G20: Donald Trump tesse la sua tela diplomatica

Pubblicato il 03 luglio 2017 da ansa

WASHINGTON. – Donald Trump tesse la sua tela diplomatica in vista del suo primo G20 telefonando ai principali leader del summit: dalla padrona di casa Angela Merkel, con cui i rapporti sono freddini, al premier Paolo Gentiloni, con cui ha convenuto sull’importanza degli sforzi messi in campo e delle intese raggiunte al G7 di Taormina, risultati che secondo Palazzo Chigi “costituiscono una buona base per la discussione che si terrà alla fine di questa settimana ad Amburgo”.

Colloqui anche con il presidente cinese Xi Jinping e il premier giapponese Shinzo Abe, per tenere in evidenza la minaccia nordcoreana. Con il presidente francese Emmanuel Macron si era sentito la scorsa settimana, accogliendo il suo assist per partecipare alle celebrazioni del giorno della Bastiglia il 14 luglio. Un invito che spezza l’isolamento europeo, come quello (in un contesto populista) della Polonia, prima tappa del secondo viaggio all’estero del tycoon.

Ma l’attesa e gli interrogativi più forti ruotano intorno al suo annunciato bilaterale con Vladimir Putin, il primo faccia a faccia nel pieno della bufera del Russiagate. L’incontro è ancora in via di definizione. Idem l’agenda, anche se tra i temi sicuri appaiono Siria, Ucraina, lotta a terrorismo. E relazioni bilaterali, le peggiori forse dal dopoguerra, con rapporti “praticamente a zero”, come ha riconosciuto il consigliere diplomatico di Putin, Iuri Ushakov.

Pare che il loro incontro sia stato in parte mediato dall’ex segretario di stato Henry Kissinger, in visita al Cremlino proprio la settimana scorsa. “Credo che in questo momento i due Paesi abbiano una responsabilità, e una opportunità, per fare significativi progressi non solo migliorando le relazioni, ma anche certe situazioni nel mondo attraverso sforzi di cooperazione”, ha spiegato fiducioso Kissinger.

Lo pensano anche Putin e Trump. Ma il presidente Usa deve calibrare bene il suo slancio e le sue eventuali concessioni al Cremlino per non esporsi al rischio di alimentare ulteriori sospetti, e nuove accuse dei democratici, sullo sfondo del Russiagate, l’inchiesta sulle interferenze russe nelle presidenziali e sulla possibile collusione della campagna di Trump con Mosca. La tappa in Polonia gioca anche un ruolo di compensazione e assicurazione verso l’Europa dell’est, timorosa dell’aggressività russa.

Tra i punti di attrito da chiarire il futuro di Assad (che Rex Tillerson lascerebbe decidere a Mosca, come avrebbe confidato al segretario generale dell’Onu Antonio Guterres), le nuove sanzioni approvate dal Senato Usa e le ultime misure decise da Obama per gli hackeraggi (35 diplomatici espulsi, sequestro di due compound), per le quali, ha avvisato il Cremlino, “la pazienza sta finendo”.

Dietro l’angolo c’è il rafforzamento dell’asse Mosca-Pechino, soprattutto dopo che Trump ha cominciato a lanciare segnali di insofferenza alla Cina, deluso dalla sua incapacità di disinnescare la miccia nordcoreana: sanzioni ad una banca cinese che aiutava Pyongyang, una vendita di armi a Taiwan, una nave Usa vicino ad un’isola rivendicata da Pechino. E, al G20, la richiesta di ridurre l’eccesso di produzione di acciaio e altre distorsioni sul mercato.

(di Claudio Salvalaggio/ANSA)

Ultima ora

19:14Egitto: Pence al Cairo, prima tappa visita in Medio Oriente

(ANSA) - IL CAIRO, 20 GEN - Il vicepresidente americano Mike Pence è arrivato al Cairo, la prima tappa del suo viaggio che fino a martedì lo porterà poi in Giordania e Israele. Lo riferiscono fonti aeroportuali al Cairo. Il viaggio era previsto per metà dicembre ma era stato rinviato dopo la svolta del presidente americano Donald Trump che solo pochi giorni prima aveva annunciato di voler riconoscere Gerusalemme quale capitale di Israele, facendo infuriare palestinesi e mondo arabo. Pence è il primo esponente di spicco statunitense ad affacciarsi nell'area dopo l'annuncio di Trump su Gerusalemme. Nel pomeriggio è previsto un suo incontro con il presidente egiziano Abdel Fattah Al Sisi.

19:10Siria: offensiva turca anti-curdi battezzata ‘Ramo d’Ulivo’

(ANSA) - ANKARA, 20 GEN - Un comunicato dei militari turchi ha reso noto che l'operazione militare lanciata la notte scorsa dalla Turchia contro l'enclave curda nel nordovest della Siria è stata denominata 'Ramo d'Ulivo'. Nel comunicato si dice anche che l'operazione militare intende proteggere i confini della Turchia, "neutralizzare" i combattenti curdi siriani nell'enclave di Afrin e salvare la popolazione locale da "pressioni e oppressione". Il testo dei militari turchi afferma pure che l'offensiva rientra nel diritto internazionale della Turchia di attuate una legittima autodifesa del suo territorio e che la Turchia intende rispettare l'integrità territoriale della Siria. Ankara infatti - aggiunge il comunicato - intende colpire "i terroristi", i loro rifugi e i loro arsenali. Sarà inoltre usata "estrema attenzione" affinché i civili non siano colpiti.

19:04Festa tesseramento CasaPound Genova,antifascisti in presidio

(ANSA) - GENOVA, 20 GEN - Situazione tranquilla in piazza Alimonda dove circa 300 manifestanti antifascisti hanno dato vita a un presidio dietro allo striscione 'Genova antifascista', manifestazione che avviene in contemporanea alla 'festa del tesseramento' che si tiene nella sede di CasaPound. Gli antifascisti, cantando 'Bella ciao', distribuiscono volantini con lo slogan 'se toccano uno di noi toccano tutti' facendo riferimento all'accoltellamento avvenuto venerdì scorso ai danni di un antifascista nella zona di piazza Tommaseo. "Rovineremo la festa a CasaPound perché non c'è nessuno spazio per questa feccia" hanno spiegato gli antifascisti. Intanto, mentre dentro la sede di CasaPound si trovano una cinquantina di attivisti, un cordone di polizia tiene divisi i manifestanti da via Montevideo dove si trova la sede dei neofascisti.

18:59Biathlon: Cdm, norvegese B› domina pursuit ad Anterselva

(ANSA) - BOLZANO, 20 GEN - Con un'altra prestazione straordinaria il norvegese Johannes Thingnes B› ha bissato ad Anterselva il successo ottenuto solo 24 ore prima nella sprint, aggiudicandosi anche la 12,5 km di inseguimento, davanti al francese Martin Fourcade ed al russo Anton Shipulin. Miglior azzurro in gara, il beniamino locale Dominik Windisch, 17/o. B› sta dominando la Coppa del mondo di biathlon. Dopo aver vinto nettamente la sprint, oggi nella pursuit non ha lasciato scampo ai suoi avversari. Perfetto al poligono, dove non ha sbagliato un colpo, nonostante abbia tirato molto velocemente, e fortissimo anche sugli sci, ha staccato Martin Fourcade di oltre un minuto. Per il 24enne norvegese è l'ottava vittoria stagionale, la terza in carriera ad Anterselva. Fourcade anche oggi è salito sul podio. Cosa che gli è riuscita in questa stagione in tutte le 14 gare disputate. Con il secondo posto difende anche la leadership in Coppa del mondo, proprio davanti a B›.

18:58Calcio: Serie B, Frosinone momentaneamente primo

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - Classifica di Serie B dopo la 22/a giornata (Spezia-Palermo alle 18, Cesena-Bari alle 20.30, Brescia-Avellino domani alle 15): Frosinone 40; Palermo 39; Empoli 37; Cremonese e Cittadella 35; Bari 34; Parma 33; Pescara 31; Spezia 30; Venezia, Salernitana e Carpi 29; Perugia e Novara 27; Avellino 25; V.Entella 24; Cesena e Brescia 23; Foggia 22; Ternana 21; Ascoli 20; Pro Vercelli 18.

18:55Maltempo: neve a bassa quota in Valle d’Aosta

(ANSA) - AOSTA, 20 GEN - Torna la neve a bassa quota in Valle d'Aosta. La regione alpina è investita in queste ore da una nuova perturbazione con nevicate fino a 500 metri di altitudine, più intense nel settore Nord-occidentale. Nevica anche nel capoluogo. La situazione meteo rimarrà perturbata fino a lunedì con precipitazioni moderate. Non vengono segnalati disagi alla circolazione. (ANSA).

18:50Maltempo: venti forti e di burrasca da nord a sud

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - Correnti nord atlantiche in quota determineranno una nuova intensificazione dei venti dai quadranti settentrionali, con conseguente abbassamento delle temperature. Il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un avviso di condizioni meteo avverse. Dal pomeriggio di oggi previsti venti forti e di burrasca, nord-occidentali, sulla Sardegna. Dalle prime ore di domani, venti forti e di burrasca, dai quadranti settentrionali, su Piemonte, Lombardia e Provincia Autonoma di Trento. Dalla tarda mattinata di domani, l'avviso prevede poi venti forti e di burrasca, dai quadranti settentrionali, su Abruzzo e Molise, specie su settori costieri, in estensione a Puglia, Basilicata, Calabria e Sicilia. Si prevedono, infine, mareggiate lungo le coste esposte. Per domani, allerta gialla sui settori tirrenici calabresi. Permane l'allerta arancione per rischio idrogeologico localizzato sul Veneto, bacino dell'Alto Piave, a causa della frana della Busa del Cristo, nel Comune di Perarolo di Cadore (Belluno), sulla quale è in corso un continuo e attento monitoraggio. (ANSA).

Archivio Ultima ora