Governo perde i pezzi ma va avanti. Mattarella vigila

Pubblicato il 21 luglio 2017 da ansa

Gentiloni, Renzi e Mattarella.

ROMA. – Un altro addio alla maggioranza: Massimo Cassano, sottosegretario al lavoro e senatore di Ap, torna alla “casa madre” Forza Italia. Dopo il ministro Enrico Costa, un altro esponente del governo si dimette per correre con il centrodestra alle elezioni. E non sarà l’ultimo, scommettono dal Pd. Il governo, aggiungono, non ne risente: “navigherà” fino a fine legislatura. Ma Paolo Gentiloni dovrà sempre più fare i conti con una maggioranza in disarmo, numeri incerti al Senato, e un obiettivo su tutti: assicurare il varo della manovra.

Ed è proprio sullo snodo della legge di bilancio, cruciale per la stabilità economica del Paese, che il presidente della Repubblica Sergio Mattarella vigilia. Il capo dello Stato, che osserva con attenzione i passaggi politici delle ultime settimane, si adopererà – assicurano fonti parlamentari – per evitare che si creino le condizioni di una crisi di governo.

Il faro è la manovra: dopo aver messo in sicurezza i conti, è il ragionamento, si potrà andare a votare il prossimo anno. Su questo obiettivo prioritario è forte l’asse tra Quirinale e Palazzo Chigi. Farsi garante della stabilità per favorire la ripresa è, osservano fonti di governo, l’impegno quotidiano del presidente del Consiglio.

Da Torino, in un incontro con il Terzo settore, Gentiloni non commenta il nuovo addio (che, osservano i Dem, non sconvolge il governo) e parla di economia. Non siamo “fuori dalle conseguenze laceranti” della crisi, afferma: “Se non c’è crescita è difficile porre l’obiettivo di ricucire quelle lacerazioni. Ma – aggiunge – abbiamo la possibilità di far fronte a queste sfide qui ed ora”.

Il premier cita tra l’altro una frase di Pier Giorgio Frassati: “Dobbiamo vivere e non vivacchiare”. Ma precisa: “Non parlava del governo…”. Nei prossimi mesi, ammettono dal gruppo Pd, “vivere” vorrà dire costruire la maggioranza al Senato su ogni provvedimento.

Nonostante lo stop di Berlusconi ad approdi di massa in Fi, il bollettino di Palazzo Madama segnala come imminente il ritorno al centrodestra di cinque o sei senatori centristi. Angelino Alfano garantisce sulla tenuta di Ap e Maurizio Lupi assicura che il partito sarà al fianco del Pd e del governo “fino a fine legislatura”. I centristi chiedono che due dei loro vadano a sostituire Costa e Cassano al governo ma per ora Gentiloni tiene l’interim agli Affari regionali.

E i timori Pd restano. Tra gli addii ad Ap e lo smarcamento di Mdp che al governo chiede una “svolta”, la previsione è ritrovarsi a votare la manovra da quasi “monocolore Pd”. Per il varo potrebbero fare la differenza persino le presenze in Aula al momento del voto: se – esempio non casuale – qualche senatore Fi uscisse, abbasserebbe il quorum. E così tra le fila Dem c’è chi recrimina per la scelta di non andare al voto anticipato. Ma Matteo Renzi blinda il percorso di Gentiloni.

E Ettore Rosato non drammatizza: “Abbiamo messo in conto il sostegno a singhiozzo di Mdp e il rischio reale che Ap perda pezzi da una parte e dall’altra”, dice con riferimento alla notizia del passaggio da Ap al Pd del presidente della commissione Finanze della Camera Maurizio Bernardo. “Ma il governo è in salute e fa le cose che servono”.

(di Serenella Mattera/ANSA)

Ultima ora

07:50India: offerta ricompensa a chi ‘brucera’ viva’ attrice

NEW DELHI - Intense per lo stop imposto dalla censura al debutto nelle sale previsto per l'1 dicembre, le polemiche intorno al film storico 'Padmavati' del regista Sanjay Leela Bhansali si sono ulteriormente infiammate in India dopo che ieri un gruppo marginale di difesa della 'casta dei cavalieri' ha offerto una ricompensa di dieci milioni di rupie (oltre 130.000 euro) per "chi brucerà viva la protagonista, Deepika Padukone". Tratto da 'Padmavat', un poema epico del XVI secolo, il film racconta la storia di una regina indu' (Rani Padmini, nota anche come Padmavati) che, per non cadere nelle mani del sultano di Delhi, Alauddin Khalji, al termine di un lungo assedio del Chittor Fort nel 1303 preferi' immolarsi con il fuoco insieme a tutte le altre donne.

07:44Afghanistan: liberati 30 da prigione talebani in Helmand

KABUL - Forze speciali afghane hanno liberato ieri un gruppo di almeno 30 persone, fra cui anche bambini, da una prigione dei talebani nella provincia meridionale afghana di Helmand. Lo riferisce la tv Tolo di Kabul. Fonti dell'amministrazione locale hanno reso noto che l'operazione di salvataggio e' avvenuta nel distretto di Nawzad. I prigionieri, si e' appreso, erano accusati di aver collaborato con il governo, contro gli insorti.

07:40Uragani:migliaia in corteo a Washington per aiuti Porto Rico

WASHINGTON - Migliaia di persone hanno sfilato oggi nella capitale nella marcia dell'unita' a sostegno dei fondi per i danni degli uragani a Porto Rico, che versa ancora in condizioni di emergenza. La folla, sventolando bandiere dell'isola caraibica, ha invaso il Mall ed e' arrivata sino a Capitol Hill.

07:31Trump, prossima settimana decido su import trofei elefanti

WASHINGTON - Donald Trump ha reso noto via Twitter che annuncera' la prossima settimana la sua decisione sull'importazione di grandi trofei di caccia, la cui autorizzazione ha sospeso nei giorni scorsi sull'onda delle proteste. "Sara' molto difficile farmi cambiare idea che questo spettacolo dell'orrore in qualche modo aiuta la conservazione degli elefanti o di altri animali", ha spiegato.

02:15Germania: Lindner, salta il tavolo ‘Giamaica’

(ANSA) - BERLINO, 20 NOV - Salta il tavolo dei cosiddetti partiti "Giamaica" a Berlino, dove Cdu, Csu, liberali e verdi hanno condotto delle trattative preliminari nelle ultime due settimane, per arrivare alle consultazioni di un possibile governo a quattro. Lo ha reso noto il leader dei liberali Christian Lindner, che ha annunciato di lasciare il tavolo. "Manca la fiducia di base" fra i partiti, detto Lindner, affermando ai cronisti che i liberali non vogliono "piantare in asso" gli elettori, e che, in questa situazione, "è meglio non governare".

01:32Basket: serie A, risultati e classifica

(ANSA) - ROMA, 20 NOV - Risultati dell'ottava giornata del campionato di serie A di basket: Umana Reyer Venezia - The Flexx Pistoia 84-80 (ieri) Vanoli Cremona - Grissin Bon Reggio Emilia 68-71 (ieri) Germani Brescia - Betaland Capo d'Orlando 87-53 Dolomiti Energia Trentino - VL Pesaro 91-74 Happy Casa Brindisi - Segafredo Bologna 79-75 EA7 Emporio Armani Milano - Sidigas Avellino 92-94 Openjobmetis Varese - Banco Sardegna Sassari 61-82 Fiat Torino - Red October Cantù 89-94 - Classifica: Brescia 16; Venezia 14; Milano, Torino e Avellino 12; Sassari e Cantù 8; Varese, Trentino, Bologna, Cremona e Capo d'Orlando 6; Pesaro, Pistoia, Reggio Emilia e Brindisi 4.

00:27Calcio: Inter-Napoli 2-0

(ANSA) - MILANO, 19 NOV - Una doppietta nella ripresa del capitano Icardi, ancora una volta per match winner, regala all'Inter il successo per 2-0 sull'Atalanta nel posticipo domenicale della 13/a giornata. Il successo rilancia la squadra di Luciano Spalletti alle spalle del Napoli, ovvero al secondo posto a -2 dalla capolista (33 punti contro 35).

Archivio Ultima ora