Russia 2018: la vinotinto di Rincón ferma la corsa della Colombia

Pubblicato il 01 settembre 2017 da redazione

Russia 2018: la vinotinto di Rincón ferma la corsa della Colombia

CARACAS – La nazionale venezuelana sa che sfortunatamente il mondiale Russia 2018 lo guarderà davanti alla televisione e non in campo com’era in programma all’inizio del girone Conmebol. Ma, nonostante le ultime gare siano solo una formalità per la vinotinto, la nazionale allenata da Rafael Dudamel ha dato filo da torcere alla Colombia ed ha rischiato addirittura il colpaccio. I cafeteros hanno sciupato un’occasione d’oro per dare un passo fondamentale verso la kermesse iridata.

Non deve lasciare infatti ingannare il buon approccio – seppur molto lento – della Colombia alla partita; i creoli giocano però di difesa e contropiede, pane per i denti dell’ex granata Josef Martinez (5 reti segnate nelle qualificazioni), subito in mostra con una sassata da buona posizione che non inquadra lo specchio e successivamente, nella seconda metà di primo tempo, colpisce in pieno la traversa.

La prima vera, grande occasione la squadra allenata da Pekerman capita sulla testa di Falcao, che a botta sicura colpisce, ma trova un mezzo miracolo di puro istinto del portierone Fariñez, che gli nega la gioia del gol. Sussulto anche di Carlos Sanchez, di testa su azione da corner: palla a lato non di molto.

Nella ripresa, ennesimo miracolo di Fariñez su un tiro dello juventino Cuadrado. Sull’altra sponda Tomás Rincón tira una sassata che viene trattenuta senza probemi da Ospina. A venti minuti dalla fine, il portiere ospite ha il suo bel da fare per salvare di riflessi sulla linea di porta il tocco ravvicinato di Rondon e andare in presa a terra sul diagonale di Otero. Al novantesimo, Rincón commette un fallo a centrocampo, per questo suo intervento viene ammonito e dovrà saltare per squalifica la gara di martedì contro l’Argentina a Buenos Aires.

Il punto raccolto a San Cristobal basta comunque alla banda di Pekerman per mantenere il secondo posto in classifica. Nella gara di Pueblo Nuevo non sono stati schierati da mister Rafael Dudamel gli italo-venezuelani Rubert Quijada Fasciana e Jeffeson Savarino.

“Tanto Ospina come Fariñez hanno disputato un’ottima gara e questo opaca la performance dei reparti offensivi. Io sono soddisfatto del secondo tempo dove Córdova, Herrera e con gli innesti di Otero e Murillo la squadra ha giocato meglio. Questa era la nostra meta. Entrambe le nazionali abbiamo avuto il controllo della gara, solo grazie agli interventi dei portieri la gara si é conclusa sullo 0-0” ha dichiarato Dudamel a fine gara.

La classifica dopo 15 giornate è la seguente: Brasile 36 (già qualificato a Russia 2018), Colombia 25, Uruguay 24, Cile 23, Argentina 23, Perù 21, Paraguay 21, Ecuador 20, Bolivia 10, Venezuela 7.

Il girone Conmebol tornerà in campo martedì con le seguenti gare: Bolivia-Cile, Colombia-Brasile, Ecuador-Perù, Argentina-Venezuela, Paraguay-Uruguay.

Il Tabellino
VENEZUELA-COLOMBIA 0-0

Venezuela (0): Wuilker Faríñez, Rolf Feltscher, Jhon Chancellor, Mikel Villanueva, Víctor García; Yangel Herrera, Tomás Rincón; Darwin Machís (Jhon Murillo 59’), Sergio Córdova (Arquímedes Figuera 83’), Salomón Rondón e Josef Martínez (Rómulo Otero 54’). CT: Rafael Dudamel
Panchina Venezuela: José Contreras, Carlos Olses, Pablo Camacho, José Velázquez, Rubert Quijada, Yeferson Soteldo, Jefferson Savarino, Junior Moreno e Christian Santos.

Colombia (0): David Ospina Santiago Arias, Cristian Zapata, Óscar Murillo, Frank Fabra, Carlos Sánchez (Abel Aguilar 74’), Wilmar Barrios, Juan Cuadrado, Yimmi Chará (Luis Muriel 79’), Edwin Cardona (Giovanni Moreno 62’) e Radamel Falcao. CT: José Néstor Pekerman
Panchina Colombia: Camilo Vargas, Andrés Castellanos, William Tesillo, Daniel Bocanegra, Davinson Sánchez, James Rodríguez, Guillermo Celis, Teófilo Gutiérrez e Miguel Borja.

Arbitro: Wilton Pereira Sampaio (Brasil)

Note: ammoniti: Sergio Córdova 17’ e Tomás Rincón 90’ (Venezuela) Óscar Murillo 15’ (Colombia). Gara disputata nello Stadio Pueblo Nuevo di San Cristóbal

(Fioravante De Simone)

Ultima ora

01:34Calcio: Mkhitaryan dice sì all’Arsenal, Sanchez allo United

(ANSA) - ROMA, 21 GEN - Il centrocampista armeno del Manchester United Henrikh Mkhitaryan ha accettato la proposta di trasferirsi all'Arsenal, aprendo la strada allo scambio con il cileno Alexis Sanchez, molto atteso da Jose Mourino. Il 28enne centrocampista, 28 anni, si sottoporrà alle visite mediche tra domani e lunedì dopo aver trovato nella giornata di oggi l'accordo con il club londinese, di cui al momento non si conoscono i termini. Secondo i media inglesi, il trasferimento avverrà 'alla pari', avendo trovato i club un accordo su una valutazione di 35 milioni di sterline per entrambi i giocatori.

01:14Calcio: pari Atletico e Valencia ko, sabato pro-Barcellona

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - Il Barcellona domina la Liga anche senza giocare, visto che le rivali fanno a gara per gettare punti e perdere ulteriore terreno sulla capolista. L'Atletico Madrid, impegnato col Girona, si è fatto bloccare sull'1-1 e praticamente può dire addio alle pur flebili speranze di contendere il titolo ai blaugrana. I punti di distacco tra prima e seconda sono ora otto, con il Barca che ha una partita in meno (domani col Betis). Il Valencia, terzo in graduatoria, ha addirittura perso a Las Palmas, sprecando l'occasione di affiancare la squadra di Simeone. Vince invece il Villarreal, 2-1 a Levante, e sale al quarto posto in attesa della partita domenicale del Real Madrid.

01:13Liberia: presidente Weah in campo per partita di beneficenza

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - L'ex fuoriclasse George Weah torna al calcio per un giorno, in occasione degli eventi che precedono il suo insediamento come presidente della Liberia: l'ex milanista è sceso in campo per una partita di beneficenza con una squadra creata per l'occasione - la Weah All Stars Team, con molti ex colleghi calciatori - , sfidata in campo dai militari delle forze armate liberiane. Il match - finito 2 a 1 per la squadra del neo presidente - si è svolto al Barclay Training Center di Monrovia. Weah, 51 anni, giurerà da presidente il 22 gennaio.

00:35Calcio: serie B, Cesena-Bari 1-1

(ANSA) - CESENA, 20 GEN - Finisce in parità la sfida dell'"Orogel Stadium Manuzzi" tra Cesena e Bari, ultima sfida del sabato nella 22/a giornata di serie B. All'acuto di Laribi nel primo tempo risponde il Bari con un'autorete di Suagher. Pareggio alla fine giusto giunto al termine di una gara vivace in cui non sono mancate le occasioni da una parte e dall'altra, la più clamorosa la traversa colpita dal barese Cissè a 5' dal termine. Il Bari è sesto con 35 punti, il Cesena raggiunge l'Entella a quota 24.

22:33Calcio: Lipsia ko, raggiunto da Bayer e M.Gladbach

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - Il Lipsia perde 2-1 a Friburgo e viene agganciato al secondo posto dal Bayer Leverkusen, vittorioso 4-1 sul campo dell'Hoffenheim, e dal Borussia Moenchengladbach, impostosi 2-0 sull'Augusta. Dopo 19 turni di Bundesliga, la capolista Bayern Monaco ha 13 punti di vantaggio con una partita in meno e domani riceve il Werder Brema. Molto affollata la zona Champions-Europa League. Alle spalle del terzetto a 31 punti, ci sono a quota 30 il Borussia Dortmund, oggi un pareggio 1-1 a Berlino in casa dell'Hertha, lo Schalke 04, che battendo domani l'Hannover scavalcherebbe tutti portandosi al secondo posto da solo, e l'Eintracht, vittorioso per 3-1 a Wolfsburg. In coda, il Magonza batte lo Stoccarda 3-2 e lo raggiunge al quart'ultimo posto. Nella sfida Amburgo-Colonia ha la meglio il fanalino di coda, che vince 2-0 in trasferta.

22:27Calcio: tripletta di Aguero, il City riprende a correre

(ANSA) - ROMA, 20 GEN - Niente cambia in vetta alla Premier League dopo il sabato di incontri della 24/a giornata. Vince 3-0 il Manchester City nell'impegno tardo pomeridiano col Newcastle e mantiene 12 punti di vantaggio sul Manchester United, che si impone 1-0 in casa del Burnley, e 15 sul Chelsea, vittorioso 4-0 a Brighton. Il Liverpool giocherà lunedì a Swansea per riagganciare, in caso di vittoria, la squadra di Conte al terzo posto. Il Tottenham gioca domani e nel frattempo l'Arsenal, con un liberatorio 4-1 al Crystal Palace dopo due pareggi e una sconfitta, gli si è avvicinato. All'Ethiad Stadium il primo gol dei Citizens è stato assegnato ad Aguero, che su cross di De Bruyne ha sfiorato di testa il pallone. Nella ripresa, El Kun ha segnato altre due reti, la prima su rigore. Ed il City riparte dopo il ko con il Liverpool. Lo United ha capitalizzato al massimo una rete di Martial al 9' della ripresa, mentre l'Arsenal ha dilagato sul Palace segnando con Monreal, Iwobi, Koscielny e Lacazette.

22:16Incidenti montagna: alpinista scivola e muore

(ANSA) - PANIA DELLA CROCE (LUCCA), 20 GEN - Un alpinista è morto a seguito delle ferite riportate per una caduta nel Vallone dell'Inferno sul versante occidente della Pania della Croce (Lucca). L'uomo, secondo quanto si appreso, sarebbe finito nella Buca della neve. A dare l'allarme al 118, intorno alle 17, gli altri componenti del gruppo che si trovavano con l'uomo. L'elicottero Pegaso 3 a causa delle condizioni atmosferiche e dell'approssimarsi del buio non ha potuto raggiungere l'alpinista ma è riuscito a trasportare gli uomini della stazione di Lucca, insieme con il medico, a circa 1 ora e 20 minuti di distanza, lungo il sentiero del pastore che sale al Rifugio Rossi. Sul posto si è diretta anche la squadra di Querceta(Lucca). L'uomo era in condizioni disperate. In corso le operazioni di recupero della salma. Il Sast (Soccorso alpino e speleologico Toscano) ricorda che in quota le condizioni della neve non sono buone: vento e pioggia hanno fatto affiorare strati di neve molto ghiacciata.

Archivio Ultima ora