Calciomercato: doppio colpo della Juve, Roma ci riprova per Mahrez

Pubblicato il 17 luglio 2017 da ansa

ROMA. – C’è sempre il Milan al centro del mercato. Continua infatti la caccia ad un attaccante di peso, e la scelta sembra essersi ristretta ad AUBAMEYANG e MORATA. Del primo i dirigenti rossoneri parleranno con i colleghi del Borussia Dortmund in occasione dell’amichevole fra le due squadre in Cina, mentre rumors provenienti da Madrid riferiscono di un no degli agenti di MORATA alle proposte del Chelsea in quanto all’attaccante ex Juve, sarebbe arrivata un’offerta milanista di ben dieci milioni di euro a stagione. Si dice anche che il Real Madrid sia vicino all’accordo con i vertici milanisti sulla base di 70 milioni di euro, soldi che Florentino Perez reinvestirebbe per lanciare l’assalto a MBAPPE’.

In casa Juventus, dopo aver definito le trattative per l’arrivo a Vinovo di SZCZESNY e DE SCIGLIO, si cerca di stringere per il centrocampista di peso chiesto da Allegri. La sensazione è che l’obiettivo numero uno sia MATIC del Chelsea, con EMRE CAN del Liverpool e MATUIDI del Psg come alternative. Un segnale importante è che Matic non è partito con i Blues per la Cina, ottenendo invece il permesso di rimanere a Londra per vagliare le offerte.

La Juve si è anche data tre giorni di tempo per chiudere per BERNARDESCHI con la Fiorentina: l’offerta di 40 milioni è stata accettata dai dirigenti viola, che però ne pretendono altri 10 di bonus e su questo sono sorti i problemi. I campioni d’Italia sono anche alle prese con il caso SCHICK: il presidente sampdoriano Ferrero è furioso, per lui l’attaccante ceco “è sanissimo” e minaccia di cederlo ad Inter o Roma.

Intanto stando a quanto scrive in Spagna ‘Don Balon’, la Juventus avrebbe rifiutato la superofferta di 95 milioni di euro del Barcellona per DYBALA. In Spagna scrivono anche che il Real Madrid ha messo in vendita KOVACIC, al quale sarebbero interessate Inter (per il croato sarebbe un ritorno) e Napoli.

Sempre l’Inter accelera per KEITA BALDE: l’attaccante della Lazio ha pranzato a Milano con il suo agente Calenda, con il quale ha parlato dell’offerta dei dirigenti nerazzurri che sembrano avere scelto lui per sostituire PERISIC, che alla fine andrà al Manchester United. Di sicuro c’è che Keita non rinnoverà il contratto con la Lazio, alla ricerca di un sostituto, individuato dal ds Tare nell’iraniano AZMOUN, tornato nelle mani del Rubin Kazan. Preso anche lo svincolato DI GENNARO, che firmerà un triennale. Tornando all’Inter, insiste con il Sassuolo per riavere DUNCAN.

La Roma cerca di stringere i tempi per MAHREZ del Leicester, alzando la proposta già fatta agli inglesi di 23 milioni di euro. Il tecnico Di Francesco insiste anche per avere DEFREL dal Sassuolo. Per il ruolo di terzino sinistro si vagliano le candidature di KOLAROV del Manchester City (che però dovrebbe ridursi l’ingaggio) e BARRECA del Torino. L’Arsenal ha chiesto KOULIBALY al Napoli, ma ha ricevuto un sesso No da parte della dirigenza partenopea. Sorpresa sempre a Napoli per l’acquisto di BERENGUER da parte del Torino: il talento dell’Osasuna sembrava destinato alla corte di Sarri. Il Verona sta per avere MANDRAGORA dalla Juve, con cui insiste per avere anche KEAN in prestito.

Ultima ora

18:10Barcellona: stasera rientro in Italia salme Russo e Gulotta

(ANSA) - VERONA, 21 AGO - Torneranno stasera in Italia, con un volo dell'Aeronautica militare che atterrerà a Roma, le salme di due dei tre italiani rimasti uccisi nell'attentato di Barcellona, Luca Russo e Bruno Gulotta. Quella di Carmen Lopardo dovrebbe essere invece trasferita in Argentina, dove l'anziana viveva da tempo. Il volo, mobilitato su disposizione dei ministeri della Difesa e degli Esteri, è prossimo al decollo da Pratica di Mare; dalla Spagna dovrebbe rientrare poi su Ciampino, poco prima della mezzanotte. Le salme saranno quindi trasferite al policlinico Gemelli, per l'esame disposto dalla Procura, e da Ciampino ripartiranno questa volta per Verona, dove, presumibilmente domattina, arriveranno i due feretri. Le destinazioni saranno Bassano del Grappa, per Luca Russo, e Legnano, per Bruno Gullotta. La sorella della vittima bassanese, Chiara Russo, è in partenza con la madre per Roma, dove attenderà l'arrivo della bara con il corpo del fratello.

18:08Uomo bruciato vicino Aosta, ucciso coltellata collo

(ANSA) - AOSTA, 21 AGO - E' stato ucciso con una coltellata al collo l'uomo trovato semicarbonizzato sabato scorso in una radura a Fenis, vicino Aosta. E' quanto emerso dal primo esame sul cadavere condotto dal medico legale Roberto Testi, incaricato dal pm Eugenia Menichetti di effettuare l'autopsia. Lo ha appreso l'ANSA. In base alla ricostruzione del fatto la vittima è stata colpita alle spalle con un fendente sul collo. Maggiori particolari si conosceranno al termine dell'esame autoptico che si concluderà domani. (ANSA).

18:07Ciclismo: Vuelta, Nibali vince la 3/a tappa

(ANSA) - ROMA, 21 AGO - Vincenzo Nibali ha vinto in volata la terza tappa della Vuelta da Prades Conflent Canigò ad Andorra la Vella. Il siciliano è scattato a 400 metri dal traguardo, sorprendendo tutti e precedendo Froome, che diventa leader della corsa, e De La Cruz. Sesto Fabio Aru.

17:59Giordania-Turchia: Erdogan ad Amman

(ANSAmed) - AMMAN, 21 AGO - Il presidente turco Tayyip Recep Erdogan è arrivato oggi ad Amman per colloqui con re Abdallah e altre autorità giordane. Si parla, oltre che delle relazioni bilaterali, degli sviluppi riguardanti Gerusalemme, dei possibili modi di riavviare il processo di pace israelo-palestinese e della guerra in Siria. "Voglio sottolineare l'importanza che attribuiamo al ruolo della Giordania nella protezione dei luoghi santi di Gerusalemme", ha detto Erdogan prima di partire per Amman. "Non vogliamo più assistere ad abusi, violazioni di diritti e attacchi, e quindi i musulmani del mondo devono essere solidali con Gerusalemme", ha aggiunto il presidente turco. Dopo gli scontri avvenuti il mese scorso sulla Spianata delle Moschee a Gerusalemme, Erdogan aveva descritto le nuove misure di sicurezza imposte da Israele come "un tentativo di togliere (la moschea di) al Aqsa ai musulmani con la scusa di attività antiterrorismo".

17:53Vento spazza via il quod, friulana muore in Grecia a 22 anni

(ANSA) - TRIESTE, 21 AGO - Una turista italiana - Deborah Fabris, di 22 anni, originaria di Monfalcone (Gorizia) e residente a Cervignano del Friuli (Udine) - è morta oggi in Grecia per le conseguenze di un incidente stradale avvenuto sull'isola di Karpathos a Ferragosto. La ragazza era in vacanza con il fidanzato. La dinamica dell'incidente è tuttora al vaglio delle autorità locali, ma - stando alle prime ricostruzioni - a spingere fuori strada il quod sul quale viaggiava la coppia sarebbe stata una delle forti folate di vento che spazzano costantemente la seconda isola più grande del Dodecaneso. La ragazza ha perso il casco e ha sbattuto la testa. Le condizioni della giovane sono subito apparse critiche. Dopo essere stata portata al pronto soccorso di Karpathos, è stata trasferita all'ospedale di Rodi dove questa mattina il suo cuore ha smesso di battere.

17:53Filippine: attaccato villaggio, 9 civili uccisi

(ANSA) - BANGKOK, 21 AGO - Almeno nove residenti di un villaggio nel sud delle Filippine sono stati uccisi oggi dai terroristi islamici del gruppo Abu Sayyaf. Lo ha comunicato l'esercito di Manila. Nella versione dei militari, una ventina di militanti armati hanno attaccato all'alba il villaggio di Tubigan, sull'isola di Basilan, una delle roccaforti del gruppo. Altre 16 persone sono rimaste ferite nell'assalto, in cui sono stati incendiati anche cinque case e un edificio usato per le riunioni. Secondo il colonnello Juvymax Uy, i militanti potrebbero aver deciso di attaccare il villaggio come rappresaglia per il mancato sostegno da parte della popolazione locale, dopo settimane in cui sono stati decimati in scontri con i militati filippini. Abu Sayyaf è un'organizzazione terroristica che si finanzia con il rapimento di ostaggi. Non è raro che il sequestro si concluda con una decapitazione in caso di mancato pagamento del riscatto.

17:48Uomo colpito con mattonella da vicino, morto in ospedale

(ANSA) - MILANO, 21 AGO - E' morto oggi al Policlinico di Milano Salvatore Milici, l'uomo che il 17 agosto era stato aggredito e colpito con una mattonella in via Chiesa Rossa da Hamdan Hicham, un suo vicino di casa poi arrestato. Il sessantaduenne era stato operato il giorno stesso dell'aggressione al cervello, ed era ricoverato nel reparto di Neurochirurgia.

Archivio Ultima ora