Continua la battaglia di Almagro contro il governo di Maduro

CARACAS.- Il Segretario Generale dell’Organizzazione degli Stati Americani, Luis Almagro, ha affermato che l’organizzazione cercherà di presentare alla Corte Penale Internazionale (Cpi), in maniera impeccabile dal punto di vista giuridico, le violazioni ai diritti umani che possano essere considerate come crimini di lesa umanità. Almagro ha espresso questa sua opinione durante un intervento nel “Consiglio Atlantico”, importante organizzazione politica a Washington, dove si è parlato della crisi venezuelana.

Il Segretario Generale dell’Osa ha pure ribadito il suo accordo riguardo le sanzioni economiche che gli Usa hanno preso nei confronti di alcuni funzionari del governo venezuelano. Ma ha anche manifestato la sua preoccupazione per eventuali nuove sanzioni.

Proprio riguardo un possibile embargo sul petrolio venezuelano, Almagro è dell’opinione che bisognerebbe capire prima che l’effetto avrebbe sulla comunità circostante e analizzare gli effetti collaterali sulla popolazione del Venezuela.

E non è la prima volta che si parla di crimini di lesa umanità quando ci si riferisce alla situazione sociale e politica venezuelana. Almagro è sempre stato critico riguardo quanto sta accadendo nel paese, e sicuramente dal suo incarico cercherà di esaurire tutte le istanze internazionali pur di trovare una soluzione alla crisi del Venezuela.