Migranti: a Salerno lo sbarco dei 1.200, ma non c’è gioia

Pubblicato il 29 giugno 2017 da ansa

SALERNO. – Un silenzio surreale accoglie i 1216 migranti che sbarcano della nave Rio Segura a Salerno. Al Molo Manfredi si sente solo il rumore delle forti raffiche di vento. Nulla dalla nave: niente risate di felicità per aver toccato terra, nessuna esternazione di gioia o di malinconia per aver lasciato il proprio Paese. Si sente, si fa per dire, solo il silenzio.

I più giovani, vestiti alla meno peggio, affacciati sul bordo della nave e per tutto il tempo, muti e guardinghi, osservano gli operatori sanitari, le forze di polizia, i giornalisti fare il proprio lavoro. Loro, invece, spaesati e stremati, ad attendere senza neanche più la speranza negli occhi. Vengono fatti scendere lentamente, sei, massimo sette persone alla volta. Un primo controllo e poi subito sotto il tendone.

“Almeno per ora – dice il questore Pasquale Errico – non esistono situazioni particolari sotto i profili di polizia”. Pochi i casi di scabbia accertati e isolati sotto un altro tendone in attesa dei sanitari. Quello di oggi è stato il ventesimo sbarco sulle coste salernitane. Ma potrebbe anche essere l’ultimo, almeno per le navi straniere se scatterà il blocco dei porti per le unità cariche di migranti che battono bandiera diversa dal tricolore.

Su questo fronte è stato chiaro il prefetto di Salerno, Salvatore Malfi: “Noi come rappresentanti delle istituzioni – ha detto – eseguiremo ogni indicazione che ci verrà data”. Intanto, per quanto riguarda la macchina organizzativa, il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, ci ha tenuto a sottolineare quanto la città, grazie alla collaborazione di tutti i settori, risponda sempre in maniera egregia.

“Ormai, però – osserva – la situazione sta assumendo contorni delicatissimi. Questo non è un problema che riguarda solo l’Italia, tutta l’Europa se ne deve fare carico”. Mentre sulla banchina si parlava di accoglienza e problematiche inerenti alla ripartizione sul territorio nazionale, i migranti scendevano scalzi senza neanche preoccuparsi dell’asfalto caldo. Erano assorti nei propri pensieri o forse solo stanchi a causa del lunghissimo viaggio. Ad attenderli un succo di frutta e un panino con pomodori e verdure.

“Sono molto provati – hanno sottolineato alcuni volontari – e non hanno voglia di parlare. Forse, inizieranno a raccontare le loro storie dopo aver fatto una doccia, essersi riposati e aver cenato stasera”. Per loro, in serata, riso con fagioli e pollo con patate.

“Non è facile – aggiungono – che si aprano facilmente. Molti portano dentro i segni di violenze, soprusi, dolori inimmaginabili. Hanno bisogno di tempo per elaborare quello che gli sta succedendo. Non dimentichiamo che nei loro paesi hanno lasciato familiari, amici, affetti che forse non vedranno mai più”.

A bordo anche tredici neonati, assieme a 256 minori e undici donne incinte. In quel silenzio generale, un bambino di appena tre anni è sgattaiolato dal grembo della mamma e ha iniziato a correre sotto la tenda che li riparava dal sole. Giocava e si divertiva con le ombre, ignaro di quello che stava accadendo tutto intorno. Spezzando, con le sue risate di bambino, il silenzio adulto di chi sa e di chi, forse, teme il futuro.

(di Francesca Blasi/ANSA)

Ultima ora

10:25Viaggio su carrozze d’epoca da Napoli a Pompei e Paestum

(ANSA) - NAPOLI, 23 AGO - Un treno storico dal centro di Napoli ai due Parchi Archeologici di Pompei e Paestum, patrimonio dell'UNESCO. Mercoledì 30 agosto nuova occasione per salire a bordo di Archeotreno Campania e delle vetture d'epoca Centoporte e Corbellini. Fischio di partenza alle 9.25 nella stazione di Napoli Centrale, con arrivo a Pompei alle 10.05. Alle 14.05 il treno lascerà Pompei per raggiungere Paestum, da dove ripartirà alle 17.44 per arrivare a Napoli alle 19.22. Il costo del biglietto di andata e ritorno è di 20 euro per gli adulti e 10 euro per i ragazzi. I bambini fino a 4 anni non compiuti, accompagnati da un adulto pagante, viaggiano gratis (senza garanzia di posto a sedere). Prezzo ridotto del 50% per coloro che sceglieranno di utilizzare il treno storico solo all'andata o al ritorno. A bordo del treno i viaggiatori potranno acquistare lo speciale voucher a tariffa ridotta e con ingresso prioritario per la visita dei due Parchi Archeologici. I biglietti per Archeotreno Campania sono acquistabili. (ANSA).

10:24Polvere sospetta non era antrace, ma dolcificante diabetici

(ANSA) - FORLI', 23 AGO - Non era antrace, ma dolcificante per diabetici, la polvere sospetta di colore biancastro uscita da un pacco proveniente dalla Germania che lunedì aveva fatto scattare l'allarme al centro di smistamento di Poste italiane a Forlì. Lo riferiscono media locali, precisando che le analisi non sono ancora ufficiali ma nell'informativa consegnata dagli investigatori alla Procura si parla di 'stevia rebaudiana' destinata ad un nigeriano di 30 anni residente in città e con regolare permesso, che aveva ordinato quel particolare zucchero via internet alcuni giorni prima, proprio a causa della patologia di cui soffre. Gli agenti della Digos hanno eseguito una serie di controlli sull'uomo: il suo profilo non ha destato sospetti. L'allerta era scattata due giorni fa, verso le 10.30, e aveva provocato l'intervento di vigili del fuoco, polizia, carabinieri e artificieri. Era stato avviato il protocollo sicurezza, gli uffici erano stati chiusi e tre impiegati erano stati isolati per timore di contaminazioni. (ANSA).

10:20Terremoto Ischia: Ciro, il mio primo pensiero è stato Dio

(ANSA) - NAPOLI, 23 AGO - "Il mio primo pensiero quando ho rivisto la luce è stato Dio. Allora davvero esiste, ho pensato". Non ha più voce Ciro Marmolo, 11 anni, il "bambino eroe" dagli enormi occhioni neri, l'ultimo dei tre fratellini ad essere estratto vivo dalle macerie della palazzina crollata in seguito al terremoto che ha devastato Casamicciola sull'isola d'Ischia. Ai microfoni di TV Luna, Ciro si lascia andare a cuore aperto: "quando ho saputo che il più piccolo dei miei fratelli stava bene mi sono fatto coraggio e ho detto: ce la devo fare". Ciro è ricoverato all'ospedale Rizzoli di Lacco Ameno. Con lui, nella grande stanza colorata di giallo, arancione e verde ci sono la mamma Alessia, incinta al quinto mese di una bimba e i fratellini Pasquale 7 mesi e Matias 8 anni. Dal canto suo mamma Alessia guarda i suoi figli e dice: "ho capito che quella notte maledetta è intervenuta la mano di Dio a salvarci. Ho imparato ad apprezzare la vita".

10:19Calcio: Draxler interessa al Bayern, pronti 40 milioni

(ANSA) - ROMA, 23 AGO - Julian Draxler presto potrebbe tornare a esibirsi nella Bundesliga. Il fantasista attualmente in forza al PSG, con un contratto in scadenza nel 2021, continua a suscitare l'interesse del Bayern Monaco e del 'suo' allenatore Carlo Ancelotti. Secondo il Sun, il club più titolato di Germania ha già pronta un'offerta di 40 milioni di fronte alla quale difficilmente la dirigenza del club francese però cederà. L'agente di Draxler, al di là delle dichiarazioni di facciata, preme tuttavia per garantire al proprio assistito spazio e considerazione. Sarebbe stato lo stesso giocatore, anche per via dell'enorme concorrenza nel reparto avanzato del PSG, a chiedere di tornare in Germania.

10:16Terremoto Ischia:notte tranquilla,all’alba avvertita scossa

(ANSA) - ISCHIA (NAPOLI) 23 AGO - E' trascorsa tranquilla sull'isola di Ischia la seconda notte dopo il terremoto di lunedì sera. All'alba però una nuova scossa di 1.9 gradi è stata avvertita dagli abitanti dei comuni di Casamicciola e Lacco Ameno colpiti dal sisma. Secondo quanto viene riferito, diverse persone sono scese in strada e sono subito state avviate le verifiche su eventuali nuovi crolli, ma al momento non vengono rilevati ulteriori danni a cose o persone.

10:15Terremoto Ischia: Procura Napoli valuta inchiesta disastro

(ANSA) - ROMA, 23 AGO - La Procura di Napoli sta valutando l'ipotesi di aprire un'inchiesta contro ignoti per disastro colposo e omicidio colposo plurimo in seguito ai danni provocati dal terremoto avvenuto ieri sera sull'isola di Ischia. "Sono nel quadro ordinario delle valutazioni possibili in questo momento"' ha dichiarato Giovanni Melillo, capo della procura di Napoli, ai microfoni di '6 su Radio 1'. Melillo ha poi specificato che si tratta di un "quadro complesso e bisognoso di approfondimenti". Sul possibile legame tra il fenomeno dell'abusivismo edilizio e il crollo di alcuni edifici sull'isola, il capo della Procura di Napoli ha dichiarato: "Non sfuggono i costi sociali, che anche in queste occasioni si rivelano, di fenomeni gravi come quello dell'edilizia illegale e dell'abusivismo edilizio. All'abusivismo edilizio corrisponde una delle priorità del lavoro della procura della Repubblica di Napoli; un fenomeno che in Campania ha dimensioni straordinariamente gravi e come tale va affrontato".

09:56Calcio: Conte rischia la panchina, Abramovich pensa a Tuchel

(ANSA) - ROMA, 23 AGO - Antonio Conte rischia la panchina. Roman Abramovich, proprietario del Chelsea, anziché accettare le richieste di rinforzi da parte dell'allenatore italiano, sembrerebbe intenzionato a cambiare guida tecnica. E' quanto scrive la Bild, che parla di un interessamento del patron russo nei confronti di Thomas Tuchel, ex allenatore del Borussia Dortmund. La sconfitta casalinga per 3-2 contro il Burnley in Premier, i successivi tentennamenti contro il Tottenham, battuto per 2-1 fra mille sofferenze, scrive il giornale tedesco, avrebbero indotto Abramovich a porsi qualche domanda. Sempre secondo la Bild, il magnate russo ha già dato mandato alla direttrice del Chelsea, Marina Granovskaia, di prendere contatti con Tuchel che nella passata stagione guidò i gialloneri alla conquista della Coppa di Germania, prima dell'addio al Borussia Dortmund.

Archivio Ultima ora