Il Comandante Benavides indagato

CARACAS.- La Procura Generale della Repubblica ha chiamato a dichiarare l’ex Comandante Generale della Guardia Nazionale, José Benavides, al quale si imputerebbero gravi e sistematiche violazioni del Diritti Umani commesse dalle truppe ai suoi ordini durante la brutale repressione delle proteste che da oltre 80 giorni sconvolgono il paese.

L’ex Comandante della polizia militarizzata dovrá presentarsi con il suo legale di fiducia mercoledí 5 luglio alle 10 del mattino.

Il Ministero Pubblico indaga su 450 casi di violazioni dei Diritti Umani che si presume siano state commessi durante le proteste. La Procura investiga anche sulla morte di 23 persone e le ferite riportate da 853 cittadini a causa della repressione. Inoltre pare oramai accertato che in un molte occasioni vi è stato l’uso eccessivo della forza, l’impiego delle armi da fuoco, azioni crudeli, tortura a cittadini arrestati, danni alla proprietà privata e perquisizioni di appartamenti senza autorizzazione dei tribunali competenti.

.