Pisapia accelera. Contromossa Renzi, apre sulle coalizioni

Pubblicato il 19 luglio 2017 da redazione

Sinistra

Renzi e Pisapia

ROMA. – Giuliano Pisapia accelera e tra pochi giorni darà vita ad un “coordinamento provvisorio plurale e aperto” delle forze che vogliono far capo al suo progetto, che avrà anche una sorta di Manifesto programmatico. Ma l’ex sindaco di Milano, sceso a Roma per una serie di incontri, ha anche dovuto ascoltare veti, distinguo e caveat posti l’uno contro l’altro dai vari interlocutori, e rispetto a temi come il rapporto con il Governo Gentiloni e la legge elettorale. A smuovere le acque ci ha pure pensato Matteo Renzi che ha aperto inaspettatamente sulle coalizioni (anche se prima “vengono legge elettorale e temi”, tiene a precisare).

La scaletta degli incontri di Pisapia prevedeva un incontro con Pippo Civati, leader di Possibile, uno con Roberto Speranza di Mdp, poi con Massimo D’Alema, e infine con la minoranza del Pd di Andrea Orlando e Gianni Cuperlo. Pisapia ha evitato di parlare se non in una nota congiunta dopo l’incontro con Speranza nella quale si è sottolineata “la necessità di accelerare il percorso unitario per la costruzione di una nuova forza politica progressista”.

Nei prossimi giorni si lavorerà “a elaborare” una Carta “che indicherà i punti fondamentali dell’agenda programmatica per il Paese”. Inoltre “per guidare il percorso verrà presto istituito un coordinamento provvisorio plurale ed aperto”.

Gli aggettivi che definiscono il coordinamento (provvisorio, plurale e aperto) spiegano lo stato dell’arte del progetto. Sarà provvisorio perché non è ancora definito il perimetro dei soggetti che aderiranno, e qui sta il primo problema. Mentre Pippo Civati ha chiesto di allargarlo sia a Sinistra Italiana che a Tomaso Montanari e Anna Falcone, gli ex Si entrati in Mdp frenano verso i loro compagni di partito.

Non a caso proprio da ambienti ex Si è filtrato un retroscena – seccamente smentito dall’ufficio stampa di Mdp – secondo il quale il coordinamento era stato definito nei numeri (quattro uomini e altrettante donne) con tanto di caselle per ogni soggetto politico aderente. Invece esso sarà, appunto, “aperto”: il perimetro non verrà chiuso subito. Anche perché se Mdp e Civati hanno chiesto una “Carta” di sinistra (es. ritorno dell’articolo 18), Pisapia ha insistito sul ruolo di Bruno Tabacci e dell’area cattolico democratica a lui vicina.

Dopo un colloquio con Massimo D’Alema (la sua ribadita intenzione di non candidarsi è stata intesa come sollecitazione all’ex premier di fare altrettanto), ecco l’incontro con la minoranza Dem di Orlando e Cuperlo, ai quali ha chiesto di tenere aperto un “canale di comunicazione” con il Pd, a partire dal dialogo su una legge elettorale che preveda le coalizioni: musica per le orecchie di Orlando e Cuperlo, ma non per quelle di D’Alema, che vuole un proporzionale per evitare l’alleanza con il Pd di Renzi, con il quale lanciare una dura competition.

Ma proprio Renzi, ha fatto la mossa del cavallo, aprendo inaspettatamente sulla coalizione e su una conseguente legge elettorale, chiedendo che si parta parlando di contenuti. “Noi siamo interessati a discutere con tutti – ha detto il vicesegretario Maurizio Martina – ma partendo dalle scelte per l’Italia di domani. Dove ci sarà un confronto sulle idee, noi ci saremo. Dove ci saranno veti personali o liti permanenti, non ci saremo”.

(di Giovanni Innamorati/ANSA)

Ultima ora

07:50India: offerta ricompensa a chi ‘brucera’ viva’ attrice

NEW DELHI - Intense per lo stop imposto dalla censura al debutto nelle sale previsto per l'1 dicembre, le polemiche intorno al film storico 'Padmavati' del regista Sanjay Leela Bhansali si sono ulteriormente infiammate in India dopo che ieri un gruppo marginale di difesa della 'casta dei cavalieri' ha offerto una ricompensa di dieci milioni di rupie (oltre 130.000 euro) per "chi brucerà viva la protagonista, Deepika Padukone". Tratto da 'Padmavat', un poema epico del XVI secolo, il film racconta la storia di una regina indu' (Rani Padmini, nota anche come Padmavati) che, per non cadere nelle mani del sultano di Delhi, Alauddin Khalji, al termine di un lungo assedio del Chittor Fort nel 1303 preferi' immolarsi con il fuoco insieme a tutte le altre donne.

07:44Afghanistan: liberati 30 da prigione talebani in Helmand

KABUL - Forze speciali afghane hanno liberato ieri un gruppo di almeno 30 persone, fra cui anche bambini, da una prigione dei talebani nella provincia meridionale afghana di Helmand. Lo riferisce la tv Tolo di Kabul. Fonti dell'amministrazione locale hanno reso noto che l'operazione di salvataggio e' avvenuta nel distretto di Nawzad. I prigionieri, si e' appreso, erano accusati di aver collaborato con il governo, contro gli insorti.

07:40Uragani:migliaia in corteo a Washington per aiuti Porto Rico

WASHINGTON - Migliaia di persone hanno sfilato oggi nella capitale nella marcia dell'unita' a sostegno dei fondi per i danni degli uragani a Porto Rico, che versa ancora in condizioni di emergenza. La folla, sventolando bandiere dell'isola caraibica, ha invaso il Mall ed e' arrivata sino a Capitol Hill.

07:31Trump, prossima settimana decido su import trofei elefanti

WASHINGTON - Donald Trump ha reso noto via Twitter che annuncera' la prossima settimana la sua decisione sull'importazione di grandi trofei di caccia, la cui autorizzazione ha sospeso nei giorni scorsi sull'onda delle proteste. "Sara' molto difficile farmi cambiare idea che questo spettacolo dell'orrore in qualche modo aiuta la conservazione degli elefanti o di altri animali", ha spiegato.

02:15Germania: Lindner, salta il tavolo ‘Giamaica’

(ANSA) - BERLINO, 20 NOV - Salta il tavolo dei cosiddetti partiti "Giamaica" a Berlino, dove Cdu, Csu, liberali e verdi hanno condotto delle trattative preliminari nelle ultime due settimane, per arrivare alle consultazioni di un possibile governo a quattro. Lo ha reso noto il leader dei liberali Christian Lindner, che ha annunciato di lasciare il tavolo. "Manca la fiducia di base" fra i partiti, detto Lindner, affermando ai cronisti che i liberali non vogliono "piantare in asso" gli elettori, e che, in questa situazione, "è meglio non governare".

01:32Basket: serie A, risultati e classifica

(ANSA) - ROMA, 20 NOV - Risultati dell'ottava giornata del campionato di serie A di basket: Umana Reyer Venezia - The Flexx Pistoia 84-80 (ieri) Vanoli Cremona - Grissin Bon Reggio Emilia 68-71 (ieri) Germani Brescia - Betaland Capo d'Orlando 87-53 Dolomiti Energia Trentino - VL Pesaro 91-74 Happy Casa Brindisi - Segafredo Bologna 79-75 EA7 Emporio Armani Milano - Sidigas Avellino 92-94 Openjobmetis Varese - Banco Sardegna Sassari 61-82 Fiat Torino - Red October Cantù 89-94 - Classifica: Brescia 16; Venezia 14; Milano, Torino e Avellino 12; Sassari e Cantù 8; Varese, Trentino, Bologna, Cremona e Capo d'Orlando 6; Pesaro, Pistoia, Reggio Emilia e Brindisi 4.

00:27Calcio: Inter-Napoli 2-0

(ANSA) - MILANO, 19 NOV - Una doppietta nella ripresa del capitano Icardi, ancora una volta per match winner, regala all'Inter il successo per 2-0 sull'Atalanta nel posticipo domenicale della 13/a giornata. Il successo rilancia la squadra di Luciano Spalletti alle spalle del Napoli, ovvero al secondo posto a -2 dalla capolista (33 punti contro 35).

Archivio Ultima ora