvatore Di Somma, la cui assenza ieri sera a Genova non è passata inosservata. Sabato in tribuna ci sarà sicuramente il sindaco di Benevento Clemente Mastella e, con ogni probabilità il presidente della Commissione Esteri del Senato Pier Ferdinando Casini, grande tifoso del Bologna.

13:59F.1: Verstappen, per ora non me ne vado dalla Red Bull

(ANSA) - ROMA, 21 AGO - "Ho sempre detto che non ho motivo di lasciare il mio attuale team se avrò a disposizione una vettura competitiva". Nel corso di un evento promozionale sul circuito olandese di Zandvoort, Max Verstappen spiega di voler rimanere alla Red Bull. "In questo momento non stiamo dove vorrei che fossimo - ha aggiunto il ragazzo prodigio della F1 -, però questo non significa che io voglia andarmene adesso". Il messaggio del pilota olandese è tranquillizzante, ma contiene anche una certa preoccupazione per il futuro. "Se entro due o tre anni non faremo progressi - ha aggiunto -, allora sarebbe una storia differente. Stiamo lavorando molto per migliorarci, l'anno prossimo capiremo cosa ci riserverà il futuro. Intanto facciamo dei passi avanti - ha detto ancora Verstappen -, come anche altri team, però noi dovremmo riuscirci in tempi più rapidi. Quanto al motore, non ci saranno grandi cambiamenti rispetto agli altri, dobbiamo solo assicurarci che le nostre vetture vadano rapidamente nella giusta direzione".

13:59Uomo bruciato vicino Aosta, pm apre fascicolo per omicidio

(ANSA) - AOSTA, 21 AGO - Il pm di Aosta Eugenia Menichetti ha aperto un fascicolo per omicidio a carico di ignoti a seguito del ritrovamento, sabato scorso, di un cadavere bruciato e non ancora identificato in una radura a Fenis. Il medico legale incaricato dell'autopsia, Roberto Testi, in mattinata ha analizzato il corpo per un'ora e mezza. Il vero e proprio esame potrà svolgersi soltanto martedì, dopo gli esami radiologici previsti nelle prossime ore (per i quali è stato incaricato il radiologo Davide Machado). Testi ha 60 giorni per consegnare la relazione in procura. In base all'esito dell'autopsia, i carabinieri del Reparto operativo di Aosta indirizzeranno le loro indagini, sia che si tratti di un omicidio sia che l'esame faccia emergere altre cause di morte, come - ad esempio - un malore con conseguente tentativo di occultamento di cadavere. Il giovane uomo trovato morto è di carnagione chiara e alto circa un metro e settantacinque centimetri.

13:48Sisma:studenti Norcia decorano nuova scuola con programma tv

(ANSA) - MILANO, 21 AGO - C'è un programma per ragazzi, Freestyle, in cui il conduttore, Giovanni Muciaccia, insieme a un team di esperti, li aiuta a trasformare la loro cameretta nella stanza dei sogni. Per il primo anniversario del sisma in centro Italia, la stanza è stata sostituita da una scuola, la "De Gasperi - Battaglia" di Norcia, un complesso realizzato dalla Fondazione Francesca Rava. I ragazzi umbri hanno dato sfogo alla loro fantasia: le colonne del corridoio sono diventate dei giganteschi pennarelli che spruzzano macchie di colore sul pavimento; sulla parete centrale della scuola è stato disegnato l'albero dell'amicizia, che simboleggia l'unione tra Umbria e Marche. Tutti i 200 studenti hanno poi disegnato le foglie da attaccare all'albero. Il lavoro dei ragazzi nelle aule scolastiche sarà trasmesso da "Freestyle speciale Norcia: tutta un'altra scuola', in onda giovedì 24 agosto alle 18.10 su Super! (Canale 47 DTT e 625 di Sky) e alle ore 20 su DeAKids (Sky, 601).

Archivio Ultima ora