Ecuador: ex presidente Correa lascia Paese e attacca Moreno

Ecuador Correa Moreno
Ecuador: ex presidente Correa lascia Paese, attacca Moreno
Ecuador Correa Moreno
Ecuador: ex presidente Correa lascia Paese, attacca Moreno

QUITO. – Addio amaro per Rafael Correa. L’ex presidente dell’Ecuador, che parte per il Belgio per stare con la sua famiglia, ha criticato il suo successore ed ex vicepresidente, Lenin Moreno, per aver aperto un dialogo politico con l’opposizione. “Sono sicuro che lo scorso 2 aprile abbiamo sconfitto l’opposizione, ma non sono sicuro che abbia vinto la Rivoluzione Cittadina”, ha detto Correa in un meeting, in riferimento al movimento politico lanciato dal suo partito, la Alianza Pais.

L’ex presidente ha aggiunto “non venite a dirmi che si tratta di un cambiamento di stile, quando qui si parla di arrendersi e consegnarsi” all’avversario politico, in chiara allusione a Moreno, che proprio ieri aveva parlato del “cambiamento di stile” che pretende imporre nel governo dell’Ecuador. Moreno si è riunito la settimana scorsa con Dalo Bucaram, figlio dell’ex presidente destituito Abdalà Bucaram, nel quadro di una serie di contatti con l’opposizione per creare una commissione nazionale contro la corruzione.

“Se Alianza Pais non parla chiaro, se non denuncia gli accordi inaccettabili con Bucaram, o la cessione delle aziende pubbliche, allora è meglio che cessi di esistere, perché noi siamo nati appunto per combattere contro queste cose, contro lo smembramento della patria come un bottino fra pirati”, ha detto Correa.