Nuoto, Mondiali: Minisini-Perrupato, argento nella prova libera sincro

Mariangela Perrupato e Giorgio Minisini con la medaglia d'argento. EPA/SEAN DEMPSEY
Mariangela Perrupato e Giorgio Minisini . EPA/SEAN DEMPSEY

ROMA. – Il medagliere dell’Italia, ai Mondiali di nuoto a Budapest, si arricchisce di un argento. Lo confeziona la coppia delle Fiamme oro formata da Giorgio Minisini, 21 anni, e Mariangela Perrupato, 29, nella prova libera del sincro misto. L’Italia, in questa specialità, non era mai arrivata così in alto, ma lo ha fatto meritamente, superata solo dalla coppia russa (Aleksandr Maltsev e Mikhaela Kalancha), inarrivabile per chiunque, assolutamente al di sopra di tutti.

Usciti con le ossa rotte dal programma tecnico, i russi si sono riscattati ampiamente e prontamente, totalizzando 92,6000 punti, contro i 91,1000 (27,4000 di esecuzione, 36,4000 di impressione artistica e 27.3000 di elementi) dell’Italia, che ha a sua volta preceduto gli Stati Uniti (Bill May e Kanako Kitao Spendlove), bronzo con 88.7667. Ai piedi del podio c’è la coppia di giapponesi.

E’ una grande affermazione per i colori italiani, la nona medaglia, tra fondo (cinque), tuffi (due) e appunto sincro (due). Proponendo un boogie boogie molto accattivante, Minisini-Perrupato hanno ricevuto applausi a scena aperta, facendo subito capire che la medaglia era alla loro portata. A quel punto bisogna scegliere solo il tipo di medaglia.

La storia di Adamo ed Eva, con la musica di Michele Braga e la coreografia di Anastasija Ermakova, ha fatto breccia nel cuore dei giurati e regalato un’altra serata di gloria. Da due anni, Minisini e Perrupato – prossima al matrimonio – fanno ormai coppia fissa e già all’esordio a Kazan si presero una medaglia di bronzo, poi sono passati all’argento agli Europei a Londra e vinto l’oro nella Coppa Europa del maggio scorso, nella vasca di Cuneo.