Air Europe: niente stop over sul territorio venezuelano, troppo pericoloso

CARACAS. – Air Europe è una delle poche linee aeree che ancora rifornisce i suoi velivoli in terra venezuelana e lascia l’equipaggio a Maiquetia per il giorno di riposo. Ma il personale spagnolo, attraverso il suo sindacato, ha chiesto all’azienda di cambiare la prassi perché il paese sta attraversando un momento critico e pericoloso, e non sono disposti di rischiare fermandosi a Maiquetia.

Altre linee aeree hanno modificato le loro rotte o smesso di volare, come lo ha fatto Avianca. Mentre Iberia ora fa rifornimento e cambia l’equipaggio di bordo a Sto Domingo, proprio per evitare di fermarsi a Maiquetia dove fa sosta soltanto per caricare i passeggeri diretti a Madrid.

Aerolineas Argentinas, ha sospeso il suo volo settimanale per le stesse ragioni. Preferisce evitare il paese in questo periodo di crisi e il suo presidente, Mario Dell’Acqua ha addirittura detto che le condizioni dell’aeroporto venezuelano non sono certamente quelle più sicure perciò, se il caso fosse, cercheranno di portare i passeggeri fino in Colombia via terrestre per imbarcarli a Bogotá.

Le grandi linee aeree che tuttora rimangono nel paese, American Airlines, Tap, Iberia ed Air France, hanno dimezzato i voli per la crisi politica ed economica e la loro operatività rimane incerta.