In arrivo il domicilio digitale per tutti: ecco come funziona

Pubblicato il 08 settembre 2017 da ansa

In arrivo domicilio digitale per tutti

ROMA. – Accanto al nome, al numero di telefono e alle altre classiche generalità ci sarà anche l’indirizzo, non solo quello di casa ma anche quello elettronico. Una cassetta postale telematica, destinata a mandare in pensione quella tradizionale, e che ha già un nome, “domicilio digitale”. La novità è prevista dalla riforma Madia ma finora è rimasta bloccata, perché legata alla realizzazione dell’Anagrafe unica della popolazione, il mega database che sostituirà le singole realtà comunali.

Il progetto ancora non è stato completato ma il Governo ha deciso di non aspettare e di dare la possibilità a tutti i cittadini di eleggere un proprio recapito web, dove ricevere dalla P.a. e da chi svolge servizi pubblici documenti e notifiche, comprese multe e bollette. La svolta è stata inserita nel decreto correttivo del Codice dell’amministrazione digitale, che ha ricevuto il primo sì dal Consiglio dei ministri. Ora un giro parlamentare e di raccolta dei pareri per poi tornare a palazzo Chigi per il sì definitivo (entro tre mesi).

Ma cos’è davvero il domicilio digitale e come funzionerà? Potrà sicuramente coincidere con la posta elettronica certificata, che però, finora è stata utilizzata per lo più da imprese e professionisti. Ma non ci si limiterà alla Pec, andrà bene qualsiasi canale telematico che rispetti le regole Ue in fatto di sicurezza.

I vantaggi per i cittadini vanno dal risparmio di tempo, alla possibilità di utilizzare il domicilio digitale per tutte le comunicazioni con valore legale (anche con privati). La novità unita al cosiddetto Pin unico, lo Spid, dovrebbe permettere una gestione interamente online delle pratiche. Nella relazione tecnica al provvedimento vengono stimati anche vantaggi economici per la P.a, con almeno 250 milioni l’anno grazie all’azzeramento delle spese postali. E poi spesso oggi la posta trasmessa via web si perde (“il 40% degli invii telematici effettuati dal responsabile della riscossione (Agenzia Entrate-Riscossione) fallisca”.

Ovviamente però c’è da finanziare l’infrastruttura che sta alla base del domicilio digitale. Si tratta di un Indice, una sorta di portale, che sarà lanciato già nel 2017 per essere operativo nei primi mesi del 2018 ed entrare a regime nel 2019 (al costo di circa 400mila). Come si più immaginare per la P.a. sarà un obbligo accettare un dialogo esclusivamente per via digitale, così come dovrà essere pronta alla moneta elettronica. Per il cittadino invece è tutto facoltativo.

A proposito, il decreto rafforza anche le regole per i pagamenti online, le sanzioni per chi, abilitato a fornire servizi online, sgarra (da un massimo di 40 mila euro si passa a 400 mila). E’ stato poi deciso di istituire un unico Difensore civico per il digitale, invece di prevederne uno in ogni amministrazione.

In Cdm sono stati esaminati in via preliminare anche altri due decreti ‘integrativi’, di aggiustamento, rispetto alle versioni originali già in vigore, sempre figlie della riforma della P.a. Si tratta dell’assorbimento del Corpo forestale nei carabinieri (per cui si rilevano solo modifiche tecniche) e del riordino dei porti.

(di Marianna Berti/ANSA)

Ultima ora

00:58Medico, Trump assume farmaci per capelli

(ANSA) - WASHINGTON, 16 GEN - Tra i farmaci assunti da Trump figurano la Propecia (finasteride) contro la caduta dei capelli e il Crestor (rosuvastatina) per abbassare il colesterolo. Lo ha detto il contro ammiraglio Ronny L. Jackson, medico della Casa Bianca, aggiungendo che il presidente trarrebbe vantaggi da una dieta con meno grassi.

00:55Calcio: Var irrompe in Fa cup e regala un gol al Leicester

(ANSA) - LONDRA, 16 GEN - Svolta storica nel calcio inglese dove, per la prima volta, un gol è stato assegnato con l'ausilio della Var, sperimentata nella Fa cup nell'attesa della sua introduzione anche in Premier League. Durante la partita fra Leicester e Fleetwood Town (squadra di III Divisione), vinta dalle 'Foxes' 2-0 e valida per il terzo turno, l'arbitro ha fatto ricorso al sussidio tecnologico e, dopo avere annullato in un primo momento la rete del 2-0 firmata da Kelechi Iheanacho, dopo 70" di consultazione, ha ribaltato la propria decisione, concedendo il gol del raddoppio che era stato realizzato al 32' del secondo tempo. Una rivoluzione nella terra dove è nato il calcio. Un "grazie" con tanti punti esclamativi è apparso sull'account Twitter ufficiale del Leicester. (ANSA).

00:51Medico, Trump assume farmaci per capelli

(ANSA) - WASHINGTON, 16 GEN - Tra i farmaci assunti da Trump figurano la Propecia (finasteride) contro la caduta dei capelli e il Crestor (rosuvastatina) per abbassare il colesterolo. Lo ha detto il contro ammiraglio Ronny L. Jackson, medico della Casa Bianca, aggiungendo che il presidente trarrebbe vantaggi da una dieta con meno grassi.

00:33Calcio: doppio Balo non basta, 2-2 in derby Costa Azzurra

(ANSA) - ROMA, 16 GEN - Una doppietta di Balotelli non basta al Nizza per aggiudicarsi in trasferta il derby della Costa Azzurra. Sul terreno del Louis II, a Montecarlo, finisce 2-2 con il Monaco, passato in vantaggio con Diakhaby (33'), ma raggiunto al 2' st e superato al 23' st dall'attaccante italiano, ora a quota 9 gol. Al 48' st Radamel Falcao mette tutti d'accordo e regala il definitivo 2-2 al Monaco. Nel tardo pomeriggio si erano disputate altre due partite della 21/a di Ligue 1: il Bordeaux è stato sconfitto in casa 2-0 dal Caen, in vantaggio al 44' st con Santini su rigore; il raddoppio è arrivato in pieno recupero, al 49', con Rodelin. Il Marsiglia, invece, ha sfruttato il fattore campo e superato 2-0 lo Strasburgo: gol di N'Jie al 34' st e Payet al 43' st. Nuova classifica: Paris Saint-Germain punti 53; Marsiglia 44; Monaco 43; Lione 42; Nantes; Nizza 31; Guincamp 39; Caen e Montpellier 27; Digione 25; Stade Rennais 25; Strasburgo 24; Bordeaux e Saint-Etienne 23; Lilla 22; Amiens e Troyes 21; Angers e Tolosa 19; Metz 12.(ANSA).

00:27Medico Casa Bianca, la salute di Trump è ottima

(ANSA) - WASHINGTON, 16 GEN - La salute di Donald Trump complessivamente è eccellente: lo ha detto il controammiraglio Ronny L. Jackson, medico della Casa Bianca, in un briefing sul primo checkup medico del presidente effettuato venerdì scorso. Anche la salute cardiaca è eccellente, ha aggiunto l'ufficiale medico, secondo cui Trump ha fortissime probabilità di completare il suo mandato senza problemi medici. Jackson ha fornito nel corso del briefing alcuni dati della visita: il presidente pesa 239 libbre (108,4 kg) mentre la sua pressione del sangue è 122/74. Donald Trump ha superato "estremamente bene" anche gli esami cognitivi (30 su 30), ha detto il medico. Se ci fosse stata la presenza dell'Alzheimer o di altri problemi mentali, ha aggiunto, i test lo avrebbero rivelato.

00:00Calcio: Ronaldinho si ritira, partita d’addio dopo Mondiali

(ANSA-AP) - SAN PAOLO (BRASILE), 16 GEN - Il fratello e agente del vincitore del Pallone d'Oro 2005, Roberto Assis, ha dichiarato che Ronaldinho lascia il calcio professionistico. Assis ha detto che la partita d'addio del fratello, che oggi ha 37 anni, molto probabilmente verrà disputata dopo la fine della Coppa del mondo in Russia, prevista il 15 luglio. Nel luglio dell'anno scorso, Ronaldinho, al termine di una partita-esibizione disputata in Cecenia, dichiarò che ormai si sentiva troppo vecchio per un certo tipo di calcio. 'Ronnie' aveva disputato l'ultima partita da professionista nel 2015, in Brasile, con la maglia del Fluminense. Nel corso della carriera ha vinto un titolo mondiale, nel 2002, una Champions con il Barcellona nel 2006 e il Pallone d'Oro. Ha pure giocato in Italia, con la maglia del Milan.

23:14Usa tagliano metà fondi all’agenzia Onu per i palestinesi

(ANSA) - WASHINGTON, 16 GEN - L'amministrazione Trump ha annunciato oggi di aver tagliato 65 dei 125 milioni di dollari destinati alla Unrwa, l'agenzia dell'Onu che assiste i profughi palestinesi. Lo rende noto il dipartimento di stato Usa in una lettera nella quale chiede all'agenzia un "riesame fondamentale" della sua attività. I restanti 60 milioni saranno erogati per impedire che l'Unrwa finisca il cash entro fine mese e chiuda. Era stato il presidente Donald Trump a minacciare il taglio dei fondi ai palestinesi se non fossero tornati al tavolo dei negoziati di pace con Israele.

Archivio Ultima ora