Una bottiglia vino su quattro in meno, per siccità e clima pazzo

Pubblicato il 08 settembre 2017 da ansa

I cambiamenti climatici su scala globale e la siccità lasciano il segno anche sulla vendemmia

ROMA. – I cambiamenti climatici su scala globale e la siccità lasciano il segno anche sulla vendemmia in corso che dovrebbe attestarsi sopra i 40 mln di ettolitri, confermando peraltro il primato produttivo mondiale dell’Italia davanti a Spagna e Francia. Le stime vendemmiali, presentate da Unione Italiana Vini (Uiv) e Ismea per l’Osservatorio del Vino, prefigurano una perdita media del 26,1%, con punte di flessione in Valle d’Aosta (-32,5%), e al Centro-Sud e isole: Toscana -32,5%, Umbria -35%, Lazio -32,5%, Abruzzo -30%, Puglia – 30%, Basilicata -32%, Sicilia -35%, e Sardegna -35%.

Non va meglio ai nostri diretti concorrenti. I vignerons francesi, ha detto Ignacio Sanchez Recarte, segretario generale del Comité Européen Entreprises Vins (Ceev), si fermano a quota 37,2 mln di ettolitri in calo quest’anno del 18%, e in flessione costante (-17%) negli ultimi cinque anni. La Spagna produrrà 35 mln ettolitri mentre la vendemmia in Germania si dovrebbe attestare a 8,1 mln di ettolitri, in calo del 10%. In controtendenza il Portogallo che vede crescere del 10% la raccolta d’uva per un totale di 6,6 mln di ettolitri.

Tra i principali competitor nel mondo, nel 2017 produzione di vino stabile negli Usa; Australia +5%; Sud Africa +1,4%; Cile -10%; Argentina +10%.

“Il calo di produzione nella vendemmia in corso non ci lascia sereni e lavoriamo per trovare soluzioni, anche emergenziali. Ci siamo già attivati per un ulteriore finanziamento per il Fondo di solidarietà”, ha annunciato il vice ministro delle Politiche agricole Andrea Olivero.

”Una vendemmia decisamente complessa – ha commentato il presidente dell’Uiv Ernesto Abbona – coi cambiamenti climatici che stanno incidendo in maniera determinante sulle pratiche viticole. In pratica qui si vede il mestiere: perdite minori e maggiore qualità sono registrate nei vigneti curati professionalmente”. Da Nord a Sud, l’acqua e gli invasi sono il cruccio dei produttori.

Il siciliano Antonio Rallo chiede di “pensare al futuro: va modernizzata un rete di distribuzione fatiscente sia per gli usi civici che agricoli”. A Castello Banfi (Montalcino), ha detto il dg Enrico Viglierchio, “dagli anni 80 abbiamo investito in invasi e tecniche di irrigazione che coprono il 90% dei filari. L’irrigazione smart è oggi uno strumento qualitativo per il vino e ci ha permesso di ridurre le perdite al 20%”.

”Anche in queste condizioni estreme – ha aggiunto Abbona – la flessione produttiva ci sprona a lavorare per incrementare il valore del prodotto e dell’export. I primi mesi del 2017 – ha precisato – segnano un recupero del prezzo medio a litro ma va stabilizzato per la sostenibilità economica di tutti gli anelli della filiera”.

Il dg dell’Ismea Raffaele Borriello ha richiamato “attenzione alle polizze assicurative contro i rischi climatici anche per il settore vino. Un appello raccolto dal parlamentare Nicodemo Oliverio, capogruppo in commissione Agricoltura della Camera: stiamo lavorando a una risoluzione per le assicurazioni nel comparto vitivinicolo, ha annunciato. Nel 2016 il fatturato del settore Vino ha, secondo dati Uiv-Ismea, raggiunto i 12,8 miliardi di euro, valore che rappresenta il 9,7% del fatturato totale dell’industria alimentare.

(di Alessandra Moneti/ANSA)

Ultima ora

13:34Terremoto: la principessa del Kuwait in visita a Norcia

(ANSA) - NORCIA (PERUGIA), 23 NOV - La principessa del Kuwait, Sheikha Amthal Al Ahmad Al Jaber Al Sabah, è in visita a Norcia. Alla guida di una delegazione dell'Emirato è giunta nella città umbra colpita dal terremoto recandosi subito nel centro storico e alla Basilica di San Benedetto. La principessa, che è anche presidente del Centro del volontariato del suo Paese, accompagnata dal sindaco Nicola Alemanno, dalla presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, dal capo dipartimento della Protezione civile, Angelo Borrelli e alla presenza dell'ambasciatore del Kuwait in Italia, Sheikh Ali Khaled Al Jaber Al Sabah, si recherà anche all'area dell'ospedale cittadino colpito dal sisma. Qui sarà l'assessore regionale alla Sanità, Luca Barberini, ad illustrare la situazione. Infine la principessa andrà presso un'area dove sono state allestite le cosiddette casette. La visita della delegazione del Kuwait rientra nell'ambito di un programma di collaborazione e cooperazione tra l'Emirato e l'Italia. (ANSA).

13:18Crollo cavalcavia nel Lecchese, inchiesta rischia stop

(ANSA) - LECCO, 23 NOV - L'inchiesta penale sul crollo del ponte di Annone (Lecco) lungo la Superstrada 36 Milano-Lecco, rischia uno stop. La ragione è legata al trasferimento del sostituto procuratore Nicola Preteroti, titolare del fascicolo d'inchiesta, destinato alla Procura di Bergamo e in quella sede atteso per fine mese. Non è servita la richiesta specifica del procuratore capo lecchese, Antonio Chiappani, inoltrata al Ministero della Giustizia. Da Roma è arrivato un no. A questo punto Preteroti dovrà lasciare nel giro di pochi giorni il suo ufficio lecchese, e dovrà farlo senza che il suo sostituto sia ancora arrivato a Lecco. La Procura di Lecco è sotto organico da tempo e il procuratore capo Chiappani potrebbe essere costretto a chiedere il congelamento dei termini dell'inchiesta fino all'arrivo del nuovo magistrato. Il crollo del ponte di Annone avvenne il 28 ottobre dello scorso anno e provocò la morte di un automobilista, Claudio Bertini, il ferimento di altre persone e pesantissimi disagi alla circolazione.

13:08Migranti:’ribelli’ Cona hanno trascorso notte a Malcontenta

(ANSA) - VENEZIA, 23 NOV - Hanno trascorso la notte al primo piano del centro civico di Malcontenta i migranti provenienti dall'ex base di Cona che hanno chiesto di non far rientro nel centro di accoglienza per protesta contro le condizioni della struttura. Al gruppo si sono aggiunti anche gli stranieri che erano stati portati a Jesolo: il gruppo è composto ora da 69 persone. Da un'ora i migranti stanno tenendo un'assemblea al primo piano del centro civico per decidere se accogliere o meno la proposta del prefetto di nominare al loro interno una rappresentanza che porti avanti la trattativa.

13:00Roma:Raggi,ok bilancio 2018-2020,stop era scroccopoli

(ANSA) - ROMA, 23 NOV "Approveremo (in aula, ndr) il bilancio nei tempi per garantire alla struttura centrale e periferica di lavorare in maniera corretta. E' la fine di scroccopoli, quella che abbiamo visto anche con le case (popolari, ndr) occupate. Non aumentano le tariffe. E ci sono investimenti sopratutto per ultimi: 36 milioni in più ai municipi da investire su sociale e 30 milioni in più sulla manutenzione di strade e scuole". Così la sindaca di Roma Virginia Raggi presentando il bilancio di previsione 2018-2020 già passato in giunta.

12:49Cauzione da 5 mln euro per senatore russo fermato a Nizza

(ANSA) - MOSCA, 23 NOV - Il senatore russo Suleiman Kerimov, fermato all'aeroporto di Nizza martedì scorso, è stato incriminato dei reati di riciclaggio ed evasione fiscale. Lo ha confermato alla Tass il procuratore Jean-Michel Pretre. Kerimov dovrà "consegnare il passaporto alla polizia, non potrà lasciare la regione sino a che le indagini non saranno finite, dovrà pagare 5 milioni di euro di cauzione e dovrà interrompere i contatti con una lista di persone che non possiamo rendere pubblica", ha detto Pretre. Mosca ha reagito con forza ricordando alla Francia che Kerimov ha l'immunità diplomatica. Ma il ministero degli Esteri francese ha sottolineato che l'immunità vale solo per la sua capacità ufficiale e che sulla questione si esprimerà il giudice incaricato di seguire il caso.

12:47Etruria: udienza ad Arezzo, tribunale blindato

(ANSA) - AREZZO, 23 NOV - Tribunale di Arezzo blindato per l'udienza preliminare sul crac Etruria: oggi il gup Giampiero Borraccia è chiamato a decidere sull'ammissibilità di 2.500 richieste di costituzione di parte civile. Circa 40 risparmiatori presenti fuori dal Palazzo di giustizia non vengono fatti avvicinare all'area esterna di pertinenza dell'edificio, protetto da un cordone di protezione di polizia e carabinieri, così come i giornalisti, ai quali già nelle precedente udienza del 12 ottobre era stato interdetto l'accesso. "Non siamo delinquenti, siamo sempre stati civili, questo cordone di sicurezza come in un processo per mafia è vergognoso", ha detto uno dei rappresentanti dei risparmiatori che espongono alcuni cartelli contro il decreto salvabanche, senza urlare slogan. Tra i presenti anche Letizia Giorgianni, presidente dell'associazione Vittime salvabanche.

12:43Donna trovata morta in un parco a Milano, è omicidio

(ANSA) - MILANO, 23 NOV - Una donna di 67 anni, Marilena N, è stata trovata morta stamani nel parco di Villa Litta a Milano, nel quartiere Affori, a Milano. La suadra mobile indaga per omicidio. Il primo a dare l'allarme è stato un passante attorno alle 7.20. Quando i paramedici del 118 sono arrivati sul posto era ancora viva ma le manovre di rianimazione non sono servite. La ferita alla gola le è stata fatale. Potrebbe comunque aver fornito ai primi soccorritori elementi utili alle indagini. La donna, che viveva nella stessa zona dove è stata trovata cadavere, indossava dei leggings neri, una minigonna grigia, un cappotto e, pare, una parrucca. Il cadavere si trova a pochi metri da una telecamera del Comune, in un crocevia molto illuminato, e la Polizia ha già acquisito le immagini.

Archivio Ultima ora